Aeroporti calabresi. Uil Trasporti:
ATTUALITA'

La replica della segreteria regionale alle affermazioni delle altre sigle sindacali

Aeroporti calabresi. Uil Trasporti: "Garantiti i salari ed i livelli occupazionali'

A fronte delle dichiarazioni diffuse nei giorni scorsi a mezzo stampa da parte di alcune OO.SS., la UILT Calabria, ritiene doveroso dover sgombrare il campo da possibili inesattezze, che non fanno altro che alimentare inutili preoccupazioni tra i lavoratori del settore aeroporti, spesso depistati da fake news provenienti da più parti.
Partendo dal fatto che, il ricorso all’ammortizzatore sociale attivato in tempi record in favore della S.A.CAL. e di tutti i lavoratori dipendenti nonché richiesto dalla società di gestione, all’inizio dell’iter previsto era il presupposto fondamentale del sindacato unitario. Consapevoli, che rispetto alle società operanti sul territorio italiano nello stesso settore, aventi già fatto ricorso all’utilizzo dello strumento sopraccitato, in Calabria non si era ancora riusciti a raggiungere l’equilibrio dovuto per la definizione di un possibile accordo con le parti coinvolte.
Il tavolo unitario, si era espresso favorevolmente per l’applicazione della CIGS secondo i criteri previsti dalla 148/2015 e ss.mm.ii., quando improvvisamente solo la UILT Calabria ha inteso portare avanti il dialogo, a seguito dell’abbandono della trattativa da parte di tutte le altre OO.SS.
Nello specifico, il Gestore Unico, di fronte agli organismi preposti ed alla consapevolezza che le proprie dichiarazioni riguardanti le economie aziendali, e la conseguente impossibilità di anticipare (per tutta la durata riguardante l’utilizzo dell’ammortizzatore) le somme spettanti per l’erogazione della CIGS nel lasso di temporale applicazione, sarebbero state oggetto di verifica pena il decadimento della stessa richiesta, l’obiettivo della segreteria regionale della UILT Calabria, ha continuato ad essere quello di salvaguardare i livelli occupazionali, la continuista stipendiale e quindi l’intero sistema aeroporti Calabria.
Appresa la decisione del tavolo sindacale, inspiegabilmente di parere opposto a quello della UILTRASPORTI, si è proseguito responsabilmente con il confronto tra quest’ultima O.S. e le parti previste.
Il sindacato UILT, consapevole che un ulteriore rinvio della discussione avrebbe messo certamente in grave difficoltà la società che, come preannunciato e con molta probabilità a danno dei lavoratori, si sarebbe potuta trovare nelle condizioni di non poter più garantire la continuità stipendiale, i livelli occupazionali nel futuro, nonché la base economica necessaria per poter affrontare l’effettiva ripartenza post crisi da emergenza sanitaria (che nel periodo del lockdown ha prodotto, in Calabria, una contrazione dei servizi aerei pari a circa il 98%); ha deciso, in modo lungimirante, di proseguire il confronto, assicurandosi sin da subito che esistesse la piena conformità con gli istituti normativi in essere. L’esempio più comune potrebbe essere una qualsiasi attività commerciale che non vende più i prodotti offerti dalla stessa. Il risultato finale: chiusura e perdita di posti di lavoro.
Seppur non comprendendo quali fossero le reali motivazioni che hanno spinto le OO.SS. ad abbandonare il tavolo negoziale, in quanto sin dall’inizio sembrava che a fronte dell’applicazione della legge, l’utilizzo della CIGS non potesse più essere rinviato per gli ovvi motivi suesposti, la UILT, in modo coerente, verificata a proprio parere l’inoppugnabilità delle procedure attuate, ha chiesto preventivamente una serie di garanzie aggiuntive, sottoscritte in un accordo a latere, tra le quali, solo per citarne alcune:
 Anticipazioni delle somme dovute dall’INPS, sino ad intervento diretto della stessa (visti i ritardi verificatisi in altre circostanze);
 Chiamata dei lavoratori in servizio per un periodo di lavoro continuativo non inferiore a 4 ore nella stessa giornata;
 Congelamento di tutti gli accordi in essere stipulati in precedenza, in favore dei lavoratori stagionali, riconoscendogli priorità di rientro nel perimetro aziendale alla ripresa delle assunzioni secondo normative in essere;
 Salvaguardia dei lavoratori con contratti in scadenza (al 31.05.20) nel settore delle pulizie;
 Equa distribuzione della CIGS nei vari settori,et
Mediante gli accordi sottoscritti dalla UILTRASPORTI, sono state rese tutte le garanzie che hanno concesso ai lavoratori di restare con una tranquillità consolidata all’interno del perimetro aziendale, oltre che poter concretamente sperare nell’effettivo rilancio dell’intero sistema, oggi gestito da una nuova presidenza alla quale è già stato richiesto un confronto urgente, per costruire le basi necessarie per lo sviluppo.
<>
Facendo ancora riferimento a quanto appreso dalla stampa nei giorni scorsi, per una migliore comprensione, è doveroso altresì precisare che c’è un distinguo da fare e probabilmente omesso involontariamente nelle affermazioni rese.
