Nuovo dpcm, Speranza:
ATTUALITA'

"Senza sforzo unitario delle istituzioni non si può arginare e sconfiggere questo nemico incredibilmente forte"

Nuovo dpcm, Speranza: "Stato di emergenza fino al 30 aprile"

Proroga dello stato di emergenza fino al 30 aprile, una nuova zona (bianca) con livelli epidemiologici molto bassi, conferma del divieto di spostamenti anche in zona gialla e dell'indicazione di poter ricevere a casa massimo due persone. A presentare il nuovo Dpcm il ministro della Salute Roberto Speranza, nella comunicazione alla Camera sulle ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza da Covid-19 . "Il 2020 è stato un anno difficile e lungo. Senza sforzo unitario delle istituzioni non si può arginare e sconfiggere questo nemico incredibilmente forte che ci ha costretto a rinunciare alla nostre libertà. Non c'è strada diversa che l'unità per affrontare l'emergenza che stiamo vivendo", ha detto. "Questa settimana c'è un peggioramento generale della situazione epidemiologica in Italia - ha affermato il ministro - aumentano le terapie intensive, l'indice Rt e focolai sconosciuti. Non facciamoci fuorviare: l'epidemia è nuovamente in una fase espansiva". "In tutta Europa sta montando una nuova forte tempesta - ha evidenziato - Il virus verrà piegato con i vaccini ma adesso continua a circolare con forza crescente e può di nuovo colpirci molto duramente".
"In Italia non facciamoci portare fuori pista dalla circostanza che attualmente abbiamo un numero di casi leggermente più basso rispetto ad alcuni altri grandi Paesi europei. I dati dell'ultima Cabina di monitoraggio sono molto chiari e non vanno assolutamente sottovalutati", ha avvertito. In particolare, "per la prima volta nell'ultima settimana, dopo 6 settimane, il dato di Rt è superiore a 1".

"I dati ci dicono - ha dettagliato Speranza - che l'Rt, calcolato sui casi sintomatici, è pari a 1,03: 3 Regioni hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel livello inferiore di valutazione; 6 Regioni lo superano nel valore medio, una lo raggiunge e 3 lo sfiorano". Quanto all'incidenza, "quella nazionale, a 14 giorni, torna a crescere dopo alcune settimane di decrescita; negli ultimi 14 giorni passiamo da 305,47 nuovi casi per 100mila abitanti nel periodo 14-27 dicembre a 313,28 nuovi casi nell'arco temporale che va dal 21 dicembre al 3 gennaio. E nonostante la settimana in valutazione sia stata caratterizzata da un numero più basso di tamponi nelle giornate festive, si osserva di nuovo un aumento dell'incidenza nel Paese, che oggi è di 166,02 per 100mila abitanti in una settimana".
"C'è un drammatico mutamento dell'indice di rischio attribuito alle singole regioni: 12 regioni e province autonome sono ad alto rischio, otto sono a rischio moderato, di cui due in progressione a rischio alto nelle prossime settimane, e una sola regione è in questo momento a rischio basso", ha affermato.



"Lunedì dopo un confronto con le Regioni abbiamo avviato il lavoro del nuovo dpcm che sostituirà quello in scadenza il prossimo 15 gennaio - ha quindi annunciato Speranza - Nel nuovo decreto prevediamo una conferma delle misure fondamentale già vigenti e del modello per fasce differenziate che ci ha consentito di abbassare la curva tra novembre e dicembre".
"E' inoltre intenzione del Governo confermare il divieto di spostamenti anche in zona gialla, ridurre gli assembramenti negli spazi antistanti i locali pubblici a rischio di aggregazione attraverso la limitazione dell'asporto per i bar a partire dalle 18 e confermare l'indicazione di poter ricevere a casa massimo due persone non conviventi come già avvenuto durante le vacanze di Natale e stabilire l'ingresso in area arancione tutte le Regioni a rischio alto secondo i 21 parametri definiti dal decreto del 21 aprile", ha precisato il ministro.



