Reggio Bene Comune: 'Emergenza Rifiuti: da problema a opportunità economica'
ATTUALITA'

Necessaria una formula 'incentivante'

Reggio Bene Comune: 'Emergenza Rifiuti: da problema a opportunità economica'

Si è svolta a Piazza Italia una manifestazione di protesta per denunciare il fallimento del "porta a porta". Centinaia di cittadini esasperati sono accorsi ad urlare la propria rabbia rispetto ad una situazione a dir poco "apocalittica" che riguarda ormai tutta la città ed, in particolare, le aree periferiche divenute delle vere e proprie discariche .
Ad oggi, salendo verso Gambarie, ( in una stagione turisticamente importante ) Pietrastorta, Terreti, Santa Domenica, Straorino ed Ortì stesso sono sommersi da tonnellate di rifiuti ed il mancato ritiro ormai ( in alcuni casi) supera i due mesi. Lo scenario è ad un livello tale di degrado che è quasi impossibile cercare scusanti. L'assenza di programmazione e controllo del Settore Ambiente è tale che ormai navighiamo a pieno regime nello stato continuo di "emergenza".



Ad una palese incapacità amministrativa di gestire il problema si aggiunge un livello di barbarie mai registrato a questi livelli; sono migliaia ( senza esagerazione) i cittadini che ignobilmente degradano la città scaricando rifiuti in ogni dove.
L'evocazione dell'esercito, da parte di molti, è il sintomo della gravità del fenomeno che è articolato e radicato e non trova alcuna giustificazione. Nondimeno riteniamo che ai problemi si debba rispondere con scelte radicali che diano segni di immediato cambiamento; pena la perdita di fiducia da parte di quella città che non vuole soccombere e resiste.
Non possiamo condividere il fatto di aggiungere degrado al degrado con striscioni come " Reggio Merdopolitana" perchè la città siamo noi e non possiamo esimerci dall'assumercene le responsabilità.



Reggio Bene Comune ritiene necessario un intervento di carattere strutturale nella riorganizzazione di tutto il servizio ( ad oggi ancora in deroga ad Avr).
Il "pre-dissesto", che obbliga il Comune ad elevare al massimo Tari, Servizio Idrico Integrato ecc. si traduce in un prezzo salatissimo ed insostenibile per la città. Questa è la più grande ed eclatante delle ingiustizie subite dai cittadini: pagare i debiti ed il disastro amministrativo-finanziario prodotto da altri.



I responsabili del "sacco di Reggio" dovrebbero rispondere della loro mala-gestione ( come previsto, in caso di dissesto, dalla Corte dei Conti) ma, nei fatti, è la città ad essere indegnamente penalizzata e la mancata dichiarazione del "dissesto" protrae questa agonia. L'inchiesta "mala-gestio", per l'appunto, ha fatto emergere le forti contaminazioni ndranghetiste tra gestione pubblica ed interessi privati criminali; prassi posta in essere ad arte e con scienza durante la fase del "Modello Reggio".



Per quali motivi dobbiamo pagare lo scempio criminale di altri?
Senza giustizia rispetto a questo "debito ingiusto" è inutile chiedere collaborazione alcuna ai cittadini.
Niente controlli sulla regolarità del servizio, "quasi niente" controlli sui "lordazzi" che ogni giorno lasciano tonnellate di rifiuti per strada,niente controlli sui "controllori" ( Vigili Urbani assolutamente non all'altezza del contrasto del fenomeno).



Servizi quasi inesistenti, omissioni sistematiche, tasse altissime e risultati penosi.
La Regione ha le discariche sature; le competenze sono passate alla città metropolitana; gli impianti mancano seppur "messi a bando" già 5 anni fa dalla Regione stessa.
Insomma un quadro che farebbe rabbrividire chiunque ma Falcomatà, al solito flemmatico, rassicura e " chiede tempo" ( come quando appena eletto). Il tempo è scaduto; servono soluzioni e non promesse.



Reggio Bene Comune ritiene necessaria una trasformazione dell'attuale sistema con una formula "incentivante" immediata e concreta che garantisca convenienza economica all'utente.
I materiali differenziati, ad oggi, sono di proprietà di Avr; una scelta contrattuale suicida per le casse comunali.
Infatti vetro, plastica, metalli, carta ecc.. hanno un valore economico preciso e risulta incomprensibile il motivo per cui il Comune non abbia praticato la scelta dello stoccaggio sul posto e della vendita alle note piattaforme nazionali recuperando quelle somme necessarie ad abbassare progressivamente la Tari.
Non si può chiedere al cittadino di differenziare, pagare un tributo altissimo e non avere un servizio efficiente senza coinvolgerlo in modo virtuoso in questa economia circolare.
La scelta è di carattere fortemente politico: stop ad interessi privati, gestione diretta del servizio, incentivazione economica per chi differenzia e rivoluzione logistica del servizio creando isole ecologiche presidiate in tutti i quartieri.
Abbiamo una proposta chiara e strutturata di cui daremo dettagli in appositi appuntamenti ma ora l'urgenza è quella di un immediato confronto politico prima che la gestione passi a Castore.
Giustizia tributaria, incentivazione, gestione pubblica.
O così...o non se ne esce neppure con il mago Otelma.


13-01-2020 14:54

NOTIZIE CORRELATE


25-11-2020 - ATTUALITA'

Un decesso al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

11 nuovi casi positivi
25-11-2020 - ATTUALITA'

Gratteri: 'Gente capace non accetterà più il rischio di fare il commissario per la sanità in Calabria'

'Oltre a un prefetto serve gente competente'
25-11-2020 - ATTUALITA'

Donna uccisa in Calabria, c'è un uomo sospettato del delitto

Il presunto autore è stato sentito dai Carabinieri che stanno indagando sul caso
25-11-2020 - ATTUALITA'

Giornata Internazionale sulla Violenza di Genere. L'impegno della Polizia di Stato

I numeri dell'attività svolta a Reggio Calabria

ULTIME NEWS

ECONOMIA

Coronavirus. A Palazzo San Giorgio si riunisce la task force economia

Reggio Calabria. Si è tenuta nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio la riunione di insediamento della nuova task force cittadina dedicata ai temi economici ed agli effetti delle misure di contenimento ...
CRONACA

Reggio Calabria. Sventati tentativi di suicidio di due detenuti nel carcere di Arghillà

Reggio Calabria. Sventati due tentativi di suicidio nel carcere di Arghillà; è quanto rende noto il Sinappe: "E’ il primo pomeriggio di lunedì 23 ...
CRONACA

Reggio Calabria. Continuano i controlli della Polizia locale: denunce e sequestri

Reggio Calabria. Nell'ambito di mirata attività la polizia locale di Reggio Calabria ha denunciato tre persone per abuso edilizio e occupazione abusiva di sullo comunale. Il personale ...
CRONACA

Caso Trovato Mazza. Il Gip riapre le indagini sulla misteriosa morte dell'agente Sissy, il commento del generale Garofano VIDEO

Non saranno per il momento chiuse le indagini sulla drammatica vicenda di Sissy Trovato Mazza, l’agente di polizia penitenziaria morta il 12 gennaio 2019, dopo un’agonia di due anni, per un colpo di pistola alla testa esploso misteriosamente il 1 novembre 2016, in un ascensore dell’ospedale di Venezia mentre stava lavorando. E’ quanto ha deciso il Gip Barbara Lancieri, che ha chiesto degli approfondimenti, dopo che per la seconda volta nel luglio scorso i genitori di Sissy, Salvatore e Caterina si erano opposti all’archiviazione per suicidio. Sono molte le zone d’ombra e i punti oscuri di questa vicenda che lasciano pensare ad un delitto, che potrebbe nascere dalle denunce di Sissy sull’ingresso di droga nel carcere della Giudecca e su rapporti ambigui tra agenti e detenute. Adesso, il Gip, in accoglimento parziale delle richieste di approfondimento dell’avvocato della famiglia Trovato Mazza, Girolamo Albanese, ha chiesto due particolari verifiche ovvero l’audizione di una collega con cui Sissy aveva avuto un pesante litigio e le ipotesi avanzate nelle perizie dei consulenti Anna Barbaro, Angelo La Marca e dell’ex comandante dei Ris, il generale Luciano Garofano, secondo il quale non è possibile che Sissy si sia sparata da sola perché mancano le tracce di sangue “da retroproiezione” sulla divisa, sulle maniche, sul braccio e sulla ...
ATTUALITA'

Tre decessi al Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati tre decessi. Si tratta di tre uomini, due di 83 anni ed uno di 82 anni, tutti con gravi patologie concomitanti ...
ATTUALITA'

Commissario per la sanità in Calabria, prende quota il nome di Miozzo

E' congelata la partita della nomina del commissario alla sanità calabrese dopo la fumata nera, in parte inattesa, del Cdm prolungatosi fino a tarda notte. Dopo i veti incrociati di Pd e M5S sui due nomi in ...
ATTUALITA'

Continua il dramma reale dei 7.000 tirocinanti calabresi

Non ci sono parole per descrivere il calvario che quotidianamente ha come protagonisti i circa 7.000 tirocinanti calabresi che operano presso Enti Pubblici e Privati e presso Ministeri (Miur, Mibact, Giustizia). Si tratta di persone che ...
ATTUALITA'

"Covid hotel" in Calabria, pubblicata la manifestazione di interesse

La Regione Calabria ha pubblicato lo scorso 20 novembre 2020 una manifestazione di interesse volta a creare una short list di strutture ricettive alberghiere per assicurare l’ospitalità a soggetti positivi al ...
ATTUALITA'

Santelli, il dietrofront di Morra: "Chiedo scusa"

"Chiedo scusa a tutte quelle persone che avendo sperimentato sulla loro carne la sofferenza di una malattia imponderabile e lancinante hanno avvertito in quelle parole un'offesa alla loro condizione. E a quelle persone devo chiedere scusa". ...
CRONACA

Omicidio tabaccaio a Reggio, concluse le indagini della DDA

Reggio Calabria. Concluse le indagini preliminari da parte della Dda di Reggio Calabria sull'omicidio, avvenuto 25 maggio del 2017, di Bruno Ielo, l'ex carabiniere che da pensionato gestiva una tabaccheria a Gallico. Il procuratore ...
ATTUALITA'

Alluvioni in Calabria, istituita l'unità di crisi per la tutela dei beni archeologici

È stata istituita questa mattina, dal ministero dei Beni culturali, l’unità di crisi per la tutela dei beni archeologici presenti nelle aree del Crotonese e di ...
ATTUALITA'

Fogli rosa e patenti prorogate fino allo scadere dello stato di emergenza da covid19

Roma. Dopo il Senato, oggi la Camera ha approvato il DL Covid che stabilisce, grazie all’emendamento fortemente sostenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e da tutta ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

BORGOITALIA
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
I BASTALDI
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta

Ore 22.30

Sport Heroes
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
  • L’invidia radice di ogni male
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress