Reggio, Piazza Sant'Agostino: il comitato chiede più attenzione alla socialità
ATTUALITA'

Preoccupazione e disappunto per fatti incresciosi che continuano a verificarsi in piazza

Reggio, Piazza Sant'Agostino: il comitato chiede più attenzione alla socialità

Con l'arrivo dell'estate e la fine del lockdown la piazza S. Agostino, come altri spazi del Centro di Reggio, sono tornati ad essere frequentati e animati da decine di persone ogni giorno: bambini e ragazzi, famiglie, adulti che cercano momenti di riposo e relax.
Tuttavia, alla legittima soddisfazione di abitanti e frequentatori per uno spazio che torna ad assumere ruoli e funzioni per cui è stato realizzato e ristrutturato (anche se l'emergenza non è passata del tutto), si aggiungono preoccupazione e disappunto per fatti incresciosi che continuano a verificarsi in piazza, creando disagi e financo situazioni pericolose, soprattutto per i soggetti più fragili, ovvero bambini e anziani.
Accanto ai moltissimi frequentatori che interpretano perfettamente i criteri di socialità e civile convivenza che devono contrassegnare uno spazio accogliente e condiviso quale quello di piazza S. Agostino -che ha sempre giocato tale ruolo nell'ambito del centro cittadino - si registrano ( con frequenza anche quotidiana) presenze di soggetti, ubriachi talora anche dal mattino o in ogni caso "disturbati", che danno luogo ad alterchi e liti, che spesso degenerano in violente risse. Mettendo a disagio e repentaglio chiunque si trovi in piazza in quei momenti. Con situazioni che diventano pericolose soprattutto per bambini e ragazzi che giocano e possono non avvedersi di quanto di sconveniente accade vicino a loro o di anziani lenti nell'allontanarsi da eventuali pericoli. In qualche caso si è sfiorato l'evento grave fino a sfiorare vere e proprie tragedie.
I frequentatori abituali, come i componenti del Comitato, si impegnano spesso a spiegare come evitare situazioni sconvenienti, tentando di dissuadere dal proseguimento di comportamenti che possono scantonare in liti e violenze. È chiaro però che i presenti non possono più intervenire, per la sicurezza propria e di tutti, allorché si trascende fino alle violenze gravi, che richiedono evidentemente la presenza delle agenzie istituzionali competenti a gestire tali situazioni.
Nel fare appello a tutti i frequentatori della piazza perché ci si attenga sempre ai criteri di convivenza civile e virtuosa condivisione dello spazio di cui si parlava, il Comitato chiede alle forze preposte al controllo e mantenimento di condizioni di agio nella fruizione degli spazi cittadini una presenza "attenta, continua e discreta" in uno spazio assai frequentato quale Piazza S. Agostino, con interventi che, ove necessario, blocchino sul nascere qualsiasi degenerazione, favorendo il ripristino definitivo delle condizioni di socialità virtuosa che permettano a tanti di fruire delle belle strutture di uno spazio comune e condiviso.
Con l'occasione si ricorda all'amministrazione comunale l'impegno a mantenere pulito e igienicamente sano un ambito così frequentato e di porre la massima attenzione nella manutenzione di verde, patrimonio arboreo, illuminazione e e arredi della piazza stessa.
Comitato Piazza Sant’Agostino
30-06-2020 17:58

NOTIZIE CORRELATE


15-07-2020 - ATTUALITA'

Reggio, chiusura serale del serbatoio idrico comunale di Casalotto

Tali necessarie manovre idriche saranno effettuate dal giorno 15 luglio
15-07-2020 - ATTUALITA'

Angela Davoli eletta Presidente della Rete dei Comitati per le Pari Opportunità degli Ordini Forensi della Calabria

Vice Presidente per il Distretto di Reggio Calabria è stata eletta l'avv. Giuliana Barberi
15-07-2020 - ATTUALITA'

Balneazione: Arpacal replica ad Osservatorio ambientale Iride di Gioia Tauro

"Alta l'attenzione sulle problematiche ambientali"
15-07-2020 - CRONACA

Il Consiglio dei Ministri proroga di altri sei mesi lo scioglimento dell'ASP di Reggio Calabria

L'Azienda era stata sciolta per 'dipendenti con pregiudizi penali e legati da rapporti di parentela con esponenti di primo piano della 'ndrangheta'

ULTIME NEWS

CRONACA

Maxi processo "Rinascita Scott", la Giunta delibera la disposizione di un'area per l'aula bunker

Presieduta da Jole Santelli, si è tenuta oggi la riunione della Giunta durante la quale, in tempi record, è stata approvata la delibera per la messa a ...
CRONACA

'Ndrangheta, operazione tra Veneto e Calabria: 33 indagati

Nelle prime ore della mattinata odierna il Ros, con il supporto dell'arma territoriale in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Calabria, sta eseguendo un'ordine di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Venezia su ...
CULTURA

