Il 21 marzo e l'equinozio di primavera
ATTUALITA'

Astronomia, poesia, libertà, memorie, natura e religione

Il 21 marzo e l'equinozio di primavera

In pieno periodo di quaresima, l’astronomia e la religione cristiana tornano ad intrecciarsi in vista della Santa Pasqua. L’evento astronomico legato alla giornata del 21 marzo, l’equinozio di primavera, segna un punto cruciale nel calcolo della data della festa mobile che è la Pasqua in cui si celebra la Resurrezione di Gesù Cristo morto in Croce.
La data del giorno della Pasqua Cristiana, designato di anno in anno dal moto della Luna intorno alla Terra ed al Sole, è infatti profondamente legata al mutamento delle stagioni ed al movimento della Luna intorno alla Terra rispetto al Sole. Ancorchè noto che tale festa religiosa per eccellenza si celebri rigorosamente di Domenica, è altrettanto assodato che ciò non avvenga mai nella stessa data. Eppure, invece, di anno in anno il tratto ricorrente non è soltanto il settimo giorno della settimana, il giorno della Resurrezione settimanale e del riposo, ma anche il riferimento ad un plenilunio. Non si tratta di un plenilunio qualsiasi ma del primo plenilunio di primavera, ossia il primo successivo all’equinozio di primavera. Quest’anno la prima domenica successiva al primo plenilunio primaverile, che avrà luogo l’11 aprile, sarà il 16 aprile, giorno di Pasqua secondo il calendario Gregoriano (gli Ortodossi seguono il calendario Giuliano).
Dunque sollevando lo sguardo al cielo notturno proprio della settimana della Passione e della intensa liturgia della Santa Pasqua, sarà possibile incantarsi di fronte ad una luna piena, la prima della stagione, non a caso, del risveglio della natura e del Creato: la Primavera. Un fenomeno legato al moto di rivoluzione della Luna intorno alla Terra che ha cadenza mensile ma la cui eccezionalità è dovuta al fatto che è il primo dopo l’equinozio di Primavera, evento astronomico fissato al 21 marzo di ogni anno.
Ogni 21 marzo racchiude in sé tutti i semi di una nuova primavera con una forte carica simbolica come quella ascritta alla giornata della memoria e dell’impegno per le vittime di mafia promossa da Libera ma non solo. Semi in attesa nuovi versi da scrivere come di nuove barriere da abbattere per eliminare ogni forma di discriminazione, per sensibilizzare comunità e istituzioni a riconoscere dignità alla persona senza distinzione alcuna e a riconoscere nella differenza e nell’alterità una preziosa risorsa.

Affidare alla poesia le vibrazioni dell’anima, imprigionata e piegata o coraggiosa e ribelle al pregiudizio altrui. Perché la poesia accoglie anche la paura e la trasforma in un incontenibile respiro universale. La Poesia lascia liberi di essere; essa custodisce e non tradisce la dignità di ciascuna esistenza. Essa contribuisce al dialogo tra i popoli alla costruzione della Pace. La poesia è rinascita e il suo verso può guidare la parola, segnare la direzione e restituire, all’umano, l’umanità. Nel primo giorno di primavera proclamato dall’Unesco nel 1999 come Giornata Internazionale della Poesia e dalle Nazioni Unite come la Giornata Internazionale per l’Eliminazione delle Discriminazione Razziale, osino volare alto voci orfane di pregiudizio e figlie di libertà.

La Trentesima sessione di Parigi dell’Unesco del 1999 ha rivendicato per la poesia un luogo di condivisione e per il poeta un ruolo di ricettacolo di arti e filosofia. Anima delle diversità linguistiche, presidio delle lingue in pericolo di scomparsa, il poeta diventa il protagonista privilegiato della ricostruzione del dialogo tra il verso, il teatro, la musica, la danza l’arte e la cultura imbevuta di valori come la nonviolenza, l’uguaglianza, la libertà e la pace.

