Uil Calabria. Santo Biondo:
ATTUALITA'

Il Segretario generale ribadisce la piena disponibilità a un confronto approfondito su temi e programmi

Uil Calabria. Santo Biondo: "Il nuovo Governo rimetta in moto il Mezzogiorno"

Catanzaro. Con la fiducia di Camera e Senato prende le mosse il secondo Governo Conte. Quello che salta subito agli occhi è la composizione del nuovo Consiglio dei ministri che, almeno sulla carta, per la sua composizione segna una svolta rispetto a quello costruito sull’alleanza ormai fallita fra Lega e Movimento Cinque stelle. Da questo Governo, con undici ministri su ventuno nati sotto il Tevere, ci si attende una seria inversione di tendenza rispetto alle politiche necessarie per favorire la crescita del Mezzogiorno.
Il Premier Conte, meridionale anch’egli, sembra aver raccolto il messaggio che il sindacato, unitariamente, ha lanciato con forza e determinazione da Reggio Calabria lo scorso 22 giugno: l’Italia può rimettersi sul binario della crescita solo se chi ha in mano le chiavi della cosa pubblica nazionale sceglie di rimettere in moto la locomotiva del Mezzogiorno.
Risolta la crisi estiva, il Governo è ufficialmente e istituzionalmente in carica e nel pieno delle sue funzioni. Dunque, per il futuro del Paese auspichiamo che sia un esecutivo più solido del precedente, che riesca a recuperare il terreno che l’Italia ha perso in Europa e, soprattutto, sia capace di dare risposte alle tante problematiche che assillano il Paese. Ci aspettiamo, poi, che lo faccia riprendendo e dando costrutto ai temi sui quali si era aperto il confronto con i sindacati, un faccia a faccia che ci auguriamo il Governo voglia riprendere.
Di certo, il primo banco di prova sarà la prossima legge di bilancio. Lo strumento economico, oltre a determinare temi di interesse europeo e nazionale, intreccia temi che riguardano direttamente la Calabria. Per prima la questione lavoro che, nella nostra regione, vede ancora irrisolto il nodo della vertenza precari, una problematica rispetto alla quale l’attuale ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, all’epoca sottosegretario, aveva assunto degli impegni precisi che chiediamo vengano trasformati in azioni concrete.
Allo stesso tempo e allo stesso modo sottolineiamo al nuovo Governo la necessità di mettere in atto delle politiche innovative e tangibili che siano in grado di dipanare il nodo rappresentato dalla vertenza dei call center calabresi.
Al nuovo Governo, poi, chiediamo di accantonare qualsiasi progetto di autonomia differenziata che finirebbe solo per allargare il divario già esistente fra il Nord e il Sud del Paese, quel Sud che, invece, ha bisogno di quel piano di interventi straordinario invocato unitariamente dai Segretari nazionali di Cigl, Cisl e Uil da Reggio Calabria lo scorso 22 giugno e che pare essere entrato nel ragionamento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.
Questo piano di interventi dovrà essere incentrato sull’avvio operativo delle Zone economiche speciali, sulla promozione dei Piani di sviluppo e sulla costruzione di una solida rete sociale che sia in grado di trasformare la sanità regionale, finita in un pericoloso stallo dopo l’approvazione del “Decreto Calabria”, in un sistema funzionale alle richieste del territorio e di coloro che hanno bisogno di cure. In questo senso il nostro invito è rivolto alla deputazione calabrese che è maggioranza in Parlamento affinché si adoperi a ripensare il “Decreto Calabria” e a promuovere lo sblocco si tutte le azioni necessarie a ridefinire e rendere efficace il Sistema sanitario regionale.
Questa azione di rilancio economico e produttivo del territorio, poi, deve essere accompagnata e sostenuta da una nuova politica fiscale che metta da parte la Flat tax: progetto che finirebbe per penalizzare i redditi più bassi e, dunque, ulteriormente il Mezzogiorno, e rilanci l’idea di una riforma basata sui concetti di progressività, chi ha di più deve dare di più, e solidarietà sociale.
Questa nuova fase politica, poi, deve favorire un mutamento sostanziale anche nella pagina politica della Calabria, una regione che si avvicina a grandi passi alla tornata elettorale e che ha bisogno di un profondo rinnovamento della sua classe dirigente.
E’ arrivato il momento che i partiti si sveglino dal loro torpore, lascino da parte le beghe interne, selezionino dirigenti slegati da qualsivoglia vincolo clientelare e mettano mano a progetti seri per la rinascita di questo territorio, constatato il fallimento dell’azione amministrativa dell’attuale governo regionale.
Da parte nostra, infine, ribadiamo la disponibilità ad un confronto approfondito su temi e programmi concreti. Allo stesso tempo saremo vigili nei confronti della politica nazionale e rigorosi nel richiedere a chi si appresta a gestire la cosa pubblica Italiana un cambiamento di rotta nelle politiche di cambiamento per il Mezzogiorno d’Italia e, in particolare, per la Calabria. Questo senza interrompere il percorso di mobilitazione unitaria che ci vede impegnati da diversi anni per chiedere e promuovere un cambio di passo del nostro territorio.
Santo Biondo - Segretario generale Uil Calabria
11-09-2019 09:31

NOTIZIE CORRELATE


18-09-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Urbanistica comunale, approvato schema di convenzione per l'accrescimento delle competenze dei giovani professionisti

per i giovani professionisti, iscritti da meno di 5 anni e che non abbiano superato il 33esimo anno di età
17-09-2019 - ATTUALITA'

Reggio, mercoledì la Cerimonia di cambio Comandante della Scuola Allievi Carabinieri

Verrà affidata la bandiera d'istituto della Scuola Allievi Carabinieri al Colonnello Alessandro Magro Comandante subentrante
17-09-2019 - CRONACA

Giffone. Ritrovata la 67enne scomparsa

E' in buone condizioni

ULTIME NEWS

CRONACA

Roccella Jonica. Sbarco di 74 extracomunitari, arrestati due scafisti

Tempestivo e risolutivo l’intervento degli Agenti della Polizia di Stato della Sezione Criminalità straniera e prostituzione della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Siderno, che in poche ore hanno ...
ATTUALITA'

Lazzaro. Distacco di un grosso masso di roccia della rupe di Capo d'Armi: per l'Anas è dovuto ad un fatto sismico

La causa del distacco di un grosso masso della rupe di Capo d’Armi secondo l’ANAS è riconducibile a un fatto ...
ATTUALITA'

Fronte Nazionale: "Il Vescovo ci casca ancora"

"Da politico e responsabile di partito, per quanto piccolo sia, volevo chiarire, che è successo qualcosa di grave alla fine della processione, durante il discorso del Vescovo di giorno 17, ed a bocce ferme, una volta per tutte, perché l'uomo ed ...
ATTUALITA'

Venerdì 20 settembre dalle 18 alle 20 tutti i bambini alle giostre del Tempietto in un ambiente protetto

Reggio Calabria. Luci e suoni off per consentire ai bambini che soffrono delle sindromi dello spettro autistico di poter accedere al Luna Park e godere ...
CRONACA

Rosarno. Operazione Mauser: confiscati beni per un milione di euro a 55enne

Ieri mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di confisca di beni immobili, imprese e prodotti finanziari riconducibili al patrimonio di ...
ATTUALITA'

Documenti stracciati, ma con dati in vista tra la differenziata fuori dagli uffici dell'anagrafe. Il vice sindaco Neri: "sarà avviata indagine interna per accertare eventuali responsabilità"

Reggio Calabria. Carte d'Identità e documenti stracciati, ma con dati sensibili ben evidenti. Alla mercé di chiunque si trovi di passaggio davanti al Palazzo comunale che ospita gli uffici dell'anagrafe. Documenti depositati in buste trasparenti della differenziata e in traboccanti cassonetti per la raccolta carta. La denuncia arriva da alcuni cittadini e le immagini condivise sui social sono diventate virali. "Alla faccia della privacy" è il commento di quanti hanno segnalato tale situazione che, se fosse confermata, avrebbe davvero del paradossale. Da noi contattato sulla questione, così ha detto il vice Sindaco con delega sia ai servizi demografici che all'ambiente: "Chiederò una relazione e spiegazioni formali sull’accadimento al responsabile del servizio. Pertanto, sarà avviato accertamento interno" "Qualora dovessero emergere delle responsabilità - ancora Neri - potrebbero scaturire provvedimenti disciplinari nei confronti di chi ha operato ...
CRONACA

'Ndrangheta. Giuseppe Pelle è tornato libero

Giuseppe Pelle, classe ’81, fratello del ben più noto Francesco Pelle detto ‘Ciccio Pakistan’, è tornato libero. Lo ha rivelato Klaus Davi nel corso del programma di Tgcom24 “Fatti e Misfatti”, condotto da Paolo Liguori. ...
CRONACA

Oppido Mamertina. Deteneva illegalmente esemplari di ghiro: deferito 73enne

Continuano i controlli di settore della specialità forestale dell’Arma. Ieri mattina, i militari della stazione carabinieri parco di Oppido Mamertina, coordinati dal reparto carabinieri ...
CRONACA

Rosarno. Arrestato Ispettore Capo della Municipale: riscuoteva denaro e beni dai commercianti abusivi del mercato

Sabato scorso, a Rosarno, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dalla compagnia di Gioia Tauro e ...
ATTUALITA'

"Forte Batteria Siacci". La storia delle fortificazioni umbertine rivive nel documentario "Senza colpo ferire"

Reggio Calabria. Sulle colline di Campo Calabro, a strapiombo sullo Stretto, la “sentinella” riapre i suoi occhi dopo un sonno ...
ATTUALITA'

"Esternalizzato il CUP del Grande Ospedale Metropolitano, un altro pezzo della sanità pubblica reggina in mano ai privati'

“L’esternalizzazione di un servizio pubblico non è mai una bella notizia, tuttavia questa ...
ATTUALITA'

"Ripuliamo le spiagge": Gruppo VèGè e Legambiente in prima linea per la pulizia delle spiagge calabresi

Splendidi e Splendenti impresa socia di Gruppo VéGé, in collaborazione con Legambiente e con il patrocinio dei Comuni di Palmi e Reggio ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

PIANETA DILETTANTI
E' TUTTO CINEMA
SU IL SIPARIO!
RASSEGNA STAMPA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Basta vittime 106
Italpress