L'A Cena Dalì con Sorpresa! L'Accademia ospita opere originali di Salvador Dalì

L’attesa sta per finire. Ancora pochi giorni all'evento “L' A Cena Dalì” e i veli che ne celavano lo svolgimento cadono uno dopo l’altro grazie alle rivelazioni ...
ATTUALITA'

Roccella Jonica. Minori in quarantena, il Comune ribadisce: 'Nessuna fuga, basta false notizie'

Il Comune di Roccella Jonica, con riferimento allo sbarco di cittadini stranieri di nazionalità pachistana, avvenuto nella tarda serata di giorno 10 luglio 2020, ...
POLITICA

Regione. Il Consiglio dice no alle dimissioni di Callipo: spetta adesso all'imprenditore l'eventuale marcia indietro

Reggio Calabria. 24 no alle dimissioni di Pippo Callipo. Su 27 presenti oggi alla riunione del Consiglio regionale, 3 sono ...
ATTUALITA'

Piroscafo Torino, patrimonio culturale sommerso di Melito di Porto Salvo: adesso giace a 7 metri di profondità VIDEO

La notte tra il 18 e il 19 agosto 1860 Giuseppe Garibaldi con circa 3200/3500 Camicie Rosse, a bordo dei due piroscafi Torino e Franklin, partì dalla Sicilia seguendo una rotta di attraversamento dello stretto più lunga e indiretta allo scopo di eludere il pattugliamento della flotta borbonica. Garibaldi era sul Franklin, mentre Bixio era imbarcato sul piroscafo Torino. Nonostante il Torino si fosse arenato sulla spiaggia di Rumbòlo a Melito Porto Salvo in provincia di Reggio Calabria, tutti gli uomini riuscirono a sbarcare. Il piroscafo Torino ora giace sul fondale a 7 m di profondità. Il Segretariato Regionale del MiBACT per la Calabria, nella persona del Direttore dott. Salvatore Patamia, d’intesa con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, ha accolto l’invito ricevuto dal Commissario Straordinario del Comune di Melito Porto Salvo, Dott.ssa Anna Aurora Colosimo, e ha presentato questa mattina, alla presenza del Prefetto di Reggio Calabria, S.E. Massimo Mariani, le attività relative al Piroscafo “Torino”. All’interno dei Museo Garibaldino sito in località Rombolo del lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo, il funzionario archeologo subacqueo Dott.ssa Alessandra Ghelli, ha presentato l’attività di tutela del patrimonio culturale sommerso da parte del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, con particolare riferimento alla tutela, conservazione e valorizzazione del Piroscafo “Torino”. Le attività operative che sono state illustrate, sono state espletate con il coordinamento sul territorio dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, dai Carabinieri del Nucleo Subacquei Messina consistenti nella prospezione strumentale dei fondali da parte dell’Aliquota Subacquei Messina sotto la direzione scientifica del funzionario archeologo subacqueo, Dott.ssa Alessandra Ghelli, con l’assistenza dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio ...
ATTUALITA'

Reggio, riaperto il bando per individuare il "Garante dei detenuti delle persone private della libertà personale"

Sono stati prorogati i termini per le candidature per la nomina a "Garante dei detenuti delle persone private della ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Zero casi positivi in Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 104.142 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.216 (+0 rispetto a ieri, nei quali sono compresi i 26 casi positivi rilevati in Calabria in data 11 luglio e relativi allo sbarco dei migranti avvenuto a ...
ATTUALITA'

50° anniversario della Rivolta di Reggio: dallo scippo del capoluogo alla Città Metropolitana

di Giuseppe Agliano* La memoria inizia ormai a sbiadire, i reggini però sono ancora sensibili alle emozioni che 50 anni fa riuscì a suscitare la “Rivolta ...
ATTUALITA'

Festeggia "98 anni rombanti" il pilota reggino della Ferrari degli anni '50 Antonio Canova

Compie 98 anni “rombanti tra i motori” Antonio Canova, un "ragazzo del 22" per come e' stato definito dal responsabile di un Forum online dedicato ...
ATTUALITA'

La Città della Rivolta in uno stato rivoltante

Scenario disgustoso, a tratti disarmante, quello che si presenta con cadenza quotidiana davanti gli occhi dei cittadini reggini. L’esasperazione è palpabile: basti tener nota delle innumerevoli manifestazioni di protesta che – tramite ogni canale, ...
ATTUALITA'

Arghillà sommersa dai rifiuti: "Il Comune intervenga"

Salve, mando questa foto per dirvi che qui c'è al dir poco lo schifo. CHE VERGOGNA, DA ARGHILLA' ....Spero il comune si impegni e risolva la situazione. G.M.

PROGRAMMI IN EVIDENZA

REGGIOTV SALUTE
Ogni giorno al TG
AEROPLANI DI CARTA
EUREKA
Quiz Show
SUONAVA L'ANNO
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.25

Strettamente Personale

Ore 21.40

La Lirica su Rtv
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
Basta vittime 106