Trasporti, la Calabria sempre più isolata. La denuncia del CIUFER:
ATTUALITA'

"Il gap con il resto del Pese è sempre più accentuato, serve una politica seria"

Trasporti, la Calabria sempre più isolata. La denuncia del CIUFER: "stanno smantellando le ferrovie"

Reggio Calabria. Se da Napoli perdi l’ultimo treno utile, l’intercity delle 18.45, non hai altra soluzione che rientrare a Reggio Calabria il giorno dopo, sperando che il treno notte, in partenza da Napoli Centrale a mezzanotte meno 5 non accumuli un ritardo di quasi 50 minuti, come spesso accade. Nessuna altra alternativa, né coincidenza che ti consenta, magari, sulla linea tirrenica di poterti imbarcare su una “Frecciargento” o di altro colore che colleghi la Capitale all’estrema punta dello stivale.
Eppure, nell’attesa, alla stessa stazione da cui dovrai partire destinazione il sud estremo, ti imbatti nel continuo via vai da e verso Nord e fino a tarda notte, di treni veloci e di ultima generazione, con un sali e scendi di passeggeri davvero impressionante. E la cosa non può che farti ancor più rabbia: Napoli è già Sud Italia. E davvero ti rendi conto di quanto la Calabria e la città (metropolitana) di Reggio siano “tagliate” fuori completamente dal contesto nazionale.
Quando finalmente sei sceso in terra di Calabria ti rendi conto ulteriormente del desolante e più drammatico quadro. Ai binari latitano i treni regionali, così come i pendolari, che incontri numerosi invece fuori dalla stazione in attesa dei “bus” che operano non più in regime concorrenziale ma sostitutivo del treno, con costi non all’altezza del servizio reso. E’ solo un’immagine della più complessa situazione che si vive a queste latitudini, dove ogni giorno si assiste “in silenzio” allo smantellamento di un servizio, il cui declassamento, se non la chiusura o la demolizione delle stazioni, rappresenta la ciliegina sulla torta. Un problema di cui la politica poco si interessa, se non a riparlarne a ridosso di ogni scadenza elettorale. E nonostante non manchino quotidiane denunce che rimangono però sorde al sistema, forse perché non funzionali. Una battaglia rispetto alla quale i numerosi comitati dei pendolari calabresi non demordono. Anzi rilanciano nel tentativo di riaccendere i riflettori sulla necessità di interventi concreti sia da parte del governo nazionale che dalla Regione.
Lo hanno fatto solo sabato scorso, alla stazione di Catanzaro Lido, snodo simbolo del trasporto su rotaia calabrese, tutte le associazioni che aderiscono al CIUFER, il Comitato Italiano Utenti delle Ferroviere Regionali. La gente non viaggia più in treno e, se viaggia, viaggia lentamente, le stazioni sono abbandonate, gli investimenti annunciati non si sa come siano stati utilizzati, l’elettrificazione è sostanzialmente al palo, si sono persi migliaia di posti di lavoro, oltre 12 mila negli ultimi anni”. E’ la denuncia che muove anche quest’ultima iniziativa.
“In Calabria il sistema ferroviario è ormai al collasso. Ci vengono a raccontare che risolvono le questioni con un Frecciargento che parte da Sibari, scende a Paola, con un bacino limitatissimo d’utenza e poi parte per Bolzano. Non è quello che chiedevamo” afferma il presidente del CIUFER e leader di “10 idee per la Calabria”, nonché docente di trasporti dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria Domenico Gattuso.
“Non è quello che chiedevamo” ancora le parole di Gattuso. Le richieste? Le solite. “Semplici e funzionali”. Ossia treni regionali di qualità, un programma di esercizio ordinato, integrando gomma e ferro, reintroduzione dei treni a lunga percorrenza lungo la dorsale tirrenica e jonica, insomma, la creazione di un sistema razionale con treni veloci, regionali e di raccordo, come si faceva una volta. E che non significa un ritorno al passato. “Un servizio da attuare con treni di qualità su standard europei, non certo baracconi, vecchie carrozze o falsi trenini intercity”.
“Guardiamo alla tirrenica o alla dorsale ionica-adriatica, ad esempio. Si potrebbe pensare a servizi regionali che integrano le due bretelle regionali”. Tra Roma e Bologna viaggiano ogni giorno 170 treni ad alta velocità. Treni di alta qualità che invece, al Sud Italia e in Calabria non ci sono. Un dato di fatto che accentua “il divario incredibile che si vive tra la nostra e le altre realtà del Paese”.
Il guaio, è ancora l’amara analisi del docente della Mediterranea, è che si parla di investimenti al Sud, ma non si capisce che fine abbiano fatto. “Sono stati investiti circa 700 milioni di euro, secondo quanto si evince dai documenti ufficiali della Regione Calabria, del Ministero, di RFI, ma noi questi risultati non li vediamo”. La percezione è diversa: “i pendolari e i viaggiatori soffrono sempre di più, i treni si guastano, i ritardi sono continui, non vi sono coincidenze. La gente, per raggiungere il Nord, è costretta ad estenuanti, quanto scomodi viaggi di 15 ore e stretti come polli, imbarcandosi sugli autobus”.
“Non siamo contro il gommato – continua Gattuso – ma è evidente che sulle medie e lunghe distanze il treno gioca il ruolo più significativo, oltre ad essere il più sicuro e il più ecologico”. Insomma, “la gomma va bene per integrare i servizi su scala locale”.
“Attualmente non siamo connessi con la Sicilia né con la Puglia”.
Un quadro “inaccettabile”. E’ evidente, che qui “in Calabria stiamo rischiando di grosso, su più fronti. Rischiamo di perdere aeroporti, i servizi ferroviari non funzionano, addirittura tratti significativi di autostrada, come la Campo-Reggio Calabria, restano al palo con semplici restyling senza aumentarne la capacità e risolvere i problemi di viabilità”. Da qui – spiega ancora il presidente del CIUFER – muove anche l’ultima manifestazione di Catanzaro Lido, per ribadire e rilanciare richieste già note non solo all’opinione pubblica. “Su questa strada vogliamo misurarci con le forze politiche perché questi non sono giochi da passerella elettorale”.
Sul piatto, “vogliamo un riscontro immediato” conclude Gattuso anche per capire, ad esempio che fine abbia fatto il progetto delle opere dei 470 milioni di euro previsti per la fascia ionica”.
Francesco Chindemi
23-09-2019 08:50

NOTIZIE CORRELATE


15-10-2019 - ATTUALITA'

Reggio, alloggi popolari: Falcomatà visita il complesso di Vico Neforo

Sopralluogo casa per casa
15-10-2019 - ATTUALITA'

Debiti sul comparto rifiuti. Riunione tra Comune, Città Metropolitana e Regione Calabria

Molti dei Comuni reggini interessati hanno già pagato la quota relativa al primo semestre
15-10-2019 - CRONACA

Reggio Calabria. Nascondeva armi e droga dentro un piccolo bunker nel muro, arrestato 45enne VIDEO

600 grammi di cocaina, una pistola e 13mila euro in contanti
15-10-2019 - POLITICA

"Una inadeguata programmazione politica di Falcomatà ha impedito alla Città di avere un efficace sviluppo economico, turistico e commerciale"

E' quanto afferma il presidente dell'Associazione 'Cittadini per il cambiamento' Nuccio Pizzimenti
15-10-2019 - AMBIENTE

Reggio Calabria. Incivili in azione tra le vie di Tremulini

Cumuli di buste contenente spazzatura e quant'altro appaiono buttati in ogni luogo

ULTIME NEWS

CRONACA

Per la procura Sissy Trovato Mazza si è suicidata. Chiesta l'archiviazione del caso

Reggio Calabria. Sissy Trovato Mazza non è stata uccisa, si è suicidata. E' questa la conclusione a cui sarebbe giunta la Pm della Procura di Venezia, Elisabetta Spigarelli, ...
CRONACA

Carcere di Arghillà: "Pochi ispettori in un istituto sovraffollato"

Tra le tante problematiche che affliggono l’istituto Penitenziario di Arghillà, si aggiunge anche la grave carenza degli Ispettori della Polizia Penitenziaria, così com’è emerso ...
ECONOMIA

Coldiretti, Giornata Mondiale dell'Alimentazione. In Calabria circa 125 milioni di euro di cibo nei bidoni

Donne Impresa impegnate in attività di educazione alimentare nelle scuole Domani 16 ottobre è la Giornata Mondiale ...
ATTUALITA'

Caccia. Costituito il nuovo Comitato di Gestione dell'Atc Rc1

Dopo un lungo periodo di commissariamento, nei giorni scorsi si è costituito ed insediato il nuovo Comitato di Gestione dell’ATC RC1 (Ambito Territoriale Caccia, Reggio Calabria 1). L’attività venatoria nella ...
ATTUALITA'

Lavori previsti di notte, ma eseguiti alle 8 del mattino: traffico in tilt lungo il raccordo e in entrata in città

Reggio Calabria. Lunghe file, incolonnamenti, animi agitati nel tentativo di individuare un'alternativa tale da evitare di ...
CULTURA

Futuro Corap. L'UGL auspica atto di responsabilità da parte dei gruppi politici di Palazzo Campanella

Reggio Calabria. “La vicenda del Corap, il Consorzio Regionale per lo sviluppo delle Attività Produttive, e la grande concitazione con la quale ...
ATTUALITA'

Il lettore segnala: "Città tappezzata di annunci abusivi su alberi, pali e segnali stradali. Qualcuno interviene?"

Egregio Direttore, le invio alcuni foto,su centinaia, di cui e' piena Reggio Calabria di annunci economici attaccati ...
ATTUALITA'

Trenitalia. Torna a parlare Nino Pulitanò: "Licenziato solo io, la bonifica del sottosuolo mai fatta" VIDEO

...
CRONACA

Condannato per omicidio e affiliato alla 'ndrangheta: scatta la confisca a Vincenzo Perri

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Ammonta a 900 mila euro il valore dei beni complessivi sequestrati e confiscati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria nei ...
CRONACA

Controlli dei Carabinieri nel territorio reggino, rinvenute armi e droga

Nei giorni appena trascorsi, il Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, ha predisposto dei servizi straordinari di controllo del territorio in collaborazione con personale dei “Cacciatori” di ...
ATTUALITA'

Minorenni senza biglietto e contraffazione tra i punti discussi nell'incontro Atam - Garante Marziale

Il Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha ricevuto stamani a Palazzo Campanella l'amministratore ...
ATTUALITA'

Polistena. Il Comune paga la mensa ai bimbi bisognosi

Da lunedì 21 ottobre riprende il servizio di refezione scolastica a Polistena. E anche quest'anno la mensa è gratis per i bambini provenienti da famiglie a basso reddito e in difficoltà economica, senza differenze tra nuclei ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
PIANETA DILETTANTI
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Strettamente Personale Stracult

Ore 21.50

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Rintracciare evasori
  • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
  • In merito alla ruota panoramica…
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
Basta vittime 106
idomotica