Operazione Geocaching: spaccio di droga e rivendita di armi [VIDEO]
CRONACA

SULL'ASSE REGGIO - MONZA BRIANZA

Operazione Geocaching: spaccio di droga e rivendita di armi VIDEO

REGGIO CALABRIA. L’operazione è stata ribattezzata con il nome di un gioco tipico americano: “GEOCACHING”, una sorta di caccia al tesoro molto particolare e difficoltosa, nella quale ci si aiuta con un GPS. Il perché è presto spiegato.

I Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, aiutati in fase esecutiva dallo Squadrone Eliportato Cacciatori e dalle altre Compagnie delle zone limitrofe, hanno operato su Caulonia, Serra San Bruno, Carate Brianza e Brugherio, quindi sull’asse Reggio-Monza. I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Locri, Mario La Rosa, su richiesta della Procura, traendo in arresto 2 uomini e sottoponendone altri 8 alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Questi 10 soggetti sono ritenuti responsabili a vario titolo di danneggiamento seguito da incendio, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione, cessione e porto illegale di armi da sparo e munizioni.
I due con la posizione più grave, cioè gli unici finiti direttamente in carcere sono: Ilario SPANO’, 33 anni, nato a Siderno, ma residente a Caulonia e Vittorio CAVALLARO, 38 anni di Locri, ma anch’egli residente a Caulonia, disoccupato e gravato da pregiudizi penali.

Dicevamo che l’operazione è stata convenzionalmente denominata “Geocaching”, prendendo spunto dal nome di un gioco di origini statunitensi in cui i partecipanti mediante un punto GPS devono ritrovare una cassetta al cui interno appongono un proprio segno distintivo. Perché questo nome, perché in più circostanze i riscontri sul territorio da parte dei carabinieri sono stati compiuti mediante la localizzazione effettuata tramite i GPS installati sulle autovetture ambientalizzate che hanno permesso, anche nelle zone più impervie dell’hinterland reggino, l’individuazione dei nascondigli ed il rinvenimento di droga e armi occultate nei più reconditi anfratti della provincia di Reggio.

Le indagini, durate circa un anno e coordinate dal Sostituto Procuratore di Locri, Rosanna Squeglia, hanno visto complessivamente indagate 20 persone ed hanno avuto origine da una mirata attività informativa che ha portato all’osservazione di una carrozzeria a Caulonia Marina, luogo d’incontro della maggior parte degli indagati, che lì si incontravano per la gestione dei vari traffici illeciti. Le conseguenti intercettazioni, telefoniche ed ambientali, nonché i servizi di osservazione e pedinamento hanno permesso di documentare una sistematica e costante attività di spaccio di cocaina, hashish e marijuana, accertando complessivamente 70 episodi di spaccio nelle zone dell’alto jonio reggino; così come le varie operazioni di detenzione, cessione e porto illegale di armi da sparo e munizioni, da utilizzare anche per l’esercizio illecito della caccia da parte di soggetti privi di licenza.

8 dunque le persone denunciate a vario titolo e obbligate al quotidiano controllo da parte degli ufficiali giudiziari. Gli altri 2, invece, Cavallaro e Spanò, al termine delle formalità di rito, sono stati arrestati, portati in carcere e associati uno alla Casa Circondariale di Locri e l’altro di Monza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
13-09-2017 12:26

NOTIZIE CORRELATE


21-11-2017 - CRONACA

'Ndrangheta, Operazione "Feudo": La Polizia di Stato confisca beni alla cosca 'CREA' DETTAGLI

Provvedimento che fa seguito all'operazione "Deus" del giugno 2016
21-11-2017 - CRONACA

Altra intimidazione a Gallico, incendiata attività del Presidente della Camera di Commercio Tramontana VIDEO

Ignoti hanno messo fuoco al portone d'ingresso: indagano i Carabinieri
21-11-2017 - CRONACA

Reggio. Presunta aggressione ai Carabinieri: tornano in libertà Oliva e Amaddeo

Secondo l'Arma i due avrebbero aggredito i militari dopo aver rifiutato di fornire le proprie generalità: la precisazione dell'avvocato
20-11-2017 - CRONACA

Reggio, due a caccia ma solo uno ha il porto d'armi: arrestati

Uno non poteva avere licenza perché pregiudicato, controlli Cc

ULTIME NEWS

CRONACA

Procura Nazionale Antimafia. Si insedia de Raho

ROMA. Si insedia ufficialmente il nuovo procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Cafiero De Raho che ha firmato l'incarico in una cerimonia in Cassazione, nell'aula della prima sezione penale, dove negli anni tanti processi per stragi mafiose sono ...
SPORT

Coppa Italia Serie C, la corsa della Reggina si ferma a Matera. Amaranto eliminati

MATERA - L’avventura della Reggina nella Coppa Italia di serie C si chiude ai sedicesimi di finale. Troppo forte il Matera per le “seconde linee” amaranto. Allo stadio ...
CRONACA

Intimidazione al Lidl di Gallico, esplosi diversi colpi d'arma da fuoco contro le vetrine FOTO/VIDEO

REGGIO ...
CULTURA

Focus 'ndrangheta: controlli e perquisizioni domiciliari a Polistena, Melicucco, Cinquefrondi e Galatro

Il dispositivo di controllo straordinario del territorio, previsto dal piano di azione nazionale e transnazionale “Focus ‘ndrangheta”, ...
CRONACA

Sequestro di beni per 300mila euro ad affiliato cosca Gallace

I finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Catanzaro, coordinati dal procuratore della repubblica di Catanzaro, dott. Nicola gratteri, e dai procuratori aggiunti, dott. Vincenzo Luberto e dott. Vincenzo Capomolla, hanno dato ...
CRONACA

Attentato all'azienda del Presidente della Camera di Commercio, la solidarietà a Ninni Tramontana

REGGIO CALABRIA.La solidarietà del Sindaco di Reggio Calabria. “Solidarietà e piena vicinanza al Presidente della Camera di Commercio di Reggio ...
CRONACA

"Robin Hood", l'ex assessore regionale al lavoro Salerno torna in libertà

VIBO VALENTIA. L’ex assessore regionale al Lavoro, Nazzareno Salerno (FI), coinvolto nell’operazione “Robin Hood”, su presunte irregolarità nella gestione dei fondi destinati al ...
AMBIENTE

Frana tra Scilla e Bagnara, tavolo in Prefettura: presto lavori di consolidamento per messa in sicurezza costone

REGGIO CALABRIA. All’indomani dell’evento franoso dello scorso 19 novembre sulla Strada Statale 18 all’altezza della ...
CRONACA

Evasione,furto e rapina: 2 gli arresti delle Volanti nell'ultima settimana a Reggio Calabria

Reggio Calabria. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, 2 sono stati gli arresti ...
ATTUALITA'

Giornata mondiale dell'Infanzia e l'Adolescenza, a Palazzo Campanella in ricordo del giudice Rosario Livatino

Oltre 700 giovanissimi, provenienti dalle scuole di Reggio Calabria e dell’Area metropolitana, hanno riempito stamani l'Auditorium ...
CRONACA

Succede anche questo a Reggio Calabria: auto bruciata più volte a distanza di mesi

Riceviamo e pubblichiamo: "Sono esterrefatto. Ma com'è possibile che un oggetto già bruciato venga di nuovo bruciato? Fortunatamente avevo delle foto precedenti ed ho ...
CRONACA

Danneggiata la targa all'ingresso del Parco Federica Cacozza

REGGIO CALABRIA. Il Parco Federica Cacozza di Largo Botteghelle ancora una volta preso di mira da un grave atto di vandalismo. La targa commemorativa apposta in occasione della riapertura del Parco, lo scorso 31 ottobre 2016, è ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
SU IL SIPARIO!
VIOLA A2.0
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

15.30

Civitas 0965797635

21.15 Intervista Gratteri

22.30 Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • L’Asp 5 gioca a scherzi
  • Indecoro cittadino
  • Segnaletica Marinella Spontone
  • Sindaco giovane, bello, aitante e ben vestito dal futuro politico brillante.
  • Questione migranti, nota all’amministrazione Falcomata’
  • Il Comune non risarcisce i danni e promuove appello anche alla sentenza di primo grado
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
arte
differenziamola
viola