Tornando all’astronomia, dopo l’inverno, la durata del giorno e della notte tornano, infatti, ad equivalere e si fa ingresso nelle primavera mentre cambia di un’ora avanti il tempo legale, le giornate si allungano ed, in termini astronomici, l’equatore celeste e l’Eclittica (percorso apparente del Sole in un anno sullo sfondo celeste dove sono collocate le costellazioni dello Zodiaco) si intersecano. Ciò avviene due volte l’anno in occasione dei due Equinozi (Primavera 21 marzo con il Sole nei Pesci e Autunno 23 settembre con il Sole nella Vergine) che segnano le stagioni in cui giorno e notte hanno uguale durata.
Tale fenomeno astronomico si rapporta, infatti, alla vita dell’uomo attraverso l’alternarsi delle stagioni e dell’uguaglianza del giorno e della notte dal momento che in prossimità di entrambi questi eventi la lancetta dell’orologio sarà spostata un’ora indietro, anticipando rispetto all’estate di un’ora l’arrivo della notte, nel caso dell’equinozio di Autunno, ed un’ora avanti per allungare di un’ora di luce il giorno rispetto all’inverno, in vista dell’equinozio di Primavera.
Ma le stagioni sono quattro. L’inizio delle altre due stagioni, Inverno ed Estate, coincide con gli eventi astronomici dei Solstizi - in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione (latitudine) massima o minima - del 21 dicembre, il cosiddetto giorno più corto dell’anno ed esordio dell’Inverno, e del 21 giugno, il cosiddetto giorno più lungo dell’anno ed esordio dell’Estate.

Anna Foti
20-03-2017 16:51

NOTIZIE CORRELATE


03-05-2018 - CRONACA

Reggio, il bilancio della Polizia Ferroviaria dopo i 'ponti di Primavera'

Denunciato un cittadino extracomunitario
09-04-2018 - ATTUALITA'

L'agnello simbolo della Pasqua anche in cucina

Perché l'agnello è considerato l'emblema della Pasqua?
05-04-2018 - CULTURA

Il Museo Archeologico di Reggio a partire da Aprile e fino all'Estate resterà aperto anche il lunedì

Dopo il boom di visite registrato a Pasqua e Pasquetta
31-03-2018 - ATTUALITA'

Santa Pasqua 2018, il messaggio del Prefetto

Michele di Bari scrive ai reggini
30-03-2018 - ATTUALITA'

Reggio, Domenica di Pasqua e Lunedì dell'Angelo: aperture straordinarie del Castello Aragonese e della Pinacoteca Civica

Lo comunica l'Assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Artistico e Culturale guidato da Irene Calabrò

ULTIME NEWS

CRONACA

Omicidio Vinci, volevano che i vicini cedessero loro il terreno: al rifiuto, la risposta fu l'autobomba DETTAGLI/FOTO

Limbadi (Vibo Valentia). Un'azione messa in atto per fare cedere la famiglia Vinci-Scarpulla alle loro richieste estorsive: è questo, secondo la Dda di Catanzaro, il movente dell'attentato, messo in atto con una bomba collocata sotto la loro automobile ed azionata con un radiocomando a distanza, in cui il 9 aprile scorso a Limbadi fu ucciso Matteo Vinci, di 42 anni, e gravemente ferito il padre Francesco, di 70. Le motivazioni dell'attentato vengono indicate nel provvedimento col quale la Dda di Catanzaro ha disposto il fermo delle sei persone, appartenenti alla famiglia Mancuso-Di Grillo, eseguito dai carabinieri di Vibo Valentia e del Ros, nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Matteo Vinci ed il ferimento del padre: Domenico Di Grillo, di 71 anni, e la moglie, Rosaria Mancuso, di 63; le figlie Rosina e Lucia Di Grillo, di 37 e 29 anni; Vito Barbara, di 28, marito di Lucia Di Grillo, e Salvatore Mancuso, di 46, fratello di Rosaria Mancuso. Oggetto delle richieste estorsive rivolte dai Mancuso-Di Grillo alla famiglia Vinci sarebbe stata la cessione di un terreno limitrofo ad alcuni fondi di loro proprietà. La resistenza da parte della famiglia Vinci nel non volere cedere il terreno, prolungatasi per anni ed accompagnata da varie minacce ed intimidazioni, sarebbe stata la causa scatenante della reazione da parte della famiglia Mancuso-Di Grillo, con la messa in atto dell'attentato compiuto la sera del 9 aprile. I fermi sono scaturiti dalle indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Vibo Valentia e del ROS. Gli indagati, oltre all’azione omicidiaria del 9 aprile, devono rispondere anche del tentativo di omicidio perpetrato ai danni di Francesco Vinci il 30 ottobre 2017 a Limbadi, in cui lo stesso era stato vittima, sotto la minaccia di una pistola, di una feroce aggressione con un forcone e un’ascia. Le indagini, svelando gli interessi criminali dei fermati, hanno consentito agli inquirenti di appurare che i tutti i violenti fatti criminali perpetrati rientravano in un feroce piano estorsivo dei MANCUSO ai danni dei VINCI, in atto dal 2014, finalizzato all’acquisizione della vasta proprietà terriera dei VINCI, confinante con quella dei MANCUSO, determinati all’acquisizione ad ogni costo della proprietà tanto da ricorrere per il raggiungimento dello scopo a qualsiasi mezzo tra cui l’eliminazione fisica di tutti coloro che avessero intralciato il loro disegno criminale. Nel complesso le attività svolte hanno consentito, durante la fase investigativa, di procedere all’arresto per detenzione di armi e munizioni di due degli odierni fermati, Domenico DI GRILLO nell’immediatezza dell’attentato omicidiario del 9 aprile scorso, trovato in possesso di un fucile da caccia con 40 proiettili acclusi, e Rosaria MANCUSO con una pistola ed un fucile automatico con oltre 200 proiettili di vario calibro, armi nella effettiva ...
CRONACA

