Aeroporto, la task force comunale rompe con Sacal. Il coordinatore Chindemi: 'Strategie catanzaresi e lametine per far morire il Tito Minniti'
ATTUALITA'

'Lettera di De Metrio non affronta le reali questioni'

Aeroporto, la task force comunale rompe con Sacal. Il coordinatore Chindemi: 'Strategie catanzaresi e lametine per far morire il Tito Minniti'

"L'interlocuzione con Sacal è definitivamente cessata". È quanto afferma l'avv. Salvatore Chindemi, coordinatore della task force aeroporto operativa presso il Comune di Reggio Calabria. In una nota stampa, Chindemi riprende le recenti dichiarazioni del consigliere metropolitano delegato ai Trasporti, Carmelo Versace, e dell'assessora comunale alla Mobilità, Mariangela Cama, ed aggiunge: "L'amministrazione Falcomatà aveva offerto, ripetutamente, in occasioni pubbliche ed in incontri riservati, ai vertici Sacal, una collaborazione leale e trasparente, finalizzata a rimuovere i vecchi e nuovi ostacoli che hanno impedito, ed impediscono, un reale e duraturo sviluppo dell'aeroporto Tito Minniti. Si era ritenuto, responsabilmente, di dismettere i vecchi ed improduttivi metodi di contrapposizione fra campanili, che da sempre hanno contraddistinto i 'rapporti' fra le città calabresi, incamminandosi sul sentiero più virtuoso di una collaborazione che avrebbe potuto produrre benefici ad entrambe le realtà aeroportuali".

"Ma abbiamo constatato - spiega Chindemi - con amarezza e disappunto, che a questi comportamenti responsabili e collaborativi del sindaco metropolitano, supportato da tutti i componenti della task force, i vertici della società di gestione lametina hanno ritenuto di dover adottare un comportamento 'padronale', disattendendo ogni impegno sottoscritto pubblicamente".
"La stessa missiva oggi pubblicamente trasmessa al sindaco Falcomatà dal Presidente Sacal Giulio De Metrio, dai toni dimessi, quasi difensivi, e ben lontani dal merito reale delle concrete questioni poste sul tavolo, è indice dell'approssimazione e della scarsa incisività che oggi caratterizza la governance dell'Aeroporto reggino, sulla quale continuiamo a chiedere fatti concreti ed una reale e tangibile inversione di tendenza".

"Vorremmo inoltre sommessamente rammentare ai soci lametini e catanzeresi della Sacal - aggiunge Chindemi - che la loro società è solo un ente aeroportuale gestorio e che i reali 'proprietari' dello scalo reggino sono i cittadini della Città Metropolitana e che la rappresentanza dei loro interessi attiene, esclusivamente, ai suoi rappresentanti politici. Alla luce dei fatti, passati e recenti, come non aderire alla tesi di quanti oggi sostengono che il vero, reale, obiettivo della Sacal è quello di sviluppare al massimo l'aerostazione di Lamezia facendo, di fatto, languire quelli di Reggio e Crotone, fino a farli sparire".
L'avvocato Chindemi, quindi, ripercorre sinteticamente i fatti a supporto delle proprie convinzioni: "I vertici Sacal si erano pubblicamente impegnati a condividere il piano industriale, approvato recentemente, con l'amministrazione cittadina, dall'esame del quale si sarebbe potuto verificare quali erano le reali prospettive per l'aeroporto dello Stretto. Stiamo ancora attendendo di conoscere questo fantomatico piano, custodito dall'Ente Gestorio come un segreto inespugnabile, al cui raffronto il luogo ove si custodisce il Sacro Graal, rappresenta quasi il segreto di Pulcinella. Ripetutamente, il sindaco metropolitano aveva manifestato, comunicandola ai diretti interessati, l'intenzione di far parte della compagine societaria lametina: ovviamente subordinando la sottoscrizione di quote societarie ad una reale autonomia gestionale dello scalo cittadino, in un'ottica non concorrenziale. Si è ripetuto all'infinito che si intendeva sviluppare il nostro scalo attraendo esclusivamente l'utenza della dirimpettaia città metropolitana di Messina, con uno sguardo all'utenza che, nei mesi estivi, è attratta dalle isole Eolie, nonché su tutti i residenti dei territori metropolitani. Avevamo avuto rassicurazione che, anche negli intendimenti dei soci lamentini e catanzeresi, albergava l'intendimento di 'accogliere' la città metropolitana nella compagine sociale al primo incremento di capitale sociale. Peccato che è stato deliberato di recente l'aumento di capitale sociale di circa dieci milioni di euro con la possibilità di sottoscrizione offerta solo ai soci preesistenti!".

Ed ancora:" Avevamo evidenziato che i 27,5 milioni di euro destinati allo scalo reggino rappresentavano un'opportunità irripetibile per una sistemazione funzionale e definitiva. Spacchettrare il finanziamento in 9 miro-interventi, avrebbe rappresentato un intollerabile spreco di risorse pubbliche, senza apportare un significativo contributo alle problematiche della aerostazione. Con protervia si insiste, oggi, ad espletare gare di progettazione, i cui elaborati devo essere approvati prima da Sacal, poi da Enac e quindi dal Mit. Al termine di questa fase preliminare si dovrebbe bandire, scadenzate, le gare di appalto che, espletate senza ricorsi, porterebbero a svolgere i primi lavori, tanto inutili quanto dannosi, tra il 2022 e 2023, concludendosi, nella migliore delle ipotesi nel 2024/2025! Il quel tempo l'aeroporto ha già cessato di vivere".
"Con gli stessi importi finanziati - continua Salvatore Chindemi - con un auspicabile contributo della città metropolitana, in 18 mesi si potrebbe realizzare, lato mare, una nuova aerostazione, moderna autosufficiente ed efficientemente collegata in modo intermodale, il cui progetto è stato, da tempo, realizzato ed offerto a titolo gratuito all'ente comunale da un imprenditore reggino".

"Infine - prosegue la nota stampa - si era richiesto un incremento dei voli, riattivando almeno quelli per Roma e Milano con partenza da mattina e rientro la sera. Il presidente della Sacal De Metrio sconsigliò, pubblicamente, di interloquire con Alitalia, versando la stessa in condizione critica; sarebbe stato più utile (consigliò) approcciare altri vettori. Con un comportamento di difficile definizione lo stesso, il giorno dopo, in compagnia di un deputato reggino, si presenta nella sede di Alitalia a Roma per perorare la richiesta dello stesso al ripristino dei voli sopramenzionati, il cui intervento aveva sconsigliato al sindaco Falcomatà".
"La cessazione della interlocuzione con Sacal - conclude Chindemi - non rappresenta, in alcun modo, l'accantonamento delle problematiche aeroportuali dello scalo reggino. Anzi, è l'inizio di una fase nuova che sposta le questioni su altri tavoli, in primis quelli di Enac e Ministero dei Trasporti. Noi siamo pronti e determinati ad accettare questa sfida che Sacal ha inteso lanciare con i suoi comportamenti, nell'esclusivo interesse di questa città: chiediamo il contributo di tutti, al di là delle appartenenze politiche, sul presupposto che la città metropolitana, privata del suo scalo, diventerebbe una scatola vuota allontanando definitivamente ogni prospettiva di sviluppo che, duole dirlo, forse rappresenta il reale disegno delle altre provincie corregionali".
20-07-2021 15:13

NOTIZIE CORRELATE


29-07-2021 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Aiutateci a ritrovare Lerri

L'appello
29-07-2021 - ATTUALITA'

Ristrutturazione e messa in sicurezza dell'aeroporto di Reggio Calabria, attivata la procedura di gara

L'affidamento dell'appalto è previsto per il mese di ottobre
29-07-2021 - ATTUALITA'

Protocollo di Intesa inter-istituzionale tra l'Università 'Mediterranea' di Reggio e l'Associazione dei Comuni dell'Area Grecanica

Il Protocollo d'Intesa pone le basi per sviluppare la collaborazione con varie finalità d'interesse per il territorio

ULTIME NEWS

CRONACA

Oppido Mamertina. I Carabinieri del Nas scoprono una casa di cura abusiva all'interno di una parrocchia VIDEO

I Carabinieri del Nas di Reggio Calabria a seguito di ispezione presso una struttura ricettiva per anziani nel comune di Oppido Mamertina, hanno deferito in stato di libertà un parroco, responsabile di aver aperto una casa di cura senza autorizzazione omettendo, contestualmente, la comunicazione all’autorità di P.S. degli alloggiati all’interno della stessa. L’attività, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, Sostituto Procuratore Dott. Rocco Cosentino, ha permesso di appurare che presso la Parrocchia Santa Maria Assunta del comune aspromontano, il sacerdote aveva allestito una vera e propria casa di cura per anziani non autosufficienti, senza alcuna autorizzazione ed in un immobile con gravi carenze igienico sanitarie, assolutamente non idoneo per l’accoglienza di soggetti con gravi patologie. In particolare, i militari del NAS, supportati dalla Stazione Carabinieri di Castellace e dal personale del dipartimento di prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria, hanno accertato la presenza di n. 6 anziani ospiti, di cui due su sedia a rotelle, alloggiati in stanze obsolete con mura impregnate di umidità, distacco di calcinacci e mobili fatiscenti, ponendo a serio rischio la loro stessa incolumità. Inoltre, gli anziani dormivano su letti i cui materassi erano rivestiti da sacchi neri (per i rifiuti) utilizzati al posto delle c.d. “traverse”. L’attività, che rendeva al sacerdote circa euro 6.000 al mese, è stata immediatamente sospesa dal Comune di Oppido Mamertina e gli anziani trasferiti presso strutture ...
CRONACA

Guardia Costiera. I risultati dell'Operazione "No Driftnets" contro la pesca illegale

Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno dei principali obiettivi del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, che ...
CRONACA

Cinquefrondi. Detenzione abusiva di arma da fuoco e munizioni, arrestato 48enne

Un importante risultato è stato ottenuto dagli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Polistena, impiegati nei servizi straordinari di controllo del ...
CRONACA

Allacci abusi sulla rete Sorical, distacchi e prime segnalazioni alle autorità

Continua a ritmo serrato la campagna di individuazione di allacci abusivi sugli impianti della Sorical. Su sollecitazione dei sindaci dei Comuni di Gimigliano Tiriolo, Settingiano, Amato e Miglierina ...
POLITICA

Calabria. Elezioni regionali, Luigi de Magistris: "Alleanze solo con chi non fa parte del sistema"

"Da più parti ci chiedono che ci sia di vero di una eventuale nostra convergenza con la forza politica che fa capo all’ex presidente della ...
CRONACA

Marina di Gioiosa Jonica. Furto in abitazione, arrestato commerciante

A Marina di Gioiosa Jonica, nei giorni scorsi, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato P.S., 48enne, commerciante del luogo, incensurato, con l’accusa di furto aggravato in quanto sorpreso mentre usciva ...
CULTURA

"Leonida Edizioni": oggi l'inaugurazione dello XENIA Book Fair, la Fiera Nazionale del libro all'aperto

Parte oggi la sesta edizione dello “XENIA Book Fair”, la Fiera Nazionale del Libro all’aperto promossa dalla Casa Editrice ...
SANITA'

Vaccini: Gimbe, in Calabria 17,6% over 60 senza nessuna dose

La popolazione over 60 che, in Calabria, non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 17,6% contro una media nazionale dell'11,5%. E' quanto evidenzia il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla ...
SPETTACOLO

Due reggini in lizza per il titolo di Mister Italia 2021

Ci sono anche due ragazzi reggini tra i novanta bellissimi pre-finalisti nazionali del concorso di Mister Italia 2021. Emanuele Donzella, 22 anni di Scilli, 1,92 di altezza, muratore con il sogno nel cassetto di sfondare nel mondo della moda, e ...
POLITICA

Primo addio nel 'nuovo' M5S, lascia la senatrice Botto

Primo addio nel M5S dell'era Conte. A lasciare, a Palazzo Madama è la senatrice ligure Elena Botto, che passa al Misto. "Questo è un post difficile, un post di addio. Me ne vado dal Movimento 5 Stelle che, ormai da troppo ...
POLITICA

Giustizia: il dossier della riforma Cartabia atteso in Cdm

Un passaggio sul dossier della riforma Cartabia, a quanto si apprende da diverse fonti di maggioranza, è atteso nel Consiglio dei ministri che a breve dovrebbe iniziare a Palazzo Chigi. "Stanno cercando di chiudere, stanno cercando ...
SANITA'

Gimbe, in 7 giorni il dato dei morti cresce del 46%, è la quarta ondata

Dai casi ai decessi, passando per i ricoveri, cresce l'epidemia e "di fatto siamo entrati nella 4/a ondata". Dopo 15 settimane di calo, tornano a salire le vittime: 111 nell'ultima settimana, sono ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RASSEGNA STAMPA
SPORT HEROES
Di Giusva Branca
BORGOITALIA
STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
CALABRIA VERDE
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di carta
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La citta’ piu’ bella
  • Rifiuti e roghi
  • Vasto incendio al Pantano di Saline Joniche
  • ……Reggio Calabria muore e ne siamo tutti consapevoli quindi responsabili
  • Disservizio I
  • interruzione servizio idrico
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
ISTITUTO DE BLASI