Lazzaro. Distacco di un grosso masso di roccia della rupe di Capo d'Armi: per l'Anas è dovuto ad un fatto sismico
ATTUALITA'

La nota dell'Ancadic

Lazzaro. Distacco di un grosso masso di roccia della rupe di Capo d'Armi: per l'Anas è dovuto ad un fatto sismico

La causa del distacco di un grosso masso della rupe di Capo d’Armi secondo l’ANAS è riconducibile a un fatto sismico. Tale affermazione è di una leggerezza inaudita. Norma di responsabilità avrebbe voluto che fosse stata attivata la protezione civile per la verifica sismica. Una eventuale chiodatura di rete con inghisaggio non può eliminare caduta di elementi rocciosi in evidente equilibrio precario. Pertanto l’affermazione è incompleta perché un’ eventuale asserita scossa sismica avrebbe dovuto provocare ulteriori crolli di altri elementi rocciosi pericolanti.
A nostro avviso, visto la grave affermazione bisogna attivare procedure di accertamento serie e non palliative.
Vogliamo ricordare che nel non lontano passato è stata realizzata all’interno di questa rupe la nuova galleria ferroviaria per il raddoppio della linea ferrata Reggio/Melito con impiego degli esplosivi come di norma, pertanto le ferrovie devono ribadire, non a noi cittadini ma ai Ministeri interessati la loro posizione su questa affermazione così grave per conoscere se escludono loro concause. E’ inutile che ci dilunghiamo. Da anni che segnaliamo la precarietà di questa rupe e tutto è stato limitato ai recenti accertamenti visivi dal mare.
Si sottolinea fortemente che sul vecchio tracciato della Ss 106 che costeggia la galleria stradale lato mare insiste un vecchio, quasi centenario parapetto in pietra situato a strapiombo sul costone sotto al quale vi sono dei fabbricati, porzioni di detta opera sono crollati e altre sono pericolanti.
Vi è di più. Sul parapetto pericolante e in parte sui resti dello stesso è stata paradossalmente fissata un’opera di protezione caduta massi, in caso di crollo inevitabilmente la parete del parapetto unitamente alla rete metallica fissata sullo stesso si ribalterebbero verso mare interessando i fabbricati e le aree sottostanti. Pertanto la misura di protezione così come fissata, non è mai stata idonea a svolgere tale funzione.
E’ altamente probabile che un eventuale crollo di blocchi di roccia lungo la sottostante parete provochi una spinta sulla rete metallica di protezione verso l’esterno che ne determinerebbe il crollo della sovrastante parete muraria, ed in questo caso produrrà gli effetti di un terremoto.
Alle superiori Autorità competenti chiediamo di tranquillizzare la popolazione e non aspettare ulteriori crolli.
Resta da rinnovare la richiesta del 14 settembre 2015 di provvedere alla messa in sicurezza e al risanamento ambientale della galleria ferroviaria di Capo d’Armi, dismessa a seguito della realizzazione e messa in esercizio del raddoppio del tratto di linea ferroviaria Reggio Calabria/Melito di Porto Salvo inibendo completamente l’accesso, in quanto a dire di alcuni abitanti del luogo è saltuariamente frequentata da ragazzi e la zona circostante è invasa da grossi topi.
Vincenzo Crea
ANCADIC
19-09-2019 12:55

NOTIZIE CORRELATE


16-10-2019 - CRONACA

La Guardia di Finanza scopre "Santabarbara" a Reggio Calabria, arriva la conferma degli inquirenti FOTO

Il rinvenimento nei giorni scorsi, all'interno di un garage un vero e proprio store dell'illecito
15-10-2019 - ATTUALITA'

Lavori previsti di notte, ma eseguiti alle 8 del mattino: traffico in tilt lungo il raccordo e in entrata in città

Gli interventi come da circolare dovrebbero essere eseguiti tra le 21 e le 7 del mattino
15-10-2019 - ATTUALITA'

Reggio, alloggi popolari: Falcomatà visita il complesso di Vico Neforo

Sopralluogo casa per casa

ULTIME NEWS

CRONACA

Per la procura Sissy Trovato Mazza si è suicidata. Chiesta l'archiviazione del caso

Reggio Calabria. Sissy Trovato Mazza non è stata uccisa, si è suicidata. E' questa la conclusione a cui sarebbe giunta la Pm della Procura di Venezia, Elisabetta Spigarelli, ...
CRONACA

Carcere di Arghillà: "Pochi ispettori in un istituto sovraffollato"

Tra le tante problematiche che affliggono l’istituto Penitenziario di Arghillà, si aggiunge anche la grave carenza degli Ispettori della Polizia Penitenziaria, così com’è emerso ...
CRONACA

Reggio Calabria. Nascondeva armi e droga dentro un piccolo bunker nel muro, arrestato 45enne VIDEO

“Fiumi ...
ATTUALITA'

Debiti sul comparto rifiuti. Riunione tra Comune, Città Metropolitana e Regione Calabria

I debiti sul comparto rifiuti sono stati il tema al centro di una riunione operativa, presso il Dipartimento Ambiente della Regione Calabria, fra il sindaco metropolitano Giuseppe ...
ECONOMIA

Coldiretti, Giornata Mondiale dell'Alimentazione. In Calabria circa 125 milioni di euro di cibo nei bidoni

Donne Impresa impegnate in attività di educazione alimentare nelle scuole Domani 16 ottobre è la Giornata Mondiale ...
ATTUALITA'

Caccia. Costituito il nuovo Comitato di Gestione dell'Atc Rc1

Dopo un lungo periodo di commissariamento, nei giorni scorsi si è costituito ed insediato il nuovo Comitato di Gestione dell’ATC RC1 (Ambito Territoriale Caccia, Reggio Calabria 1). L’attività venatoria nella ...
POLITICA

"Una inadeguata programmazione politica di Falcomatà ha impedito alla Città di avere un efficace sviluppo economico, turistico e commerciale"

“Il prossimo anno la città di Reggio Calabria sarà ...
CULTURA

Futuro Corap. L'UGL auspica atto di responsabilità da parte dei gruppi politici di Palazzo Campanella

Reggio Calabria. “La vicenda del Corap, il Consorzio Regionale per lo sviluppo delle Attività Produttive, e la grande concitazione con la quale ...
AMBIENTE

Reggio Calabria. Incivili in azione tra le vie di Tremulini

Reggio Calabria. Ci risiamo. Ancora una volta gli scenari di degrado riscontrate nelle strade di alcune vie cittadine a causa dello sversamento dei rifiuti fanno piombare la città in uno stato di abbandono. A causare tale scempio sono ...
ATTUALITA'

Trenitalia. Torna a parlare Nino Pulitanò: "Licenziato solo io, la bonifica del sottosuolo mai fatta" VIDEO

...
CRONACA

Condannato per omicidio e affiliato alla 'ndrangheta: scatta la confisca a Vincenzo Perri

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Ammonta a 900 mila euro il valore dei beni complessivi sequestrati e confiscati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria nei ...
CRONACA

Controlli dei Carabinieri nel territorio reggino, rinvenute armi e droga

Nei giorni appena trascorsi, il Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, ha predisposto dei servizi straordinari di controllo del territorio in collaborazione con personale dei “Cacciatori” di ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
RASSEGNA STAMPA
CHISTI SIMU
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Strettamente Personale Stracult

Ore 21.50

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Rintracciare evasori
  • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
  • In merito alla ruota panoramica…
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
Italpress
idomotica