Omicidio Vinci, quando Salvatore Mancuso disse a Klaus Davi: "la 'ndrangheta non morirà mai" VIDEO

Limbadi (Vibo ...
ATTUALITA'

'Ndrangheta. Autobomba di Limbadi, arrestati i vicini di casa di Matteo Vinci NOMI/FOTO/VIDEO

Limbadi (Vibo Valentia). ...
CRONACA

'Ndrangheta, omicidio Vinci: i Carabinieri eseguono 6 fermi contro esponenti cosca Mancuso VIDEO

Limbadi (Vibo ...
CRONACA

Intimidazione a Grotteria. Croci in portone d'ingresso abitazione noto avvocato penalista

Grotteria (Reggio Calabria). Persone non identificate, a Grotteria, nella Locride, hanno tracciato, usando una bomboletta spray di colore nero, due croci sul portone d'ingresso ...
ATTUALITA'

Oggi sul tema delle dipendenze grava un deficit di considerazione istituzionale

di Guido Leone*. Vi drogate?Siete alcolisti o vittime del gioco o di internet? Magari siete anche giovani o giovanissimi? Problemi vostri, anzi affari vostri, ché nemmeno più le ...
CRONACA

Cadavere in decomposizione trovato sul greto di un fiume

San Pietro in Guarano (Cosenza). Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato trovato sul greto del fiume Crati nel territorio di San Pietro in Guarano. Le condizioni del corpo, ormai in putrefazione, non hanno consentito al ...
ATTUALITA'

Trame.8. Tizian: "politica sostenga progetto del tribunale dei minori di Reggio"

Lamezia Terme (Catanzaro). Dalla riflessione sul terzo scioglimento del consiglio comunale lametino alle ramificazioni della ‘ndrangheta in Emilia scovate grazie alle inchieste di un gruppo ...
ATTUALITA'

Sanità in Calabria, l'ANISAP: "i tagli di Scura rischiano di affossare gli ambulatori, intervenga la magistratura"

Reggio Calabria. "Aggiotaggio? Ci vuole una commissione di inchiesta. Scura con le sue decisioni ha abbassato drasticamente ...
POLITICA

Accoglienza, l'europarlamentare Ferrara in visita a Riace: "un modello da replicare altrove"

Riace (Reggio Calabria). Nella giornata di ieri, l’eurodeputata del MoVimento 5 stelle, Laura Ferrara ha incontrato il sindaco di Riace, Mimmo Lucano. Una visita nel ...
CRONACA

Imbrattato con delle croci il portone dello studio di un avvocato

Reggio Calabria. Ignoti hanno tracciato, usando una bomboletta spray di colore nero, due croci sul portone d'ingresso dello studio legale dell'avvocato penalista e civilista, Domenico Lupis. A denunciare l'atto ...
CRONACA

Il bilancio della Guardia di Finanza, in 17 mesi scoperti ben 247 evasori

Catanzaro. La scoperta di 247 evasori totali, con una base imponibile complessiva di oltre 1,1 miliardi di euro; l'arresto di 45 persone accusate di corruzione, concussione e peculato, con la denuncia di oltre ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
RASSEGNA STAMPA
SU IL SIPARIO!
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 22.30

Suonava l'anno
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Degrado di una citta’
  • problema orti
  • Rassicurazioni circa il servizio porta a porta
  • Perdita d’acqua in via sbarre inferiori
  • incivili analfabeti
  • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
idomotica
viola
Italpress