'Ndrangheta. Accusati di aver favorito le cosche Tegano e Condello: 6 arresti a Reggio Calabria [VIDEO]
CRONACA

Operazione della DIA, sequestrate anche 5 imprese riconducibili agli indagati

'Ndrangheta. Accusati di aver favorito le cosche Tegano e Condello: 6 arresti a Reggio Calabria VIDEO

Reggio Calabria. Nella giornata odierna gli investigatori della Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria, coadiuvati da personale in forza alle articolazioni DIA di Palermo, Caltanissetta, Agrigento, Catania e Messina, hanno eseguito una ordinanza applicativa di misure cautelari con contestuale decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, Dottor Domenico Santoro, su richiesta della Procura della Repubblica di Reggio Calabria – Direzione Distrettuale Antimafia - nell’ambito dell’operazione denominata “THALASSA”.
Le indagini condotte dalla DIA di Reggio Calabria, sotto la direzione del Sostituto Procuratore della DDA, dott. Stefano MUSOLINO, ed il coordinamento del Procuratore della Repubblica, dott. Gaetano Calogero PACI, hanno portato alla luce l’attività illecita di soggetti ritenuti appartenenti alle cosche di ‘ndrangheta TEGANO e CONDELLO, operanti nei quartieri di Archi e Gallico alla periferia nord della città di Reggio Calabria.
Il sodalizio, attraverso la gestione “di fatto” di alcune imprese, si era infiltrato nell’esecuzione di appalti e lavori edili acquisendone il pieno controllo e condizionandone l’ordinaria attività. Ciò consentiva, altresì, di beneficiare di ingenti vantaggi economici da poter utilizzare per finanziare ulteriori attività economiche di interesse delle cosche.
In particolare, l’attività investigativa ha fatto piena luce sulle vicende relative alla edificazione del “Complesso Immobiliare Thalassa” da parte della società TEGRA COSTRUZIONI Srl, rivelatasi in concreto un mero schermo finalizzato a nascondere l’interesse delle cosche “arcote” nell’edificazione e nella successiva gestione della vendita dei fabbricati, insistenti nel predetto complesso immobiliare.
Infatti, gli amministratori della TEGRA Srl hanno ceduto agli esponenti delle cosche TEGANO e CONDELLO la selezione della gran parte delle imprese fornitrici e dei compratori degli immobili, ottenendo in cambio la garanzia derivante dalla protezione delle cosche, nonché l’ampliamento dei propri interessi imprenditoriali attraverso la gestione, in una porzione del complesso, di una attività ricettiva.
La dimostrazione di questo assunto emerge, in tutta evidenza, nella ricostruzione delle trattative per l’acquisto di una consistente porzione del fabbricato da adibire a punto vendita di una società operante nel settore della grande distribuzione alimentare. Tali accordi erano stati definiti, in tutti i dettagli, tra gli amministratori della società acquirente, già a loro volta coinvolti nel procedimento penale SISTEMA-ASSENZIO, ed esponenti di spicco delle richiamate cosche, occultati dietro il paravento della società TEGRA Srl per eludere la possibile applicazione di misure di prevenzione patrimoniali.
La ricostruzione investigativa, in definitiva, ha palesato l’ampia operatività di soggetti che si sono resi responsabili di plurimi atti di concorrenza sleale attiva e passiva (estorsioni ed intimidazioni), attraverso i quali riuscivano a condizionare l’andamento delle imprese edili, agevolando quelle che costituivano diretta espressione della ‘ndrangheta, ovvero quelle che operavano in maniera strumentale agli interessi della criminalità organizzata.
L’organizzazione criminale si è avvalsa anche della “disponibilità” di pubblici dipendenti che hanno posto in essere condotte contrarie ai propri doveri d’ufficio.
Nello specifico, il responsabile pro tempore dello Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Reggio Calabria ha rilasciato permessi a costruire ed autorizzato successive varianti in maniera illegittima, in violazione di quanto previsto dagli strumenti urbanistici vigenti.
Il Giudice per le Indagini Preliminari, ritenendo sussistenti gravi indizi di colpevolezza, nonché le esigenze cautelari connesse al pericolo di inquinamento probatorio ed all’attualità ed assoluta concretezza del rischio di reiterazione dei reati, ha disposto le seguenti misure:
custodia cautelare in carcere nei confronti di VAZZANA Andrea (classe 1967), VAZZANA Francesco (classe 1970) e POLIMENI Francesco (classe 1964), in ordine ai delitti di associazione di tipo mafioso ed illecita concorrenza con minaccia o violenza, aggravati dall’aver commesso i reati nel periodo e nei tre anni successivi all’esecuzione nei loro confronti della sorveglianza speciale di PS divenuta definitiva;
custodia cautelare in carcere nei confronti di POSTORINO Demetrio (classe 1957) e POSTORINO Salvatore (classe 1955), in ordine ai delitti di associazione di tipo mafioso, illecita concorrenza con minaccia o violenza ed estorsione aggravata;
custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di RICHICHI Francesco (classe 1969), in ordine al delitto di estorsione aggravata.


Altre 17 persone risultano indagate, a vario titolo, per i reati di associazione di tipo mafioso, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, reati contro la pubblica amministrazione.
Con la stessa ordinanza, è stato disposto il sequestro preventivo di cinque imprese (2 ditte individuali e tre società di capitali) riconducibili agli arrestati, in considerazione dei più che concreti e significativi elementi di collegamento emersi fra la gestione delle imprese e la realizzazione degli scopi dell’associazione criminale di tipo mafioso.

