Strutture psichiatriche, un accorato appello al Prefetto
ATTUALITA'

'Istituire tavolo tecnico'

Strutture psichiatriche, un accorato appello al Prefetto

In relazione all’annosa vicenda che riguarda la drammatica situazione in cui versa l’assistenza residenziale psichiatrica nella provincia di Reggio Calabria, una delegazione delle centrali cooperative è stata ricevuta in Prefettura dal Capo di Gabinetto dottor Marco Oteri, facendo presente la gravità della situazione, più volte rappresentata al Prefetto di Reggio Calabria. Gli interventi da questi attuati presso le diverse sedi istituzionali, non hanno avuto, nonostante il trascorrere degli anni, gli effetti auspicati. E l’assistenza psichiatrica, sempre più, si involve in una spirale che vede vittime gli utenti ed i loro parenti, così come i lavoratori e gli operatori del settore, che pur svolgendo un servizio estremamente delicato ed importante, vedono il baratro incombente della disoccupazione, in cui purtroppo sono già sprofondati diversi lavoratori assieme alle cooperative costrette a rinunciare al servizio a causa dell’insostenibilità della situazione.



I rappresentanti delle centrali cooperative hanno riassunto al Capo di Gabinetto la vicenda, per meglio definire i presupposti delle richieste. Come è noto, attorno il 1990 fu chiuso, per primo nella Regione Calabria, l’Ospedale Psichiatrico di Reggio. Conformemente alla normativa della Regione Calabria allora vigente, nel territorio della provincia di Reggio (e solo in tale territorio), sorsero, fra il 1988 ed il 1992, le strutture residenziali, secondo il modello di gestione mista, a prevalenza pubblica, distribuite nel territorio. Il servizio sanitario veniva ( e viene ancora ad oggi) gestito direttamente dall’azienda sanitaria; alle cooperative fu assegnato, in convenzione, il servizio di riabilitazione ed “alberghiero”. La situazione nel territorio dell’attuale ASP 5 rimase sostanzialmente invariata per diversi anni, continuando le strutture ad essere gestite secondo il modello “misto” pubblico - privato sociale.



La legge regionale sull’accreditamento e le linee guida. Nel 2008 la Regione Calabria attraverso la L.R. 24/2008 emanava le regole per pervenire all’accreditamento delle strutture sanitarie (private) in tutto il territorio della Regione. La Giunta regionale, spinta dalle gravissime emergenze profilatesi all’epoca nel territorio (Ospedale Psichiatrico.diGirifalco e Serra D’Aiello), stabiliva altresì ( Delibera G.R. 141/2009) le linee guida per la gestione delle strutture residenziali psichiatriche, anche ai fini di riconvertire dette strutture ospedaliere, senza impartire direttive riguardo le strutture residenziali psichiatriche già esistenti nella provincia di Reggio Calabria (operative col sistema “misto” pubblico-privato).



Il percorso di transito delle strutture psichiatriche nell’ASP 5 verso il nuovo regime. Nell’anno 2012, nelle more della definizione del procedimento che avrebbe dovuto condurre le strutture residenziali psichiatriche verso il nuovo regime di accreditamento in capo alle cooperative, l’ASP di Reggio Calabria sottoscriveva con le cooperative impegnate nel servizio il cosiddetto “Contratto Ponte”. Tuttavia tale accordo, che negli intenti dichiarati negli atti deliberativi dell’ASP avrebbe dovuto avere validità per un tempo molto breve ( 6 mesi circa) resta ancora in vigore, in quanto il processo di accreditamento in capo alle cooperative non si è ancora completato per l’inerzia dell’ASP 5 e della Regione Calabria..
Il blocco dei ricoveri nell’ASP 5. Con modalità, presupposti e contenuti che appaiono manifestamente contraddittori ed erronei, l’ASP 5, nel 2015, assunse la gravissima decisione di bloccare i ricoveri nelle strutture psichiatriche a gestione mista, in relazione alla circostanza che le stesse venivano ritenute non accreditate. Cacciandosi in una sorta di labirinto logico, l’ente pubblico bloccava così i ricoveri nelle strutture psichiatriche dell’ASP, ove operava personale proprio ( medici, infermieri, etc. ), in attesa che si completasse il processo di accreditamento in capo alle cooperative che l’ente pubblico medesimo avrebbe dovuto governare! Si sottolinea in particolare che, le strutture in questione, essendo pubbliche, sono come tali provvisoriamente accreditate in relazione alla normativa regionale vigente (legge finanziaria Regione Calabria 2009, art. 65, conosciuta come “legge Loiero”). Questo blocco, tuttora in vigore, ha prodotto e produce gravissime conseguenza sulle famiglie e sugli utenti, costretti ad “emigrare” per fruire altrove ( in altre provincie o regioni) dell’assistenza. Senza contare gli effetti negativi sulle casse dell’ASP 5, che da un lato deve continuare a corrispondere gli stipendi al proprio personale impiegato nella gestione delle strutture miste, dall’altro deve corrispondere ad altre aziende sanitarie la retta (per intero ) per gli utenti originariamente residenti nel territorio di competenza ( sono più di 100 i pazienti “trasferiti”).



L’ente pubblico stabilisce e disattende i termini per l’accreditamento.Nel 2015 il “Dipartimento Tutela della Salute della Regione” istituì un Tavolo Tecnico, che “fotografando” la situazione esistente nella ASP 5, individuando la necessità di pervenire in tempi brevi all'accreditamento delle strutture in esame (con la presa in carico anche dei servizi sanitari da parte delle onlus), stabilì come termine ultimo per il completamento del programma il 31/12/2016. L’ASP 5 recepì integralmente il verbale del Tavolo Tecnico con delibera 598/2015. Le cooperative in questione produssero regolari e nuove istanze di autorizzazione ed accreditamento, rimaste inevase, in un contesto in cui le cooperative hanno rispettato tutti gli impegni sottoscritti (compreso investimenti strutturali e riqualificazione del personale). ma la Regione e l’ASP non hanno rispettato le indicazioni che esse stesse avevano stabilito.



Nel 2019, preso atto del ritardo accumulatosi nelle procedure, è intervenuto il Commissario ad Acta (DCA 91/2019) che differiva i termini di completamento del programma invitando ancora le onlus in questione ancora interessate a formulare nuovamente l’istanza ai sensi dell’art. 8 ter, entro il 31/07/2019. Anche in questo caso il procedimento è rimasto a lungo fermo ed è, a tutt'oggi, ancora sostanzialmente fermo alla fase iniziale (autorizzazione alla realizzazione delle strutture).
Allla luce di tali circostanze le centrali cooperative hanno chiesto a S.E. il Prefetto di Reggio Calabria di voler sollecitare direttamente il Commissario ad Acta della Sanità per la Calabria, On.le Roberto Occhiuto, affinchè istituisca in tempi brevissimi un apposito Tavolo Tecnico, con la partecipazione dei referenti dei soggetti coinvolti (Regione, ASP e cooperative), affinchè si pervenga:



- all’immediato sblocco dei ricoveri nell’ASP 5, quindi alla possibilità di rientro dei pazienti ad oggi ricoverati presso strutture fuori dal territorio di residenza;
- al completamento, nei tempi più brevi possibili, del procedimento di accreditamento avviato, attivando modalità atte a contemperare le esigenze reali del territorio, la necessità di rientro dei pazienti trasferitisi altrove con le previsioni di cui alla “Rete Territoriale dei servizi” predisposta dall’ASP 5 .




13-05-2022 01:46

NOTIZIE CORRELATE


19-05-2022 - ATTUALITA'

Sanità. Occhiuto: 'Nuove risorse in arrivo per la Calabria, vicino l'ok definitivo al Programma operativo'

'Resta ancora da accertare il debito sanitario'
19-05-2022 - ATTUALITA'

'Il mare di Ulisse' studenti in scena all'Arena dello Stretto

Grande partecipazione
19-05-2022 - ATTUALITA'

Versace a Gioia Tauro per i lavori della IX Commissione Trasporti: "Dialogo che rafforza impegno congiunto delle istituzioni"

L'inquilino di Palazzo Alvaro ha ringraziato la Presidente On. Paita
19-05-2022 - ATTUALITA'

