Rubinetti a secco:
ATTUALITA'

La denuncia di alcuni cittadini del Centro storico, Tremulini, Sbarre, Sant'Anna

Rubinetti a secco: "un'oscenità tutta reggina. Palazzo San Giorgio esca dal mutismo colpevole"

riceviamo e pubblichiamo:
Mutismo colpevole ed oltraggioso nei confronti di decine di migliaia di esseri umani in carne ed ossa stremati, ormai da tre mesi, dall'assenza di una regolare distribuzione dell'acqua. E' questa la principale responsabilità addebitabile all'Amministrazione Falcomatà che, raggirando l'opinione pubblica, ha adottato, fin dalle prime ore in cui è esplosa l'emergenza idrica in gran parte della città, il 23 gennaio scorso, un comportamento vigliacco sfuggendo ai propri doveri di chiarezza e trasparenza.
Il muro di gomma eretto da Palazzo San Giorgio non ha giustificazioni e deve, obbligatoriamente, essere abbattuto, da tutte le componenti interessate: cittadini, forze politiche di opposizione, associazioni, magistratura, Prefettura. Il diritto a vedersi garantito il servizio idrico, pagato versando cifre esose, è essenziale, primario, elementare. Il suo mancato riconoscimento qualifica, in maniera definitiva ed inequivocabile l'impalpabilità degli attuali amministratori.
Finalmente, la scorsa settimana, abbiamo assistito alla levata di scudi da parte di un paio di consiglieri comunali della minoranza: Mary Caracciolo (Forza Italia) e Massimo Ripepi (Fratelli d'Italia). La prima, rendendo nota la presentazione di un'interrogazione all'assessore Angela Marcianò ed al consigliere delegato Paolo Brunetti, preannunciando che, in caso di mancata risposta, si attiverà per compiere ulteriori passi che, a questo punto, attendiamo con ansia e speranza. Il secondo, mettendo il dito nella piaga di una gestione del problema idrico palesemente irresponsabile ed inconsistente.
Silenzi inammissibili che hanno permesso di ben comprendere quale sia l'approccio insultante esibito da Falcomatà e compagni: evidentemente impreparati nella conduzione della "cosa pubblica", hanno giocato a nascondino sottraendosi alle responsabilità di coloro che si assumono, volontariamente, l'onere, di guidare una comunità. Non una parola dal sindaco; una striminzita difesa d'ufficio, ormai risalente all'inizio di febbraio, pronunciata da Brunetti; una generica, quanto risibile, presa in carico dell'impegno a risolvere il drammatico inghippo da parte della Marcianò. Un incubo per i cittadini lasciati soli anche dall'associazionismo, o presunto tale, pronto ad esporsi su tutto, dalla querelle Parco Caserta a quella riguardante le selezioni per "Castore" e"Polluce", ma non su un disservizio che pone Reggio Calabria in uno asfittico stato da Terzo Mondo.
Nemmeno un sospiro da coloro che un tempo "non tacevano". Nulla di nulla. L'esposto che, stando alla versione fornita da Palazzo San Giorgio, sarebbe stato presentato alla Procura della Repubblica appare, alla luce dell'insopportabile indifferenza esibita dagli amministratori, una ulteriore presa in giro: scaricano la responsabilità su Sorical? Bene, mostrino coraggio e vadano fino in fondo rendendo partecipi i cittadini di quale sia lo stato dell'arte della presunta trattativa con l'azienda che si occupa della gestione del servizio idrico. La mettano spalle al muro se è vero, come dicono, che il nodo da sciogliere è costituito dalla necessità di sostituire un tratto di condotta adiacente il costruendo Palazzo di Giustizia.
Impongano con rapidità ed efficacia gli interessi dei contribuenti che rappresentano, dimostrino carattere (fino al momento non pervenuto) e risolvano un problema che, per la sua enormità, se fosse stato gestito da soggetti politici capaci ed esperti, avrebbe trovato il suo naturale epilogo positivo in un paio di giorni. Perdurando questa indegna condizione cui noi cittadini del centro storico, di Sbarre, di Tremulini, di Sant'Anna e di tante altre zone, siamo, nostro malgrado, sottomessi, l'invito rivolto ai consiglieri dell'opposizione è di mettere in atto tutto ciò che in loro potere: chiedano con forza che una seduta del Consiglio Comunale sia dedicata alla vergognosa faccenda. Sarebbe l'occasione propizia, sia sul piano formale che sostanziale, per ascoltare, nella sede deputata, la verità dei fatti: onere, finora non assolto, dal sindaco Falcomatà, dall'assessore Marcianò, dal consigliere delegato Brunetti.
Nascondersi dietro l'alibi di comodo secondo cui a Reggio già da decenni si registra una endemica carenza idrica costituisce un abuso della credulità popolare, un falso storico: noi, residenti nelle suddette aree della città, abbiamo, come detto, cominciato a subire il problema tre mesi addietro e reclamiamo a gran voce un immediato superamento delle difficoltà alle quali l'indecorosa ignavia dell'Amministrazione ci sta obbligando. I membri dei Gruppi consiliari della minoranza, in caso di assenza di risposte credibili, dimostrino personalità: siano pronti ad occupare l'Aula e si facciano carico, sulla scorta di quanto prevede il loro mandato di oppositori, dei bisogni di una consistente fetta della popolazione.
Analoga richiesta formuliamo a quei Movimenti e Partiti che, pur non avendo componenti eletti in Consiglio Comunale, si sono recentemente mobilitati su altri temi che toccano gli interessi della cittadinanza. Abbiano, pure essi, la consapevolezza, che quello della mancanza di acqua, costituisce la preoccupazione più irritante patita dalla città. E' sulle modalità dell'approccio ad essa che si gioca, ai nostri occhi, la credibilità di tutti: amministratori ed oppositori. E ci auguriamo, naturalmente, che gli organi di informazione ci forniscano il supporto necessario per incalzare, senza tregua, l’Amministrazione Comunale su questa delicatissimo argomento.
Cittadini del Centro storico, Tremulini, Sbarre, Sant’Anna
19-04-2017 10:54

