Trasporti. Calabresi al volante: le nuove abitudini di mobilità ai tempi del covid
ATTUALITA'

Il 58,8% considera l'auto il mezzo più sicuro per i propri spostamenti; il 57,5% è più sensibile alla sostenibilità

Trasporti. Calabresi al volante: le nuove abitudini di mobilità ai tempi del covid

Verso una nuova normalità: come la pandemia ha cambiato le esigenze di mobilità dei calabresi tra nuove paure, necessità e abitudini.
La seconda edizione dell’Osservatorio Mobilità e Sicurezza realizzato da Continental, cerca di rispondere a queste temi tracciando una fotografia del vissuto, delle percezioni e delle aspettative degli utenti della strada oggi e nel prossimo futuro. Per offrire uno spaccato completo dell’Italia, regione per regione, di come la pandemia ha cambiato le persone e come l’industry automotive sta reagendo al cambiamento, Continental si è affidato ai due importanti istituti di ricerca Euromedia Research e Ernst & Young.
Come si muovono i calabresi in epoca Covid
In questo momento di ricerca di una nuova normalità e di convivenza con il Covid-19, l’automobile è ritenuta dal 58,8% dei calabresi il mezzo più sicuro con cui muoversi, ed è percepita oggi come sinonimo di prudenza responsabilità. Un dato rilevante, spiegabile soprattutto dai sentimenti negativi di ansia (36,3%) e di paura (18,8%) che accompagnano gli abitanti della regione e che sono il motivo principale dei loro cambiamenti di abitudini.
Il 45% degli intervistati dichiara di spostarsi in modo differente rispetto al periodo pre Covid-19, di questi il 33,3% per paura di uscire di casa e il 27,8% per timore dei mezzi pubblici.
Da sottolineare anche una riduzione drastica degli spostamenti (41,7%) e del conseguente minor bisogno di mobilità da ricondurre a delle cause oggettive come lo smartworking o la didattica a distanza (16,7%).
La domanda sorge spontanea: queste nuove abitudini sono destinate a perdurare nel tempo? In linea con i risultati ottenuto a livello nazionale, anche i calabresi non prevedono di tornare alle abitudini pre-covid a breve. L’83,3% manterrà le nuove abitudini “sicure” di spostamento anche in autunno e in inverno, il 72,2% anche quando sarà finita la pandemia e arriverà il vaccino.
La centralità dell’automobile
Dal cambio delle abitudini e dalle intenzioni di comportamento futuro emerge una mobilità che ha ancora, al centro, l’automobile come il principale e pre-scelto mezzo di trasporto. Un mezzo che gli intervistati desiderano sostenibile sia dal punto di vista economico che da quello ambientale e in grado di garantire spostamenti sicuri, efficienti e puliti.
Ma i calabresi sono orientati ad acquistare un nuovo veicolo e a cambiare quello attuale? Il 71,2% dice di no, o per motivi economici (il 38,6% del sub campione) o perché ritiene ancora affidabile il proprio mezzo (22,8%) o ancora per un’incertezza legata al futuro lavorativo (15,8%) e quindi a una sicurezza economica.
Lo scenario cambia radicalmente davanti all’ipotesi di poter usufruire di incentivi per l’acquisto di nuovi autoveicoli ecologici: in presenza di aiuti da parte dello Stato o delle Regioni, il 53,8% si dichiara propenso ad utilizzarli e cambiare la propria auto. Il 39,1% sceglierebbe un autoveicolo elettrico, il 21,7% a GPL, il 13% un veicolo ibrido plug-in e l’8,7% rimane ancorato alla tradizionale benzina.
La trasformazione delle città
In previsione di un ritorno alla completa “normalità”, si avverte la necessità di ripensare la struttura, le viabilità e le infrastrutture delle città. Ben il 76,3% dei calabresi infatti desidera una mobilità fatta di sostenibilità vera che rispetti l’ambiente e che veda come protagonisti autoveicoli sicuri ed ecologicamente “puliti”, e non una mobilità fatta di monopattini elettrici, mono-ruota o biciclette (20%).
Consultati sulle misure utili per mantenere le città decongestionate dal traffico e più vivibili da un punto di vista di qualità dell’aria, il 45% degli intervistati suggerisce il potenziamento dello smartworking e dei servizi di prossimità, il 35% consiglia di puntaresull’elettrificazione dei veicoli, il 32,5% un maggior sostegno al trasporto pubblico, infine il 30% punta sulla pianificazione degli orari di ingresso nel lavoro, nelle scuole per ridurre gli orari di punta.
Questo desiderio di trasformazione però si scontra con la percezione della maggioranza delle persone (70%) che crede che il proprio Comune non sia ancora pronto ad accogliere questi cambiamenti di tipo sociale e strutturale.
Sostenibilità e ambiente
I blocchi della mobilità e delle attività produttive che hanno caratterizzato il lockdown hanno inciso positivamente sull’ambiente e, di pari passo, sembrava essere aumentata la consapevolezza e la sensibilità degli italiani rispetto al tema “ecosostenibilità”. Tuttavia, finita la fase emergenziale, più della metà degli italiani (53%) dichiara di prestare attenzione alle tematiche green come prima dell’emergenza sanitaria. La Calabria invece, inverte la tendenza e si dimostra una regione virtuosa e particolarmente rispettosa dell’ambiente: il 57,5% degli intervistati si dice infatti più attento al tema della sostenibilità rispetto all’epoca pre-Covid.
Sicurezza stradale
Il 70% si sente sicuro delle proprie capacità alla guida del proprio mezzo di trasporto.
Da cosa dipende la sicurezza stradale secondo i cittadini calabresi? L’elemento più importante viene ricondotto alla figura del guidatore (45%). Seguono poi i freni (15%), i sensori e i sistemi di guida assistita (12,5%) e gli pneumatici (7,5%).
In questo contesto rispettare il codice della strada significa compiere un atto di responsabilità verso sé stessi e gli altri utenti della strada (52,5%), adottare un comportamento che tutela dal rischio di incidenti (26,3%) ed evita di incorrere in sanzioni (16,3%), mentre per il 2,5% è un limite che impedisce loro di godere appieno delle prestazioni del proprio veicolo.



