Coronavirus.
ATTUALITA'

L'amara riflessione di un giovane reggino che ha fatto fortuna nella City e adesso è pronto a rinunciare a quanto conquistato

Coronavirus. "Io che lavoro e studio a Londra, vi dico perché preferisco l'Italia"

“Il 60% della popolazione dovrà contrarre il Covid19 per sviluppare l'immunità di gregge". Sono le parole, l'idea non di un matto. Non di un gerarca nazista. Ma di una delle massime autorità sanitarie del governo sovranista di Boris Johnson.
La pratica è oscena: darwinianamente, si lascia che la gente venga contagiata. I deboli muoiono. I forti sopravvivono. A costo di centinaia di migliaia di vittime, si sviluppa così l’immunità di massa dal virus. Ed è solo una sperimentazione.
C’è da rabbrividire. Davvero, rabbrividire. Perché l’idea che i deboli debbano esser sacrificati per i forti, il “gregge”, non è soltanto ripugnante: è la morte dell’uomo. È il regresso ad uno stato animale che vede ritornare con forza un cannibalismo verso i più fragili. E che distrugge, cancella, divora più di due millenni di sviluppo culturale e spirituale umano.
Guardate allora a questa barbarie, a questa mostruosità, e ragionate su una cosa: che voi siete in Italia. Tante di quelle volte abbiamo detto o sentito dire di come all’estero le cose siano migliori. Ma, scusatemi, stavolta no. Proprio no. Stavolta ci ricrediamo. Perché li, con tutti i nostri limiti, ad un’aberrazione tale non arriveremo mai. Li ci viene il vomito all’idea di sacrificare i più fragili per salvarci. Li un consigliere sanitario con tali "idee" verrebbe buttato fuori a calci dall'esecutivo. E questo lo stiamo dimostrando anche adesso, proprio ora che state leggendo, con centinaia di migliaia di persone che stanno lottando come leoni per strappare alla morte il più fragile tra i nostri connazionali. Lo dimostrano le testimonianze di enorme solidarietà da parte di tutti, di medici e operatori sanitari che non dormono da giorni. E, sì, lo dimostra anche lo Stato, che non è ricco come quello dei nostri cugini europei. Che è più scalcagnato, meno moderno. Ma che nonostante questo non prenderebbe mai lontanamente in considerazione un’aberrazione simile. E si sta facendo in quattro per salvare tutti. Tutti.
Pensiamo allora a questo.
Pensiamo allora che, nonostante tutto, siamo un grande paese, una grande civiltà.
Siamo un paese con un cuore così grande da stare a casa a cantare sui balconi a squarciagola.
Pensiamoci. E ricordiamocelo a lungo. A lungo ricordiamoci che quando fuori dall’Italia si ragionava sul sacrificare i più deboli per salvare i forti, qui i forti facevano 12 ore di turno consecutive per salvare i deboli.
E torniamo, una volta tanto, ad essere orgogliosi del nostro Paese.
Quando vedo la gente spaventata salire sulle metro piene, con l’aria condizionata, in assenza di alternative, perché non ha la fortuna di abitare abbastanza “vicino” al proprio posto di lavoro per usare una bicicletta, mi rendo conto che il garantismo ed il senso civico, almeno per me, hanno sconfitto il capitalismo.
Fidatevi, che siate a casa con la vostra famiglia o fuori sede, dire #iostoacasa é molto più facile di essere costretti ad andare al lavoro e non avere la possibilità di ricevere delle cure adeguate. Qui il motto sembra proprio essere #iohopaura
L’Italia ovviamente, nonostante ne stia uscendo da vincitrice a livello sociale ed umano, dovrà pagare, così come tutti, le conseguenze economiche che questa situazione sta generando.
Ci sono danni in tutti i settori ed attività chiuse, 25 miliardi di euro presi in prestito dall’UE che alzano le stime del deficit, cassa integrazione, il rischio di credito nelle banche che aumenta, ecc...
Quando tutto sarà finito, credetemi, qualcuno dovrà pagarne le conseguenze.
E allora, venerdì sera mentre parlavo al telefono con dei broker spaventati, nel tentativo di salvare milioni di dollari nel bel mezzo di una crisi economico-finanziaria, mi sono reso conto che questa cultura non mi appartiene, e faccio fatica ad accettarla.
Rinuncereste a tutti i benefici che lavorare nella “city” comporta? Ad un contesto internazionale che ti apre la mente ogni giorno, a partecipare a meeting e conferenze con i più esperti nel settore, confrontandosi sui vari temi della finanza e degli investimenti?
Rinuncereste alla possibilità di continuare a studiare gratuitamente, a spesa del vostro datore di lavoro, ricevendo formazione quotidianamente dai migliori analisti del Paese?
Avrei voluto fermarmi un po’ di più, dico la verità, ma sto pensando di farlo.
Nonostante questa emergenza sia stata gestita al meglio, non scordiamoci di essere il paese della mafia, della corruzione, delle raccomandazioni varie, della disparità e chi più ne ha più ne metta. Ed ovviamente, sono consapevole che chiunque stia facendo percorsi come il mio, debba avere tanto coraggio, dopo avere conosciuto altre realtà, a fare i conti con questo marcio.
Porto però, stampata sulla mia pelle, la capacità di riconoscere quello che é giusto da quello che é sbagliato.
Quello che sembra logico, a volte, è soltanto una soluzione possibile, ma non la scelta più saggia.
Invito tutte le persone che sono nella mia stessa situazione, a fermarsi qualche minuto a riflettere. So che fa paura, ma non fa mai male.
A volte, fare un passo indietro quando si è all’inizio, può fare meglio di farne 10 in avanti, ma con il timore di dover ripartire da capo.
Giuseppe Morisani





