C’è infatti da dire che, dall’intervento del pagamento diretto delle somme spettanti da parte dell’INPS, seguito all’emanazione del Decreto (avvenuta in tempi record) di approvazione, a conferma delle normali procedure attivate e riferito all’attivazione della CIGS richiesta; le buste paga emesse conteggiano le somme spettanti per le effettive ore di prestazione lavorativa resa. Le differenze, dovute dall’INPS per raggiungere le somme stabilite per tale ammortizzatore, vengono erogate dallo stesso Istituto mediante il pagamento diretto.
Per quanto riguarda invece l’accesso all’utilizzo del FSTA (fondo di categoria), per l’integrazione dovuta ed il raggiungimento degli obiettivi salariali, la SACAL ha già più volte comunicato ufficialmente di aver prodotto regolare istanza, rassicurando.
<>
<>
Il ricorso agli ammortizzatori sociali non è mai una scelta felice, ma l’emergenza sanitaria sorta ha fatto sì che tutte le Imprese, non solo quelle operanti nel trasporto aereo, dovessero produrne istanza per il loro utilizzo, necessario per la sopravvivenza e la speranza di poterci ancora essere nel futuro in modo competitivo, seppur con una solidità da ricostituire, ricordando che lo spettro dell’emergenza sanitaria sorta è ancora alle porte.
Il segretario regionale del T.A. Luciano Amodeo afferma, inoltre, che << La UILT Calabria ha coraggiosamente accettato di firmare un accordo in solitaria, forte del grande sostegno fornito dai propri iscritti che hanno portato l´ O.S. ad ottenere la maggiore rappresentanza, come ufficialmente dichiarato dalla società stessa. Ci siamo confrontati passo dopo passo con i lavoratori ed abbiamo fatto delle scelte sinergiche, perché si era ben compreso che le prese di posizione strumentalizzate e l’assenza di confronto, non ci avrebbero fatto parlare di futuro, considerando che Reggio e Crotone erano stati chiusi per Decreto, e che la riapertura (sempre per Decreto) è addirittura arrivata ancor prima di altri aeroporti maggiori, presenti in Italia. Sarà forse stato per merito del senso di responsabilità mostrato che, oltre ai lavoratori della S.A.CAL., ha ridato speranza ai dipendenti di Alitalia (oltre 40 unità) mediante il ripristino dei voli, e ad un indotto che rischia lo schianto in picchiata? >>
Bene, precisati doverosamente alcuni punti, visto che nel ruolo assunto la UILT è periodicamente chiamata a confronto con l’azienda per il monitoraggio necessario, ed alla quale è già stata richiesta l’implementazione del proprio organico operativo, mediante la riduzione delle ore di CIGS (richiamando in servizio chi attualmente si trova a zero ore), non si può e non si vuole certamente negare la persistenza di molti nodi ancora da sciogliere, derivanti dal passato e dall´impopolarità di alcuni accordi sindacali firmati da un sindacato che discriminavano il personale con contratti a tempo determinato rispetto agli altri . Non si vogliono in alcun caso nascondere le preoccupazioni provenienti da una cattiva gestione segnata dall’assenza di dialogo con l’ex presidenza e di un piano industriale, ma siamo tuttavia fiduciosi che il futuro potrà essere ben diverso. <>
La UILT Calabria, ribadendo l’impegno assunto, ricorda inoltre le numerose azioni di sciopero condotte in solitaria solo nell’ultimo biennio, a sostegno del rilancio delle infrastrutture, dei lavoratori precari che hanno successivamente ottenuto un contratto a tempo indeterminato; in favore di tutti i lavoratori stagionali mai dimenticati anche dal sindacato nazionale sempre presente sul territorio, oltre che assistere costantemente ed attivamente, a tutte le vicende relative all’esternalizzazione del servizio di pulizie, per il quale sono state richieste garanzie per il futuro relative al rispetto dei minimi contrattuali previsti per la categoria, rigettando quindi i cosiddetti contratti pirata.
Come già detto, c’è ancora molto da fare., e lo si dovrà fare con le sinergie auspicate. Occorre dar spazio alle competenze ed ad una nuova dialettica. Non c’è tempo per la polemica spicciola. Servirà senso di responsabilità nei confronti dell’intera categoria, e la solita onestà intellettuale per sciogliere prese di posizione che non porteranno a nient’atro che allo stallo.
La S.A.CAL. dovrà mettersi in carreggiata su molti fronti, e grazie alla firma della UILT potrà farlo con una maggiore serenità. La CIGS non deve essere intesa come un salvagente, ma come un’opportunità. Tuttavia, sono ancora molte le vertenze accese dalla UILTRASPORTI. Vertenze che mirano al ripristino di un diverso cammino, volto alla serenità dei lavoratori, e che sollecitano piani di azione aziendali non più differibili nel tempo, affinché il sistema aeroporti Calabria possa essere sfruttato nel suo massimo potenziale, rappresentato dai diversificati bacini di utenza che sarebbero sufficienti a far decollare i tre scali, nel rispetto della dignità di ogni singola realtà territoriale.
Le precisazioni qui riportate non hanno certamente l’obiettivo ultimo di alimentare ulteriori inutili polemiche, bensì quello di accelerare i tempi di una doverosa riflessione necessaria alla compattezza di tutti i decisori che dovranno lavorare senza sosta per il raggiungimento degli obiettivi sperati, in favore della mobilità dei cittadini e dello sviluppo delle attività lavorative. Obiettivi nei confronti dei quali le amministrazioni locali e regionale, non potranno e non dovranno più voltare le spalle.




