Celebrato il 154° anniversario del Corpo delle Capitanerie di Porto [VIDEO]
ATTUALITA'

Costituzione avvenuta il 20 luglio 1865

Celebrato il 154° anniversario del Corpo delle Capitanerie di Porto VIDEO

Reggio Calabria. In data odierna, il Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha celebrato il 154° anniversario della sua costituzione, avvenuta il 20 luglio 1865 con la firma da parte del re Vittorio Emanuele II del Decreto 2438 istitutivo del Corpo delle Capitanerie di Porto, frutto della fusione dei preesistenti Corpi di Stato Maggiore dei Porti e dei Consoli di Marina.
Un Corpo nuovo, dunque, che già allora era investito di compiti strettamente legati ai temi dell’amministrazione degli usi civili del mare e che, negli anni ha assorbito ulteriori funzioni e competenze anche di natura più spiccatamente operativa fino ad arrivare, nel 1989, alla costituzione della Guardia Costiera, quale articolazione operativa del corpo.
Per celebrare la ricorrenza, questa mattina, presso la sede della Direzione Marittima di Reggio Calabria, alla presenza delle autorità, militari, civili e religiose locali si è svolta la cerimonia dell’alza bandiera seguita dalla benedizione e deposizione di una corona d’alloro in onore ai caduti, e successivamente si è proceduto alla consegna di onorificenze a militari del Corpo che si sono particolarmente contraddistinti in diversi scenari operativi.
A seguire il personale militare unitamente agli ospiti ha potuto, attraverso la proiezione di video reportage, rivivere gli eventi di maggior rilievo che hanno interessato il Corpo negli ultimi 30 anni. Un’occasione questa grazie alla quale si è potuto raccontare e ripercorrere tradizioni, cultura, umanità e professionalità che animano il senso profondo e autentico di appartenenza ad un Corpo che opera da sempre a servizio del Paese, dell'economia dei porti e del mare, e a tutela dell'ecosistema marino e delle risorse ittiche.
Particolare commozione, ha suscitato tra tutti i presenti, il ricordo del Comandante Natale De Grazia, medaglia d’Oro alla memoria, morto il 12 dicembre 1995 mentre indagava, con la Procura della Repubblica di Reggio Calabria, su una complessa attività ambientale legata a traffici illeciti operati da navi mercantili nel Mediterraneo.

Brevi cenni storici
“L’evoluzione della navigazione, sia dal punto di vista tecnico che economico, determinò un continuo ampliamento delle funzioni ed un maggiore impegno del Corpo delle capitanerie. Questo ampliamento portò alla necessità di costituire un organo direttivo per coordinare le varie attività ed i servizi affidati alle capitanerie di porto. Si arrivò alla costituzione, nel dicembre del 1910, dell’Ispettorato del Corpo delle capitanerie di porto (il cui primo Ispettore fu il Generale di Porto Carlo Francesco Mazzinghi), posto alle dirette dipendenze del Ministro
e del Sottosegretario alla Marina. L’Ispettorato aveva compiti di vigilanza, di coordinamento e di controllo su tutti i comandi e gli uffici dipendenti e gli venne affidata inoltre l’esecuzione del testo unico del Codice per la Marina Mercantile.
Nel 1994, con la legge di riforma portuale, l’Ispettorato Generale fu elevato a Comando generale del corpo delle capitanerie di porto, retto da un Comandante Generale, con evidenti ricadute positive in termini di miglioramento delle attività e di autorevolezza nello sviluppo dell’organizzazione generale e nello svolgimento di compiti e funzioni collegate in prevalenza con l’uso del mare per i fini civili.
Un Corpo che, dunque, dal 1923 è un corpo della Marina Militare e che, da allora, mantiene la propria dipendenza funzionale dai ministeri ai quali, ancora oggi, è affidata la cura degli usi civili del mare: il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per i compiti in materia di navigazione e trasporto marittimo, vigilanza nei porti, demanio marittimo e sicurezza della navigazione, il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, per la difesa dell’ambiente marino, la vigilanza e gestione delle riserve marine e delle aree marine protette ed il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo in materia di pesca marittima.
A 154 anni dalla fondazione, le nostre missioni principali attengono alla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione, alla tutela dell’ambiente marino, al controllo delle attività di pesca, ma anche allo sviluppo delle tante attività amministrative delle quali, coloro che lavorano sul mare o che sul mare trascorrono il loro tempo libero hanno, ogni giorno, bisogno.
Oggi, nel pieno della stagione estiva, lo sforzo profuso dal corpo è maggiore, l’impegno operativo si fa ancora più intenso ed è nel corso della stagione estiva che, da 28 anni a questa parte, l’operazione mare sicuro offre sicurezza, tranquillità e serenità a tutti coloro che sul mare trascorrono le proprie vacanze ed il loro tempo libero”.
18-07-2019 13:34

NOTIZIE CORRELATE


05-12-2019 - ATTUALITA'

Meteo: pubblicati dall'Arpacal i Rapporti di Evento delle allerte rosse di novembre 2019

redatto dai tecnici del Centro Funzionale Multirischi
05-12-2019 - ATTUALITA'

Prosa, pittura e poesia: tre incontri organizzati dalla Fondazione Italo Falcomatà

a diciotto anni dalla scomparsa dell'ex Sindaco di Reggio Calabria
05-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio, l'Osservatorio sul disagio abitativo continua la protesta per il diritto alla casa VIDEO

"per superare il disinteresse di questa Amministrazione comunale verso la politica della casa"
05-12-2019 - ATTUALITA'

Questione abitativa. Casa Mia ed Ania incontrano il sottosegretario Margiotta al Ministero Infrastrutture e Trasporti

Si è evidenziato l'aumento esponenziale degli sfratti per morosità che fotografa in maniera netta un'Italia in crisi

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Porto di Gioia Tauro, Toninelli: "Pronto a competere a livello mondiale"

E' stata per me un'emozione e motivo di soddisfazione essere oggi a Gioia Tauro e vedere dal vivo le tre nuove gru del tipo 'gantry cranes', appena arrivate dalla Cina, che consentiranno di ...
ATTUALITA'

Porto di Gioia Tauro: la prima volta del numero uno di MSC Gianluigi Aponte VIDEO

Gioia Tauro. Su invito personale del commissario ...
ECONOMIA

Giornata del suolo, Coldiretti: "Continua l'emorragia di suolo agricolo. In 30 anni in Calabria ne è scomparso ¼"

Nell’ultimo trentennio in Calabria si è registrata una riduzione del 35% della SAT (Superficie Aziendale Totale) e il ...
ECONOMIA

Camera di Commercio. Giornata della Trasparenza: premiate le innovazioni di 6 imprese reggine

Si è svolta oggi presso la sede della Camera di commercio di Reggio Calabria la Giornata della Trasparenza, durante la quale il Presidente dell’Ente Camerale ...
CRONACA

Bovalino. Si finge appartenente alle forze dell'ordine e pretende foto hard da una ragazza: denunciato 20enne

I Carabinieri di Bovalino hanno denunciato un 20enne, riconosciuto responsabile di una tentata estorsione e di sostituzione di persona a ...
CRONACA

Nonostante il sequestro controllava le attività commerciali: arrestato imprenditore reggino Carmelo Cartisano VIDEO

Reggio Calabria. Avrebbe continuato a mantenere il controllo di alcune attività commerciali, nonostante fossero state sequestrate. I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria – Ufficio G.I.P., su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti dell'imprenditore reggino Carmelo Giuseppe Cartisano, di 47 anni. E' accusato di estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso e trasferimento fraudolento di beni. Nel corso dell'operazione, è stato eseguito il sequestro preventivo di tre imprese individuali, per gli inquirenti, ritenute ancora nella piena disponibilità dell’indagato. Si tratta dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Marilyn Club, che di fatto svolgeva l’attività di ristorante a Villa San Giovanni, alla frazione Santa Trada; dell'impresa individuale “Naos di Petre Olimpia Mihaela” che gestiva il ristorante-Pizzeria Naos sul lungomare di Gallico e dell'impresa individuale Zlatan Costel che gestiva attività di impresa edile nel comune di Reggio Calabria, con sede sempre a Gallico. L’attività di indagine, coordinata dal Sostituto procuratore distrettuale dott. Stefano Musolino, è scaturita da un approfondimento investigativo sugli interessi economici ed imprenditoriali dell’arrestato, già coinvolto nel procedimento Reghion, (parzialmente confluito in Gotha), in quanto ritenuto uno degli imprenditori gallicesi più strettamente legato a Paolo Romeo. Secondo gli inquirenti, Cartisano avrebbe mantenuto di fatto il controllo di attività commerciali già a lui sequestrate nelle vicende penali che lo hanno visto coinvolto, attraverso una coindagata (O.M.P.), sua storica e fidata dipendente. E da qui che sono scattati gli approfondimenti del Nucleo Investigativo dei Carabinieri, i quali avrebbero disvelato i reali rapporti tra i due: Carmelo Giuseppe Cartisano avrebbe continuato a gestire le attività commerciali sequestrate, in modo occulto, rendendosi inoltre responsabile - ancora secondo l'accusa - "della commissione di reiterate condotte delittuose, di appropriazione indebita, di forniture e prestazioni mai contabilizzate, estorsioni ai danni dei dipendenti, tutte verificatisi nel periodo di gestione dell’attività da parte dell’amministrazione giudiziaria". Insomma, è la conclusione a cui sono giunti gli inquirenti, l'amministrazione giudiziaria sarebbe stata esautorata nei fatti dalla "regia occulta" facente capo ...
CRONACA

Palmi. Catturato Francesco Trefiletti, ricercato per furto aggravato

Nel corso di un’operazione congiunta dei Carabinieri della Compagnia di Palmi e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, scattata alle prime ore di stanotte, è stato tratto in arresto ...
CRONACA

Ardore. I Carabinieri trovano una pistola nascosta in un'intercapedine

Proseguono incessantemente i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati in genere. In tale ambito, i Carabinieri sono ...
SPORT

"La Calabria che non ti aspetti"

Si è conclusa in maniera strepitosa l’avventura della delegazione FISDIR CALABRIA al torneo delle regioni di calcio a 5 dedicata ad atleti con Sindrome di Down, che si è svolto in Veneto nel comune di Vigonza (Padova). La Calabria si è classificata al secondo posto ...
SPORT

Palestra di Archi, lavori in fase di completamento

Reggio Calabria. Buone notizie gli sportivi e gli studenti di Reggio Calabria riguardo il completamento di un’opera particolarmente attesa in città. La Palestra di Archi è in fase di completamento in queste ore ed è ormai ...
ATTUALITA'

Era finita in un dirupo la scorsa estate, il commosso omaggio ai vigili del fuoco della giovane escursionista salvata a San Luca

I vigili del fuoco e la guardia costiera hanno celebrato anche a Reggio Calabria la festa della loro ...
ATTUALITA'

L'albero di Natale dell'AIL trasportato e posizionato dai Vigili del Fuoco sul Corso Garibaldi FOTO

Nel ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RASSEGNA STAMPA
E' TUTTO CINEMA
I BASTALDI
STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
Camera di Commercio Dicembre 2019
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

E' tutto Cinema

Ore 22.30

Strettamente Personale Stracult

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    ITALPRESSWEB ULTIM'ORA


      LINK UTILI
      Seguici su Facebook
      Guardaci su Youtube
      Seguici su Twitter
      Riceviamo e Pubblichiamo
      Segnalazioni, proposte, commenti
      • U paisi i Giufa
      • La colpa? sempre di qualcun altro
      • Sicurezza bretelle
      • SEGNALETICA STRADALE
      • Rintracciare evasori
      • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
      IL
      METEO
      Previsioni meteo per la settimana
      Richiedi la copia di un video
      Compila il form
      ADV
      Italpress
      Basta vittime 106
      idomotica