Regolarizzazione alloggi ad Arghillà, Libera: 'Serve una accelerazione'
ATTUALITA'

Dopo l'incontro in Prefettura

Regolarizzazione alloggi ad Arghillà, Libera: 'Serve una accelerazione'

Libera e il coordinamento di quartiere di Arghillà in una nota congiunta considerano l’incontro svoltosi in Prefettura sulla problematica della regolarizzazione degli alloggi un momento importante, con l’augurio che rappresenti una vera svolta per rilanciare l’attenzione su Arghillà ed in particolare arrivare finalmente alla definizione di una problematica che tocca diritti umani fondamentali come il diritto a vivere in condizioni dignitose, in un ambiente sicuro e salubre, e valori come la legalità, la giustizia sociale e la lotta alle diseguaglianze.
Esprimono apprezzamento alla sottosegretaria Dalila Nesci ed al Prefetto per avere accolto la richiesta della riattivazione del Tavolo che ha permesso di mettere a fuoco i problemi e gli ostacoli che hanno finora impedito la regolarizzazione e l’assegnazione degli alloggi e la fine del fenomeno dell’abusivismo causato anche da ritardi che in questi anni si sono accumulati.
Le richieste del Comitato e di Libera sono state:



1)Procedere a dare risposta in tempi certi alle 200 domande presentate di regolarizzazione. dotando del personale necessario l’Aterp. Un segnale importante sia per i cittadini che in possesso dei requisiti voluti dalla legge avevano presentato la domanda e attendono da anni una risposta, che per il resto degli occupanti abusivi che potranno a loro volta acquistare fiducia nelle istituzioni ed avviare il percorso di regolarizzazione. Per questo serve del personale da mettere a disposizione dell’Aterp per procedere all’esame delle domande ed accertare ai sensi della legge regionale l’eventuale diritto all’assegnazione. Serve anche un supporto ed un affiancamento anche da parte delle forze dell’ordine, per continuare nell’indispensabile opera di controllo del territorio, a tutela dei cittadini per bene sia nella zona Nord che nella zona Sud, e anche come prevenzione di reati ambientali e devastazione del territorio che provocano degrado e sensazione di abbandono. Per questi motivi sarebbe anche utile in una logica di sicurezza di prossimità attivare il commissariato di Pubblica Sicurezza nei locali del Centro Civico di Arghillà Nord, promesso da anni.



2) programmare in tempi brevi gli interventi di manutenzione straordinaria dei fabbricati verificando quanto previsto nel bilancio dell’Aterp che a dire del referente sarebbero già disponibili. Su questo il coordinamento verificherà d’intesa con Aterp la effettiva disponibilità di queste risorse, valutando anche eventuali interventi governativi per una azione massiccia di risanamento edilizio dei vari comparti, sul sistema idrico e fognario, non ritendo proponibile ad Arghillà, allo stato, l’ipotesi di “risanare” il quartiere utilizzando solo i fondi del cd Superbonus, probabilmente difficilmente applicabile nella zona Nord.



3) Verificare l’avanzamento dei lavori sul sistema idrico, con l’apertura di un nuovo pozzo di adduzione e i lavori di ammodernamento degli impianti esistenti, lavori che dovrebbero essere in fase di appalto, stante a quanto ha riferito al Tavolo il Sindaco Giuseppe Falcomatà, pur ricordando ai presenti che il complesso impianto che serve Arghillà era stato progettato 40 anni fa per 2.000 residenti e ora sono 6.000.Su proposta del sig. Prefetto si è deciso di convocare un nuovo incontrotra due settimane per una verifica degli impegni assunti e per la stesura di un cronoprogramma degli interventi che le varie istituzioni sono chiamate ad attivare. Al Consiglio regionale, tramite l’assessore regionale Catalfamo, presente al Tavolo, è stato chiesto di prevedere una ulteriore proroga per la presentazione delle domande di regolarizzazione, un iter complesso che ha bisogno di ulteriore tempo per la definizione, per il quale si sta impegnando anche l’ANIA, associazione degli inquilini assegnatari, presente al Tavolo con il presidente Enzo Leotta. Libera ed il coordinamento di quartiere continueranno a tenere accesi i riflettori su questo quartiere per decenni dimenticato dalle istituzioni e dalla politica con i suoi seimila abitanti che per popolazione deve essere considerato di fatto un piccolo comune di media grandezza.


17-06-2021 18:39

NOTIZIE CORRELATE


29-07-2021 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Aiutateci a ritrovare Lerri

L'appello
29-07-2021 - ATTUALITA'

"La Procura della Repubblica di Cosenza ha iniziato ad audire il personale del Pronto Soccorso dell'Ospedale Annunziata"

"È la riprova che gli esposti che il SUL Calabria ha presentato cominciano ad essere oggetto dell'agenda della Procura"
29-07-2021 - ATTUALITA'

Ristrutturazione e messa in sicurezza dell'aeroporto di Reggio Calabria, attivata la procedura di gara

L'affidamento dell'appalto è previsto per il mese di ottobre

ULTIME NEWS

CRONACA

Oppido Mamertina. I Carabinieri del Nas scoprono una casa di cura abusiva all'interno di una parrocchia VIDEO