Sono stati ritenuti sussistenti, anche in questo caso, tanto i presupposti per poter disporre il sequestro finalizzato alla confisca dei beni che costituiscono il prodotto, il profitto o oggetto dell’impiego del delitto associativo, quanto il concreto pericolo che la libera disponibilità delle aziende possa agevolare la commissione di altri delitti, anche della medesima specie.
Il valore complessivo delle imprese sottoposte a sequestro, che verranno affidate alla gestione di un amministratore giudiziario, ammonta ad 11 milioni di euro.


10-05-2018 07:08

NOTIZIE CORRELATE


26-05-2018 - ATTUALITA'

Reggio, "venga urgentemente rimessa in funzione la fontana di piazza Mino Reitano"

La nota del Consigliere Comunale di Forza Italia Pasquale Imbalzano
25-05-2018 - CRONACA

Reggio, smantellata organizzazione dedita al traffico di specie animali protette NOMI

Operazione dei Forestali: accertato un giro d'affari di 1 milione di euro l'anno
25-05-2018 - POLITICA

Comune di Reggio, Mary Caracciolo č il neo capogruppo di Forza Italia

Č quanto deciso in sede di riunione del gruppo azzurro
24-05-2018 - ATTUALITA'

Dializzati, Dieni: "La Regione continua a fregarsene dei malati"

"Regione e dipartimento Tutela della Salute - afferma la deputata 5 stelle - devono smetterla di scherzare con il destino dei malati"

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Interdittive antimafia, per la prima volta la Corte europea dei Diritti dell'uomo approfondisce la materia

Reggio Calabria. Interdittive antimafia. Anche la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Straburgo intende approfondire la materia. È ...
ATTUALITA'

Studenti reggini dal Papa

Roma- Giovani reggini in piazza San Pietro per vedere il Papa. Un’esperienza indimenticabile per gli studenti dell’IPALB.TUR di Villa San Giovanni che hanno potuto stringere le mani del Papa anche per solo qualche istante. Papa Francesco non si sottrae all’incontro con le scolaresche ed ...
CRONACA

Concorso ai Riuniti, chiesti 4 anni e 6 mesi per Demetrio Naccari

Reggio Calabria. Il procuratore aggiunto reggino, Gaetano Paci, ha chiesto quattro anni e sei mesi di carcere per l’ex assessore regionale, Demetrio Naccari Carlizzi; per la moglie Valeria Falcomatà l’accusa ha ...
CRONACA

Cagnolina uccisa e appesa al cancello di un cantiere edile come atto intimidatorio

Un episodio agghiacciante è avvenuto alcune notti fa nella provincia di Catanzaro. Un cane femmina, di taglia piccola, è stata trovata uccisa e appesa a un cancello di un cantiere ...
CRONACA

Cinquefrondi e San Giorgio Morgeto: 2 arresti per spaccio di droga e furto aggravato FOTO

Nei giorni scorsi, i Carabinieri ...
CRONACA

Galatro, arrestato 30enne per produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti

Nella serata di ieri, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, i ...
ATTUALITA'

Reggio: disservizi idrici nelle zone di Armo, Aretina e contrada Gurnali

Reggio Calabria. L'Ufficio Stampa del Comune rende noto che a causa di lavori di manutenzione al serbatoio comunale per venerdì 25 maggio sono previsti disservizi idrici nelle zone di Armo, Aretina e ...
ATTUALITA'

Arghillą, da «terra di nessuno» a «cosa di tutti»

Reggio Calabria. «Mister, ogni minuto ci sono i ragazzi che giocano». Il whatsapp di Christian è farcito di emoticon con cuoricini e facce che ridono. Lui vive in un casermone che fa da “spalti” al nuovo campetto di ...
CRONACA

Rapine in banca, in Calabria calo del 57%

Reggio Calabria. In Calabria, nel 2017, le rapine in banca segnano un calo del 57%. Lo rivela il Centro di ricerca in materia di sicurezza dell'Associazione bancaria italiana. Secondo quanto emerge dai dati risultano più che dimezzati i colpi allo sportello lo ...
AMBIENTE

Report rifiuti, anche il Comune di Reggio non ha ancora trasmesso i dati all'Arpacal

Catanzaro. Sono 272, su un totale di 409 e pari al 66,5%, i Comuni calabresi che hanno trasmesso all’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) i ...
CRONACA

Focus 'ndrangheta: controlli nel territorio di Bovalino. Chiuso un circolo ricreativo ed un'attivitą di gommista

Bovalino (Reggio Calabria). Continuano nel territorio di Bovalino i controlli predisposti nell’ambito del Piano di azione ...
POLITICA

Reggio, il consiglio comunale approva il conto consultivo per l'esercizio 2017

Reggio Calabria. Il consiglio comunale ha approvato il conto consuntivo per l’esercizio 2017 a seguito della relazione illustrativa dei risultati di gestione, presentata dinanzi alla massima assise ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

VIOLA A2.0
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
10 DOMANDE
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

Fuorigioco

Ore 22.30

Suonava l'anno
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
  • Agevolazioni per gli invalidi per pagamento TARI
  • Via Vallone Cilea abbandonata
  • L' Asp 5 gioca a scherzi
  • Indecoro cittadino
  • Segnaletica Marinella Spontone
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
Italpress
viola
idomotica