23-03-2020 01:28

NOTIZIE CORRELATE


01-06-2020 - ATTUALITA'

Carenza idrica nella zona Sud della città anche al tempo del COVID-19

Continua il problema di carenza idrica nelle diverse zone di Reggio
01-06-2020 - ATTUALITA'

Coronavirus. Zero positivi per l'ASP di Reggio Calabria

Il bollettino
01-06-2020 - ECONOMIA

L'Università Mediterranea e l'AIOC affrontano i temi dell'area integrata dello Stretto e del rilancio post-Covid

Con la partecipazione di importanti relatori istituzionali e di un numeroso pubblico on line

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Ponte sullo Stretto, Santelli favorevole: "Se non ora, quando?"

"Sto seguendo con grande attenzione il dibattito nazionale sulla eventuale realizzazione del Ponte sullo Stretto. La mia posizione non è mai cambiata nel corso degli anni: sono favorevole alla costruzione di una ...
ATTUALITA'

Reggio, ad Arghillà la Targa ricordo della Seconda Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Reggio Calabria. A distanza esatta di 3 mesi dalla straordinaria esperienza della tappa di Reggio Calabria della 2° Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, ...
CRONACA

Prosegue l'attività della Guardia Costiera a tutela della filiera ittica: a Bagnara sequestrati 1.200 metri di rete illegale

Nel corso dell'ultimo fine settimana - dal 29 al 31 maggio - i mezzi navali d'altura del Corpo e i team ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Lunedì 8 Giugno riapre il Centro Comunale di Raccolta rifiuti di Condera

Avr avvisa la cittadinanza che DA LUNEDÌ 8 GIUGNO 2020, verrà riaperto il Centro Comunale di Raccolta rifiuti, sito in via Reggio Campi II Tronco a ...
ECONOMIA

Riparti Calabria: dalla Regione 10 milioni di euro ai Comuni per le famiglie in difficoltà

Detto fatto. Con decreto in via di pubblicazione, la Regione procederà nelle prossime ore al trasferimento, in favore dei Comuni calabresi, di 10 milioni di euro. ...
ATTUALITA'

Viceministro Cancelleri: "Sblocchiamo gli oltre 100 miliardi di euro per le infrastrutture già finanziate e poi parliamo di ponte sullo Stretto"

“Oggi, tornare a parlare di ponte sullo Stretto di ...
AMBIENTE

"Cinghiali sempre di più fuori controllo nella provincia reggina. Raddoppiati i danni rispetto a Maggio 2019"

Se si confronta il mese di maggio 2019 con quello dell’anno corrente - afferma Pietro Sirianni direttore della Coldiretti di ...
ATTUALITA'

Una spada di Damocle pende sul capo degli abitanti di Serro Valanidi. Preoccupante inazione degli Enti competenti

Con riferimento alla comunicazione inviataci lo scorso 19 maggio dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Disservizi idrici nel comprensorio di Bocale e parte di Pellaro lato sud

Reggio Calabria. Il Comune di Reggio Calabria rende noto che, a causa di un intervento sulla rete idrica comunale sono presenti disservizi idrici nel comprensorio di Bocale e parte ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Il bollettino dell'Asp conferma: zero positivi

La Direzione Sanitaria dell'ASP di Reggio Calabria comunica che il 31 maggio 2020, sul Territorio Provinciale, sono stati sottoposti allo screening per "COVID19" 159 nuovi soggetti. Gli esami diagnostici, eseguiti presso il ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Zero positivi per il Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che in data odierna sono statisottoposti allo screening per CoViD-19 99 soggetti. Nessuno è ...
POLITICA

Calabria. Un solo giorno da consigliere per avere il vitalizio? Il Consiglio regionale ci ripensa VIDEO

Reggio...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
ASPETTANDO IL TG
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Film

Ore 22.45

Pianeta Dilettanti Web edition
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
Basta vittime 106