ERGASTOLO per i due killer della strage di San Lorenzo: pena non più appellabile
CRONACA

fine pena mai per gli assassini di Barbara e Rosellina

ERGASTOLO per i due killer della strage di San Lorenzo: pena non più appellabile

SAN LORENZO DEL VALLO (COSENZA). Fine pena mai per gli assassini di Barbara e Rosellina: ergastoli confermati anche dalla Cassazione e carcere a vita per i due sicari. La strage di San Lorenzo del Vallo è certamente una delle pagine più nere della cronaca calabrese. Una crudeltà e una ferocia inaudite scatenate contro due innocenti, letteralmente crivellate, in casa, nella fredda notte del 16 febbraio di 6 anni fa. Una furia omicida a colpi di mitraglietta che sconvolse il piccolo Comune adiacente a Castrovillari e per cui Domenico Scarola e Francesco Salvatore Scorza pagheranno scontandola con tutti gli anni della loro vita.

Gli ergastoli sono ormai definitivi, adesso non c’è più appello per gli assassini. I giudici della Suprema Corte hanno messo la parola fine sulla faccenda e così mandato in archivio anche un’altra parola: quel “presunti” con cui si definiscono gli imputati fino all’ultimo grado di giudizio: Domenico Scarola e Salvatore Francesco Scorza non sono più definibili così, perché sono loro gli autori del massacro del 2011.

Una carneficina dal sapore di vendetta, per rispondere ad un’altra cruenta morte, quella di Domenico Presta. Le due donne, infatti, vennero uccise ad un mese esatto dall’omicidio del giovane figlio del boss del posto Franco Presta, omicidio attribuito ad Aldo De Marco, commerciante della provincia di Cosenza. Gli inquirenti non ebbero dubbi sin dall’inizio: quella eseguita 30 giorni dopo, passata alla storia come “strage di San Lorenzo”, fu una vendetta per restituire il dolore a De Marco: le vittime, Barbara e Rosellina, erano infatti la cognata e la nipote del commerciante che il 17 gennaio 2011, a Spezzano Albanese, avrebbe ucciso a colpi di pistola il 22enne Domenico Presta per una banale lite nata per un parcheggio.

Esattamente un mese dopo, il 16 febbraio, all’ora di cena, i killer mandati dal boss Presta fecero irruzione nell’appartamento della famiglia De Marco, in una palazzina popolare di San Lorenzo del Vallo e fecero lo sterminio. Quando i carabinieri arrivarono sul posto, al terzo piano dell’edificio, la ragazza fu trovata in bilico sulla ringhiera del balcone e la madre in una pozza di sangue in cucina. Un’immagine così cruda da sembrare la scena di un film splatter. Invece purtroppo si è trattato della scena di un crimine reale. Scene di terrore che ricordano bene Gaetano e Sylos De Marco, padre e figlio che scansarono la furia omicida dei killer perché in altra parte della casa. I sicari forse non si accorsero della loro presenza. È grazie alla testimonianza di Sylos che oggi si è potuto arrivare alla condanna dei responsabili: Domenico Scarola e Salvatore Francesco Scorza, che subito dopo aver devastato l’appartamento, fuggirono su un’Audi bianca, ritrovata poi bruciata a pochi chilometri di distanza e dentro la quale vi erano le armi utilizzate per la strage.

Federico Lamberti
12-10-2017 11:45

NOTIZIE CORRELATE


17-01-2018 - CRONACA

Cosenza, lotta al bracconaggio: denunciato cacciatore reggino

E' stata contestata l'ipotesi di reato di caccia in periodo di divieto per la specie abbattuta
02-01-2018 - ATTUALITA'

"Benvenuto 2018" tra le Piazze piene di Cosenza, Catanzaro e Crotone e il brindisi mancato di Reggio

Spunti di riflessione guardando già al prossimo anno
28-12-2017 - CRONACA

Ripetuta evasione fiscale: GdF sequestra beni per 22 mln di euro a 4 soggetti socialmente pericolosi

Operazione delle Fiamme Gialle calabresi del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza
14-12-2017 - CRONACA

Maxi truffa ai danni dello Stato: 14 misure cautelari e sequestro di 33 mln di euro

​​​​​​​I reati contestati ai diversi indagati vanno dall'associazione a delinquere alla truffa ai danni dello Stato, nonché a plurimi ...

