Reggio Calabria. Diritti umani negati, famiglia con minori sfrattata senza alcuna soluzione abitativa
ATTUALITA'

La denuncia dell'Osservatorio sul disagio abitativo

Reggio Calabria. Diritti umani negati, famiglia con minori sfrattata senza alcuna soluzione abitativa

"Una delle tristi immagini dell’Amministrazione Falcomatà è quella di due minori, di 3 e 11 anni, finiti sulla strada con la famiglia per uno sfratto senza passaggio da casa a casa perché il Comune non ha garantito una soluzione abitativa adeguata.
Dopo le richieste fatte prima dello sfratto la famiglia Amato il 27 luglio scorso è stata ‘buttata fuori casa’ ed è finita sulla strada con i due minori, nonostante da sette mesi il Comune abbia riconosciuto alla stessa, con la graduatoria definitiva emergenze abitative del 22 dicembre 2020, il diritto all’assegnazione di un alloggio come caso di sfratto per morosità incolpevole. L’Assessore Albanese ha dichiarato che la
famiglia Amato essendo al sesto posto della graduatoria potrà ricevere l’assegnazione dopo le cinque famiglie che la precedono. Questa dichiarazione potrebbe essere accettata se non fosse che pochi giorni fa lo stesso Assessore Albanese ha assegnato, ai sensi dell’art. 31 LR 32/1996 e con la firma del Dirigente ad interim del settore erp, due alloggi a due famiglie dell’ex Polveriera per emergenza abitativa, le quali non sono neanche tra i vincitori della suddetta graduatoria".
E' quanto denuncia in una nota l'Osservatorio sul disagio abitativo che aggiunge: "Sembra che il rispetto della graduatoria, prevista dal Regolamento comunale e non dalla Legge regionale, sia un buon pretesto da utilizzare quando serve. Bisogna dire che le situazioni di grave emergenza abitativa non possono essere gestite con una graduatoria.
In ogni caso c’è da chiedersi perché il Comune, che ha istituito e formulato la graduatoria, dopo sette mesi dalla pubblicazione non procede al suo scorrimento viste le gravi situazioni delle famiglie vincitrici. Il Dirigente del settore Erp e lo stesso Assessore Albanese sostengono che non possono effettuare le assegnazioni, perché attendono dalla Giunta Regionale una delibera che autorizzi l’assegnazione del 25% degli alloggi disponibili per l’art. 31 LR 32/1996. Tuttavia questa è una motivazione incoerente con la Legge, visto che la norma regionale già autorizza i comuni ad assegnare fino al 25% degli alloggi disponibili per le emergenze abitative. Non serve alcuna delibera di Giunta evidentemente. E’ dimostrato dalle due assegnazioni di alloggi che il Comune ha fatto alle famiglie dell’ex Polveriera.
Ma la negazione del Diritto alla casa ai danni di questa famiglia non l’ha operata solo il settore Politiche abitative ma anche quello delle Politiche sociali. Qualche giorno prima dello sfratto l’Associazione ha chiesto all’Assessore Delfino di offrire, nel rispetto pieno dei diritti umani e in attesa dell’assegnazione dell’alloggio, una soluzione alloggiativa senza dividere la famiglia tra comunità e parenti. Questa richiesta, trasmessa anche al Garante metropolitano per l’infanzia e l’adolescenza, poteva servire a costruire una pratica di difesa dei diritti umani da applicare per tutti i casi di famiglie sfrattate con minori.
Ma la richiesta è stata respinta in modo netto senza tentare di trovare una soluzione diversa a quella drammatica cui si ricorre da anni. Mentre il Garante metropolitano per l’infanzia e l’adolescenza non ha fornito alcuna risposta. Durante l’esecuzione dello sfratto l’assistente sociale del Comune, dssa Maurini, ha proposto l’inserimento dei due minori in comunità insieme alla mamma ed il resto del nucleo presso i parenti, con la conseguente divisione della famiglia. Questa proposta, che vìola in modo netto i diritti umani, è stata rifiutata dalla signora Amato.
"Infatti la signora - prosegue la nota - intimorita dalla proposta di dividere la famiglia, ha lasciato l’alloggio oggetto di sfratto confidando nell’ospitalità promessa da una amica, che purtroppo si è vanificata subito dopo aver abbandonato la casa. La famiglia con due minori si è trovata su un marciapiede, sotto il sole cocente e senza un tetto sotto il quale dormire.
L’Associazione ha informato telefonicamente della situazione l’Assistente sociale Maurini, la quale ha riferito che avrebbe informato il Dirigente del settore politiche sociali. Ma poi il Comune non ha fatto nulla abbandonando la famiglia a se stessa sulla strada.
La signora Amato, sostenuta dai volontari dell’Associazione, ha contattato telefonicamente i suoi parenti chiedendo ospitalità. Dopo diversi rifiuti ha trovato una parente che generosamente ha accettato di ospitare l’intera famiglia, pur avendo una casa appena sufficiente per il suo nucleo. Dunque in piena pandemia le due famiglie, composte complessivamente da 12 persone, sono state costrette a coabitare in una casa che ne potrebbe contenere meno della metà. Senza considerare tute le conseguenze negative per i minori che questa condizione implicherà a vari livelli.
Per questa gravissima violazione dei diritti umani da parte del Comune si darà seguito alla diffida trasmessa al Sindaco Falcomatà con la presentazione del ricorso al Comitato Onu sui Diritti umani e ricorrendo alle Autorità giudiziarie locali", conclude l'Osservatorio.


28-07-2021 19:14

ULTIME NEWS

SPORT

Serie B. La Reggina sbanca il Menti, Vicenza battuto 1-0

Arriva la prima vittoria esterna stagionale per la Reggina di mister Aglietti, che si impone allo stadio Romeo Menti di Vicenza per una rete a zero. Decide, al 31', il gol di Galabinov. Di seguito il tabellino della gara: SERIE BKT, 8ª ...
CRONACA

Delianuova. Oltre 200 ghiri rinvenuti nel congelatore: 3 arresti per produzione di stupefacenti e cattura di animali di specie protetta

A Delianuova, i Carabinieri hanno arrestato tre persone per produzione di sostanze ...
ATTUALITA'

Locri, commemorato Francesco Fortugno a sedici anni dal delitto

È stata celebrata questa mattina a Locri l’annuale cerimonia di commemorazione di Francesco Fortugno, il vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria assassinato dalla ‘ndrangheta il 16 ottobre ...
CRONACA

Omicidio nel milanese, Rocco Papalia: "Salvaggio? Mai conosciuto"

«Pronto, sono Rocco Papalia», ma non era uno scherzo, era proprio lui, il capo dei capi della 'Ndrangheta in Lombardia, che nella serata ha contattato telefonicamente Klaus Davi dopo che il giornalista lo aveva ...
CULTURA

Al Medinblu l'anteprima del 'Contenitore di Idee' con Terraluce: mostra personale di pittura di Saso Pippia

Si terrà domenica 17 ottobre, alle ore 18:00, presso l’Hotel Medinblu di Reggio Calabria, la mostra personale dell’artista ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria, la denuncia: "Motrici diesel parcheggiate accese a bruciare combustibile vicino le abitazioni"

Reggio Calabria. Si presenta come sempre più preoccupante e pericolosa la vicenda che negli ultimi tempi ha coinvolto gli abitanti ...
SPORT

I.C. Carducci - V. da Feltre e Circolo Velico 'sulla cresta dell'onda'

Sulla “cresta dell’onda” per scoprire, conoscere e apprezzare le bellezze del territorio, coniugando la cultura dello sport e il rispetto dell’ambiente al percorso formativo della scuola. ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Parte la petizione di iniziativa popolare per la tutela di Piazza De Nava

La Fondazione Mediterranea e il Comitato Civico Piazza De Nava, che raccoglie i rappresentanti delle associazioni e istituzioni culturali che sono contrarie alla demolizione della ...
ATTUALITA'

"Inaudito quanto sta accadendo ai dipendenti ex Alitalia in servizio all'Aeroporto dello Stretto"

“E’ inaudito quanto sta accadendo in questi momenti ai dipendenti ex Alitalia in servizio all’Aeroporto dello Stretto. La nuova società ITA ...
ATTUALITA'

"Dopo la sentenza Lucano: cosa avviene ai diritti di immigrati e lavoratori italiani?"

Il Partito Comunista dei Lavoratori, il Partito Marxista Leninista Italiano, il Partito della Rifondazione Comunista promuovono una iniziativa unitaria sui problemi connessi alla ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Approvato il nuovo programma di investimento React-Eu

La Giunta comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà ha approvato nei giorni scorsi lo schema complessivo per i progetti da inserire nell'ambito del Piano Operativo React-Eu, nuovo programma di ...
ATTUALITA'

Si è insediato il nuovo Procuratore generale di Reggio Calabria Gerardo Dominijanni

Si è insediato il nuovo Procuratore generale di Reggio Calabria, Gerardo Dominijanni, già Procuratore della Repubblica aggiunto sempre a Reggio, nominato il 15 settembre scorso ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RASSEGNA STAMPA
SUONAVA L'ANNO
I BASTALDI
SU IL SIPARIO!
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.30

Film
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Malasanita’ ”Ospedale GOM RC”
  • Diciamo basta al degrado
  • Mancanza d’acqua
  • Mancanza d’acqua
  • La citta’ piu’ bella
  • Rifiuti e roghi
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
ISTITUTO DE BLASI
idomotica
Italpress