'Ndrangheta. Confiscato il
CRONACA

E' riconducibile a Nicola Comerci imprenditore ritenuto vicino al clan Piromalli di Gioia Tauro

'Ndrangheta. Confiscato il "Baia Tropea Resort' di Parghelia

Gioia Tauro (Reggio Calabria). La Polizia di Stato - ad esito di una complessa attività investigativa di natura patrimoniale coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia - Sezione Misure di Prevenzione di Reggio Calabria - , ha eseguito un provvedimento di confisca di beni, emesso dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Misure di Prevenzione - nei confronti di Nicola Comerci, nato a Nicotera (VV) il 11.12.47, attivo nella piana di Gioia Tauro (RC) ma con rilevanti interessi economici nelle province di Vibo Valentia, Bologna ed in tutto il Nord Italia.
COMERCI era già stato oggetto, nel 2001, di un provvedimento di misura di prevenzione personale emesso dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Questura di Reggio Calabria, che gli aveva irrogato la misura della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno per la durata di anni 4 e, contestualmente, la confisca di beni.
Dette misure cessavano il 22.06.2005, data in cui la locale Corte d’Appello revocava la sorveglianza, disponendo la restituzione dei beni confiscati.
Successivamente a detta revoca la Divisione Anticrimine della Questura di Reggio Calabria avviava, su delega della DDA Reggina, un’attività investigativa di natura patrimoniale nei confronti del COMERCI che ha consentito di rivalutare la figura del COMERCI e l’attualità della pericolosità del predetto e la sproporzione tra la sua capacità reddituale e l’ingente patrimonio posseduto.
In particolare, l’attività di investigazione patrimoniale ha consentito di accertare che, dagli anni’70 in poi, il COMERCI ha costruito un vasto patrimonio, soprattutto nel campo delle strutture ricettive, ristorazione e villaggi turistici, grazie all’appoggio fornito dalla potente cosca “PIROMALLI” ed ai legami tra la suddetta cosca e quella dei “MANCUSO” di Vibo Valentia: “…nuove acquisizioni probatorie effettuate dalla Procura sostengono gli elementi indiziari già precedentemente emersi in maniera coerente, riscontrando alcune circostanze che unitariamente lette depongono inequivocabilmente circa l’appartenenza di COMERCI agli ambienti mafiosi delle cosche PIROMALLI e MANCUSO, in un rapporto che si è sviluppato in un’iniziale simbiosi, sino a svilupparsi in un’evidente indipendenza di COMERCI nel condurre i propri affari, pur continuando a gravitare negli ambienti criminali suddetti…”..
Sono state utilizzate, inoltre, propalazioni di diversi collaboratori di giustizia che hanno non solo confermato la contiguità del COMERCI con le cosche già precedentemente menzionate, ma lo hanno indicato quale soggetto vicino alle consorterie criminali dei DE STEFANO di Reggio Calabria e dei TRIPODI di Vibo.
Dall’attività svolta è, altresì, emerso il ruolo di COMERCI nell’ambito di un procedimento instaurato dinanzi alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, volto ad accertare eventuali responsabilità penali relative alla produzione Rai della fiction “Gente di mare”. Il materiale offerto al vaglio del Tribunale ha consentito di appurare che in merito all’individuazione di una struttura alberghiera da utilizzare per la citata fiction, veniva fatto espresso riferimento al COMERCI, quale proprietario del villaggio “Blue Paradise” a Parghelia, e che lo stesso veniva indicato come “delfino dei PIROMALLI”.
In tale circostanza veniva prescelta la struttura del COMERCI, in luogo di un altro complesso alberghiero nonostante quest’ultima avesse presentato un’offerta decisamente più competitiva, al fine di scongiurare “…la possibilità che potesse scatenarsi una faida nel territorio…”.
Le indagini hanno evidenziato, altresì, un contemporaneo intervento di un esponente della cosca MANCUSO che, “per evitare problemi”, interveniva presso il COMERCI per far diminuire il prezzo richiesto.
Altresì rilevanti ai fini dell’emissione del provvedimento ablatorio le indagini svolte nell’ambito del procedimento penale “Asmara”, coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi, che hanno evidenziato i rapporti conflittuali tra la famiglia COMERCI e i CONDOLUCI, che sono sfociati in una serie di aggressioni e attentati, perpetrati vicendevolmente fra i membri dei due nuclei familiari, che “ …assumono una connotazione che richiama le modalità di gestione dei rapporti di forza proprie della criminalità organizzata, e non dei normali dissapori fra rivali in affari… “.
Tale contrasto, è stato accertato dalle indagini, ha avuto origine dall’acquisto, nel 1980, dal COMERCI di un terreno a Parghelia (VV), località Marina di Bordila, in comproprietà con CONDOLUCI Giuseppe (14.07.1931 – Cinquefrondi, ma residente a Gioia Tauro), per l’importo di £ 300.000.000. A seguito di questa operazione imprenditoriale tra i due acquirenti erano sorti dei dissapori che avevano portato gli stessi a dividere la proprietà comune. Sulla quota di pertinenza del COMERCI sarebbe poi sorto il villaggio Blue Paradise, mentre sulla parte rimasta al CONDOLUCI è stato, successivamente, realizzato il complesso turistico “La Vela”, attiguo al Blue Paradise.
Ma la separazione dei lotti, evidentemente, ha lasciato nodi irrisolti se , da quel momento, si sono susseguiti atti intimidatori e attentati dinamitardi su cui è stata fatta piena luce grazie all’attività investigativa svolta a partire dal tentato omicidio ai danni di COMERCI Domenico, 15.07.2001, posto in essere da CONDOLUCI Fabio, fino al successivo tentato omicidio operato il 26.08.2005 dai fratelli Carmine (mandante) e Natale MARDECHEO (esecutore materiale), nei confronti di CONDOLUCI Domenico (cugino del predetto Fabio), consentendo di acclarare i rapporti esistenti tra i COMERCI e i predetti MARDECHEO.
Con l’odierno provvedimento il Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Misure di Prevenzione, accogliendo le risultanze delle indagini patrimoniali, ha disposto la confisca di conti correnti, beni immobili, mobili e società, tra cui il lussuoso villaggio turistico “Baia Tropea Resort” di Parghelia (VV), per come di seguito indicati:
Provincia di Reggio Calabria (Comune di Gioia Tauro):