Regione Calabria, riunione congiunta della commissione contro la 'ndrangheta e della Commissione agricoltura e foreste

Tra i temi trattati anche la prevenzione degli incendi boschivi

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

CAR-T, in Calabria l'eccellenza del Grande Ospedale Metropolitano autorizzato alla somministrazione

Un Centro di alto profilo e competenza sul territorio autorizzato alla somministrazione, il Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli di Reggio ...
SPORT

Conclusi i Deaflympics 2021: 3 medaglie per l'atleta calabrese Noemi Canino

Conclusi i Deaflympics 2021 svoltasi a Caxias Do Sul in Brasile dal 1 al 15 maggio 2022. Ottima la prestazione della squadra di nuoto italiana FSSI capitanata da dt Mauro Antonini e allenata da Ivan Sacchi ...
ATTUALITA'

Porto Gioia Tauro, Mancuso incontra la Commissione Parlamentare Trasporti: 'Hub fondamentale per il Sud Italia'

“Lo sviluppo del Porto di Gioia Tauro è un tema di priorità assoluta per la Calabria e per l’agenda ...
SPORT

'Giro dei giganti', in bici per tutto il bello che c'è... a Montebello

Si è svolto domenica 15 maggio il brevetto escursionistico in mountain-bike denominato “Giro del Giganti. Rocche Grotte e Leggende.” Il BEC, organizzato dall’ASD Magna Grecia in collaborazione ...
ATTUALITA'

Coronavirus. 931 nuovi casi positivi in Calabria

Sono 931 i nuovi casi Covid in Calabria, in netto calo rispetto a ieri (1.624), ma con circa 3.000 tamponi fatti in meno (5.854 contro 8.655). Il tasso di positività scende così al 15,9% contro il 18,76. Due le vittime con il totale che si ...
CRONACA

Migrante 70enne diabetica muore dopo malore al porto di Roccella Jonica

Una donna afgana di 70 anni, sbarcata nel Porto di Roccella Ionica, insieme ad altri 96 migranti, nella notte tra lunedì e martedì scorsi, è deceduta stamani a causa di un arresto ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria, ritorno nella città bella e stuprata: Svegliamoci, maledizione, svegliamoci!

FONTE: ...
ATTUALITA'

Il sindaco ff della Città Metropolitana Carmelo Versace ha incontrato il nuovo Soprintendente Fabrizio Sudano

Stamane, a Palazzo Alvaro, il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, ha incontrato Fabrizio Sudano, nuovo Soprintendente ...
CRONACA

Klaus Davi: "Sono sicuro di essere stato pedinato sia a Milano che a Reggio Calabria"

«Sono sicuro di essere stato pedinato sia a Milano che a Reggio Calabria. Assolutamente sicuro. Ma il mio lavoro non è indagare e appurare questi fatti gravi. Per mia fortuna ...
ATTUALITA'

"Rispetto, libertà, potere e scelta di genere": gli studenti reggini a Palazzo San giorgio a scuola di.. pari opportunità!

A conclusione del Progetto “Rispetto, libertà, potere e scelta di genere” proposto ...
ATTUALITA'

Sanità. Occhiuto cambia i vertici delle Asp e delle Aziende ospedaliere: Scaffidi al Gom, Di Furia all'Asp Reggio Calabria

Il presidente della Regione Calabria e commissario ad acta della sanità, Roberto Occhiuto, ha nominato: - ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Un decesso al Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che, nelle ultime ventiquattro ore, si è registrato un decesso. Il decesso è di un uomo di 89 anni, non vaccinato, affetto ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
REGGIOTV SALUTE
Ogni giorno al TG con Eduardo Lamberti Castronuovo
AEROPLANI DI CARTA
I BASTALDI
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.30

Aeroplani di carta

Ore 22.50

Comodamente
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • autobus regionali non passano da paese. PORTO CITTà METROPOLITANA, ISOLATO DA MEZZI PUBBLICI
  • Lampione non funzionante
  • Indignata con l’asp di Reggio Calabria
  • stato di abbandono totale
  • Siamo il Sud del Mondo
  • Fogna
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
ISTITUTO DE BLASI