26-10-2020 18:16

NOTIZIE CORRELATE


25-11-2020 - ATTUALITA'

Un decesso al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

11 nuovi casi positivi
25-11-2020 - ATTUALITA'

Gratteri: 'Gente capace non accetterà più il rischio di fare il commissario per la sanità in Calabria'

'Oltre a un prefetto serve gente competente'
25-11-2020 - ATTUALITA'

Donna uccisa in Calabria, c'è un uomo sospettato del delitto

Il presunto autore è stato sentito dai Carabinieri che stanno indagando sul caso
25-11-2020 - ATTUALITA'

Giornata Internazionale sulla Violenza di Genere. L'impegno della Polizia di Stato

I numeri dell'attività svolta a Reggio Calabria

ULTIME NEWS

CRONACA

Lavori di ammodernamento della ferrovia ionica. Muore operaio di 64 anni a Condofuri

Condofuri (Reggio Calabria). Era impegnato, con la sua ditta privata, nei lavori di ammodernamento della linea ferroviaria Jonica. Un operaio di 64 anni, di cui non sono state ancora rese ...
ECONOMIA

Coronavirus. A Palazzo San Giorgio si riunisce la task force economia

Reggio Calabria. Si è tenuta nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio la riunione di insediamento della nuova task force cittadina dedicata ai temi economici ed agli effetti delle misure di contenimento ...
CRONACA

Reggio Calabria. Sventati tentativi di suicidio di due detenuti nel carcere di Arghillà

Reggio Calabria. Sventati due tentativi di suicidio nel carcere di Arghillà; è quanto rende noto il Sinappe: "E’ il primo pomeriggio di lunedì 23 ...
CRONACA

Reggio Calabria. Continuano i controlli della Polizia locale: denunce e sequestri

Reggio Calabria. Nell'ambito di mirata attività la polizia locale di Reggio Calabria ha denunciato tre persone per abuso edilizio e occupazione abusiva di sullo comunale. Il personale ...
CRONACA

