Reggio Bene Comune: 'Emergenza Rifiuti: da problema a opportunità economica'
ATTUALITA'

Necessaria una formula 'incentivante'

Reggio Bene Comune: 'Emergenza Rifiuti: da problema a opportunità economica'

Si è svolta a Piazza Italia una manifestazione di protesta per denunciare il fallimento del "porta a porta". Centinaia di cittadini esasperati sono accorsi ad urlare la propria rabbia rispetto ad una situazione a dir poco "apocalittica" che riguarda ormai tutta la città ed, in particolare, le aree periferiche divenute delle vere e proprie discariche .
Ad oggi, salendo verso Gambarie, ( in una stagione turisticamente importante ) Pietrastorta, Terreti, Santa Domenica, Straorino ed Ortì stesso sono sommersi da tonnellate di rifiuti ed il mancato ritiro ormai ( in alcuni casi) supera i due mesi. Lo scenario è ad un livello tale di degrado che è quasi impossibile cercare scusanti. L'assenza di programmazione e controllo del Settore Ambiente è tale che ormai navighiamo a pieno regime nello stato continuo di "emergenza".



Ad una palese incapacità amministrativa di gestire il problema si aggiunge un livello di barbarie mai registrato a questi livelli; sono migliaia ( senza esagerazione) i cittadini che ignobilmente degradano la città scaricando rifiuti in ogni dove.
L'evocazione dell'esercito, da parte di molti, è il sintomo della gravità del fenomeno che è articolato e radicato e non trova alcuna giustificazione. Nondimeno riteniamo che ai problemi si debba rispondere con scelte radicali che diano segni di immediato cambiamento; pena la perdita di fiducia da parte di quella città che non vuole soccombere e resiste.
Non possiamo condividere il fatto di aggiungere degrado al degrado con striscioni come " Reggio Merdopolitana" perchè la città siamo noi e non possiamo esimerci dall'assumercene le responsabilità.



Reggio Bene Comune ritiene necessario un intervento di carattere strutturale nella riorganizzazione di tutto il servizio ( ad oggi ancora in deroga ad Avr).
Il "pre-dissesto", che obbliga il Comune ad elevare al massimo Tari, Servizio Idrico Integrato ecc. si traduce in un prezzo salatissimo ed insostenibile per la città. Questa è la più grande ed eclatante delle ingiustizie subite dai cittadini: pagare i debiti ed il disastro amministrativo-finanziario prodotto da altri.



I responsabili del "sacco di Reggio" dovrebbero rispondere della loro mala-gestione ( come previsto, in caso di dissesto, dalla Corte dei Conti) ma, nei fatti, è la città ad essere indegnamente penalizzata e la mancata dichiarazione del "dissesto" protrae questa agonia. L'inchiesta "mala-gestio", per l'appunto, ha fatto emergere le forti contaminazioni ndranghetiste tra gestione pubblica ed interessi privati criminali; prassi posta in essere ad arte e con scienza durante la fase del "Modello Reggio".



Per quali motivi dobbiamo pagare lo scempio criminale di altri?
Senza giustizia rispetto a questo "debito ingiusto" è inutile chiedere collaborazione alcuna ai cittadini.
Niente controlli sulla regolarità del servizio, "quasi niente" controlli sui "lordazzi" che ogni giorno lasciano tonnellate di rifiuti per strada,niente controlli sui "controllori" ( Vigili Urbani assolutamente non all'altezza del contrasto del fenomeno).



Servizi quasi inesistenti, omissioni sistematiche, tasse altissime e risultati penosi.
La Regione ha le discariche sature; le competenze sono passate alla città metropolitana; gli impianti mancano seppur "messi a bando" già 5 anni fa dalla Regione stessa.
Insomma un quadro che farebbe rabbrividire chiunque ma Falcomatà, al solito flemmatico, rassicura e " chiede tempo" ( come quando appena eletto). Il tempo è scaduto; servono soluzioni e non promesse.



Reggio Bene Comune ritiene necessaria una trasformazione dell'attuale sistema con una formula "incentivante" immediata e concreta che garantisca convenienza economica all'utente.
I materiali differenziati, ad oggi, sono di proprietà di Avr; una scelta contrattuale suicida per le casse comunali.
Infatti vetro, plastica, metalli, carta ecc.. hanno un valore economico preciso e risulta incomprensibile il motivo per cui il Comune non abbia praticato la scelta dello stoccaggio sul posto e della vendita alle note piattaforme nazionali recuperando quelle somme necessarie ad abbassare progressivamente la Tari.
Non si può chiedere al cittadino di differenziare, pagare un tributo altissimo e non avere un servizio efficiente senza coinvolgerlo in modo virtuoso in questa economia circolare.
La scelta è di carattere fortemente politico: stop ad interessi privati, gestione diretta del servizio, incentivazione economica per chi differenzia e rivoluzione logistica del servizio creando isole ecologiche presidiate in tutti i quartieri.
Abbiamo una proposta chiara e strutturata di cui daremo dettagli in appositi appuntamenti ma ora l'urgenza è quella di un immediato confronto politico prima che la gestione passi a Castore.
Giustizia tributaria, incentivazione, gestione pubblica.
O così...o non se ne esce neppure con il mago Otelma.


13-01-2020 14:54

NOTIZIE CORRELATE


04-12-2020 - ATTUALITA'

Sciopero dei Vigili del Fuoco della Calabria. "Sommozzatori figli di un Dio minore!"

"Mentre tutti festeggiano la nostra patrona"
04-12-2020 - ATTUALITA'

Calabria. "Ai Vigili del fuoco serve un commissario straordinario. Sciopero boicottato!"

La nota di Nicola Misale, USB VV.F.- Reggio Calabria
04-12-2020 - ATTUALITA'

"Quando dalle crisi nascono le opportunità"

Incontro a Palazzo San Giorgio
04-12-2020 - ATTUALITA'

Coronavirus. Per l'ISS, Calabria ancora regione a rischio "alto"

E' quanto emerge dallo studio-monitoraggio dell'Istituto e Ministero della Salute
04-12-2020 - ATTUALITA'

Calabria. Bando borghi, sbloccati 136 milioni di euro

Serviranno a riqualificare 75 borghi, di cui 36 milioni destinati alle imprese private

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Emergenza coronavirus. Calabria, il commissario Longo vara il piano d'emergenza

Il neo-commissario alla sanità in Calabria Guido Longo ha varato il piano territoriale per l'emergenza Covid. Il primo obiettivo è l'aumento dei tamponi per individuare i positivi ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Reggio Calabria, il Gom comunica: 3 decessi e 9 nuovi contagiati

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nelle ultime ventiquattro si sono registrati 3 decessi, di cui uno in Terapia Intensiva. Si tratta ...
AMBIENTE

Svincolo di San Leo. La segnalazione: "dopo l'allagamento la spazzatura è ancora lì"

Reggio Calabria. Nonostante sia stata tra le principali cause dell'allagamento di ieri, oltre all'eccezionalità delle precipitazioni, la spazzatura è ancora lì, ...
ATTUALITA'

Dpcm. Calabria, Spirlì: "Chiusure per festività atto quasi criminale"

Catanzaro. "Chiudere i territori e le attività produttive come la ristorazione nelle tre giornate in cui la massima solidarietà e il senso di affratellamento trovano coronamento, e decidere già ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Nelle ultime 24 ore in Italia: 24.099 nuovi casi, 814 vittime

Sono 24.009 i nuovi casi di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Le vittime sono 814., mentre i guariti o dimessi sono 25.576 guariti Il numero di tamponi per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore ...
ATTUALITA'

Reggio, il Comune al lavoro per l'apertura del centro residenziale di assistenza per le persone senza fissa dimora

La Giunta Comunale ha approvato nei giorni scorsi l'atto di indirizzo per l'utilizzo della struttura in ...
ATTUALITA'

Coronavirus. 335 casi positivi in Calabria, 133 a Reggio

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 364.826 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 375.413 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 17.891 (+335 rispetto ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Più di mezza Italia in giallo. Solo l'Abruzzo in fascia rossa

Le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla. Lo prevede una delle 3 nuove ordinanze che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ...
ECONOMIA

Psr Calabria: erogati 220 milioni di euro, spesa certificata al 62%

«Sono davvero contento di quello che si sta realizzando per la nostra agricoltura. È stato fatto un lavoro eccellente, enorme. Non era facile perché il Covid ha rallentato tutto. Invece, in controtendenza, ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Indice Rt, 3 regioni ad alto rischio: Calabria, Puglia e Sardegna

Nel periodo 11-24 novembre 2020, l'indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,91. Si riscontrano valori di Rt puntuale inferiore a 1 in 16 ...
ATTUALITA'

Covid hotel. In Calabria il sindaco di Diamante dice no

Catanzaro. Il sindaco di Diamante, sen. Ernesto Magorno (Iv), ha emesso un'ordinanza con la quale dispone "il divieto di conversione di strutture ricettive in Covid Hotel sul territorio comunale". L'atto, è scritto in una ...
AMBIENTE

Formazione e ambiente, la Regione Calabria al fianco dei comuni

«La Calabria ha due emergenze fortissime, che sono sanità e ambiente. Per quest’ultima, grazie ai seminari, i professori universitari trasferiscono ai sindaci i mezzi per risolvere le questioni. Si tratta di un ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
SUONAVA L'ANNO
ASPETTANDO IL TG
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.25

Film

Ore 22.30

Touchè
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
  • L’invidia radice di ogni male
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress