Un grande drago marino, una figura di serpente e poi rosoni e riqaudri nel grande mosaico di oltre venti mq di estensione 

Kaulon restituisce il più grande mosaico ellenistico del Sud

Monasterac (RC) - “L’antica Kaulon si riconferma la città dei mosaici”, è questo l’esordio di un esultante Francesco Cuteri, l’archeologo a cui si deve la scoperta di quello che, a una prima stima, definisce il più grande mosaico di epoca ellenistica scoperto nel sud di Italia, con la sua estensione di 20-25 metri quadrati. E il caso, o la fortuna, sembrano proprio averci messo lo zampino in questa scoperta avvenuta l’ultimo giorno della XXIV° campagna di scavo nell’antica colona magno-greca, situata nei pressi di Punta Stilo, nel comune di Monasterace, oggetto di indagine già dai primi del ‘900 e ininterrottamente dal 1998 ad oggi.

Gli archeologi stavano dissotterrando un ambiente termale monumentale, di un piano o più, e ubicato nei pressi di una ‘Casa matta’ risalente alla seconda guerra mondiale, risalente alla fine del 4 secolo avanti Cristo, le cui strutture erano crollate sul suolo: a poco a poco sono emerse dall’oblio del tempo una lunga piscina, la panca su cui gli avventori si sedevano, e alla fine l’ampio pavimento, che, sorpresa, anziché essere di coccio pesto era composto di un infinito numero di tessere che componevano uno splendido mosaico, in ottimo stato di conservazione.

All’ingresso della sala un tappeto a mosaico con un grande rosone floreale, e subito dopo un drago marino del tutto simile a quello rinvenuto sempre nella stessa area da Alfonso De Franciscis nella casa che da questo prese il nome, ma raffigurato in modo speculare, su fondo blu, e soprattutto tre volte più grande, sei metri per quattro a fronte di due metri per un uno; e accanto al grandioso drago la figura di un serpente e nove riquadri con decori floreali e vegetali.

Una scoperta straordinaria, ribadisce lo scopritore, in tutto il sud non se ne conoscono così grandi, forse solo quelle siciliane di Morgantina possono competere con queste. Ma dopo la scoperta la principale preoccupazione è la conservazione, per ora sono stati liberati due terzi dell’ambiente, ma già il tutto è stato re-interrato per preservarlo dagli agenti atmosferici. Servono 50mila euro già solo per il restauro del mosaico, senza tener conto di una necessaria copertura. Mosaico e terme potrebbero divenire il fulcro centrale dell’intero sito, occorre solo crederci e investire.

Venerdì 21 settembre 2012
Ore 14:51

Questa notizia è stata letta 3093 volte

Vai alla gallery
riceviamo e pubblichiamo
LA PROGRAMMAZIONE DI RTV È PRESENTE ANCHE SULLA RIVISTA TELESETTE

IN ONDA OGGI SU REGGIOTV

06:00

LE NOTIZIE DI IERI
Le notizie del giorno prima... per chi le avesse perse

06:26

APERTURA PROGRAMMI

06:30

RASSEGNA STAMPA

07:15

RASSEGNA STAMPA

08:00

NEWS DI IERI

08:30

TELEVENDITE

09:30

LA SANTA MESSA
in collegamento diretto con Telepace

09:45

TELEVENDITA

10:15

SMASHITS

11:00

LE NOTIZIE DI IERI
Le notizie del giorno prima... per chi le avesse perse

11:30

TELEVENDITA

12:30

CUCINA A SORPRESA

12:40

RASSEGNA STAMPA

13:50

ASPETTANDO IL TG

14:00

TG PRIMA EDIZIONE

14:40

TG PRIMA EDIZIONE

15:30

SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti

16:20

GLI SPECIALI DI REGGIOTV

17:30

TELEVENDITA

18:00

BORGO ITALIA

18:30

20 RIGHE - NOTIZIE E RACCONTI DI ATTUALITà - IP

18:50

TELEGIORNALE LIS
Realizzato della redazione di Rtv in collaborazione con la Sezione Provinciale ENS di Reggio Calabria e con il Patrocinio dell' Amministrazione Provinciale Settore Politiche Sociali

19:00

20 RIGHE - NOTIZIE E RACCONTI DI ATTUALITà - II P

20:00

TELEVENDITA

20:20

ASPETTANDO IL TG

20:30

TG EDIZIONE SERALE

21:15

CHISTI SIMU

22:50

ATLETI

23:20

ASPETTANDO IL TG

23:30

TG EDIZIONE NOTTURNA

24:00

SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti