Operazione Geocaching: spaccio di droga e rivendita di armi [VIDEO]
CRONACA

SULL'ASSE REGGIO - MONZA BRIANZA

Operazione Geocaching: spaccio di droga e rivendita di armi VIDEO

REGGIO CALABRIA. L’operazione è stata ribattezzata con il nome di un gioco tipico americano: “GEOCACHING”, una sorta di caccia al tesoro molto particolare e difficoltosa, nella quale ci si aiuta con un GPS. Il perché è presto spiegato.

I Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, aiutati in fase esecutiva dallo Squadrone Eliportato Cacciatori e dalle altre Compagnie delle zone limitrofe, hanno operato su Caulonia, Serra San Bruno, Carate Brianza e Brugherio, quindi sull’asse Reggio-Monza. I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Locri, Mario La Rosa, su richiesta della Procura, traendo in arresto 2 uomini e sottoponendone altri 8 alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Questi 10 soggetti sono ritenuti responsabili a vario titolo di danneggiamento seguito da incendio, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione, cessione e porto illegale di armi da sparo e munizioni.
I due con la posizione più grave, cioè gli unici finiti direttamente in carcere sono: Ilario SPANO’, 33 anni, nato a Siderno, ma residente a Caulonia e Vittorio CAVALLARO, 38 anni di Locri, ma anch’egli residente a Caulonia, disoccupato e gravato da pregiudizi penali.

Dicevamo che l’operazione è stata convenzionalmente denominata “Geocaching”, prendendo spunto dal nome di un gioco di origini statunitensi in cui i partecipanti mediante un punto GPS devono ritrovare una cassetta al cui interno appongono un proprio segno distintivo. Perché questo nome, perché in più circostanze i riscontri sul territorio da parte dei carabinieri sono stati compiuti mediante la localizzazione effettuata tramite i GPS installati sulle autovetture ambientalizzate che hanno permesso, anche nelle zone più impervie dell’hinterland reggino, l’individuazione dei nascondigli ed il rinvenimento di droga e armi occultate nei più reconditi anfratti della provincia di Reggio.

Le indagini, durate circa un anno e coordinate dal Sostituto Procuratore di Locri, Rosanna Squeglia, hanno visto complessivamente indagate 20 persone ed hanno avuto origine da una mirata attività informativa che ha portato all’osservazione di una carrozzeria a Caulonia Marina, luogo d’incontro della maggior parte degli indagati, che lì si incontravano per la gestione dei vari traffici illeciti. Le conseguenti intercettazioni, telefoniche ed ambientali, nonché i servizi di osservazione e pedinamento hanno permesso di documentare una sistematica e costante attività di spaccio di cocaina, hashish e marijuana, accertando complessivamente 70 episodi di spaccio nelle zone dell’alto jonio reggino; così come le varie operazioni di detenzione, cessione e porto illegale di armi da sparo e munizioni, da utilizzare anche per l’esercizio illecito della caccia da parte di soggetti privi di licenza.

8 dunque le persone denunciate a vario titolo e obbligate al quotidiano controllo da parte degli ufficiali giudiziari. Gli altri 2, invece, Cavallaro e Spanò, al termine delle formalità di rito, sono stati arrestati, portati in carcere e associati uno alla Casa Circondariale di Locri e l’altro di Monza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
13-09-2017 12:26

NOTIZIE CORRELATE


25-09-2017 - CRONACA

Cinquefrondi. Aggredisce il Sindaco durante un convegno e si fa scudo con la figlia neonata per difendersi dai carabinieri, arrestato nigeriano

regolarmente presente sul territorio nazionale è accusato di 'resistenza e violenza a pubblico ufficiale'
25-09-2017 - CRONACA

Scilla, detenzione illecita di sostanze stupefacenti: arrestato 31enne FOTO

L'uomo sorpreso nell'atto di prelevare sostanza stupefacente che aveva precedentemente occultato all'interno di un'intercapedine
25-09-2017 - CRONACA

Droga e munizioni rinvenute dai Carabinieri nella Locride

Controlli dei militari del Gruppo Locri e Stazione Forestale "Parco" di Gerace
24-09-2017 - CRONACA

Ancora intimidazioni a Taurianova: dopo quella del Sindaco, adesso bruciata l'auto del presidente della Pro Loco

Il grave episodio si è verificato ieri sera intorno alle 23.30
24-09-2017 - CRONACA

Reggio, trovato in possesso di pistola e munizioni. Arrestato Francesco Barbaro

A fermarlo i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia reggina

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Atam, si dimette anche Antonino Gatto

Reggio Calabria. L’Amministratore Unico di ATAM SpA, l’Azienda di Trasporto Pubblico dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria, ha appena rassegnato le dimissioni dall’incarico. Lo ha comunicato, nel corso di un breve incontro, alle rappresentanze sindacali ...
ATTUALITA'

Reggio, il TAR respinge il ricorso sull'edicola di Piazza Duomo lato nord

Reggio Calabria. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria - Sezione Staccata di Reggio Calabria ha respinto il ricorso proposto dal titolare dell’autorizzazione amministrativa per la rivendita ...
CRONACA

Mare in Calabria: aumentano i decessi, diminuiscono i migranti, resta invariato il numero di diportisti "indisciplinati" FOTO

REGGIO CALABRIA. Terminata la stagione estiva, è tempo di bilanci per la Guardia Costiera. E dunque la Direzione Marittima di Reggio Calabria ha stilato i numeri delle attività svolte in questi ultimi 3 mesi nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro” 2017, disposta a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. Mare sicuro rappresenta la sintesi dell’impegno profuso dalle donne e dagli uomini della Guardia Costiera; e per quanto riguarda il territorio di Reggio Calabria 250 militari lungo 847 km di costa hanno operato con 39 mezzi navali e 80 terrestri, per la salvaguardia della vita umana e delle risorse ambientali, marine e costiere. Le missioni effettuate sono state oltre 4900 e i controlli complessivi circa 19.400. I risultati sono stati presentati stamattina in conferenza stampa dal Direttore Marittimo, Capitano di Vascello Giancarlo Russo, che ha evidenziato le criticità emerse e le più importanti variazioni rispetto ai dati degli anni precedenti. Anzitutto il dato più negativo: perché, nonostante la particolare attenzione dedicata anche quest’anno alle attività preventive ed educative, si registra un netto aumento dei decessi: 18 in Calabria, per quella che si definisce da sola un’estate nera. In grave aumento il numero degli incidenti in mare e delle persone decedute: il triplo dell’anno precedente. Le attività di soccorso in mare, in generale, condotte con mezzi navali ed aerei della Guardia Costiera hanno però permesso di trarre in salvo ben 271 bagnanti e aiutare 47 unità da diporto e in difficoltà, altro dato in netto aumento rispetto al 2016. Il fenomeno delle condotte pericolose in mare e in particolare della navigazione troppo vicino alla costa, risulta in linea con gli anni precedenti, seppur con un leggero aumento degli illeciti: 144 le sanzioni elevate a unità da diporto che hanno invaso la fascia della balneazione; in diminuzione invece le condotte illecite rilevate a carico di acquascooter (appena 49 in tutta la regione). Dall’analisi dei numeri relativi ai controlli ambientali, non emergono notevoli variazioni rispetto allo scorso anno, permangono le criticità legate al sistema depurativo e fognario. Anche nel corso di questa stagione è stato accertato, infatti, il cattivo funzionamento di molti depuratori comunali con sversamento dei reflui fognari non depurati in mare o all’interno di corsi d’acqua. Ad oggi, nel territorio regionale, permangono sotto sequestro penale 30 depuratori. È proseguito anche durante la stagione estiva l’impegno della Guardia Costiera a tutela della filiera ittica. Nel corso delle 150 ispezioni effettuate sono stati elevati 77 verbali amministrativi per un totale di €. 134.475 e sequestrati oltre 1300 chili di pescato. In diminuzione gli illeciti penali (10 informative di reato) a seguito delle modifiche legislative che hanno depenalizzato molte fattispecie. Le criticità riguardano la pesca di esemplari sottomisura (in particolare il novellame di sarda) e la pesca abusiva di pescespada e tonno rosso. Con riguardo ai controlli sulle unità da diporto è proseguita la campagna “Bollino blu”, iniziativa del sig. Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti finalizzata ad ottimizzare i controlli in mare ed evitare duplicazioni tra le forze di polizia. In pratica all’atto del primo controllo ciascuna forza di polizia operante in mare ha rilasciato all’imbarcazione verificata un bollino blu che viene esposto sullo scafo per attestare che i controlli di sicurezza hanno avuto esito positivo. Nel corso della stagione sono stati rilasciati 457 “bollini blu” e l’iniziativa ha avuto un riscontro estremamente positivo tra l’utenza diportistica. Anche durante la stagione estiva la Guardia Costiera è stata impegnata nell’attività di soccorso collegata ai flussi migratori. Dall’inizio dell’anno sono stati salvati nelle acque prospicienti le coste della Calabria 1061 migranti, mentre 20575 sono stati accolti nei porti, provenienti da attività di soccorso svolte nel canale di Sicilia. Tali dati sono in ...
ATTUALITA'

Un week end per la speranza di vita degli ammalati

L’Avis, che rappresenta in Italia la maggiore associazione di volontariato della raccolta del sangue, nella nostra regione e nella nostra provincia unisce un alto numero di sedi e di volontari, si sta prodigando per rafforzare con ogni mezzo, il numero ...
ATTUALITA'

Assistenza scolastica ai bambini diversamente abili, Marziale: "i diritti dei bambini non devono essere supplicati"

"A giugno inviai una lettera a tutti i Dirigenti scolastici, invitandoli a stimolare nell'immediato le amministrazioni ...
ATTUALITA'

Reggio, la Calabria e i nuovi italiani in attesa di essere tali

di Prof. Guido Leone* - Il considerevole numero raggiunto da giovani stranieri di seconda generazione e,più in generale, dalle persone tuttora straniere,sebbene nate in Italia, continua a mantenere un acceso dibattito ...
ATTUALITA'

Motta San Giovanni: L'Amministrazione comunale riceve in dono dall'Ancos-Confartigianato un defibrillatore per uso pubblico

Motta San Giovanni. L’Associazione Nazionale Comunità Sociali e Sportive, costituita nel 2002 ...
ATTUALITA'

In arrivo il ''Festival dell'ospitalità'', occasione per proporre metodi innovativi per promuovere il nostro territorio

Con la stagione autunnale appena iniziata, la Calabria, ed in particolare Scilla, tornano per qualche giorno ad essere ...
CRONACA

Picchiano e rapinano un giovane in macchina e poi si danno alla fuga, rintracciati grazie alla segnalazione della loro auto

SOVERATO (CATANZARO). Hanno aperto lo sportello dell’auto con il guidatore a bordo, gli hanno puntato un ...
CRONACA

Incidente mortale su Viale Aldo Moro a Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA. Altro incidente mortale lungo le strade della città di Reggio Calabria nel giro di pochi giorni. Ed anche in questo caso si tratta di un’anziana signora, travolta sull’asfalto della periferia sud, per giunta proprio ...
CRONACA

San Ferdinando, un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

REGGIO CALABRIA - A San Ferdinando (RC), in Contrada Focolì, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dalla Compagnia di Gioia Tauro, i ...
ATTUALITA'

Tutti a raccolta sotto l'effigie sacra della Patrona di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA. Iniziano i pellegrinaggi mariani. E durante le prossime settimane le zone pastorali si recheranno in preghiera dall’Avvocata della Città dello Stretto. Pur terminate le celebrazioni in ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

CITYNOW
The easy way to enjoy your life
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING

OGGI SU RTV

Ore 21.15

Pillole Medicina in diretta

Ore 22.20

Pianeta Dilettanti
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • L’Asp 5 gioca a scherzi
  • Indecoro cittadino
  • Segnaletica Marinella Spontone
  • Sindaco giovane, bello, aitante e ben vestito dal futuro politico brillante.
  • Questione migranti, nota all’amministrazione Falcomata’
  • Il Comune non risarcisce i danni e promuove appello anche alla sentenza di primo grado
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
differenziamola
idomotica