Adescava adolescenti su facebook per abusarne sessualmente, arrestato insospettabile 42enne reggino
CRONACA

Per gli inquirenti era in realtà un adescatore seriale

Adescava adolescenti su facebook per abusarne sessualmente, arrestato insospettabile 42enne reggino

Reggio Calabria. Violenza sessuale su minori, prostituzione minorile, stalking, detenzione di ingente quantità di materiale pornografico prodotto con l’utilizzo di minorenni. Questi i gravissimi capi di imputazione contestati dal G.I.P. presso il Tribunale di Reggio Calabria, D.ssa Caterina Catalano, nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore Capo Giovanni Bombardieri, a carico di un insospettabile operaio di 42 anni - di cui non sono state rese note però le generalità - della provincia di Reggio Calabria, al termine delle laboriose ed approfondite indagini svolte dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni su numerosi casi di minori adescati on line attraverso relazioni virtuali avviate sui social network con il fine, concretizzatosi in diversi casi, di successivi incontri reali di natura sessuale.
Gli inquirenti hanno accertato che, dietro l’apparente normalità familiare e lavorativa, si celava la personalità di un adescatore seriale di adolescenti che, approfittando delle opportunità di anonimato che offre il web, non esitava a mentire spudoratamente sulla propria identità al solo fine di ingannare gli interlocutori, per indurli ad inviare proprie immagini intime e compromettenti e poi minacciarli al fine di concordare incontri reali nel corso dei quali consumare atti sessuali.
L’indagine ha inizio quando una delle vittime, dopo aver subito forti pressioni dall’indagato,decideva di recarsi presso gli Uffici della Polizia Postale e delle Comunicazioni per raccontare l’accaduto. Gli specialisti della Polizia di Stato hanno raccolto così i primi, allarmanti elementi e, sotto le direttive dell’Autorità Giudiziaria hanno avviato, in una prima fase,un’attenta analisi dei flussi telematici relativi ai contatti con le vittime, allo scopo di risalire al soggetto che si celava dietro i numerosi profili Facebook falsi ed il reale utilizzatore di alcune utenze telefoniche, attivate per intrattenere i rapporti con i minori adescati.
L’indagine proseguiva,quindi,attraverso una specifica e laboriosa attività tecnico-informatica conseguente all’esecuzione di un perquisizione a carico dell’indagato, che consentiva agli investigatori di sequestrare numerosi supporti informatici,la cui analisi evidenziava una complessa mole di conversazioni intrattenute con le numerosissime potenziali vittime, che venivano successivamente individuate ed interpellate con le dovute cautele, per fornire ulteriori, probanti circostanze circa gli sviluppi e le conseguenze concrete, successivamente ai primi approcci in web.
Particolarmente laboriosa è risultata la valutazione dei contenuti estrapolati dai supporti informatici sequestrati, che incrociati con i dati presenti all’interno dei form di registrazione dei profili aperti sui social network interessati, ha permesso di individuare numerosissime vittime,alcune delle quali hanno confermatogli incontri fisici seguiti all’approccio virtuale ed ottenuti,quasi sempre, con la minaccia di divulgare le immagini compromettenti carpite.
Si è rivelata molto proficua, peraltro, la collaborazione fornita al Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma dal NCMEC“National Center for Missing and ExploitedChildren”, organizzazione non governativa statunitense impegnata in preziose attività e scambi informativi a livello internazionale a tutela dei minori,che ha consentito di acquisire il materiale pedopornografico scambiato dall’indagato con i minori, attraverso il social network Facebook,anche ai fini della contestazione del reato di pornografia minorile.
Il provvedimento restrittivo è stato eseguito oggi dalla Polizia Postale e delle Comunciazioni di Reggio Calabria che, dopo gli adempimenti di rito, ha condotto l’indagato presso la struttura carcerariacircondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Le indagini, svolte dagli investigatori della Polizia Postale e delle Comunciaizoni, su direttive del Sostituto Procuratore dott. Romano GALLO e coordinate personalmente dal Procuratore della Repubblica Aggiunto dott. Gerardo Diminijanni, si sonorivelate particolarmente complesse e delicate, poiché l’odierno arrestato esercitava una fortissima influenza psicologica nei confronti delle vittime, che ignare di quanto stesse accadendo loro, credevanoingenuamente di chattare con un coetaneo per scoprire invece,troppo tardi,la reale identità dell’interlocutorequando,nel corso degli incontri reali concordati, venivano costretti o convinti con il ricatto a subire atti sessuali o erano, successivamente, oggetto di condotte persecutorie, chiudendosi, nella maggior parte dei casi, nel silenzio e subendo gli abusi senza ribellarsi.
L’episodio è l’ennesima conferma della necessità di una maggiore consapevolezza ed attenzione nell’uso di internet e degli strumenti di comunicazione telematica, a tutela dei minori e delle fasce deboli. Questa è la finalità delle tante campagne di prevenzione, condotte quotidianamente dalla Polizia di Stato, dall’Autorità Giudiziaria e dagli altri operatori del settore, volte a sensibilizzare i nativi digitali sulle insidie del web e sulle accortezze da utilizzare al fine di tenere sempre ben distinto il mondo reale dal mondo virtuale, ma anche a coinvolgere in questa missione il mondo degli adulti, affinchè esercitino in maniera tanto discreta,quanto incisiva, quel ruolo di controllo, di guida e di esempio che serve agli adolescenti per fruire in maniera corretta dei vantaggi che offre la moderna tecnologia.
07-12-2018 17:20