n. 2 lussuose villa, costituenti abitazioni di COMERCI Nicola e della sorella;
n. 2 appezzamenti di terreno;
n.2 autovetture di cui una Maserati;
quote del capitale sociale di due società immobiliari aventi sede in Gioia Tauro (RC),

Provincia di Vibo Valentia (Comuni di Tropea, Briatico, Parghelia):


n.38 unità immobiliari, la maggior parte costituenti il suddetto complesso turistico;
n.15 appezzamenti di terreno;
n. 3 imprese esercenti attività sia edile che di gestione di alberghi, villaggi e residence;
Tropea (VV), e Calderara di Reno (BO);
quote del capitale sociale di due società aventi sede in Tropea (VV);

Provincia di Bologna:


quote del capitale sociale di una società avente sede in Calderara di Reno (BO);

L’attività operativa si è svolta con la collaborazione di personale delle Questure di Bologna e Vibo Valentia.
Con lo stesso provvedimento è stata irrogata al COMERCI Nicola la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P. S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza o dimora abituale per anni tre.
Il valore dei beni confiscati ammonta a oltre 12 milioni di euro.
15-04-2019 10:35

NOTIZIE CORRELATE


22-05-2019 - CRONACA

Gioia Tauro. Minaccia i Carabinieri durante un controllo: arrestato 72enne

Per sottrarsi all'identificazione
22-05-2019 - ECONOMIA

Porto di Gioia Tauro. Sciopero nazionale di 24 ore: la mobilitazione di FILT CGIL e FIT CISL

Al centro della mobilitazione la richiesta di rinnovo del contratto nazionale del settore
21-05-2019 - ATTUALITA'

Firma del protocollo di legalità al Porto di Gioia Tauro alla presenza del Ministro Toninelli VIDEO

tra il commissario dell'Autorità portuale Andrea Agostinelli e il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani
20-05-2019 - POLITICA

Morra: "La proroga dei 4.500 tirocinanti degli Enti locali calabresi dipende esclusivamente dalla Regione Calabria"

La dignità dei calabresi ancora oggi appare ostaggio di una classe politica locale che alimenta il bisogno per tradurlo in bacino elettorale
18-05-2019 - CRONACA

Gioia Tauro. Gatto ucciso a scuola, Lega Nazionale per la Difesa del Cane: "Denunceremo il bidello"

"la violenza, fisica e verbale, è ormai sdoganata a tutti i livelli della società in maniera davvero preoccupante"

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Avviate le procedure concorsuali al Comune di Reggio Calabria: pubblicato il bando per le mobilità

Reggio Calabria. L’avvio delle procedure per la mobilità al Comune di Reggio Calabria segna di fatto l’apertura della stagione concorsuale che ...
CRONACA

Giro di vite della Polizia Municipale, l'Assessore Zimbalatti: 'Intensificare controlli e servizi mirati'

Reggio Calabria. “Giro di vite” da parte della Polizia municipale di Reggio Calabria, su input dell’assessore comunale al settore ...
CRONACA

Sprar Riace. Anche dopo la sentenza del Tar dubbi su ripresa dell'esperienza

Riace (Reggio Calabria). Un paese svuotato. Questo è oggi Riace, il paese della Locride divenuto noto in tutto il mondo per il progetto di accoglienza e integrazione che vi era praticato fino alla ...
CRONACA

Operazione Adorno 2019: i Carabinieri forestali sequestrano armi, munizioni e numerosi esemplari di fauna protetta

Sono considerevoli i risultati operativi dell’attività di repressione al fenomeno del bracconaggio che anche ...
ATTUALITA'

Reggio, un papà: "Mia figlia nata agli Ospedali Riuniti. Non c'è solo malasanità"

Riceviamo e pubblichiamo: Buongiorno, vorrei ringraziare pubblicamente il reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale Riuniti di Reggio Calabria per la nascita della mia primogenita. In ...
ATTUALITA'

Raccolta Differenziata: solo il 40% dei Comuni ha inviato le schede ad Arpacal

Sono complessivamente 162, pari al 40% su un totale di 404, i Comuni della Calabria che hanno sinora trasmesso al Catasto regionale rifiuti presso l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione ...
CRONACA

Nonostante il divieto si reca allo stadio. DASPO di 8 anni a tifoso della Reggina

Reggio Calabria. Un’altra decisa risposta arriva da parte del Questore della Provincia di Reggio Calabria ai comportamenti scorretti tenuti in occasione della manifestazioni ...
CRONACA

Reggio Calabria. Accusati di rapina a mano armata: in due finiscono in manette NOMI/VIDEO

Reggio Calabria. Nella mattinata ...
SPORT

La difesa personale approda tra i banchi di scuola del Panella-Vallauri

Reggio Calabria. Un altro rilevante traguardo per l’I.T.T.“Panella-Vallauri” di Reggio Calabria. Il 20 maggio 2019 è stata firmata una importante convenzionetra la“Special Combat ...
ATTUALITA'

I lavoratori della legge 15: "La dignità dei lavoratori non ha cronologia di leggi né colore politico o sigla sindacale"

Riceviamo e pubblichiamo. Spett.le Redazione dopo aver appreso da un comunicato apparso sul sito della Regione ...
ATTUALITA'

Progetto "Reggio in bici". Due giorni di educazione alla mobilità sostenibile. Protagonisti gli alunni di Archi e San Brunello dell'I.C. Falcomatà Archi

Reggio Calabria. Ha preso avvio nei giorni 20 e 21 ...
CRONACA

Corruzione: otto arresti tra Lombardia e Calabria

Monza. I carabinieri di Monza stanno eseguendo otto arresti tra le province di Milano e Reggio Calabria, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Monza a vario titolo per peculato, corruzione per atti contrari ai doveri ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
SUONAVA L'ANNO
CHISTI SIMU
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Chisti Simu
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Dissesto stradale
  • CONCORSO COSENZA - BLOCCO ASSUNZIONI
  • Strada dissestata mancanza di illuminazione stradale in totale abbandono
  • Agnana Calabra - Una eterna campagna elettorale in una europa saggia
  • Le agevolazioni per gli invalidi per tasse comunali
  • Nuova piscina comunale.
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
idomotica
Italpress