ATTUALITA'

La nota di una telespettatrice

"La palla avvelenata (come i cittadini in questa città non contino nulla): Via Cappuccinelli atto II"

Riceviamo e pubblichiamo. Breve premessa: giugno 2017. Lo stabile (ex liceo scientifico Da Vinci) viene riempito frettolosamente di brandine e materassi, i residenti si allertano dato i continui sbarchi di profughi, raccolgono firme per evitare che in una zona tanto centrale ed ad altissima densità abitativa e non solo, venga creata una struttura di prima accoglienza che tanti danni porta, come abbiamo visto, anche e soprattutto a coloro che la abitano. Risposta del Sindaco in consiglio Comunale: il problema di Via Cappuccinelli non esiste. Un privato ha dato disponibilità di alloggi ma non c’è nessuna autorizzazione da parte del Comune e, che lui ne sappia, nemmeno dalla Prefettura. Discorso chiuso. Agosto 2017: riprendono ferventi i lavori nello stabile. Lavori importanti, strutturali, che creano anche disagi ai residenti. Innumerevoli richieste di interventi andate a vuoto , PEC di denunce per occupazioni abusive mai prese in considerazione, e tanto altro. Settembre 2017: i cittadini vanno in cospicua delegazione dall’assessore avv. Castorina e in Prefettura. In Comune nessuno sa nulla. L’assessore risponde che il bando è della Prefettura e non trattandosi di minori, il Comune non è interessato. Tutti aspettiamo notizie riguardo gli interventi dei vigili urbani più volte chiamati, nessuno si fa mai vivo. Nessuno sa nulla. Abbandonati al solito fai da te. La Prefettura ci garantisce che non appena sarà presa una decisione saremo avvisati. Intanto i lavori continuano alacremente. Ottobre 2017: la Prefettura ci notifica che il bando se pur chiuso al 5 settembre, è ancora in via di definizione e che il dirigente ha consegnato una relazione relativa alla gara in corso per l’affidamento di MINORENNI NON ACCOMPAGNATI, ,presso strutture in città o in provincia . La palla passa al Comune.
Ora io mi domando: perché deve essere tutto sempre complicato, sempre tortuoso e di difficile comprensione? Perché non si possono avere mai dei confronti diretti e chiari con le Istituzioni? Perché ci devono sempre lasciare il beneficio del dubbio? E poi , questo dubbio che ci rimane, questa incertezza , non è logico pensare che porti qualcosa di quanto meno poco chiaro o confuso? Ci dicono di dover avere fiducia nelle Istituzioni, ci dicono di essere vicini alle necessità dei cittadini, ci dicono che ci dobbiamo sentire coadiuvati nella costante ricerca del miglioramento, che la politica è dalla parte di noi tutti, che le forze di vigilanza sono solerti nell’intervento e nelle richieste di aiuto o di conforto o disposte a chiarimenti. Dicono tutto e fanno esattamente il contrario. Ecco perché è ormai uso e costume di tutti badare sempre più ai fatti propri, a chiudersi nell’egoismo. Dove sta la cosiddetta società civile che dovrebbe essere coordinata e supportata in primis da chi ci governa, e da chi ci dovrebbe coordinare? Ecco perché si instaura e si insinua l’ormai radicato concetto del favoritismo. Ottenere qualcosa per vie chiare e manifeste è impensabile. Si chiede aiuto all’amico che è amico dell’amico per sapere ciò che ci spetta di diritto. Si chiedono informazioni da chi distorce la verità al sol fine di confonderci ancor di più per intricare la matassa dei favoritismi ed avvelenare la palla! Sarebbe estremamente facile: Il cittadino chiede aiuto, l’autorità risponde chiaramente, con fermezza e decisione, senza ritornare su i suoi passi quando più le fa comodo o a seconda delle necessità di pochi. Ma non è così. Forse anche questo è lo spirito mafioso. Dove non c'è trasparenza, dove tutto è costruito di nascosto, senza risposte o solo con vaghi accenni destinati a restare tali, spesso si annida il torbido. Chi non ha niente da nascondere dichiara ciò che fa con fermezza perché è dalla parte del giusto e della legge, chi invece tergiversa e si arrampica sugli specchi, aspettando il momento propizio per dichiararsi, ha qualcosa da nascondere o comunque non è una persona decisa che aspetta solo l'evolversi degli eventi per non addossarsi le responsabilità.
E così siamo al 14 novembre... In una via Cappuccinelli che sembra investita da un uragano. Dove gli interventi tecnici fino ad oggi non hanno portato a nulla, dove scorrono fiumi di fogna tra buche e avvallamenti. Il palazzo ex scientifico è ancora in rimodernamento, nessun vigile è mai venuto, nessuna risposta dal Comune da cui aspettiamo la data per un incontro. Ogni tanto arriva qualcuno col camion espurgo, alza le spalle e dice.... Ma come fate a vivere qui?.... Ecco sig Sindaco, lo chiedo a lei che ha la palla avvelenata in mano.... Ci dia qualche risposta o qualche consiglio.... Dopotutto facciamo parte della città metropolitana... Sig Sindaco... Via Cappuccinelli è a trecento metri dal museo.... Sa di che parlo? O lei non la conosce? Venga a farci una visita... La prego sarà un piacere! Lei che è sempre stato disponibile ad ascoltare la voce dei cittadini, nei consigli aperti o durante gli appuntamenti in Comune, ci dia la possibilità di incontrarla, anche qui se le fa comodo, in questa via frequentatissima dalla mattina alla sera tanto martoriata ed ormai invivibile..... Si renda conto di persona cosa significherebbe un centro accoglienza qui dove il torrente di melma, il caos delle macchine il passaggio dei camion, la quantità di scuole e l'altissima densità abitativa fanno di questa strada un punto cruciale della nostra città ... Grazie.
Cristina Postorino


14-11-2017 17:38

NOTIZIE CORRELATE


23-06-2018 - ATTUALITA'

Votata all'unanimità dalla Conferenza Nazionale delle Presidenti delle CRPO la proposta di modifica alla legge 4/2018. La soddisfazione di Cinzia Nava

L'obiettivo è contribuire al rafforzamento del sostegno all'autonomia economica delle donne vittime di violenza
23-06-2018 - ATTUALITA'

Reggio, torna l'Assemblea itinerante del Laboratorio politico Patto Civico

L'appuntamento è fissato per Lunedì 25 giugno
23-06-2018 - ATTUALITA'

Reggio, l'area 'Gallico-Camping' ritorna balneabile

Lo comunica l'Arpacal
23-06-2018 - CRONACA

Incidente nella notte a Catanzaro, muore un 20enne

Fatale l'impatto, il giovane è morto sul colpo

ULTIME NEWS

CRONACA

Gioia Tauro. Paura per una presunta bomba, in realtà potrebbe essere un dispositivo di segnalazione per navi con immigrati clandestini

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Una sospetta apparecchiatura illegale, di quelle utilizzate ...
CRONACA

Aveva aggredito un giocatore del Gallico Catona: Daspo ad un dirigente dell'ASD Siderno

Ferma l’azione del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo il deprecabile episodio del 22 aprile scorso, relativo all’aggressione subita da un giocatore della ...
CRONACA

Reggio, arrestato il nipote del boss di 'ndrangheta Giovanni Tegano

Reggio Calabria. Nella mattina odierna, al culmine di accurate indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore della Repubblica dr. Giovanni Bombardieri, gli investigatori ...
CRONACA

Rosarno, 32enne investe con l'auto un uomo che lo aveva filmato mentre gettava rifiuti in un corso d'acqua: arrestato FOTO/VIDEO

Nella notte del 22 Giugno 2018, a Rosarno (RC), su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso nella giornata di ieri 21 giugno 2018 nei confronti di cittadino rosarnese, ANDREACCHIO Alessandro, di 32 anni, poiché ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina e tentato omicidio ai danni di un turista di nazionalità svizzera, D. A. di anni 54. I fatti che hanno portato al fermo di indiziato di delitto a carico di ANDREACCHIO risalgono al pomeriggio di ieri 21 giugno quando i militari della Compagnia di Gioia Tauro, a seguito di una telefonata giunta all’utenza di pronto intervento 112, apprendevano che presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile era stato trasportato, in codice giallo, un cittadino svizzero che riferiva di essere stato poco prima investito da un giovane italiano mentre si trovava in località Marina di Rosarno. Le immediate attività info – investigative, svolte sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, e sviluppate attraverso l’escussione della vittima e dei testimoni nonché mediante l’analisi tecnica dei dati informativi acquisiti nei momenti successivi ai fatti, consentivano in poco di tempo di accertare che, alle 14.30 circa di ieri, l’ANDREACCHIO, dopo aver minacciato e colpito violentemente il cittadino svizzero allo scopo di sottrargli il telefono cellulare con cui quest’ultimo lo aveva poco prima ripreso mentre scaricava illecitamente rifiuti lungo il margine di un limitrofo corso d’acqua, lo aveva intenzionalmente investito con la sua autovettura, dandosi poi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce. La vittima, che era riuscita comunque a riprendere in un video le fasi salienti dell’aggressione e dell’investimento, immagini poi rivelatesi utili ai fini investigativi, a seguito dell’impatto era stata trasportata presso il Nosocomio Civile di Gioia Tauro per le cure del caso, riportando gravi lesioni agli arti superiori. Il fermo, emesso dalla Procura della Repubblica all’esito del grave quadro indiziario delineatosi a carico dell’indagato, è stato eseguito dopo poche ore dall’evento tanto che l’arrestato, a formalità di rito espletate, è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria ...
CRONACA

Reggio. Operazione Emme 3, Francesco Malara chiarisce: "dimostrerò la mia estraneità ai fatti"

Riceviamo e pubblichiamo la nota diramata dal Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte Francesco Malara: "In data 20/06/2018, mi è stato notificato ...
SPORT

Reggina, ecco l'attaccante: preso Piergiuseppe Maritato

Reggio Calabria. La Reggina di Cevoli inizia lentamente a prendere forma. Dopo gli arrivi di Salandria e Navas, ieri è stata la volta di Piergiuseppe Maritato. L’attaccante, nato a Cetraro, ha firmato un contratto annuale. Maritato, 29 ...
POLITICA

Tilde Minasi: "Le critiche nei confronti di Salvini sono strumentali"

Reggio Calabria. "Fa piacere registrare da più parti (o meglio da un unico lato a voler essere precisi!) critiche, più che costruttive, distruttive, all'indirizzo di Matteo Salvini. Siamo, infatti, ...
CRONACA

Gioia Tauro, arrestato 16enne responsabile di una rapina aggravata ai danni del negozio Splendidi & Splendenti

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla ...
ATTUALITA'

Sanità convenzionata. In attesa di importanti novità, resta compatto il fronte della battaglia

Reggio Calabria. Contratti il cui valore è pari a quello della “carta straccia”. Finora, nessuna struttura li ha sottoscritti. Il mancato cedimento da ...
CRONACA

Gioia Tauro, sorpreso dai Carabinieri con 1,5 kg di canapa indiana: arrestato 29enne

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di mercoledì, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di sostanze ...
CRONACA

Villa San Giovanni, la Polizia Ferroviaria arresta per evasione un 56enne sottoposto agli arresti domiciliari

Villa San Giovanni. Nei giorni scorsi, in Villa San Giovanni, il personale della Polizia di Stato in servizio presso la locale Polizia ...
CRONACA

Falsi disabili tra i dipendenti per ottenere finanziamenti europei, scoperta truffa milionaria in Calabria

Catanzaro. Beni per oltre 2 milioni 500.000 euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza in esecuzione di un provvedimento emesso dalla ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
VIOLA A2.0
ATLETI
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15 Film

Antonio - Il Santo dei miracoli

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • Degrado di una citta’
    • problema orti
    • Rassicurazioni circa il servizio porta a porta
    • Perdita d’acqua in via sbarre inferiori
    • incivili analfabeti
    • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Basta vittime 106
    Italpress
    idomotica
    viola