NOTIZIE CORRELATE


15-12-2018 - CRONACA

Falcomatà: "Profondo cordoglio per la morte di Antonio. Reggio Calabria è in lutto"

La Città si unisce al dolore della famiglia ed esprime la sua vicinanza ai familiari di tutte le vittime della strage di Strasburgo
15-12-2018 - CRONACA

Confisca di beni ad esponente della cosca Iamonte

un autoveicolo e svariati rapporti bancari, titoli obbligazionari e polizze assicurative per un totale di 70 mila euro
15-12-2018 - ATTUALITA'

"Il Comune non rispetta i patti sottoscritti e non paga le spettanze dei Centri socioeducativi per minori disabili"

Tale situazione comporta, come evidentemente si può comprendere, una gravissima sofferenza per le organizzazioni e per gli operatori coinvolti

ULTIME NEWS

CRONACA

Reggio, confiscati beni ad esponente della cosca Alampi

Militari del Nucleo Investigativo reggino hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro di beni riconducibili al patrimonio di PALUMBO MATTEO (Reggio Calabria, cl. 70), soggetto indiziato di appartenere alla cosca “ALAMPI”, attiva nel ...
CRONACA

Calcio Lega Pro, a gennaio 2019 prenderà il via il "Progetto 3P"

Reggio Calabria. Con l’avvio del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Lega Pro nel mese di gennaio 2019 prenderà l’avvio una nuova edizione del Progetto 3P (Patto-Passione-Partecipazione) fortemente ...
CRONACA

Bracconaggio, i Carabinieri Forestali denunciano tre persone nel reggino

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio, coordinato dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria e finalizzato alla repressione ...
CRONACA

Morte Megalizzi, Siclari (FI): "Lacrime e una promessa, non vinceranno loro"

Reggio Calabria. "Voglio esprimere tutto il mio dolore, da padre, da calabrese, da italiano, da europeo e da uomo delle istituzioni, per la morte di Antonio, giornalista, mio conterraneo, ucciso durante ...
SPORT

Basket, Tonino Zorzi presenta il libro "La mia Itaca"

Reggio Calabria. Sarà un pomeriggio di grandi emozioni quello che gli amanti del basket si apprestano a vivere a Reggio Calabria lunedì prossimo, 17 dicembre, nella sala Monteleone del Consiglio Regionale (inizio previsto per le 16.00). ...
ATTUALITA'

Bovini vaganti nei territori della piana, continua l'impegno della Prefettura

Reggio Calabria. Resta alto l’impegno della Prefettura sulla problematica relativa alla presenza di animali vaganti nei territori della piana. Nelle giornate del 7 e del 10 dicembre scorsi, nel ...
CRONACA

