Truffa aggravata nella gestione di un centro di accoglienza per migranti. La Finanza sequestra beni per oltre 1,5 milioni di euro
CRONACA

Contestato anche il reato di bancarotta fraudolenta

Truffa aggravata nella gestione di un centro di accoglienza per migranti. La Finanza sequestra beni per oltre 1,5 milioni di euro

Reggio Calabria. Personale del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria - con il coordinamento della locale Procura della Repubblica - ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo in via d’urgenza - ex art 321 c.p.p. - avente a oggetto quote sociali e intero patrimonio aziendale di due società, la “Ma.Co. Costruzioni S.r.l.” e la “cooperativa sociale Le Rasole”, nonché di due unità immobiliari, con relative pertinenze, ubicate a Reggio Calabria, per un valore complessivo di 1,1 milioni di euro.
Con il medesimo provvedimento è stato disposto, altresì, il sequestro “per equivalente” di beni che costituiscono il profitto dei reati tributari, di cui al D.Lgs. 74/2000, contestati a n. 4 indagati, per un importo complessivo di € 443.583,84.
La vicenda trae origine da una pregressa attività investigativa posta in essere dal medesimo dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Reggio Calabria in materia di reati fallimentari e fiscali che ha riguardato due società, “I Picari S.r.l.” e “Termoidea S.r.l.”, in esito alla quale sono stati denunciati n. 12 soggetti.

Al riguardo, alla luce delle mirate indagini finanziarie condotte in capo agli indagati ed in ragione della puntuale ricostruzione documentale e dei connessi flussi finanziari sottostanti alle diverse vicende che hanno portato al fallimento delle richiamate imprese, sono stati acquisiti determinanti elementi probatori concernenti l’esistenza di una società di fatto riconducibile a due degli indagati, SERA Giuseppe e SPANÒ Caterina, i quali, anche attraverso l’interposizione fittizia di terzi soggetti, hanno posto in essere operazioni societarie e immobiliari con chiare finalità fraudolente.
In dettaglio, sono stati segnalati all’A.G. delegante n. 7 soggetti per i reati di appropriazione indebita, truffa aggravata, riciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, in quanto, a vario titolo, hanno:
a. depauperato le casse e il patrimonio aziendale di quattro società (le menzionate fallite “Termoidea S.r.l.” e “I Picari S.r.l.”, nonché la “General Service S.r.l.” e la “S&T S.r.l.”), mediante:
(1) l’effettuazione di spese personali, attraverso carte di credito intestate alle società fallite, non inerenti all’attività d’impresa, per importi complessivi superiori a € 150.000,00;
(2) la stipula di un contratto simulato di acquisto di un immobile – il cui reale promissario acquirente è stato individuato in SERA Giuseppe. Al riguardo è stato accertato che il pagamento è avvenuto in parte in contanti ed in parte mediante compensazione, per € 120.000,00, di un credito che la fallita “Termoidea S.r.l.” vantava nei confronti della parte venditrice;
(3) la vendita, durante lo stato di dissesto delle predette società, di un bene immobile intestato a SERA Giuseppe, con conseguente distrazione dal proprio patrimonio, nonché del relativo ricavato;
(4) la dismissione del patrimonio mobiliare delle fallite attraverso una serie di fittizie compravendite eseguite tutte nella stessa data, a favore di persone giuridiche i cui amministratori di fatto erano legati da stringenti rapporti tra loro e senza la reale corresponsione di alcun pagamento;
(5) plurimi contratti di affitto di ramo di azienda che prevedevano la cessione di tutti i beni della “Termoidea S.r.l.” in favore della “General Service S.r.l.” in modo da depredare la fallita degli strumenti necessari per il prosieguo delle attività e, di fatto, procedendo alla progressiva sostituzione commerciale della prima in favore della seconda. Analoghe circostanze sono state ricostruite anche con riferimento alla fallita “I Picari S.r.l.”, la quale, a fronte della cessione in affitto del proprio ramo d’azienda ha addirittura continuato ad accollarsi i costi per materie prime e per il pagamento delle utenze, benché i corrispondenti ricavi fossero introitati dalla società locataria;
(6) la cessione di un credito della fallita “Termoidea S.r.l.” in favore della General Service S.r.l., pari a € 220.750,00, mai restituito;
(7) la costituzione di nuovi soggetti economici formalmente intestati a terzi, ma di fatto riconducibili agli indagati, in relazione ai quali i costi del personale continuavano ad essere sostenuti dalla fallita “I Picari S.r.l.”;
(8) indebita appropriazione degli incassi della “General Service S.r.l.” per un importo complessivo superiore a € 425.000,00. Parte di tali somme sono state impiegate per l’acquisto degli immobili sopra citati e altra parte sono defluite a società collegate attraverso l’utilizzo di false fatturazioni.
Al riguardo si specifica che, dalla puntuale ricostruzione dei flussi finanziari, è emerso come €. 399.965,00 dei detti € 425.000,00, provenissero in realtà dalla società cooperativa “Le Rasole”, rappresentata da FERRARI Daniela, che aveva gestito fino al 2013 un centro di accoglienza per migranti e richiedenti asilo sito in Rogliano (CS), successivamente a tale anno non più operativo.
Gli ulteriori approfondimenti hanno inoltre evidenziato che, dei €. 399.965,00, ben €. 353.918,00 fossero giunti alla “General Service S.r.l.” attraverso false fatturazioni relative a lavori di manutenzione e ristrutturazione degli edifici presso cui erano ospitati i migranti, di fatto mai eseguiti;
(9) accrediti diretti/indiretti sui conti correnti personali, prelevamenti di denaro contante e ricariche di carte di credito (in tal caso attingendo come provvista al conto della “S&T S.r.l.”) per importi superiori a € 150.000,00;
b. stipulato, utilizzando artifici e raggiri, attraverso la citata cooperativa “le Rasole”, apposite convenzioni con la Protezione Civile della Calabria e il Ministero degli Interni relative alla gestione del centro di accoglienza.
Gli accertamenti svolti hanno evidenziato la sussistenza di condotte di truffa aggravata ai danni dei citati Enti Pubblici, atteso che gli amministratori di fatto della menzionata cooperativa hanno falsamente attestato agli stessi l’idoneità della struttura ricettiva per il ricovero dei migranti, con specifico riferimento alla presenza di adeguati posti letto (300 dichiarati, in luogo dei 155 effettivi) e alla disponibilità di due strutture alberghiere (anziché, di fatto, di una sola), conseguendo, tra l’altro, indebitamente la somma complessiva di € 209.930;
c. riciclato i proventi derivanti dalle condotte di bancarotta fraudolenta, concernenti il fallimento della citata società “I Picari Srl”.
Accogliendo in toto l’analitica ricostruzione delle vicende compendiata dai militari operanti, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria ha disposto l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo d’urgenza con il quale è stata disposta apposita misura cautelare reale:
• dei beni considerati prodotto/profitto dei reati bancarotta fraudolenta per distrazione e di truffa aggravata, il cui valore stimato è pari a complessivi €. 1.100.000;
• per equivalente (attese le violazioni penali tributarie evidenziate a carico degli indagati, per le quali, ai sensi dell’art. 12-bis del D.Lgs. 74/2000, è stato possibile applicare quanto previsto dall’art. 322-ter c.p.) fino alla concorrenza di somme per un valore complessivo pari a € 443.583,84, per un importo totale complessivo pari ad €. 1.543.583,84.
A seguito dell’esecuzione, il Giudice per le Indagini Preliminari, in data 10/02/2018, ha integralmente convalidato gli atti concernenti la misura cautelare emettendo, contestualmente un provvedimento di sequestro preventivo il quale è stato, a sua volta, prontamente eseguito.
15-02-2018 10:11

NOTIZIE CORRELATE


16-02-2020 - CRONACA

Villa San Giovanni. Auto in fiamme nella notte: indagini in corso

Sul Viale Rocco Larussa
16-02-2020 - CRONACA

Locri. Anziana trovata morta in casa dai Vigili del Fuoco

Della donna non si avevano notizie da giorni
15-02-2020 - CRONACA

Sperona con il suo Tir una pattuglia della Stradale sull'A2, arrestato 46enne catanese

Scattato l'allarme, l'uomo è stato fermato dai poliziotti del Commissariato di Polistena

ULTIME NEWS

POLITICA

Jole Santelli è ufficialmente il nuovo Presidente della Regione Calabria VIDEO

Catanzaro. Jole Santelli è ufficialmente la ...
CRONACA

Reggio Calabria. Libero dal servizio, sventa rapina: eroico gesto di un assistente capo della Polizia di Stato

Reggio Calabria. Pur quando non indossano la divisa o sono fuori dal servizio, gli angeli custodi sono sempre attorno a noi, a garantirci ...
CRONACA

Villa San Giovanni. Auto in fiamme sull'autostrada A2, illeso il conducente

Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Attorno alle 20,15 la squadre dei vigili del fuoco di Villa San Giovanni è intervenuta sulla A2 direzione Sud, nel comune di Villa San Giovanni, a causa di un ...
CRONACA

Reggio Calabria. Contrasto alla guida sotto effetto di alcol: la Polizia locale ritira 7 patenti

Reggio Calabria. La Polizia Locale di Reggio Calabria nella notte scorsa ha posto in essere un servizio straordinario di controllo della circolazione veicolare ...
CRONACA

'Andiamo insieme a citofonare al boss Trimboli': l'invito di Klaus Davi a Salvini e Sardine

Milano. La sua famiglia è stata coinvolta più volte in questioni di droga e estorsioni, porta un cognome importante nella 'Ndrangheta, e soprattutto è ...
CRONACA

Montebello Ionico. I carabinieri arrestano due persone accusate di rapina e tentata estorsione nei confronti di un anziano

Montebello Ionico (Reggio Calabria). Mercoledì scorso, i Carabinieri della Stazione di Saline di Montebello ...
SPETTACOLO

Carnevale in nave apre gli Eventi di Onde Sonore tra drag queen show e danze latine

Messina. Ripartono gli appuntamenti de Gli eventi di Onde Sonore: il Gruppo Caronte & Tourist ha stilato un variegato programma di tre giornate per trascorrere la festa più colorata ...
AMBIENTE

Villa San Giovanni. Erosione costiera, partono i lavori di messa in sicurezza delle abitazioni

Villa San Giovanni. Sono giorni delicati dedicati all’emergenza relativa all’erosione costiera che sta interessando la costa villese. Proficuo, infatti, ...
ATTUALITA'

Licenziamento 70 infermieri del G.O.M., Siclari: 'Il commissariamento mortifica la sanità in Calabria'

«La notizia che il prossimo 29 febbraio saranno licenziati i 70 infermieri che erano stati chiamati a coprire i paurosi vuoti del settore al Grande ...
ATTUALITA'

Sigilli ai gazebo del lungomare, Confesercenti: "le regole vanno rispettate, ma basta atti vessatori" VIDEO

Reggio Calabria. "Senza dubbio le regole vanno rispettate, ma non con atti vessatori che certamente non fanno bene alla città e alla sua economia". E' quanto ha motivo di ritenere il presidente di Confesercenti Reggio Calabria, Claudio Aloisio. Il provvedimento di chiusura "forzata" dei gazebo per il mancato rispetto degli accordi assunti con il Comune su quanto dovuto e non ancora pagato è avvenuto proprio in concomitanza con l'altra notizia, poco felice, per i negozianti reggini, legata all'aumento del 50% della tassa comunale sulle insegne. "Siamo la città più tassata e al contempo più povera d’Italia. Come se non bastasse, alle tasse già insostenibili, ai servizi pressoché inesistenti, a una crisi infinita che continua a imperversare, alla concorrenza sleale dei giganti del web che pagano tributi irrisori, ecco l’ennesima bella sorpresa: un aumento del 50% sui tributi per la pubblicità". Il che significa: "i negozi dovranno sborsare per le loro insegne una cifra spropositata. Chi, ad esempio, lo scorso anno aveva pagato 1.000 euro oggi ne dovrà pagare ...
POLITICA

Comune di Reggio Calabria sull'orlo del dissesto, il Sindaco rassicura: "ci opporremo con l'ottimismo" VIDEO

Reggio Calabria. Le notizie che si inseguono in questi giorni, alla luce del giudizio della Corte dei Conti, non sembrano preoccupare più di tanto il Sindaco Giuseppe Falcomatà che ai microfoni di ReggioTV assicura: "ci opporremo con l'ottimismo e la consapevolezza di chi, da sei anni, sta lavorando nel rimettere ordine ai conti dell'Ente, risolvendo problemi ereditati e problemi nati in corso d'opera in questi ...
POLITICA

Il premier Conte all'Istituto Severi di Gioia Tauro presenta il Piano per il SUD

Reggio Calabria. "E' la prima volta che un governo presenta un programma decennale per il Sud. E siamo a Gioia Tauro per farlo germogliare in un'area dove esiste un porto importante ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RASSEGNA STAMPA
PIANETA DILETTANTI
EUREKA
Quiz Show
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

FuoriGioco

Ore 23

Rac Magazine

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • All’Amministrazione di Reggio Calabria
    • Fogna a cielo aperto
    • spazzatura non raccolta da tempo
    • Copiosa perdita idrica
    • U paisi i Giufa
    • spazzatura non raccolta
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Basta vittime 106
    Italpress
    idomotica