La morte del Capitano De Grazia:
CRONACA

Rinnovato appello in occasione dell'anteprima nazionale del Docufilm 'Il Veleno della mafia e la legge europea del silenzio'

La morte del Capitano De Grazia: "Si indaghi per omicidio" VIDEO

REGGIO CALABRIA. 22 anni fa, il 12 dicembre del 1995, moriva all’età di 39 anni, il Capitano Natale De Grazia. Una morte improvvisa avvenuta dopo aver mangiato in un ristorante di Campagna (in provincia di Salerno), mentre, scortato da due carabinieri, si recava a La Spezia per rendere dichiarazioni in tribunale in merito alle indagini che da qualche tempo stava conducendo per conto del pool investigativo della Procura di Reggio Calabria relative al traffico di rifiuti tossici e radioattivi su espressa richiesta del Procuratore Capo di allora, Francesco Scuderi che fin da subito ha ritenuto essenziale, quanto preziosa, la sua collaborazione.
Una morte misteriosa. Dopo anni all’insegna della ricerca della verità e ben due autopsie ufficiali, effettuate nel 1995 e nel 1997, secondo le quali il decesso fu provocato da cause naturali, nel 2012 si ebbe la svolta grazie al lavoro istruito dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti e alla perizia di un consulente della stessa che individuò quale fonte del malore di De Grazia la “causa tossica” che equivale, sostanzialmente, ad un avvelenamento.
“Chi abbia operato questo, in quale contesto si sia mosso non si sa, certamente – ribadisce oggi a Rtv Nuccio Barillà del direttivo nazionale di Legambiente – viene da pensare che gli obiettivi fossero quelli di fermare l’azione di chi, più di altri, era a un passo dall’individuazione della verità”.
E nei fatti, dopo la prematura scomparsa dell’apprezzato capitano di corvetta, “punta di diamante” del pool voluto da Scuderi, le indagini sulle cosiddette “navi a perdere” subirono un duro colpo.
“Dopo la rivelazione dell’accertamento che la morte di Natale De Grazia non era per morte naturale ci saremmo aspettati una riapertura dell’indagine per omicidio. Questo non c’è stato. I magistrati di Nocera Inferiore (procura che si occupò per prima della morte del capitano di corvetta, proprio perché il decesso avvenne in quel territorio, ndr), tuttavia – ricorda ancora Barillà – hanno ritenuto non ci fossero, sulla base di quella perizia, le condizioni per riaprire le indagini. Solo che, intanto, altri documenti desecretari, altri documenti delle inchieste, altre carte si sono accumulati e ciò renderebbe doveroso, oltre che necessario, riaprire quelle indagini”.
“Scoprire chi e cosa si è mosso dietro la morte di Natale De Grazia significa non solo indagare sul caso specifico, ma andare a mettere una luce, finalmente, sui tanti misteri che riguardano i traffici internazionali di rifiuti che hanno coinvolto non solo la ‘ndrangheta, ma hanno visto protagonisti gli industriali del Nord, Governi e Servizi di diversi Stati, complicità varie – conclude Barillà – uniti dall’interesse dello sporco denaro”.
Da qui l’intento del Docufilm “Il Veleno della mafia e la legge europea del silenzio”, (produzione franco-tedesca, realizzato dal noto regista-giornalista Christian Gramstadt, con la collaborazione del giornalista italo-tedesco Sandro Mattioli e della produttrice RAI Patrizia Venditti), nella cui versione italiana, è stato in anteprima proiettato a Reggio Calabria, la città che non solo ha dato i natali a De Grazia, ma da cui sono partite proprio le indagini sulle navi dei veleni e il traffico internazionale dei rifiuti radioattivi: “accendere i riflettori su una vicenda che ha risvolti che vanno ben oltre i confini della Calabria e dell’Italia”. C’è la ferma volontà a mantenere viva la memoria su una delle vicende ancora irrisolte del nostro Paese. E la significativa partecipazione di gente, a gremire la sala del Cine-Teatro Metropolitano del Dopolavoro ferroviario, non solo è la conferma di come le questioni ambientali siano particolarmente sentite da queste parti, ma vuole essere anche uno stimolo a istituzioni e a magistratura affinché vadano fino in fondo, lungo la strada già tracciata dal Comandante Natale De Grazia.
Francesco Chindemi
13-12-2017 17:35

NOTIZIE CORRELATE


15-12-2018 - ATTUALITA'

Bovini vaganti nei territori della piana, continua l'impegno della Prefettura

Alcuni animali sono stati abbattuti per motivi sanitari
15-12-2018 - CRONACA

Falcomatà: "Profondo cordoglio per la morte di Antonio. Reggio Calabria è in lutto"

La Città si unisce al dolore della famiglia ed esprime la sua vicinanza ai familiari di tutte le vittime della strage di Strasburgo
15-12-2018 - CRONACA

Calcio Lega Pro, a gennaio 2019 prenderà il via il "Progetto 3P"

Il Progetto intende favorire nuove prassi organizzative finalizzate a rendere fruibile al maggior numero possibile di appassionati l'evento sportivo
15-12-2018 - CRONACA

Confisca di beni ad esponente della cosca Iamonte

un autoveicolo e svariati rapporti bancari, titoli obbligazionari e polizze assicurative per un totale di 70 mila euro
15-12-2018 - CRONACA

Reggio, confiscati beni ad esponente della cosca Alampi

per un totale complessivo di 300 mila euro

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Carabinieri, dopo oltre 34 anni di permanenza nell'Arma il luogotenente Benedetto lascia il servizio