ULTIME NEWS

CRONACA

Reggio Calabria. A fuoco cucina alimentata a Gpl, i Vigili del Fuoco sventano incendio in case "parcheggio"

Reggio Calabria. Alle 18,45 circa di oggi, una squadra dei Vigili del Fuoco di Reggio è intervenuta nel rione Santa Caterina, nelle ...
CRONACA

Erano stati arrestati per detenzione di armi, scarcerati

Reggio Calabria. All’esito dell’udienza di convalida celebratesi presso i locali del CEDIR, il Gip di Reggio Calabria, D.ssa Caterina Catalano, dopo avere convalidato l’arresto, avvenuto in flagranza di reato che prevede ...
ATTUALITA'

Comune di Locri, insediata la Commissione straordinaria di liquidazione

Locri. A seguito della Delibera Consiliare n.20 dello scorso 31 maggio, che dichiarava la situazione di dissesto finanziario dell’Ente, si è insediata questa mattina la Commissione Straordinaria di ...
ATTUALITA'

Reggio: attestato di riconoscenza per Mariachiara Richichi, autrice del progetto di luci realizzato a Natale in piazza Italia

Reggio Calabria. Un attestato di riconoscenza per Mariachiara Richichi, studentessa ...
ATTUALITA'

Quel luogo di quiete dei nostri defunti deturpato dall'incuria e dalla trascuratezza umana

Ugo Foscolo, nei Sepolcri lo aveva inteso perfettamente: “una società che non conserva il culto dei morti fra i suoi valori spirituali più preziosi non merita ...
ATTUALITA'

Reggio, anche l'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti firma il Registro di cittadinanza attiva contro la 'ndrangheta

Reggio Calabria. Una delegazione dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti della provincia di Reggio Calabria, guidata ...
ATTUALITA'

Reggio, Falcomatà incontra i cittadini di Santa Venere: entro martedì la relazione tecnica per l'avvio dell'intervento di messa in sicurezza della strada

Reggio Calabria. I cittadini della frazione collinare ...
CRONACA

'Ndrangheta in Veneto, Operazione "Fiore Reciso": 16 arresti NOMI

In data odierna il Centro Operativo D.I.A. di Padova, al termine di complesse ...
ATTUALITA'

Siderno, Guardia Costiera rimuove 13 argani utilizzati per il varo/alaggio di unità da pesca/diporto

Siderno (Reggio Calabria). In data odierna personale militare appartenente agli uffici della Guardia Costiera di Siderno Marina e Roccella Jonica, coordinati ...
CRONACA

Reggio. Auto si ribalta a Tremulini, tanta paura e nessun ferito

Reggio Calabria. Incidente fortunatamente senza feriti oggi intorno alle 15 all'incrocio di via Clearco e via Minniti due strade a poca distanza dalle bretelle dell'Annunziata. Ad essere coinvolte due vetture una Smart ed ...
ATTUALITA'

Reggio, disservizi idrici nelle zone di via Vallone Petrara, Eremo Condera e Tremulini

L'Ufficio Stampa del Comune di Reggio Calabria comunica che nel pomeriggio di oggi, lunedì 22 gennaio, vi saranno disagi all'erogazione idrica nelle zone di via Vallone ...
SPORT

Nel segno di De Francesco e Cucchietti. La Reggina concede il bis

REGGIO CALABRIA – Nel segno di Alberto De Francesco e Tommaso Cucchietti. La Reggina ci ha preso gusto. Dopo il successo di Catanzaro, gli amaranto concedono il bis. Al “Granillo” contro la Paganese finisce 1 a ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

ASPETTANDO IL TG
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
SU IL SIPARIO!
RASSEGNA STAMPA
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

21.15 Medicina in Diretta

Per intervenire 0965797635

Ore 22.20

Pianeta Dilettanti
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • L’Asp 5 gioca a scherzi
  • Indecoro cittadino
  • Segnaletica Marinella Spontone
  • Sindaco giovane, bello, aitante e ben vestito dal futuro politico brillante.
  • Questione migranti, nota all’amministrazione Falcomata’
  • Il Comune non risarcisce i danni e promuove appello anche alla sentenza di primo grado
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
arte
idomotica
viola
Basta vittime 106