I Carabinieri del Nas di Reggio Calabria a seguito di ispezione presso una struttura ricettiva per anziani nel comune di Oppido Mamertina, hanno deferito in stato di libertà un parroco, responsabile di aver aperto una casa di cura senza autorizzazione omettendo, contestualmente, la comunicazione all’autorità di P.S. degli alloggiati all’interno della stessa. L’attività, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, Sostituto Procuratore Dott. Rocco Cosentino, ha permesso di appurare che presso la Parrocchia Santa Maria Assunta del comune aspromontano, il sacerdote aveva allestito una vera e propria casa di cura per anziani non autosufficienti, senza alcuna autorizzazione ed in un immobile con gravi carenze igienico sanitarie, assolutamente non idoneo per l’accoglienza di soggetti con gravi patologie. In particolare, i militari del NAS, supportati dalla Stazione Carabinieri di Castellace e dal personale del dipartimento di prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria, hanno accertato la presenza di n. 6 anziani ospiti, di cui due su sedia a rotelle, alloggiati in stanze obsolete con mura impregnate di umidità, distacco di calcinacci e mobili fatiscenti, ponendo a serio rischio la loro stessa incolumità. Inoltre, gli anziani dormivano su letti i cui materassi erano rivestiti da sacchi neri (per i rifiuti) utilizzati al posto delle c.d. “traverse”. L’attività, che rendeva al sacerdote circa euro 6.000 al mese, è stata immediatamente sospesa dal Comune di Oppido Mamertina e gli anziani trasferiti presso strutture ...
CRONACA

Guardia Costiera. I risultati dell'Operazione "No Driftnets" contro la pesca illegale

Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno dei principali obiettivi del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, che ...
CRONACA

Cinquefrondi. Detenzione abusiva di arma da fuoco e munizioni, arrestato 48enne

Un importante risultato è stato ottenuto dagli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Polistena, impiegati nei servizi straordinari di controllo del ...
CRONACA

Allacci abusi sulla rete Sorical, distacchi e prime segnalazioni alle autorità

Continua a ritmo serrato la campagna di individuazione di allacci abusivi sugli impianti della Sorical. Su sollecitazione dei sindaci dei Comuni di Gimigliano Tiriolo, Settingiano, Amato e Miglierina ...
POLITICA

Calabria. Elezioni regionali, Luigi de Magistris: "Alleanze solo con chi non fa parte del sistema"

"Da più parti ci chiedono che ci sia di vero di una eventuale nostra convergenza con la forza politica che fa capo all’ex presidente della ...
CRONACA

Marina di Gioiosa Jonica. Furto in abitazione, arrestato commerciante

A Marina di Gioiosa Jonica, nei giorni scorsi, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato P.S., 48enne, commerciante del luogo, incensurato, con l’accusa di furto aggravato in quanto sorpreso mentre usciva ...
CULTURA

"Leonida Edizioni": oggi l'inaugurazione dello XENIA Book Fair, la Fiera Nazionale del libro all'aperto

Parte oggi la sesta edizione dello “XENIA Book Fair”, la Fiera Nazionale del Libro all’aperto promossa dalla Casa Editrice ...
SANITA'

Vaccini: Gimbe, in Calabria 17,6% over 60 senza nessuna dose

La popolazione over 60 che, in Calabria, non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 17,6% contro una media nazionale dell'11,5%. E' quanto evidenzia il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla ...
SPETTACOLO

Due reggini in lizza per il titolo di Mister Italia 2021

Ci sono anche due ragazzi reggini tra i novanta bellissimi pre-finalisti nazionali del concorso di Mister Italia 2021. Emanuele Donzella, 22 anni di Scilli, 1,92 di altezza, muratore con il sogno nel cassetto di sfondare nel mondo della moda, e ...
POLITICA

Primo addio nel 'nuovo' M5S, lascia la senatrice Botto

Primo addio nel M5S dell'era Conte. A lasciare, a Palazzo Madama è la senatrice ligure Elena Botto, che passa al Misto. "Questo è un post difficile, un post di addio. Me ne vado dal Movimento 5 Stelle che, ormai da troppo ...
POLITICA

Giustizia: il dossier della riforma Cartabia atteso in Cdm

Un passaggio sul dossier della riforma Cartabia, a quanto si apprende da diverse fonti di maggioranza, è atteso nel Consiglio dei ministri che a breve dovrebbe iniziare a Palazzo Chigi. "Stanno cercando di chiudere, stanno cercando ...
SANITA'

Gimbe, in 7 giorni il dato dei morti cresce del 46%, è la quarta ondata

Dai casi ai decessi, passando per i ricoveri, cresce l'epidemia e "di fatto siamo entrati nella 4/a ondata". Dopo 15 settimane di calo, tornano a salire le vittime: 111 nell'ultima settimana, sono ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RAC MAGAZINE
Con Giovanni Mafrici
AEROPLANI DI CARTA
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
E' TUTTO CINEMA
CALABRIA VERDE
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di carta
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La citta’ piu’ bella
  • Rifiuti e roghi
  • Vasto incendio al Pantano di Saline Joniche
  • ……Reggio Calabria muore e ne siamo tutti consapevoli quindi responsabili
  • Disservizio I
  • interruzione servizio idrico
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
ISTITUTO DE BLASI
idomotica