Lazzaro. Distacco di un grosso masso di roccia della rupe di Capo d'Armi: per l'Anas è dovuto ad un fatto sismico
ATTUALITA'

La nota dell'Ancadic

Lazzaro. Distacco di un grosso masso di roccia della rupe di Capo d'Armi: per l'Anas è dovuto ad un fatto sismico

La causa del distacco di un grosso masso della rupe di Capo d’Armi secondo l’ANAS è riconducibile a un fatto sismico. Tale affermazione è di una leggerezza inaudita. Norma di responsabilità avrebbe voluto che fosse stata attivata la protezione civile per la verifica sismica. Una eventuale chiodatura di rete con inghisaggio non può eliminare caduta di elementi rocciosi in evidente equilibrio precario. Pertanto l’affermazione è incompleta perché un’ eventuale asserita scossa sismica avrebbe dovuto provocare ulteriori crolli di altri elementi rocciosi pericolanti.
A nostro avviso, visto la grave affermazione bisogna attivare procedure di accertamento serie e non palliative.
Vogliamo ricordare che nel non lontano passato è stata realizzata all’interno di questa rupe la nuova galleria ferroviaria per il raddoppio della linea ferrata Reggio/Melito con impiego degli esplosivi come di norma, pertanto le ferrovie devono ribadire, non a noi cittadini ma ai Ministeri interessati la loro posizione su questa affermazione così grave per conoscere se escludono loro concause. E’ inutile che ci dilunghiamo. Da anni che segnaliamo la precarietà di questa rupe e tutto è stato limitato ai recenti accertamenti visivi dal mare.
Si sottolinea fortemente che sul vecchio tracciato della Ss 106 che costeggia la galleria stradale lato mare insiste un vecchio, quasi centenario parapetto in pietra situato a strapiombo sul costone sotto al quale vi sono dei fabbricati, porzioni di detta opera sono crollati e altre sono pericolanti.
Vi è di più. Sul parapetto pericolante e in parte sui resti dello stesso è stata paradossalmente fissata un’opera di protezione caduta massi, in caso di crollo inevitabilmente la parete del parapetto unitamente alla rete metallica fissata sullo stesso si ribalterebbero verso mare interessando i fabbricati e le aree sottostanti. Pertanto la misura di protezione così come fissata, non è mai stata idonea a svolgere tale funzione.
E’ altamente probabile che un eventuale crollo di blocchi di roccia lungo la sottostante parete provochi una spinta sulla rete metallica di protezione verso l’esterno che ne determinerebbe il crollo della sovrastante parete muraria, ed in questo caso produrrà gli effetti di un terremoto.
Alle superiori Autorità competenti chiediamo di tranquillizzare la popolazione e non aspettare ulteriori crolli.
Resta da rinnovare la richiesta del 14 settembre 2015 di provvedere alla messa in sicurezza e al risanamento ambientale della galleria ferroviaria di Capo d’Armi, dismessa a seguito della realizzazione e messa in esercizio del raddoppio del tratto di linea ferroviaria Reggio Calabria/Melito di Porto Salvo inibendo completamente l’accesso, in quanto a dire di alcuni abitanti del luogo è saltuariamente frequentata da ragazzi e la zona circostante è invasa da grossi topi.
Vincenzo Crea
ANCADIC
19-09-2019 12:55

NOTIZIE CORRELATE


11-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Lavori e restringimenti simultanei su Autostrada e Raccordo: un città paralizzata

Rallentamenti e traffico bloccato con lunghe e interminabili code lungo le principali vie di collegamento in entrata e uscita
11-12-2019 - ATTUALITA'

Anas: al via il bando da 80 milioni per lavori di nuova segnaletica su strade ed autostrade

Il bando è suddiviso in 16 lotti, da 5 milioni ciascuno
11-12-2019 - ATTUALITA'

Lazzaro. Ancadic: "Finalmente rimosso il manufatto abusivo pericolante"

​​​​​​​La vicenda ebbe inizio il 14 luglio 2015
11-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio, completato il nuovo manto stradale su via Montevergine Petti

strada completamente rinnovata

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Ferrovie in Calabria. In arrivo 27 nuovi treni: la Regione firma il contratto di servizio con Trenitalia

Catanzaro. Circa 300 milioni di euro di investimenti, 27 nuovi treni e rinnovo della flotta regionale entro il 2026, con consegna del primo nuovo ...
CRONACA

Gioiosa Jonica. Sorpreso ad incendiare immondizia, denunciato ottantenne

Ieri pomeriggio i militari della stazione di Gioiosa Jonica, nel corso dei quotidiani servizi di perlustrazione del territorio hanno sorpreso G.N. ottantenne nel luogo, mentre era intento ad incendiare diversi ...
CRONACA

Reggio Calabria. Colpisce alla testa la moglie con un manico d'ascia: arrestato 73enne

Reggio Calabria. Sabato sera, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia del capoluogo collaborati dai colleghi della stazione di Archi, hanno arrestato un 73enne reggino, ...
CRONACA

A fuoco la cabina elettrica della tendopoli di San Ferdinando

Stamattina la cabina elettrica della tendopoli di San Ferdinando è andata a fuoco. L'intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha evitato che l'incendio si propagasse con conseguenze ben più gravi. È da mesi ...
CRONACA

Denuncia e sequestro per un commerciante di preziosi evasore totale

Reggio Calabria. Continua senza sosta l’azione di contrasto all’evasione da parte dei militari della Seconda Compagnia della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, i quali hanno dato esecuzione ad un provvedimento ...
ATTUALITA'

"Quel giorno, quell'anno... ricordo di Italo Falcomatà"

Esistono avvenimenti, felici e tristi, che legano indissolubilmente a sé una data. Nella vita di ciascuno vi sono giorni particolari che si stagliano come riferimento fondamentale nello scorrere del tempo. Quel giorno 11 di dicembre di ...
ATTUALITA'

"Cari genitori, ai vostri figli insegnate ad avere meno like ed a fare più sacrifici" VIDEO

"Faccio un lavoro che mi ...
ATTUALITA'

Restyling per il Porto di Gioia Tauro: 6 milioni di euro in tre anni

Tempi di restyling per il Porto di Gioia Tauro. Con un emendamento alla Manovra 2020, a prima firma del senatore del M5S Giuseppe Fabio Auddino, saranno stanziati 6 milioni di euro in tre anni dal 2020 per consentire ...
CRONACA

Revocati gli arresti domiciliari a Seby Romeo: sostituiti con il divieto di dimora in Calabria

Il Tribunale della Libertà di Reggio Calabria ha revocato gli arresti domiciliari sostituendoli con il divieto di dimora in Calabria nei confronti del consigliere ...
CRONACA

Operazione "Arma Cunctis": assolto Antonio Filippone

Assolto da tutti i reati ascritti Filippone Antonio, imputato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e di plurimi episodi di traffico di stupefacenti. La Pubblica Accusa aveva chiesto una condanna a 15 anni di ...
ATTUALITA'

"Rilascio delle idoneità alla guida per gli utenti speciali, nominato finalmente il Presidente della Commissione medica"

Dopo la nostra segnalazione dell’Ottobre scorso l’ASP ha finalmente provveduto alla nomina del presidente ...
CRONACA

'Ndrangheta. Clan Bellocco: 27 indagati a Brescia

Reggio Calabria. La procura distrettuale antimafia di Brescia ha iscritto 27 persone nel registro degli indagati nell'ambito di un'inchiesta parallela a quella di Reggio Calabria, inchiesta che nelle scorse settimane aveva portato all'arresto di 40 ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

I BASTALDI
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
BORGOITALIA
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
Camera di Commercio Dicembre 2019
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.25

Strettamente Personale Stracult

Ore 21.45

Film

ITALPRESSWEB ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • U paisi i Giufa
    • La colpa? sempre di qualcun altro
    • Sicurezza bretelle
    • SEGNALETICA STRADALE
    • Rintracciare evasori
    • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Italpress
    Basta vittime 106
    idomotica