07-08-2020 21:55

NOTIZIE CORRELATE


01-10-2020 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Si presenta il nuovo questore Bruno Megale FOTO

La presentazione alla stampa
01-10-2020 - ATTUALITA'

Nicholas Green, 26 anni fa la tragica morte sulla Salerno - Reggio Calabria

Il piccolo riuscì a sopravvivere due giorni all'ospedale di Messina, dove fu ricoverato, ma le lesioni non gli lasciarono scampo
01-10-2020 - ATTUALITA'

Coronavirus a scuola. Altre due classi in quarantena a Reggio Calabria

Un caso al Piria. Accertamenti per un allievo del De Amicis
01-10-2020 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Affisso nuovo striscione contro l'operato di Falcomatá

Nel cantiere fermo del ponte a Lume di Pellaro
01-10-2020 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. 1200 partecipanti al TFA sostegno al PalaCalafiore

Oltre 1200 partecipanti alle prove preselettive per il TFA organizzato dall'Università Mediterranea di Reggio Calabria

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Coronavirus. 17 nuovi casi positivi in Calabria, 2 a Reggio

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 201.540 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.002 (+17 rispetto a ieri), quelle negative sono 199.538. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: - ...
CRONACA

Provvidenza bis. Sequestrato un milione e mezzo di euro ad esponente di spicco della cosca Piromalli

Il 1° ottobre 2020, nell’ambito dell’operazione “Provvidenza bis”, il raggruppamento operativo speciale dell’arma dei ...
AMBIENTE

Coldiretti: la Calabria prima in Italia per numero di aziende biologiche e terza per superficie I NUMERI

I ...
CRONACA

Sanità. Calabria, truffa da 10 mln: falsi ricoveri in terapia intensiva

Catanzaro. Oltre 10 milioni di euro di rimborsi dal Servizio sanitario regionale percepiti illecitamente tra il 2013 ed il 2019 anche a fronte di oltre mille falsi ricoveri in terapia intensiva coronarica. E' la ...
ATTUALITA'

Ponte Allaro. A Novembre sarà avviato il collaudo della nuova infrastruttura

L’amministratore delegato dell’Anas risponde al pressing del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Il Ponte sul fiume Allaro, crollato da diversi anni con enormi disagi per la ...
ATTUALITA'

Treni. Prorogato fino a Dicembre il Frecciargento Sibari-Napoli

La Regione Calabria garantisce il trasporto pubblico su rotaia. Per raggiungere e partire dalla Calabria con treni veloci che spezzano l’isolamento, la Regione ha ottenuto di prolungare il servizio di collegamento del Freccia ...
ATTUALITA'

Conferenza episcopale. Calabria, monsignor Vincenzo Bertolone confermato alla guida

Catanzaro. Arcivescovo Metropolita di Catanzaro-Squillace, monsignor Vincenzo Bertolone, è stato confermato presidente della Conferenza Episcopale Calabra. L'elezione è ...
CRONACA

Recuperato il cadavere di una persona caduta in un burrone

Nella giornata di ieri, in mattinata, il N.U.E 112. di Messina richiedeva l'intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria con l'elicottero della Polizia di Stato di Reggio Calabria per intervenire a Santa Margherita contrada ...
POLITICA

Ballottaggio Reggio Calabria. 10 Idee per la Calabria: "Difficile la scelta tra i due candidati all'opposizione"

Reggio Calabria. 10 Idee per la Calabria in un comunicato estrinseca i dubbi sui candidati sindaco della città: "Quando si ...
SPORT

Calcio: Coppa Italia, Reggina batte Teramo 1-0. Adesso il Bologna

Reggio Calabria. La Reggina batte di misura il Teramo. Al Granillo, nel match di Coppa Italia, gli amaranto passano con un gol di Di Chiara. Nel prossimo turno gli uomini di Toscano affronteranno il Bologna.
ATTUALITA'

Coronavirus. Reggio Calabria, al Gom sottoposte a test 174 persone: 3 nuovi positivi

Reggio Calabria. La direzione aziendale del Gom “Bianchi Melacrino Morelli” comunica che in data odierna sono stati sottoposti allo screening per CoViD-19 174 soggetti, di cui 3 ...
CRONACA

Incidente sul tratto reggino della 106 all'altezza di Saracinello. 4 auto coinvolte: 4 i feriti non gravi FOTO

Reggio Calabria. 4 i veicoli coinvolti, in un incidente che si è registrato questa sera lungo il tratto reggino della statale 106, nel tratto di Saracinello, esattamente all'altezza del McDrive. Non è ancora chiara la dinamica. Sul posto diverse pattuglie della Polizia di Stato. Accertamenti sono in corso da parte della Polizia Stradale della sezione di Reggio Calabria. Secondo quanto si è appreso 4 sono le persone ferite, per fortuna non in modo grave. Solo l'occupante di uno dei mezzi coinvolti, sarebbe stato trasportato in ospedale per le contusioni riportate. Sul posto è intervenuta anche una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Reggio Calabria. La strada è stata temporaneamente chiusa al traffico per consentire le operazioni di recupero mezzi (affidata a una squadra di carrattrezzi) e pulizia della carreggiata dai pezzi d'auto e dell'olio finiti ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

AEROPLANI DI CARTA
ASPETTANDO IL TG
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta

Ore 22.45

Calabria Profonda
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress