La malasanità calabrese: le parole del Dottor Eduardo Lamberti Castronuovo
ATTUALITA'

Cosa si prospetta per la Sanità Calabrese?

La malasanità calabrese: le parole del Dottor Eduardo Lamberti Castronuovo


Reggio Calabria. C'è del marcio nella sanità calabrese. Da anni, la Regione è etichettata come un carrozzone a livello nazionale.



Della sanità calabrese se n'è fatto un gran parlare, basti pensare alle drammatiche immagini dell'Ospedale di Locri e delle condizioni in cui opera: tutti ricorderanno il caso dei due uomini deceduti perché l'ascensore non era funzionante e le immagini proiettate da “Le Iene” della raccapricciante sala operatoria, al di fuori delle norme igieniche; immagini che mostrano di come la Sanità Calabrese necessiti di una rivoluzione.



In Provincia di Reggio Calabria la situazione sanitaria è stata definita drammatica, il policlinico catanzarese ha una situazione pressoché simile, mentre l'ospedale cosentino è al collasso per effetto dei tagli alle strutture sanitarie pubbliche dislocate sul territorio provinciale. Tutto questo spinge ad una immigrazione sanitaria forzata perché sul territorio regionale non vi è possibilità di cura.



L'Onorevole Giulia Grillo più di tutti i suoi predecessori, si è interessata alla situazione calabrese. Oggi abbiamo deciso di ascoltare un parere diverso rispetto a tutti quelli che si sentono in giro e in questa breve intervista al Dottor Eduardo Lamberti Castronuovo, riportiamo il suo pensiero sulla situazione sanitaria calabrese:





Volevamo chiederLe, cosa ne pensa della mala sanità che affligge la nostra Regione Calabria?



La malasanità è uno slogan. La malasanità esiste ovunque, perché là dove un medico commette un errore, può benissimo parlasi di mala sanità.



Il problema serio è che noi guardiamo il medico non già come uno che cura, ma come uno che guarisce. Il medico viene scambiato, cioè, per un guaritore e non lo è. Il medico... secondo scienza e coscienza, utilizzando quelle che sono le linee guida dei cosiddetti protocolli internazionali delle grandi società mediche e utilizzando l'arma più forte di cui dispone, “l'intuitu personae”, ha la capacità di capire di che cosa ha bisogno il paziente. Appunto perché il paziente, qualche volta, strumentalizza i suoi sintomi. Io non conosco medici che vogliono fare mala sanità, conosco medici più bravi e meno bravi, conosco medici più capaci e meno capaci. Ma non conosco medici che vogliono attuare questa mala sanità.



C'è una grande differenza tra la Sanità e la Medicina. La Medicina è affidata ai medici e non esiste la “mala medicina”, anche perché come già detto, bisogna seguire i protocolli internazionali e le linee guida. Non c'è un medico che non si attenga! La mala sanità è invece affidata alla politica... e invece là esiste la mala politica... Basta vedere i giornali, la televisione e quindi vedere come la gente lucra sui malati, come lucra sulla politica e su diverse cose. La Sanità è organizzazione, la Medicina è scienza e coscienza. Sono due cose assolutamente diverse, ma inscindibili. Cosa c'entra il medico se mancano i farmaci? Cosa c'entra il medico se mancano le strutture? Se mancano i letti? Se vengono fuori i lacci e lacciuoli da parte di un Governo ̶ quale che sia di destra o di sinistra, non è cambiato mai niente ̶ che invece di guardare la Sanità come una risorsa, la guarda come un preoccupante soggetto di spesa? In Calabria, come in tutte le altre regioni.




Tutti conosciamo la situazione di alcuni ospedali calabresi (ad esempio, alcune immagini proiettate dalle Iene dell'Ospedale di Locri), Lei cosa pensa di questa drammatica situazione?





Che è un bel colpo di teatro. Se io vengo a casa sua e lei mi porta a nel ripostiglio o nella pattumiera, io dico che la casa è sporca, se lei mi porta nel salone, io penso che la casa è pulita. Se noi andiamo all'Ospedale di Locri, co-esistono cose di altissimo livello. Ci sono delle sale operatorie nuovissime, che sono all'avanguardia, e poi quelle cose che abbiamo visto. È naturale che gente che non è adusa a stare davanti alle telecamere, si intimorisce di fronte a servizi che vengono predisposti e che fanno vedere una parte negativa, certamente, ma che la moltiplicano per tre e quattordici per far venire fuori uno scoop! Se avessero fatto vedere tutto quello che c'è, le parti buone, non sarebbe venuto fuori il servizio così eclatante di cui tutta l'Italia parla... Esistono strutture di alto valore e strutture meno importanti, bisogna permettere che le strutture meno importanti, si mettano al passo con quelle più importanti.








Cosa ne pensa del Decreto-Calabria?





Hanno sbagliato il modo di chiamarlo. Non si chiama Decreto Calabria, ma “De Cretino”, come il De re publica. Questo decreto è una baggianata grande quanto il mondo! Porterà dei danni maggiori e non indifferenti alla società, perché addirittura si pensa che con questo decreto vengano azzerati i debiti della sanità e della parte pubblica nei confronti degli erogatori di prestazioni. Significa che tutti coloro i quali hanno lavorato in nome e per conto della ASP, riceveranno alcunché, è una sorta di fallimento. Stanno portando a livello della Sanità, quello che succede a livello dei Comuni. È un'ingiustizia profonda, è un atto di anti-democraticità infinita, è un atto provocatorio nei confronti di una cittadinanza che invece avrebbe bisogno di decreti che portano fatti positivi e non fatti negativi.








Se lei fosse il Ministro della Salute, che mezzi adotterebbe per fronteggiare questa situazione?





Le rispondo utilizzando le mie piccole conoscenze nel mondo della lirica: esiste un'opera che si chiama il “Fallstaff” di Giuseppe Verdi, che ad un certo punto fa dire al protagonista “affideresti la tua birra ad un tedesco?”, “affideresti la tua birra ad un turco?” “affideresti la Sanità a gente del tutto incompetente?”. Se io fossi il Ministro della Salute, affiderei l'amministrazione della Salute, a persone competenti di chiara fama, non legate a vincoli mafiosi, ad interessi personali, capaci di creare strutture, metodi, mezzi e medici (e dico tutta la classe che si occupa di salute)... ai vari ruoli. Li occuperei guardando bene il loro curriculum vitae e non la loro tessera di partito. Mi curerei di realizzare una struttura sul territorio uniforme, in modo tale che a Milano, Torino, Reggio Calabria la gente si curi nella stessa maniera. Purtroppo, perché non si fa questo? Perché se non ci fossero i malati, non ci sarebbero i medici. Se non ci fosse il Sud, il profondo Sud, con i suoi problemi, la politica non avrebbe di che interessarsi.








Da sempre Lei è un fortissimo difensore del Diritto alla Salute, cosa ci dice delle cartoline che ha fatto firmare all'ingresso del Suo Istituto?





Le dico che è una forma di Democrazia partecipata in cui la gente chiede al signor Ministro della Salute, al signor Presidente del Consiglio, al generale Cotticelli, si badi bene, è un generale dei carabinieri, come se io andassi a fare il Presidente o il Colonnello dell'Esercito. È una forma di democrazia in cui si chiede a tutti questi personaggi che hanno in mano il nostro destino di pensare in modo positivo nei confronti della gente. La gente vuole che gli venga conosciuto il Diritto alla Salute, che è garantito dalla Costituzione. Ci sono delle sentenze della Consulta che parlano chiarissimo di quelli che sono i doveri del Governo. Il Governo non può budgettizzare tutto. Il Governo deve garantire la Salute a tutti, deve garantire i cosiddetti livelli essenziali di assistenza, i cosiddetti LEA.








Quante cartoline sono state firmate?



Credo che siamo arrivati a 200.000




Secondo Lei, che futuro si prospetta per la Sanità calabrese? Che cosa si augura e che cosa vorrebbe che non si verifichi?





Mi auguro che si ravvedano con questo decreto e che venga la politica ad occuparsi della Sanità. Perché meglio la peggiore politica con la quale comunque si può discutere che non il migliore commissario con il quale invece non è possibile, perché quando il commissario dice una cosa X e Y... non si può fare nient'altro che questo. Io spero che la politica si ri-appropri della gestione della Sanità Calabrese e la che gestisca in maniera pulita.


Melissa Laface
16-05-2019 13:20

NOTIZIE CORRELATE


17-07-2019 - ATTUALITA'

Reggio, i servizi psichiatrici tornano a manifestare

Giorno 23 luglio alle 10
17-07-2019 - CRONACA

'Ndrangheta. Confiscati 7 milioni di beni a imprenditore reggino vicino ai clan FOTO/DETTAGLI

Roberto Morgante 60 anni attualmente è sottoposto a regime detentivo
17-07-2019 - CRONACA

Reggio Calabria. Attesa l'udienza di convalida del fermo per l'uomo che ha tentato di rapire un bambino nel parcheggio del Brico

Il 47enne arrestato in flagranza di reato dalla Polizia di Stato
16-07-2019 - ATTUALITA'

Dati Anac su interdittive antimafia, Berna e Siclari: "Riforma urgente, strumento ormai inadeguato'

La nota dei Presidenti Ance Calabria e Reggio Calabria

ULTIME NEWS

CRONACA

Narcotraffico. Sequestrati oltre 270 kg di cocaina purissima al porto di Gioia Tauro FOTO

Gioia Tauro (Reggio Calabria). ...
ATTUALITA'

Scilla. Firmato importante Accordo Territoriale riguardante i contratti di locazione a canone agevolato

E’ stato firmato il nuovo, importante Accordo Territoriale per la Città di Scilla (RC), uno dei 20 borghi turistici più apprezzati ...
CRONACA

'Ndrangheta. Arresti dei Carabinieri nella piana di Gioia Tauro, in Provincia di Bologna e Aosta VIDEO

Reggio ...
CRONACA

Attimi di tensione nel parcheggio del Maxi Brico. Uomo tenta di portar via un bambino

Reggio Calabria. Ha tentato di strappare via dalle braccia della madre un bambino di 5 anni. È accaduto nel tardo pomeriggio nel parcheggio del Maxi Brico del Viale Calabria. ...
ATTUALITA'

Università Mediterranea di Reggio Calabria: presentata l'offerta formativa 2019/2020

Reggio Calabria. In occasione della conferenza stampa, indetta stamattina nel Salone degli organi accademici, il Rettore Marcello Zimbone ed i direttori dei sei dipartimenti d’Ateneo ...
ATTUALITA'

"Slitta il lido comunale, slitta lo stadio mentre la ruspa ruggisce e smembra Sbarre Centrali"

Reggio Calabria. Doveva essere l’amministrazione della svolta è stata quella della slitta.Slitta tutto a Reggio Calabria quando si tratta di date, di consegna ...
ATTUALITA'

"Meno male che la raccolta porta a porta doveva essere la soluzione all'annoso problema dei rifiuti"

Riceviamo e pubblichiamo: A voi che siete sempre attenti alle problematiche dei cittadini, sono a segnalare lo stato di degrado in cui siamo costretti a vivere ...
CRONACA

50enne trovato morto in casa. L'anziana madre non si era resa conto del decesso del figlio

Reggio Calabria. A lanciare l'allarme sono stati i vicini non vedendo l'uomo da qualche giorno. Quando questa mattina sono entrati in casa, in uno stabile della ...
CRONACA

Altre due intimidazioni ai danni di medici reggini

Un altro triste e amaro capitolo di una lunga saga in cui la storia è sempre la stessa e vede come vittima designata un medico della provincia di Reggio Calabria. Questa volta, i delinquenti di turno hanno colpito, con vigliaccheria, due colleghi ...
CRONACA

San Lorenzo (RC). Sequestrata maxi-piantagione di cannabis "skunk": era composta da 4.200 piante

San Lorenzo (Reggio Calabria). A seguito di approfondite indagini in materia di lotta al traffico di sostanze stupefacenti, condotte congiuntamente dalle Fiamme Gialle ...
SPORT

Doppio colpo della Reggina: presi Corazza e Rossi

Il presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver perfezionato il passaggio in amaranto di Simone Corazza. L'attaccante ha sottoscritto un contratto biennale. La carriera di Simone Corazza parte dalle giovanili del Portogruaro. Friulano ...
ATTUALITA'

Cosa vedere a Roma in un giorno

Con migliaia di punti di attrazione da visitare, è difficile cercare di “costruire” un viaggio a Roma della durata di un solo giorno. Ad ogni modo, guai con il perdersi d’animo: puoi prenotare il tuo posteggio all'aeroporto di Fiumicino, utilizzare un mezzo per ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
EUREKA
Quiz Show
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Strettamente Personale Stracult

Ore 22

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
  • Totale abbandono
  • Strade colabrodo
  • Dissesto stradale
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
Basta vittime 106