Maxi confisca ad imprenditore del lametino, considerato evasore fiscale 'socialmente pericoloso'
CRONACA

Indagine Gdf ha accertato sproporzione patrimonio oltre 2,3 mln

Maxi confisca ad imprenditore del lametino, considerato evasore fiscale 'socialmente pericoloso'

Il gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, appositamente delegato da quest’ufficio di procura, ha appena dato esecuzione al sequestro ed alla contestuale confisca di beni mobili, immobili e quote societarie riconducibili ad un noto imprenditore del lametino, accumulati nel tempo con i proventi derivanti soprattutto, tra l’altro, da evasione fiscale ed attività illecite assimilate.

Il provvedimento giudiziario, adottato ex d.lgs. 159/2011, e’ stato emesso dal tribunale di Catanzaro – sezione seconda penale, su conforme richiesta di questa procura della repubblica, sulla base delle informative del gruppo della guardia di finanza di Lamezia terme.

La confisca del patrimonio dell’imprenditore rappresenta l’esito delle indagini di polizia economico–finanziaria, istituzionalmente svolte dalle “fiamme gialle”, volte all’individuazione e all’aggressione dei patrimoni conseguiti da chiunque si arricchisca a mezzo di attività illecite di qualsivoglia natura.

I mirati accertamenti patrimoniali e reddituali dei finanzieri, condivisi da questa procura e dal tribunale di Catanzaro, sono infatti riusciti a dimostrare che i beni confiscati hanno un valore economico del tutto sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi leciti dichiarati nel tempo dall’imprenditore indagato.

Cio’ ha consentito alla guardia di finanza di Lamezia terme di delineare un solido quadro indiziario, indispensabile per disporre il sequestro e la contestuale confisca del patrimonio rivelatosi di origine illecita o ingiustificato nel legittimo possesso, per una sproporzione accertata di oltre 2.300.000 euro.

Come dimostrato dagli accertamenti esperiti dalle “fiamme gialle”, infatti, per nascondere la reale disponibilità dei beni sottoposti a misura ablatoria l’imprenditore si avvaleva anche di tre familiari “prestanome”.

L’odierna attività risulta di particolare spessore investigativo in quanto eseguita nei confronti di soggetto c.d. evasore fiscale socialmente pericoloso, e risulta essere la prima della specie di tali proporzioni operata da questo ufficio di procura.

In esito al provvedimento reale in questione sono stati quindi appena confiscati numerosi immobili, soprattutto terreni e fabbricati commerciali, oltre che quote societarie, beni mobili e veicoli vari, per un valore che supera il milione di euro, atteso che il prevenuto non risulta attualmente disporre di altri beni in grado di soddisfare pienamente la cautela reale disposta dalla magistratura
14-03-2018 10:31

NOTIZIE CORRELATE


21-06-2018 - CRONACA

Operazione "Happy Dog". Imprenditore vessato ha collaborato con gli inquirenti. Determinanti le intercettazioni

I particolari che hanno portato all'operazione odierna: le indagini avviate nel 2014
20-06-2018 - CRONACA

Rifiuti tossici smaltiti nel campo Rom di Lamezia Terme, scatta il blitz dei Carabinieri: in 5 finiscono in manette

Il procuratore Curcio: "rilevati danni ambientali, gli atti saranno trasmessi alla DDA"
19-06-2018 - CRONACA

Maltempo: Calabria, riaperta tratta ferroviaria Reggio-Lamezia

Ieri la chiusura per il cedimento del terrapieno lungo la tratta Nicotera-Joppolo
11-06-2018 - ATTUALITA'

Reggio, approvato in Commissione il Regolamento concessioni e locazioni beni patrimonio comunale

Il consigliere Martino: ecco come assicuriamo la trasparenza e la valorizzazione del patrimonio comunale
06-06-2018 - ATTUALITA'

Mauro: "uso sociale dei beni confiscati: un sostegno morale e logistico alle famiglie della città che hanno bambini ospedalizzati"

'Rappresentare le istituzioni è anche immedesimarsi nelle situazioni di svantaggio'

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Reggio, l'area 'Gallico-Camping' ritorna balneabile

Reggio Calabria. L’area di balneazione denominata “Gallico camping” ( numero identificativo IT018080063006) ricadente nel Comune di Reggio Calabria è tornata balneabile. Lo ha comunicato questa mattina alla città ...
CRONACA

Gioia Tauro. Paura per una presunta bomba, in realtà potrebbe essere un dispositivo di segnalazione per navi con immigrati clandestini

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Una sospetta apparecchiatura illegale, di quelle utilizzate ...
CRONACA

Aveva aggredito un giocatore del Gallico Catona: Daspo ad un dirigente dell'ASD Siderno

Ferma l’azione del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo il deprecabile episodio del 22 aprile scorso, relativo all’aggressione subita da un giocatore della ...
ATTUALITA'

"La strada provinciale Palmi-Seminara-Melicuccà è in stato di abbandono totale, intervenite urgentemente"

Riceviamo e pubblichiamo: "La strada provinciale Palmi-Seminara–Melicuccà nella città Metropolitana di Reggio Calabria ...
CRONACA

Incidente nella notte a Catanzaro, muore un 20enne

Catanzaro. Tragico incidente stradale questa notte a Catanzaro. In Via stretto Antico, una Ford Fiesta, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo, impattando violentemente contro il guardrail. Nell'incidente sono rimasti coinvolti ...
CRONACA

Reggio, arrestato il nipote del boss di 'ndrangheta Giovanni Tegano

Reggio Calabria. Nella mattina odierna, al culmine di accurate indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore della Repubblica dr. Giovanni Bombardieri, gli investigatori ...
ATTUALITA'

Votata all'unanimità dalla Conferenza Nazionale delle Presidenti delle CRPO la proposta di modifica alla legge 4/2018. La soddisfazione di Cinzia Nava

Reggio Calabria. La proposta di modifica alla legge 4/2018 ...
ATTUALITA'

Reggio, torna l'Assemblea itinerante del Laboratorio politico Patto Civico

Reggio Calabria. Prosegue il percorso itinerante del Laboratorio politico Patto Civico, iniziato con l’incontro tenutosi lo scorso mese nel salone della Chiesa dell’Itria. La prossima assemblea si ...
CRONACA

Rosarno, 32enne investe con l'auto un uomo che lo aveva filmato mentre gettava rifiuti in un corso d'acqua: arrestato FOTO/VIDEO

Nella notte del 22 Giugno 2018, a Rosarno (RC), su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso nella giornata di ieri 21 giugno 2018 nei confronti di cittadino rosarnese, ANDREACCHIO Alessandro, di 32 anni, poiché ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina e tentato omicidio ai danni di un turista di nazionalità svizzera, D. A. di anni 54. I fatti che hanno portato al fermo di indiziato di delitto a carico di ANDREACCHIO risalgono al pomeriggio di ieri 21 giugno quando i militari della Compagnia di Gioia Tauro, a seguito di una telefonata giunta all’utenza di pronto intervento 112, apprendevano che presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile era stato trasportato, in codice giallo, un cittadino svizzero che riferiva di essere stato poco prima investito da un giovane italiano mentre si trovava in località Marina di Rosarno. Le immediate attività info – investigative, svolte sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, e sviluppate attraverso l’escussione della vittima e dei testimoni nonché mediante l’analisi tecnica dei dati informativi acquisiti nei momenti successivi ai fatti, consentivano in poco di tempo di accertare che, alle 14.30 circa di ieri, l’ANDREACCHIO, dopo aver minacciato e colpito violentemente il cittadino svizzero allo scopo di sottrargli il telefono cellulare con cui quest’ultimo lo aveva poco prima ripreso mentre scaricava illecitamente rifiuti lungo il margine di un limitrofo corso d’acqua, lo aveva intenzionalmente investito con la sua autovettura, dandosi poi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce. La vittima, che era riuscita comunque a riprendere in un video le fasi salienti dell’aggressione e dell’investimento, immagini poi rivelatesi utili ai fini investigativi, a seguito dell’impatto era stata trasportata presso il Nosocomio Civile di Gioia Tauro per le cure del caso, riportando gravi lesioni agli arti superiori. Il fermo, emesso dalla Procura della Repubblica all’esito del grave quadro indiziario delineatosi a carico dell’indagato, è stato eseguito dopo poche ore dall’evento tanto che l’arrestato, a formalità di rito espletate, è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria ...
CRONACA

Reggio. Operazione Emme 3, Francesco Malara chiarisce: "dimostrerò la mia estraneità ai fatti"

Riceviamo e pubblichiamo la nota diramata dal Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte Francesco Malara: "In data 20/06/2018, mi è stato notificato ...
SPORT

Reggina, ecco l'attaccante: preso Piergiuseppe Maritato

Reggio Calabria. La Reggina di Cevoli inizia lentamente a prendere forma. Dopo gli arrivi di Salandria e Navas, ieri è stata la volta di Piergiuseppe Maritato. L’attaccante, nato a Cetraro, ha firmato un contratto annuale. Maritato, 29 ...
POLITICA

Tilde Minasi: "Le critiche nei confronti di Salvini sono strumentali"

Reggio Calabria. "Fa piacere registrare da più parti (o meglio da un unico lato a voler essere precisi!) critiche, più che costruttive, distruttive, all'indirizzo di Matteo Salvini. Siamo, infatti, ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

BORGOITALIA
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
CHISTI SIMU
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15 Film

Antonio - Il Santo dei miracoli

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • Degrado di una citta’
    • problema orti
    • Rassicurazioni circa il servizio porta a porta
    • Perdita d’acqua in via sbarre inferiori
    • incivili analfabeti
    • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    idomotica
    Italpress
    Basta vittime 106
    viola