E' morto Antonio Megalizzi, il giornalista di origini calabresi ferito nell'attentato di Strasburgo

E' morto Antonio Megalizzi, il giornalista 29enne ferito martedì sera nell'attentato di Strasburgo. La notizia della morte del cronista, ...
ATTUALITA'

Reggio, Confesercenti: "Corso Garibaldi incantevole ma le altre vie del Centro Storico sono abbandonate"

Vogliamo fare un plauso all’Amministrazione Comunale che quest’anno consegna alla città, per il Natale, un Corso Garibaldi addobbato ...
ATTUALITA'

Reggio, rifiuti sanitari nel torrente Valanidi

Un brutto risveglio quest’oggi per la comunità di Oliveto, piccola frazione nella zona sud della città. Nel torrente Valanidi, in corrispondenza del centro abitato, stamani sono stati segnalati rifiuti sanitari abbandonati. Il fatto in sé ...
CRONACA

San Ferdinando, individuato alloggio alternativo per il fratello del giovane Suruwa Jaithe deceduto nella baraccopoli

Prosegue l’impegno della Prefettura volto ad alleviare le condizioni di disagio in cui versano gli immigrati presenti ...
CRONACA

Reggio, blitz della Polizia nel quartiere di Ciccarello: rinvenute munizioni all'interno di una cabina Enel FOTO

Reggio Calabria. Continuano, senza sosta, i controlli predisposti nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, elaborato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, estesi all’intero territorio cittadino. Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha nell’intera area del quartiere di Ciccarello numerosi servizi volti ad una sempre più incisiva attività di controllo del territorio e di contrasto alla criminalità ed alla verifica di eventuali allacci abusivi alla rete elettrica. Il dispositivo di sicurezza e di controllo straordinario del territorio previsto dal Questore Grassi ha visto l’impiego degli uomini della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile, presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, coadiuvati dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, supportati dal personale specializzato del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica che ha documentato l’intera attività. Il quartiere di Ciccarello è stato presidiato dalle Polizia di Stato e sono stati predisposti una serie di posti di controllo con la presenza di numerosi equipaggi su tutte le strade dell’abitato, per una più incisiva e penetrante attività di controllo. L’attività di controllo del territorio e di prevenzione ha avuto quale obiettivo principale il controllo delle vie e delle autovetture in transito. Durante lo svolgimento di questi servizi capillari gli Agenti della Polizia di Stato hanno rivenuto all’interno di una cabina elettrica dell’Enel un borsone con diverse munizioni di vario calibro ed una centralina elettrica per autovettura. Il controllo all’interno della citata cabina elettrica si è reso necessario anche per la verifica di eventuali allacci abusivi alla rete elettrica, attività che continuerà in tutto il territorio comunale e che ha già ottenuto ottimi risultati nei giorni scorsi. All’interno del borsone sono state rinvenute e sequestrate 12 cartucce per pistola cal.9x19, 6 cartucce per pistola cal.38 special, circa 100 cartucce per fucile cal.12. I poliziotti della Scientifica hanno compiuto i primi rilievi e gli investigatori della Polizia di Stato sono sulle tracce di chi ha abbandonato il borsone con le munizioni. I servizi proseguiranno nei prossimi giorni ed interesseranno il territorio cittadino e la ...
ATTUALITA'

Domenica 16 dicembre chiusa l'autostrada A2 tra gli svincoli di Gallico e Reggio Calabria Porto

Reggio Calabria. Per consentire l’avanzamento degli interventi di ‘restyling’ della Tangenziale di Reggio Calabria, si rendono necessarie delle ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SU IL SIPARIO!
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
PIANETA DILETTANTI
I BASTALDI
Hermes
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

Teatro
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Nuova piscina comunale.
  • Schifo in piazza zerbi
  • Mancata pulizia caditoia
  • Certi cittadini campioni di incivilta’
  • Degrado di una citta’
  • problema orti
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
idomotica
Italpress