Dopo oltre 34 anni di permanenza nell’Arma dei Carabinieri, oggi il luogotenente Filippo Benedetto lascia il servizio attivo. Arruolatosi ...
CRONACA

E' morto Antonio Megalizzi, il giornalista di origini calabresi ferito nell'attentato di Strasburgo

E' morto Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne ferito martedì sera nell'attentato di Strasburgo. La notizia della morte del cronista, ...
ATTUALITA'

Lazzaro, strada per Comunia: i vigili del Fuoco certificano il movimento franoso probabilmente per infiltrazioni di acqua

Dal rapporto d’intervento di soccorso dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria acquisito a seguito di richiesta ...
ATTUALITA'

"Il Comune non rispetta i patti sottoscritti e non paga le spettanze dei Centri socioeducativi per minori disabili"

Reggio Calabria. Come ogni anno ormai, è consuetudine di questa Amministrazione Comunale non erogare nel periodo natalizio ...
CRONACA

Morte Megalizzi, Siclari (FI): "Lacrime e una promessa, non vinceranno loro"

Reggio Calabria. "Voglio esprimere tutto il mio dolore, da padre, da calabrese, da italiano, da europeo e da uomo delle istituzioni, per la morte di Antonio, giornalista, mio conterraneo, ucciso durante ...
SPORT

Basket, Tonino Zorzi presenta il libro "La mia Itaca"

Reggio Calabria. Sarà un pomeriggio di grandi emozioni quello che gli amanti del basket si apprestano a vivere a Reggio Calabria lunedì prossimo, 17 dicembre, nella sala Monteleone del Consiglio Regionale (inizio previsto per le 16.00). ...
ATTUALITA'

Reggio, Confesercenti: "Corso Garibaldi incantevole ma le altre vie del Centro Storico sono abbandonate"

Vogliamo fare un plauso all’Amministrazione Comunale che quest’anno consegna alla città, per il Natale, un Corso Garibaldi addobbato ...
ATTUALITA'

Reggio, rifiuti sanitari nel torrente Valanidi

Un brutto risveglio quest’oggi per la comunità di Oliveto, piccola frazione nella zona sud della città. Nel torrente Valanidi, in corrispondenza del centro abitato, stamani sono stati segnalati rifiuti sanitari abbandonati. Il fatto in sé ...
CRONACA

San Ferdinando, individuato alloggio alternativo per il fratello del giovane Suruwa Jaithe deceduto nella baraccopoli

Prosegue l’impegno della Prefettura volto ad alleviare le condizioni di disagio in cui versano gli immigrati presenti ...
CRONACA

Reggio, blitz della Polizia nel quartiere di Ciccarello: rinvenute munizioni all'interno di una cabina Enel FOTO

Reggio Calabria. Continuano, senza sosta, i controlli predisposti nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, elaborato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, estesi all’intero territorio cittadino. Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha nell’intera area del quartiere di Ciccarello numerosi servizi volti ad una sempre più incisiva attività di controllo del territorio e di contrasto alla criminalità ed alla verifica di eventuali allacci abusivi alla rete elettrica. Il dispositivo di sicurezza e di controllo straordinario del territorio previsto dal Questore Grassi ha visto l’impiego degli uomini della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile, presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coadiuvati dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, supportati dal personale specializzato del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica che ha documentato l’intera attività. Il quartiere di Ciccarello è stato presidiato dalle Polizia di Stato e sono stati predisposti una serie di posti di controllo con la presenza di numerosi equipaggi su tutte le strade dell’abitato, per una più incisiva e penetrante attività di controllo. L’attività di controllo del territorio e di prevenzione ha avuto quale obiettivo principale il controllo delle vie e delle autovetture in transito. Durante lo svolgimento di questi servizi capillari gli Agenti della Polizia di Stato hanno rivenuto all’interno di una cabina elettrica dell’Enel un borsone con diverse munizioni di vario calibro ed una centralina elettrica per autovettura. Il controllo all’interno della citata cabina elettrica si è reso necessario anche per la verifica di eventuali allacci abusivi alla rete elettrica, attività che continuerà in tutto il territorio comunale e che ha già ottenuto ottimi risultati nei giorni scorsi. All’interno del borsone sono state rinvenute e sequestrate 12 cartucce per pistola cal.9x19, 6 cartucce per pistola cal.38 special, circa 100 cartucce per fucile cal.12. I poliziotti della Scientifica hanno compiuto i primi rilievi e gli investigatori della Polizia di Stato sono sulle tracce di chi ha abbandonato il borsone con le munizioni. I servizi proseguiranno nei prossimi giorni ed interesseranno il territorio cittadino e la ...
ATTUALITA'

Domenica 16 dicembre chiusa l'autostrada A2 tra gli svincoli di Gallico e Reggio Calabria Porto

Reggio Calabria. Per consentire l’avanzamento degli interventi di ‘restyling’ della Tangenziale di Reggio Calabria, si rendono necessarie delle ...
ATTUALITA'

Irrera (CasaPound): 'Agricoltori italiani messi in ginocchio dall'Unione Europea, nella Piana di Gioia Tauro la situazione è tragica'

“L’agricoltura Italiana soccombe sotto i colpi mortali dell’Unione ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SU IL SIPARIO!
I BASTALDI
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
Hermes
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Nuova piscina comunale.
  • Schifo in piazza zerbi
  • Mancata pulizia caditoia
  • Certi cittadini campioni di incivilta’
  • Degrado di una citta’
  • problema orti
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
Basta vittime 106
idomotica