NOTIZIE CORRELATE


30-04-2017 - POLITICA

Primarie Pd, si conferma intorno ai 16mila votanti l'affluenza su scala provinciale

Esultano i renziani a Reggio città: alle urne quasi 5.400 persone, il 76,5% ha scelto l'ex premier
30-04-2017 - SPORT

Playout, la Viola si aggiudica la gara 1 a Chieti con il risultato di 93 a 95

Prossima sfida ancora a Chieti martedì 2 maggio
30-04-2017 - CULTURA

Al Mustrumu la giornata mondiale del Jazz

Un programma su due giorni
30-04-2017 - CRONACA

Intimidazione a gelateria "Sottozero". Armato di fucile fa irruzione nel locale ancora aperto

Sull'episodio indaga la Polizia di Stato
30-04-2017 - CULTURA

La Barcelona Gipsy balKan Orchestra e il mito di Giufà chiudono il Festival MigrArtes al Miramare

Ospite stasera musicisti con diverse provenienze ma con sede a Barcellona

ULTIME NEWS

SPORT

Lega Pro, Reggina: missione compiuta. La salvezza arriva con un turno d'anticipo

REGGIO CALABRIA - Obiettivo centrato. La Reggina è matematicamente salva. Grazie al pareggio conquistato ad Andria e alla concomitante sconfitta dell’Akragas (k.o. contro la Juve Stabia, ...
CRONACA

'Ndrangheta, operazione "Eracle". La passione "deviata" per i cavalli si consumava nella "Scuderia Condello"

Reggio Calabria. Una passione per i cavalli, dietro alla quale in realtà si celerebbero fini ben diversi da quelli legati ...
CRONACA

Impresa edile ancora intimidita nel vibonese

MIleto (Vibo Valentia). Terza intimidazione in pochi giorni all'impresa edile Cooper Poro di Rombiolo, impegnata in alcuni interventi nella città per l'installazione di isole ecologiche. Ignoti hanno dato fuoco ad una rete di plastica del cantiere di via ...
CRONACA

'Ndrangheta. Operazione "Eracle", arrestate altre 4 persone: c'è anche figlio boss "Supremo" FOTO/VIDEO

Reggio...
CRONACA

Reggio, la Polizia arresta l'autore dell'incendio dell'autovettura del parroco di Bocale VIDEO

Nella prima mattinata ...
CRONACA

Stalking, lesioni personali e furto aggravato in danno alla ex-compagna: arrestato 48enne di Palmi

Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Palmi, sempre su disposizioni dell’Autorità Giudiziaria di Palmi, hanno eseguito l’Ordinanza di Misura ...
CRONACA

Rosarno, minacce e percosse ai danni della moglie e dei figli: arrestato 49enne

Elevata l’attenzione della Polizia di Stato verso gli spregevoli reati perpetrati in ambito familiare, nonché contro donne e minori. Ieri, personale del Commissariato di P.S. di Gioia ...
CRONACA

Estorsione mafiosa, arrestato imprenditore reggino di 51 anni

Nella giornata di ieri 28 Aprile 2017, a Sant’Eufemia d’Aspromonte, su disposizione della Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa – N.O.R. di Gioia Tauro, in ...
CRONACA

Africo Nuovo. Nascosti sotto la sabbia in spiaggia, i carabinieri rinvengono 6 kg di droga e una pistola FOTO

Africo Nuovo (Reggio Calabria). Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti le armi e gli stupefacenti. Tale attività, che negli ultimi mesi si è concentrata soprattutto nelle aree rurali dell’entroterra della locride, ha consentito dall’inizio dell’anno di ritrovare numerose armi e munizioni, in particolare nelle zone periferiche dei comuni del circondario di Locri. Al fine di arginare ulteriormente il fenomeno, i servizi citati sono stati disposti anche per la fascia costiera, nei comuni ricadenti nella parte sud della giurisdizione compresi tra l’area grecanica e capo Bruzzano. In tale ambito, i Carabinieri della Compagnia di Bianco ed in particolare della Stazione di Africo Nuovo, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di un rastrellamento in un tratto di spiaggia di quel comune, hanno rivenuto in un terreno demaniale, occultati in più punti e sotto circa 30 centimetri di sabbia: - 6 involucri di plastica trasparente termosaldata, contenenti oltre 6 kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana; - 1 pistola cal. 44 perfettamente funzionante e con relativo munizionamento; - 1 astuccio contenente diversi grammi di cocaina. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro in attesa dei conseguenti accertamenti tecnici e tossicologici che saranno disposti ...
CRONACA

Melito: mette fuoco a saracinesca di un bar, sorpreso e arrestato FOTO/VIDEO

Melito Porto Salvo (Reggio Calabria). Nella nottata del 28 ...
CRONACA

Rubano energia elettrica per alimentare giardino, arrestati padre e figlio FOTO

Nel pomeriggio del 27 aprile 2017, in Oppido ...
CRONACA

Oppido Mamertina, i Carabinieri scoprono e sequestrano piantagione di circa mille piante di cannabis: arrestato 39enne FOTO/VIDEO

Oppido Mamertina (Reggio Calabria). Circa mille piante di canapa indiana scoperte e sequestrate. Una persona finita in manette, in flagranza di reato. È questo il bilancio dell'operazione contro la produzione e il traffico di droga, portata a termine dai Carabinieri della Stazione di Castellace di Oppido Mamertina agli ordini del Maresciallo Ordinario Armando VENTURA, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”. Operazione che rientra nella mirata strategia operativa elaborata dal Comando Provinciale dell’Arma di Reggio Calabria e che dall’inizio dell’anno, ha consentito di rinvenire e porre sotto sequestro numerose piantagioni, ubicate nelle zone più impervie del territorio pre-aspromontano ricadente nella giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Palmi diretta dal Capitano Antonino SPINNATO. Martino Caruso, 39 anni, è il nome della persona arrestata. Deve adesso rispondere dell'accusa di produzione, coltivazione e traffico di ingente quantità di sostanza stupefacente. Residente in zona e con precedenti in materia di sostanze stupefacenti, i carabinieri lo ha o sorpreso all’interno di un’area demaniale sita in località “Gambarella” di Castellace di Oppido Mamertina, nell’atto di coltivare una piantagione, di un’estensione di circa 300 metri quadrati, costituita da 975 piante di canapa indiana - del tipo “cannabis indica” - dell’altezza media ciascuna di 50 centimetri e per un peso complessivo di circa 50 kg di stupefacente. Lo stupefacente rinvenuto ed il materiale vario per l’irrigazione delle piante è stato sottoposto a sequestro e l’arrestato al termine delle formalità di rito è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Palmi. L’operazione odierna testimonia ancora una volta la costante presenza sul territorio della Città di Reggio Calabria e della sua ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

PIANETA DILETTANTI
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
CITYNOW
The easy way to enjoy your life
TG EDIZIONE SERALE
differenziamola
DIRETTA STREAMING

OGGI SU RTV

15.30 Eureka

19 Partita Viola

21.15 FuoriGioco

Sms/Whatsapp 3938709860
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Stada pericolosa
  • Votiamo con la nostra testa
  • Luci spente svincolo autostrada Spirito Santo
  • Luci spente svincolo autostrada Spirito Santo
  • Turismo e CULTURA a RC?
  • Acqua non potabile
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
viola