Caso Trovato Mazza. Il Gip riapre le indagini sulla misteriosa morte dell'agente Sissy, il commento del generale Garofano VIDEO

Non saranno per il momento chiuse le indagini sulla drammatica vicenda di Sissy Trovato Mazza, l’agente di polizia penitenziaria morta il 12 gennaio 2019, dopo un’agonia di due anni, per un colpo di pistola alla testa esploso misteriosamente il 1 novembre 2016, in un ascensore dell’ospedale di Venezia mentre stava lavorando. E’ quanto ha deciso il Gip Barbara Lancieri, che ha chiesto degli approfondimenti, dopo che per la seconda volta nel luglio scorso i genitori di Sissy, Salvatore e Caterina si erano opposti all’archiviazione per suicidio. Sono molte le zone d’ombra e i punti oscuri di questa vicenda che lasciano pensare ad un delitto, che potrebbe nascere dalle denunce di Sissy sull’ingresso di droga nel carcere della Giudecca e su rapporti ambigui tra agenti e detenute. Adesso, il Gip, in accoglimento parziale delle richieste di approfondimento dell’avvocato della famiglia Trovato Mazza, Girolamo Albanese, ha chiesto due particolari verifiche ovvero l’audizione di una collega con cui Sissy aveva avuto un pesante litigio e le ipotesi avanzate nelle perizie dei consulenti Anna Barbaro, Angelo La Marca e dell’ex comandante dei Ris, il generale Luciano Garofano, secondo il quale non è possibile che Sissy si sia sparata da sola perché mancano le tracce di sangue “da retroproiezione” sulla divisa, sulle maniche, sul braccio e sulla ...
ATTUALITA'

Tre decessi al Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati tre decessi. Si tratta di tre uomini, due di 83 anni ed uno di 82 anni, tutti con gravi patologie concomitanti ...
ATTUALITA'

Commissario per la sanità in Calabria, prende quota il nome di Miozzo

E' congelata la partita della nomina del commissario alla sanità calabrese dopo la fumata nera, in parte inattesa, del Cdm prolungatosi fino a tarda notte. Dopo i veti incrociati di Pd e M5S sui due nomi in ...
ATTUALITA'

Continua il dramma reale dei 7.000 tirocinanti calabresi

Non ci sono parole per descrivere il calvario che quotidianamente ha come protagonisti i circa 7.000 tirocinanti calabresi che operano presso Enti Pubblici e Privati e presso Ministeri (Miur, Mibact, Giustizia). Si tratta di persone che ...
ATTUALITA'

"Covid hotel" in Calabria, pubblicata la manifestazione di interesse

La Regione Calabria ha pubblicato lo scorso 20 novembre 2020 una manifestazione di interesse volta a creare una short list di strutture ricettive alberghiere per assicurare l’ospitalità a soggetti positivi al ...
ATTUALITA'

Santelli, il dietrofront di Morra: "Chiedo scusa"

"Chiedo scusa a tutte quelle persone che avendo sperimentato sulla loro carne la sofferenza di una malattia imponderabile e lancinante hanno avvertito in quelle parole un'offesa alla loro condizione. E a quelle persone devo chiedere scusa". ...
CRONACA

Omicidio tabaccaio a Reggio, concluse le indagini della DDA

Reggio Calabria. Concluse le indagini preliminari da parte della Dda di Reggio Calabria sull'omicidio, avvenuto 25 maggio del 2017, di Bruno Ielo, l'ex carabiniere che da pensionato gestiva una tabaccheria a Gallico. Il procuratore ...
ATTUALITA'

Alluvioni in Calabria, istituita l'unità di crisi per la tutela dei beni archeologici

È stata istituita questa mattina, dal ministero dei Beni culturali, l’unità di crisi per la tutela dei beni archeologici presenti nelle aree del Crotonese e di ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS EDIZIONE SERALE
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
PIANETA DILETTANTI
RASSEGNA STAMPA
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta

Ore 22.30

Sport Heroes
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
  • L’invidia radice di ogni male
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica