Caso Riedo, Trenitalia replica a Klaus Davi
ATTUALITA'

Il massmediologo si dice convinto che le infiltrazioni ci siano

Caso Riedo, Trenitalia replica a Klaus Davi

Trenitalia ha inviato a Klaus Davi una articolata precisazione in merito all’inchiesta a puntate “Ferrovie della Ndrangheta” che lo stesso rende nota. La società non entra nel merito di alcuni punti sollevati dal massmediologo, in primis il fatto che ‘vengano pagati numerosi boss senza essere mai andati a lavorare” poiché la giudica di eventuale competenza della’ Autorità Giudiziaria cosi come per altre presunte irregolarità amministrative segnalate da numerosi operai nei riguardi delle rispettive società . Klaus Davi preannuncia altri capitoli della inchiesta e conferma di voler andare avanti e si dice convinto che le infiltrazioni ci siano, ma ringrazia comunque la società Trenitalia per la disponibilità dimostrata.

BANDO DI GARA
Il bando di gara per la pulizia dei treni e degli impianti industriali di Trenitalia (https://ted.europa.eu/TED/notice/udl?uri=TED:NOTICE:143250-2017:TEXT:IT:HTML&src=0) è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea ad aprile 2017. L’obiettivo della gara, a procedura aperta e suddivisa in cinque lotti, era quello di sottoscrivere Accordi Quadro con gli operatori del settore negli impianti di Trenitalia, distribuiti sul territorio nazionale.
Uno dei cinque lotti del bando, denominato DPLH Servizio Universale 9, riguarda la pulizia dei treni e degli impianti industriali di Trenitalia situati in Calabria. Il valore economico di questo era di oltre 7 milioni e 800mila euro. Durata tre anni.
Per la partecipazione alla gara, le imprese dovevano possedere i requisiti di ordine morale, capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, come previsto dalla normativa vigente.
Nel bando di gara era inoltre inserita la clausola sociale, prevista dal Codice degli Appalti, in modo da promuovere la stabilità e la continuità occupazionale del personale impiegato dalla ditta che in precedenza svolgeva lo stesso servizio.

AGGIUDICAZIONE
La gara è stata aggiudicata ad aprile 2018 secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, nel pieno rispetto della disciplina europea e nazionale di recepimento contenuta nel Codice degli Appalti e delle regole di gara. L’utilizzo di questo criterio ha l’obiettivo di evitare che il prezzo possa costituire l’unico elemento discriminante ai fini della scelta del vincitore della gara e a valorizzare adeguatamente anche la componente qualitativa dell’offerta. Inoltre, ai fini dell’attribuzione dei punteggi relativi alla componente economica, è stato fatto ricorso alla cosiddetta formula bilineare che, prevista nelle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), ha lo scopo di scoraggiare ribassi eccessivi. Viene così garantita la qualità dell’offerta ed evitata una eccessiva compressione del costo del lavoro.
È risultato aggiudicatario il Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI) costituito dalla mandataria Service Key SpA e da Zenith Services Group Srl (ribasso 0,50%), dopo che la Commissione di gara ha valutato attentamente le cinque offerte pervenute. Prima della stipula dell’Accordo Quadro, sono state effettuate le verifiche previste dalla disciplina vigente (requisiti di ordine morale, capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa) che hanno dato esito positivo e che hanno consentito di accertare l’assenza di motivi ostativi alla stipula del contratto con l’impresa vincitrice.
In particolare, nei confronti della società e delle persone fisiche che secondo la disciplina vigente assumono rilievo ai fini della verifica di eventuali situazioni ostative alla sottoscrizione del contratto, è stata verificata, tra l’altro:

l’assenza di condanne ai sensi del D.Lgs. n. 231 che impedissero la possibilità di contrattare con la pubblica amministrazione;
l’assenza di condanne definitive per reati incidenti sulla moralità professionale ai sensi dell’art. 80 (Codice dei contratti),
l’assenza di situazioni ostative alla stipula previste dalla disciplina antimafia, ivi compresa l’assenza di tentativi di infiltrazione mafiosa.


FIRMA CONTRATTO E AVVIO SERVIZIO
Dopo aver sottoscritto il contratto, il servizio è stato avviato il 16 maggio 2018 con il passaggio diretto di 113 addetti dall’appaltatore uscente, così come previsto dalla clausola sociale. Nello stesso giorno Trenitalia, a valle del positivo svolgimento delle verifiche di legge, ha autorizzato il subappalto all’azienda Gierre Srl dopo richiesta della mandataria Service Key SpA. Nell’ambito delle verifiche di legge previste per il subappalto, è stata richiesta l’informativa antimafia in capo al subappaltatore Gierre Srl, che ha avuto esito negativo, escludendo tassativamente il rischio di infiltrazioni mafiose.
Per completezza, va evidenziato che, oltre alle verifiche previste dalla normativa vigente a carico della società e di alcuni soggetti determinati (soci e amministratori), non è consentita al committente alcuna verifica sui singoli dipendenti dell’impresa appaltatrice. Non può, dunque, assumere a tali fini alcun rilievo la posizione dei dipendenti dell’impresa appaltatrice.
Tuttavia, Trenitalia, per maggiore cautela, ha previsto nell’ambito dei contratti di pulizia del materiale rotabile e degli impianti industriali una specifica clausola contrattuale “cosiddetta clausola di gradimento”, in base alla quale - “(…) l’Appaltatore si impegna a richiedere a ciascun lavoratore da impiegare nell’appalto – prima del suo effettivo impiego – il certificato generale del casellario giudiziale in corso di validità ed a segnalare tempestivamente al Committente il nominativo di coloro a carico dei quali risultano sentenze di condanna passate in giudicato nonché i reati ascritti e la pena comminata, nel rispetto comunque delle disposizioni di legge contenute nel D.lgs. n. 196/2003 (…)”.
Si tratta di una clausola che, nel rispetto delle garanzie costituzionali, mira a rafforzare la tutela per il committente in riferimento alla effettiva moralità degli operatori impegnati. Nell’esecuzione del contratto, incombe sull’impresa appaltatrice, in ogni caso e in via esclusiva, la responsabilità di selezionare nel rispetto della autonomia organizzativa e per la quale il committente non può esercitare alcuna forma di ingerenza.
Nei primi quattro mesi di servizio, l’esecuzione ha avuto luogo come da contratto.
Ferrovie dello Stato Italiane
Direzione Centrale Brand Strategy e Comunicazione
10-02-2019 20:42

NOTIZIE CORRELATE


21-05-2019 - ATTUALITA'

Prof sospesa a Palermo. L'ANPI Reggio Calabria solidale con Rosa Maria Dell'Aria

Non avrebbe "vigiliato" su un lavoro di ricerca che accosterebbe le leggi razziali al decreto sicurezza di Salvini
21-05-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Da oggi operativi i nuovi sistemi elettronici di controllo della velocità VIDEO

In forza alla Polizia Municipale: operazioni dirette dal neo comandante Zucco
21-05-2019 - ATTUALITA'

Palmi. Sabato 25 maggio la giornata di pulizia 'Spiagge e fondali puliti'

organizzata dal Comune di Palmi, dal circolo Legambiente di Cittanova e dalla Capitaneria di Porto di Gioia Tauro
21-05-2019 - ATTUALITA'

Reggio, costruzione della nuova rotatoria all'incrocio tra il Viale Europa e la Via Pio XI: modifiche alla circolazione

Il provvedimento integrale è consultabile sul sito www.reggiocal.it
21-05-2019 - ATTUALITA'

Firma del protocollo di legalità al Porto di Gioia Tauro alla presenza del Ministro Toninelli VIDEO

tra il commissario dell'Autorità portuale Andrea Agostinelli e il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

La mafia teme più la scuola o la giustizia? Alla Mediterranea di Reggio Calabria il Direttore della Dia Governale VIDEO

...
ATTUALITA'

Sciopero e Sit-in all'Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria: "Assenza totale di relazioni sindacali" VIDEO

...
ATTUALITA'

Restano sospesi i servizi di cure domiciliari, i Commissari non ricevono gli Enti del Terzo settore VIDEO

CRONACA

Operazione Re Mida. Traffico di droga tra Lazio e Calabria, 18 arresti VIDEO

Roma. La Guardia di Finanza di Roma sta eseguendo ...
CRONACA

Reggio Calabria. Sotto il cavalcavia una discarica abusiva: sequestrata dai finanzieri della Sezione Navale FOTO

Reggio Calabria. Il Corpo della Guardia di Finanza quale polizia del mare nazionale, affianca ai propri compiti tradizionali, di natura economico-finanziaria, la responsabilità di prima linea nel presidio di polizia delle acque territoriali italiane. In Calabria in particolare, sotto l’egida del Comando Regionale di Catanzaro, opera la risorsa specializzata costituita dal Reparto Operativo Aeronavale (R.O.A.N.) di Vibo Valentia, articolato lungo tutta la costa regionale sui diversi presidi della Stazione Navale di Vibo Marina e rinforzato dalla componente degli elicotteri della Sezione Aerea di Lamezia Terme. Il reparto mantiene lungo le coste un dispositivo permanente e unitario di prevenzione e contrasto ai traffici illeciti, proiezione di quello sul territorio assicurato dai vari comandi provinciali delle Fiamme Gialle, in sinergica collaborazione con le altre forze operanti sul mare e lungo la costa, in compiti di assistenza e soccorso, agendo, all’occorrenza, autonomamente e in collaborazione, anche sul territorio. Nel Reggino, infatti, la Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria opera, in costante coordinamento con gli altri enti preposti, nell’ambito del piano prefettizio di azione nazionale e transnazionale denominato “focus ‘ndrangheta 2019”, finalizzato a razionalizzare l’impegno di forze di polizia e altri organi di controllo per prevenire e reprimere fenomenologie illecite collegate direttamente o indirettamente al fenomeno associativo criminale. I finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, operando congiuntamente a personale militare della Capitaneria di porto di Reggio Calabria, hanno condotto una complessa attività di indagine avente come obiettivo l’individuazione e il sequestro di un’area utilizzata come discarica abusiva. Nello specifico i militari, impegnati già da diversi giorni in un monitoraggio costante dell’obiettivo avvenuto anche mediante appostamenti, sono intervenuti in località Vallone Mariannazzo (RC), presso un’area di circa 1500 mq, parzialmente recintata, sotto un cavalcavia autostradale e hanno rinvenuto materiale di varia natura (rifiuti speciali) su una superficie di circa 250 mq. Il responsabile, P.N. di anni 54 di Reggio Calabria, il quale non era in possesso di alcuna documentazione né aveva fatto specifica richiesta alle autorità preposte, è stato deferito all’A.G. Al termine dell’accertamento, l’area di circa 250 mq, ove insistono i rifiuti speciali è stata posta sotto sequestro. Il risultato conseguito, significativo tassello di una costante ed efficace attività continuamente rinnovata da parte degli enti impegnati, ha interrotto una condotta illecita dannosa per la collettività e posto le basi per un ripristino della situazione e un recupero della fruibilità ...
CULTURA

Nuovo riconoscimento per lo scrittore Carmine Laurendi

Messina. Un nuovo ed importante riconoscimento per il poeta e scrittore Carmine Laurendi che si è classificato al secondo posto, alla VII edizione del premio internazionale “Poesia e Narrativa” organizzato dall’ Associazione ...
CRONACA

Le rapine in banca in Calabria? Nel 2018 quasi azzerate

Quasi azzerate, in Calabria, le rapine in banca nel 2018. E' quanto emerge dai dati annuali di Ossif, il centro di ricerca Abi (Associazione bancaria italiana), in materia di sicurezza. In base a quanto accertato, nella regione, lo scorso anno ...
CRONACA

Reggio Calabria. Minaccia e maltratta la moglie: arrestato 37enne

Reggio Calabria. L’invito rivolto dal Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone, alle donne vittime di violenza di genere di denunciare i maltrattamenti e le violenze, ha avuto un immediato riscontro. Nella serata di ...
CULTURA

Al MArRC 'Frammenti di storia. L'Italia attraverso le impronte, le immagini, i sopralluoghi della Polizia Scientifica'

Reggio Calabria. Un viaggio attraverso le immagini per conoscere e comprendere eventi che hanno segnato la vita della ...
ATTUALITA'

Dai maltrattamenti alla rinascita, una nuova casa per i cani più bisognosi

Dal 19 maggio al 15 giugno 2019 numero solidale 45584 a sostegno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. L’associazione, impegnata da 69 anni a tutelare il benessere degli animali, apre una struttura ...
CRONACA

Ardore. Effettuava manovre pericolose con l'auto: inseguito ed arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Locri assieme ai colleghi del Commissariato della Polizia di Stato di Bovalino, hanno arrestato Ceravolo Davide, 29enne di Bovalino, accusato di ...
POLITICA

Morra: "La proroga dei 4.500 tirocinanti degli Enti locali calabresi dipende esclusivamente dalla Regione Calabria"

In questi giorni mi sono concretamente attivato per fare chiarezza sulla situazione degli oltre 4.500 tirocinanti impegnati ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

E' TUTTO CINEMA
BORGOITALIA
I BASTALDI
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

15.30/21.15

Medicina in Diretta

Ore 22.30

Pianeta Dilettanti
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Dissesto stradale
  • CONCORSO COSENZA - BLOCCO ASSUNZIONI
  • Strada dissestata mancanza di illuminazione stradale in totale abbandono
  • Agnana Calabra - Una eterna campagna elettorale in una europa saggia
  • Le agevolazioni per gli invalidi per tasse comunali
  • Nuova piscina comunale.
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Basta vittime 106
Italpress