"Quando tutti i parametri peggiorano contemporaneamente abbiamo l'obbligo di prendere nuove misure proporzionali al rischio e il Governo ritiene inevitabile prima di tutto prorogare al 30 aprile lo stato di emergenza", ha annunciato inoltre Speranza. "E' intenzione stabilire una quarta area oltre quelle rossa, arancione e gialle, un'area bianca che potrà scattare solo con livelli epidemiologici molto bassi, incidenza sotto i 50 casi settimanali ogni 100mila abitanti, Rt sotto 1 e indice di rischio baso. In quest'area le limitazioni saranno relative alle regole fondamentali come indossare le mascherine. E' difficile quest'area possa scattare nel breve ma iniziamo ad indicare un percorso di speranza per i mesi che verranno", ha fatto sapere ancora.
"Teniamo fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani. Serve una forte e leale collaborazione tra le Istituzioni - ha poi detto Speranza - Il Paese che si stringe a coorte per essere vicino ai nostri medici e infermieri che combattono in prima linea. Serve unità a Roma come in tutte le Regioni, siamo nell'ultimo miglio, un passaggio delicato e difficile per vincere battaglia contro un nemico invisibile, adesso ancor di più che nelle altre fasi dell'epidemia".



"Ero e resto convinto che, in un clima positivo e di dialogo, la stragrande maggioranza degli italiani deciderà di vaccinarsi" contro Covid-19 "senza necessità di ricorrere all'obbligo. A chi ha dubbi dobbiamo rispondere con trasparenza, con l'evidenza scientifica, con la capacità di ascolto e di dialogo, non con gli insulti o con una guerra ideologica tra fan della scienza e primitivi delle caverne", ha affermato ancora il ministro. "E' chiaro - ha comunque precisato - che per il Governo resta fondamentale l'obiettivo dell'immunità di gregge, che perseguiamo con ogni energia".
"Non trascorreranno troppe settimane prima che si approvi un terzo vaccino- ha affermato ancora Speranza - una data segnata in rosso sul nostro calendario è quella del 29 gennaio", quando l'Ema potrebbe approvare il vaccino di AstraZeneca. "Con il vaccino di AstraZeneca, avremmo a disposizione altre dosi fondamentali per la nostra campagna di vaccinazione".
"Sempre nel primo trimestre dell'anno - ha aggiunto - è attesa l'autorizzazione per il vaccino di J&J". Ancora, "negli ultimi giorni la Commissione europea ha annunciato l'acquisto di ulteriori dosi di vaccino Pfizer/BioNTech, per una fornitura di vaccini che per l'Italia significherebbe altri 40 milioni di vaccini, di cui i primi 9 a disposizione nel secondo trimestre. Altre interlocuzioni sono in corso anche con Moderna, che ha già aumentato le proprie forniture con l'Europa da 80 a 60 milioni di dosi, di cui 20 arriveranno all'Italia".


13-01-2021 12:03

NOTIZIE CORRELATE


20-01-2021 - ATTUALITA'

Coronavirus. 103 nuovi casi positivi confermati dall'Asp di Reggio Calabria

Il bollettino del 19 Gennaio
20-01-2021 - ATTUALITA'

Emergenza rifiuti. "La discarica di Melicuccà non risolverà nulla" VIDEO

"Porterà solo danni economici ed ambientali". La denuncia di Pino Ippolito Armino
20-01-2021 - ATTUALITA'

Rosarno e l'ospedale fantasma, sabato 23 pronto un flash mob

7° flash mob nei pressi della struttura ospedaliera

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Autostrada. Anas: proseguono i lavori di restyling sull'A2: limitazioni al traffico allo svincolo Catona - Arghillà

Reggio Calabria. Per l’avanzamento dei lavori di restyling, avviati da Anas lungo l’A2 DIR RC tra lo svincolo di ...
SPORT

Sport. Calabria, la Regione eroga aiuti economici a più di mille associazioni

Catanzaro. La Regione Calabria, nella giornata di ieri, ha erogato aiuti economici a circa 1.100 tra associazioni e società sportive dilettantistiche. L’intervento rientra nel programma di ...
ATTUALITA'

Vaccini anticovid: Calabria al 52,3% somministrazioni, regione sempre ultima

Sono 20.553 le dosi di vaccino anti Covid somministrate in Calabria sulle 39.280 disponibili secondo il dato aggiornato alle 11.04 sul sito dell'Agenzia italiana del farmaco. Un rapporto del 52,3% che fa ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Calabria, contagi in salita: oggi +313 positivi

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 464.842 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 488.659 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 29.833 (+313 ...
ATTUALITA'

Vaccino anticovid Pfizer Italia, altri tagli: è allarme per le regioni

"Siamo molto preoccupati dal fatto che anche la prossima settimana ci sarà un nuovo taglio delle dosi del vaccino Pfizer. Dal 25 gennaio non si tornerà in regola". Lo sottolinea Luigi Icardi, ...
CRONACA

Reggio Calabria. Arrestato un 38enne per furto di autovettura e resistenza a Pubblico Ufficiale

Reggio Calabria. Il tempestivo intervento da parte degli Agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico consente di incidere ...
POLITICA

"Non rinviare le elezioni è scelta scriteriata", Spirlì sulle provinciali a Reggio e Cosenza

«La scelta del sindaco metropolitano di Reggio Calabria e del presidente della Provincia di Cosenza di non rinviare le elezioni provinciali è, semplicemente, ...
ATTUALITA'

Alluvioni in Calabria. Attivati interventi regione: al via i sopralluoghi della Prociv

È entrata nella fase operativa l’attività della Regione Calabria in merito agli interventi legati all’alluvione che, nel novembre scorso, si è ...
ATTUALITA'

A2, giovedì chiusa la rampa in ingresso della carreggiata sud dello svincolo di Catona/Arghillà

Per l’avanzamento dei lavori di restyling, avviati da Anas lungo l’A2 DIR RC tra lo svincolo di Campo Calabro e Santa Caterina, si rendono necessarie delle ...
POLITICA

Regionali. De Magistris: "la mia è una candidatura di rottura e dico no ai partiti che hanno affossato la Calabria" VIDEO

Una candidatura "di rottura rivoluzionaria ma di governo". Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris scioglie la riserva e annuncia la sua candidatura a presidente della Regione Calabria in occasione delle consultazioni fissate per l'11 aprile. Una regione che conosce bene per avere esercitato le funzioni di sostituto procuratore di Catanzaro dall'inizio degli anni 2000. E da subito avvia i primi contatti per definire i contorni della sua scesa in campo arrivando da Napoli a Cosenza. "Non mi farò includere in uno schieramento liturgico della politica tradizionale, non sono un candidato di centrosinistra" mette subito in chiaro il sindaco di Napoli. E non è un caso che il suo primo incontro sia con l'altro candidato sceso ufficialmente in campo, il geologo Carlo Tansi, anche lui a capo di tre liste civiche. Un incontro per verificare le possibili convergenze. Ma nei prossimi giorni e settimane, de Magistris intende soprattutto incontrare la gente, "le donne, gli uomini, le storie di questa terra che ben conosco, della Calabria vera che mi ha sempre appassionato. Quelli ...
AMBIENTE

Stretto di Messina, è record mondiale di rifiuti sul fondale marino

Va allo Stretto di Messina il record mondiale di rifiuti sul fondale marino, con una densità che in alcuni punti supera il milione di oggetti per chilometro quadrato. Lo indica uno studio pubblicato sulla rivista ...
ATTUALITA'

Nuovo Parco Urbano in contrada Maldariti: "Una zona per bambini e famiglie della zona sud di Reggio"

Reggio Calabria. Un nuovo parco urbano per la zona sud della Città. Un nuovo spazio recuperato all'incuria, nella zona residenziale di contrada ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

PIANETA DILETTANTI
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
AEROPLANI DI CARTA
SUONAVA L'ANNO
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.30

Strettamente Personale

Ore 21.45

Film
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Spazzatura
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica