Nucleo NFP:
ATTUALITA'

"ci siamo sentiti presi in giro da un'amministrazione che ha non ha saputo fronteggiare la crisi di uno scalo"

Nucleo NFP: "Emergenza Coronavirus? No, emergenza AeroMorto!"

Era il 17 marzo 2016, quando NFP con degli striscioni che fecero il giro d’Italia, indirizzava l’attenzione della cittadinanza su un tema di FONDAMENTALE IMPORTANZA per lo sviluppo della città e di tutta la provincia: l’Aeroporto dello Stretto, ribattezzato da noi per l’occasione "AeroMorto" .
Da allora sono passati quattro anni, quattro anni durante i quali ci siamo sentiti presi in giro da un’amministrazione che ha non ha saputo fronteggiare la crisi di uno scalo che sembra essere destinato alla chiusura, perché il nostro aeroporto è oramai paragonabile ad un malato terminale, un malato terminale che si sta lentamente spegnendo, e voi proprio come i parenti, siete lì accanto ad aspettare inermi che il vecchio malato esali l’ultimo respiro. Se possiamo comprendere e forse anche perdonare quelli che sono gli errori politici (dettati sicuramente dall'inesperienza politica e non da una cattiva fede) come l’affidare la gestione dello scalo ad una società lametina, quindi con un evidente conflitto di interessi, quello che non possiamo né accettare né perdonare è il silenzio.
Il silenzio di fronte ai 25 milioni di euro stanziati ed in attesa di un bando, fermi dall' Agosto 2019.
Il silenzio di fronte alle vane promesse: sono ben 500 giorni che aspettiamo l’arrivo di RayanAir.
Il silenzio di fronte ai numeri imbarazzanti registrati dal nostro aeroporto, passeggeri e voli in continuo calo, ed un aumento di prezzi assolutamente ingiustificato (costa meno acquistare il biglietto per le tratte Milano-New York o Milano-Sydney, rispetto alla tratta Milano-Reggio Calabria).
Il silenzio di fronte agli scioperi della Sacal.
Il silenzio di fronte ai voli Alitalia con partenza da Reggio e ritorno con ore di ritardo e senza un'evidente giustificazione nello scalo lametino.
Il silenzio di fronte al dirottamento da parte della stessa società, di 2 dei 4 voli da parte di un importante operatore turistico tedesco a Bari, per incapienza dell’aeroporto di Lamezia Terme, come se qui fossimo tutti affetti da Coronavirus.
Il silenzio di fronte ad una società che ha avuto il barbaro coraggio di sfidare una città e rispondere, quando interrogata sul caro biglietti, con un “CI SONO ALTRE OPZIONI PER LA MOBILITA' ”.
Ebbene la nostra pazienza si sta esaurendo come pure, probabilmente, il suo mandato a sindaco della città metropolitana ma questo non deve assolutamente essere un'attenuante.
Lei ha sempre detto di amare la città e noi siamo sicuri che sia così, allora è il momento di dimostrarlo smettando di dormire ed iniziando a battere i pugni sul tavolo, pretendendo SCUSE e RISPOSTE alle problematiche qui sollevate e ricordando alla Sacal, che un città dalla storia millenaria merita RISPETTO e che quindi per REGGIO CALABRIA non ci sono "ALTRE OPZIONI PER LA MOBILITA’". Perché quando nella piana di Lamezia si piantavano ancora patate e broccoli, nell'aeroporto di Reggio erano di stanza aerei da caccia delle ultime generazioni a difesa dell'area dello Stretto. Non si illudano la Sacal e le qualsivoglia genti delle altre contrade.
Nucleo NFP
28-02-2020 14:45

NOTIZIE CORRELATE


28-03-2020 - CRONACA

Maxi sequestro di cocaina a Gioia Tauro. Arrestato Rocco Molè

Figlio dell'ergastolano Girolamo
27-03-2020 - ATTUALITA'

Un anno senza Cristian e Michele: "Sarai per sempre il mio grande amore"

il pensiero che la sorella Alessia ha scritto in memoria del fratello Cristian
27-03-2020 - ATTUALITA'

Ardore. L'Associazione Anas accanto ai più deboli

Avrà inizio il progetto ideato per stare accanto alle famiglie che vivono momenti di disagio

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Coronavirus. Crescono i casi positivi al Gom: decessi avvenuti nel reparto di pneumologia

La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nella giornata di oggi sono deceduti due pazienti: ...
CRONACA

Coronavirus. Scortata dalla Polizia, la carovana Rom ha lasciato Villa San Giovanni

Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Dopo ore di trattative, scortata dalle forze dell'ordine, ha lasciato il piazzale ANAS la carovana Rom giunta nel pomeriggio in riva allo Stretto, nel ...
CRONACA

Coronavirus. Sfuggono ai controlli. Fermata a Villa San Giovanni carovana Rom FOTO

Villa San Giovanni (Reggio Calabria). 18 mezzi ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Disservizi idrici a Santa Caterina: verrà potenziata la condotta

Il Comune di Reggio Calabria rende noto che alla luce dei disservizi idrici riscontrati nell'ultimo periodo nell'area del quartiere di Santa Caterina, l'Amministrazione ha chiesto a ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Klaus Davi: "Rischio rivolte nella Locride. Stato incosciente batta un colpo"

“Il rischio rivolte dettate dalla fame e dalla povertà nella Locride è dietro l’angolo. Ricevo lettere da cittadini di vari paesi di queste bellissime ...
CRONACA

Coronavirus. Altre due vittime al GOM di Reggio Calabria: una era ospite di una casa di cura per anziani

Reggio Calabria. Cresce il numero dei pazienti positivi al coronavirus in Calabria. E purtroppo cresce anche il numero dei pazienti deceduti per le ...
ATTUALITA'

Scuola. "Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile"

Sicuramente ci sarà una proroga: si andrà oltre la data del 3 aprile, l'obiettivo è garantire che gli studenti ritornino a scuola quando è stra-certo e stra-sicuro che ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Rischio contagi case di riposo: Codacons chiede interventi di Asp e Prefetti

La notizia dei 52 tamponi positivi su anziani ospiti e sul personale della struttura per anziani di Chiaravalle, non è solo una notizia “triste”, ma è un ...
CRONACA

Coronavirus. I Carabinieri salvano la vita a un bambino durante i controlli VIDEO

Le urla di una giovane donna e dei vicini di ...
CRONACA

Gioia Tauro. Sequestrati 900 kit per la diagnosi del Covid-19 privi di validazione e di certificazione VIDEO

Reggio Calabria. La Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nell’ambito dell’intensificazione dei controlli volti a verificare il pieno rispetto delle misure adottate da ultimo dal Governo per il contenimento dell’epidemia COVID-19, ha avviato un piano straordinario di controlli volti ad individuare possibili casi di frode in commercio o di rialzo fraudolento dei prezzi di dispositivi medici per l’emergenza epidemiologica. In tale contesto, nell’ambito di un controllo eseguito da militari in forza alla 2 Compagnia di Gioia Tauro nei confronti di un Centro di Analisi Biochimiche della Piana, venivano rinvenute e sottoposte a sequestro cautelare 900 kit per la diagnosi del virus Covid-19, sprovvisti di alcuna validazione da parte delle Autorità sanitarie Nazionali, così come mancanti di certificazione CE, posti in vendita anche attraverso un sito web dedicato, in violazione ad ulteriore disposizione di legge. Dalla documentazione acquisita nel corso del controllo è stato accertato che alcuni utenti avevano già effettuato il bonifico per l’acquisto on line dei suddetti prodotti, comunque non ancora consegnati grazie all’intervento. Oltre che con il sequestro dei dispositivi medici, al titolare del Laboratorio è stata contestata la violazione della specifica fattispecie prevista dalle Direttive CE, punita con la sanzione amministrativa da 21.400 euro a 128.400 euro. In merito alla suddetta condotta è stato peraltro interessato il Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza, per avanzare una proposta di adozione di provvedimento cautelare all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ai sensi del comma 3 dell’art. 27 del Codice di Consumo, con l’inibizione della suddetta pagina web. Comportamenti come quelli in esame, consistenti nella vendita a cittadini ignari ed impauriti di dispositivi per i quali non è provata in alcun modo l’efficacia, pongono in serio pericolo la salute e l’incolumità pubblica, atteso che l’eventuale responso di negatività del test, avrebbe potuto in ipotesi consegnare “patenti” di estraneità al contagio a soggetti che avrebbero così potuto contribuire alla diffusione del virus. La Guardia di Finanza continuerà nella sua incessante azione in tutta la provincia di Reggio Calabria, a contrasto dei comportamenti illegali e fraudolenti che sfruttano l’attuale emergenza epidemiologica Covid – 19, a tutela di ogni cittadino e degli operatori ...
ATTUALITA'

Coronavirus. In Calabria 494 casi positivi (+101 rispetto a ieri)

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 5385 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 494 (+101 rispetto a ieri), quelle negative sono 4891. Territorialmente, i casi positivi sono così ...
ECONOMIA

'Liquidità immediata o nel Reggino sarà catastrofe economica'

“Abbiamo l’impressione che non siano chiare a sufficienza le conseguenze potenzialmente catastrofiche della crisi del coronavirus sull’economia. Ci troviamo di fronte a uno scenario di vera e propria guerra, dinanzi al ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
EUREKA
Quiz Show
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Io Scelgo Calabria

Ore 22.35

Touchè
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • EMERGENZA VIRUS MA ANCHE RIFIUTI
  • sdegno su donazione di Silvio Berlusconi
  • Senza acqua ma con il virus
  • Accumulo rifiuti
  • All’Amministrazione di Reggio Calabria
  • Fogna a cielo aperto
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
Basta vittime 106
idomotica