Mensa scolastica, Paolillo:
ATTUALITA'

Negli ultimi tempi il ruolo della mensa scolastica è cambiato, assumendo compiti e obiettivi importanti per la salute dei bambini

Mensa scolastica, Paolillo: "Promuoviamo la salute e il ben-Essere anche sociale"

L'anno scolastico che ci siamo lasciati alle spalle ha segnato non pochi cambiamenti nella gestione, funzione e conduzione del sistema scolastico. Gli strascichi di una pandemia, quella dovuta al COVID 19 (e sue mutazioni) non del tutto debellati, continuano a creare confusioni, paure ed incertezze non solo a livello economico – sociale ma soprattutto a livello personale. La scuola è stata una sorta di “laboratorio” dove soluzioni e scelte atte a contenere la diffusione del virus quali la didattica a distanza, il distanziamento tra gli studenti e l'uso della mascherina, hanno fatto di essa un luogo particolarmente bisognoso di attenzione e monitoraggio creando, però, non pochi problemi ai dirigenti, personale docente e agli studenti. Anche il servizio di mensa scolastica ha subito importanti cambiamenti, uno tra tutti la fase di somministrazione del cibo passando dal pluriporzione al monoporzione. Anche il consumo del pasto all'interno della classe ha richiesto maggiori energie da parte dei docenti, del personale ATA e alle dispensatrici addette alla distribuzione dei pasti. Ovviamente tutti questi accorgimenti e cambiamenti sono stati indirizzati al fine di tutelare la salute di tutti. E mi fa riflettere questo sostantivo oggi attenzionato più che mai: salute. L'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce la salute come un benessere fisico, psichico e sociale. Il COVID ha messo a serio repentaglio tutti e tre gli aspetti facendo venir meno quelli legati al benessere psichico e al sociale evidenziati dalle paure e dai rapporti ormai definiti “distanziati”. I nostri studenti mangiano seduti da soli e sul proprio banco facendo venir meno l’aspetto, importantissimo, della convivialità che solo stando attorno ad un tavolo, tutti insieme, se ne possono manifestare e apprezzare i benefici.
Negli ultimi tempi il ruolo della mensa scolastica è cambiato, assumendo compiti e obiettivi importanti per la salute dei bambini che passano proprio attraverso l'aspetto legato alla socializzazione e convivialità a tavola. Lo scopo primario della mensa è quello di fornire un pasto dal punto di vista nutrizionale equilibrato e completo, conforme dal punto di vista igienico-sanitario che va di pari passo con la prevenzione di tutte quelle patologie cronico-degenerative come il diabete, l'osteoporosi, o cardiache, causate da un eccesso di peso e da una scorretta alimentazione. Un efficiente servizio di ristorazione scolastica può far emergere anche disturbi legati all'alimentazione come bulimia e anoressia, patologie queste purtroppo in aumento tra i giovanissimi. Si può ben dire, dunque, che la mensa scolastica ha un compito ben preciso: promuovere e conservare la salute. Sempre più pediatri e psicologi e pedagogisti affermano che con la mensa scolastica il bambino vive un forte momento di socializzazione con i compagni, impara le buone regole dello stare insieme, apprende che il cibo non è solo una questione legata al soddisfacimento di un bisogno “la fame” ma rientra in un contesto molto più vasto. A distanza di quattordici anni, grazie ad una strategia elaborata dal Ministero della Salute “ Guadagnare Salute – rendere facili le scelte salutari” che si propone il raggiungimento di uno specifico obiettivo per contrastare i fattori di rischio, quali l'errata alimentazione, sedentarietà, abuso di alcool e il tabagismo, si riconosce ancora oggi alla scuola un ruolo di primo piano nella promozione di educare a una corretta alimentazione attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori del sistema: bambini, famiglie, docenti e aziende. Come si legge nelle Linee guida del Ministero della Salute, gli attori protagonisti che possono e devono favorire l'acquisizione di corrette abitudini alimentari attraverso la ristorazione scolastica sono: l'ente committente (il Comune o scuola paritaria); il gestore del servizio di ristorazione; l'Azienda sanitaria locale; gli utenti (bambini e le famiglie); le istituzioni scolastiche. La chiave di volta che ha sostanzialmente cambiato il mondo della ristorazione scolastica sta tutta nell’affermazione che: il bambino non va solo sfamato, ma educato. Educato al rispetto del cibo perché qualcuno lo ha prodotto con sacrifici, rispetto del cibo perché ancora sono 800 milioni le persone che vivono in condizioni di malnutrizione, rispetto del cibo perché sostentamento alle nostre fatiche, rispetto del cibo perché attraverso una corretta produzione e attraverso le nostre scelte alimentari possiamo salvaguardare il pianeta, rispetto del cibo perché simbolo di diverse culture tra i popoli, rispetto del cibo perché anche identitario dei luoghi, rispetto del cibo perché ci permette di socializzare, di confrontarci, di aprirci a chi ci sta di fronte. Ecco perché, anche l’importanza nel proporre un menù ai bambini e ai ragazzi che presenti al suo interno alimenti poco conosciuti o alimenti diversi per le diverse religioni o per le diverse abitudini alimentari. Nella mia esperienza lavorativa ho constatato che i bambini, soprattutto i più piccoli, di altre etnie, si adattano facilmente alle abitudini alimentari italiane, anche se in famiglia c'è una tendenza a rimanere saldamente attaccati alle tradizioni di origine. Adottare, quindi, una prospettiva interculturale come la promozione del dialogo e del confronto, significa organizzare, non solo, una strategia reale di crescita fondata su criteri di salute e prevenzione ma anche e soprattutto di integrazione e socializzazione. Infatti, per poter promuovere l'integrazione, l'alimentazione rappresenta un terreno fertile su cui approfondire e sviluppare nuovi progetti e precise politiche. Per raggiungere questo obiettivo è importante che gli insegnanti, gli addetti al servizio mensa e i genitori collaborino insieme, spingendo il bambino verso un clima positivo, giocoso e gioioso durante il consumo del pasto. Anche i genitori svolgono un ruolo importante nel processo di educazione e di promozione della salute, seguendo le corrette indicazioni anche tra le mura domestiche. Cucinare in una prospettiva interculturale vuol dire assumere la varietà come paradigma dell'identità stessa della ristorazione, occasione privilegiata di apertura a tutte le differenze. Possiamo sconfiggere il virus anche attraverso queste azioni e accorgimenti perché i danni più gravi che la pandemia possa lasciare in ognuno di noi sono l'indifferenza e l’allontanamento dai rapporti umani. Cresciamo insieme, dunque, anche e soprattutto a tavola e… Buon anno scolastico e buona mensa a tutti.










Dr. Antonio Paolillo










09-09-2021 15:14

NOTIZIE CORRELATE


20-09-2021 - ATTUALITA'

Lutto in casa Reggina, è morto Massimo Bandiera

Il cordoglio del club amaranto e del Sindaco Falcomatà
20-09-2021 - ATTUALITA'

Elezioni Regionali in Calabria: anche Conte pronto a fare promesse sulla Statale 106

Pericoloso incidente alla rotatoria di Insiti ancora al buio dopo oltre un mese
20-09-2021 - ATTUALITA'

Platì, problema idrico a Senoli

La denuncia di Anna Zappia, Vicepresidente SLC
20-09-2021 - ATTUALITA'

Ripepi su nomine ATAM: 'Vergognosa guerra di poltrone tra il Sindaco e il PD'

"Mentre la città giace in un'irreversibile agonia"
20-09-2021 - ATTUALITA'

Cani avvelenati: Sicilia, Sardegna e Calabria sono il triangolo della morte

La denuncia dell'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente

ULTIME NEWS

CRONACA

Reggio Calabria. Donna in crisi respiratoria salvata dai Carabinieri

Intervento a lieto fine condotto dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Reggio Calabria, che sono intervenuti in soccorso di una giovane donna, 30enne, di origini nigeriane, in gravi ...
ATTUALITA'

L'emozione del primo giorno di scuola

Reggio Calabria. Primo giorno di scuola per gli studenti del liceo artistico “Preti-Frangipane” di Reggio Calabria. Parola d’ordine “emozione”, la stessa che ha sempre caratterizzato il primo giorno tra i banchi di scuola, emozione nel ritrovarsi insieme ...
CRONACA

Roccella Jonica. Nuovo sbarco di migranti, in 74 giunti al Porto

Nuovo sbarco di migranti lungo le coste ioniche della Locride. Sono 74 i migranti di varie nazionalità giunti poco prima dell'alba nel porto di Roccella Jonica dopo un'operazione di salvataggio in mare compiuta dai ...
ATTUALITA'

In Aspromonte la tappa finale della Carovana dei Parchi

Questa mattina in Aspromonte la tappa finale della Carovana dei Parchi partita il 14 settembre, promossa dalla Regione Calabria d’intesa con i Parchi per coinvolgere rappresentanti istituzionali, cittadini, membri delle associazioni di ...
ATTUALITA'

Da ottobre la nuova edizione del corso per Organizzatore di eventi

Proseguono i corsi di formazione dedicati al settore dello spettacolo e della cultura organizzati dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte APS” nell'ambito del progetto ...
CRONACA

DIA, confiscato il patrimonio a due soggetti coinvolti nell'operazione antimafia Alchemia

La Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito un provvedimento di confisca di beni mobili ed immobili per un valore complessivo di circa due milioni di ...
ATTUALITA'

Coronavirus. 2 nuovi casi positivi, 10 ricoveri e 3 dimissioni al Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che le dosi di vaccino somministrate dal G.O.M. al personale e ...
ATTUALITA'

'Innovazione e circolarità': il 22 settembre il via al X Convegno dell'Associazione Rete Italiana LCA alla 'Mediterranea' di Reggio Calabria

Si terrà presso l’Università Mediterranea di Reggio ...
ATTUALITA'

Morrone scrive agli studenti: «Siate costruttori di un mondo umano»

Di Fortunato Morrone Carissima, carissimo, ciao. Sono il vescovo di questa splendida diocesi reggina e ti raggiungo con queste brevi righe che spero ti trovino in buona forma. Non vorrei sbagliarmi, ma tra i volti che in ...
CRONACA

"La 'ndrangheta voleva uccidere il figlio di Gratteri"

Un progetto di attentato della 'ndrangheta per uccidere il figlio del Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri. A rivelarlo alla Dda di Reggio Calabria Antonio Cataldo, esponente dell'omonima cosca di Locri, dal giugno scorso ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria celebra il Festival della Scienza "Cosmos"

"La scienza che si diverte sotto il cielo dello Stretto", questo il titolo della prima edizione di "Cosmos" il Festival nazionale della Scienza che andrà in scena anche a Reggio Calabria da venerdì 24 a ...
ATTUALITA'

'Tutti a Scuola', a Pizzo Calabro l'inaugurazione del nuovo anno scolastico con il Presidente Mattarella e il Ministro Bianchi

Sarà Pizzo Calabro (Vibo Valentia) a ospitare quest’anno ‘Tutti a Scuola’, ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

E' TUTTO CINEMA
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
I BASTALDI
RAC MAGAZINE
Con Giovanni Mafrici
CALABRIA VERDE
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.30

Fuorigioco
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Malasanita’ ”Ospedale GOM RC”
  • Diciamo basta al degrado
  • Mancanza d’acqua
  • Mancanza d’acqua
  • La citta’ piu’ bella
  • Rifiuti e roghi
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress
ISTITUTO DE BLASI