Taurianova. I Carabinieri arrestano 4 persone per coltivazione di canapa indiana
CRONACA

La piantagione era alimentata con dei tubi di plastica collegati ad alcune cisterne

Taurianova. I Carabinieri arrestano 4 persone per coltivazione di canapa indiana

Reggio Calabria. Nell’ambito di un servizio di rastrellamento in area aspromontana finalizzato al contrasto delle coltivazioni di sostanza stupefacente, i carabinieri della compagnia di Taurianova assieme ai colleghi Cacciatori di Vibo hanno arrestato Giuseppe Startari, 32enne, incensurato, Paolo Monterosso, 30enne, incensurato, Giuseppe Sicari, 26enne, conosciuto alle forze di polizia e Carmelo Avati, 28enne anch’egli conosciuto alla forze di polizia e tutti della frazione Amato di Taurianova, accusati di coltivazione di canapa indiana.
In particolare, i militari dell’Arma hanno sorpreso i quattro coltivare circa 3200 piante di canapa indiana, in pieno stato vegetativo e con altezza variabile tra i 50 cm e 2 metri.
La piantagione, che si trovava in località Querce di Cittanova, era alimentata con dei tubi di plastica collegati a delle cisterne ed aveva come dissuasore degli odori, delle carcasse di polli.
Gli arrestati, dopo gli adempimenti di rito, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Arghillà e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre le piante, previa campionatura, sono state distrutte sul posto.
19-07-2019 10:40

NOTIZIE CORRELATE


22-08-2019 - CRONACA

Locri. Operazione Riscatto: misure cautelari nei confronti di 15 affiliati alla cosca di 'ndrangheta Cordì NOMI/VIDEO

L'esecuzione dell'odierna misura costituisce il seguito delle operazioni 'Riscatto' dei Carabinieri e 'Mille e una notte' della Guardia di Finanza
21-08-2019 - ATTUALITA'

Centro Dialisi Taurianova. La situazione nel 'Centro' si avvia alla normalità, l'ASP di RC nomina un altro 'nuovo' Medico

La nota del Presidente del Comitato Pro-Centro Dialisi Taurianova Pino Pardo
18-08-2019 - CRONACA

Proseguono i controlli del territorio, tre arresti nella Piana di Gioia Tauro

Controllate 450 persone, 250 mezzi e 4 attività commerciali
17-08-2019 - CRONACA

Incidenti su lavoro. Morto operaio a Monasterace

Dipendente di un'impresa impegnata nell'esecuzione di lavori nella stazione ferroviaria

ULTIME NEWS

POLITICA

Scherza coi fanti, ma lascia stare i Santi

"I Santi, La Madonna appartengono ad una fede religiosa che nulla ha a che vedere con la politica. Meno che meno con la partitica. Non mi risulta siano iscritti a nessun partito politico! Utilizzarli ad uso e consumo di decisioni che spesso si trovano in posizione ...
POLITICA

Festa di compleanno al Castello Aragonese. Si profila un altro "caso" Miramare?

Reggio Calabria. “È inaccettabile quanto accaduto al Castello Aragonese la scorsa notte. L’uso improprio di uno dei beni simbolo della nostra Città ha creato un danno ...
ATTUALITA'

"Ostentare i simboli sacri è irrispettoso. E' solo mera strumentalizzazione"

Locri (Reggio Calabria). Il monito del vescovo di Locri-Gerace, Mons. Francesco Oliva: “Continuare ad associare il Santuario della Madonna di Polsi alla ‘ndrangheta non solo non è corretto ...
ATTUALITA'

Ancora iniziative a favore dell'Hospice, mercoledì alle 22 concerto da "Zio Fedele bistrot"

Dopo il grande successo del concerto di Ferragosto, lo "Zio Fedele bistrot" continua a sostenere l'Hospice e la sua equipe. Mercoledì 28 agosto a partire ...
ATTUALITA'

Bagnara Calabra. Cittadini pizzicati ad abbandonare illecitamente rifiuti, beccati dalle telecamere

Pubblichiamo un estratto di immagini tratte dall’impianto di video sorveglianza, relative ad indagini svolte nei confronti di cittadini (e non) che si sono ...
ATTUALITA'

Reggio, evento non autorizzato al Castello Aragonese: il Comune chiederà il risarcimento

In merito alle immagini diffuse sui social network e riprese su alcuni organi di stampa locale, il Dirigente del Settore Cultura del Comune di Reggio Calabria Umberto Giordano ...
ATTUALITA'

Bimbo insultato in spiaggia, la controreplica del Codacons al Garante di Bovalino

Il Garante, in maniera decisamente piccata, ci impartisce lezioni di stile delle quali, senza meno, cercheremo di far tesoro. Purtuttavia alla luce delle domande che ci rivolge, dovrà ...
CRONACA

Melito Porto Salvo e Marina di San Lorenzo: denunciati titolari di stabilimenti balneari. Proprietario arrestato per furto di energia elettrica FOTO

Nell’ambito nell'operazione nazionale e transnazionale denominata “Focus ‘Ndrangheta”, le cui linee strategiche sono elaborate in sede di Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, sono stati avviati controlli ed accertamenti finalizzati alla verifica del corretto utilizzo delle aree demaniali marittime e nello specifico all’interno degli stabilimenti balneari. Gli uomini della Delegazione di Spiaggia – Guardia Costiera di Melito Porto Salvo e del Nucleo operativo polizia ambientale della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria congiuntamente al personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e della Polizia locale del Comune di Melito Porto Salvo hanno accertato, all’interno di uno stabilimento balneare realizzato sul lungomare del comune di Melito Porto Salvo, che il titolare dello stesso, aveva occupato circa 250 mq di arenile in più di quello concesso. La ditta aveva illecitamente occupato parte della spiaggia per asservirla alla propria clientela, privandola di fatto all’uso comune. Sono stati sequestrati, rimuovendo dalla spiaggia le attrezzature, un totale di n° 45 ombrelloni e n° 90 lettini da mare, liberando circa 250 mq di arenile, restituito al libero uso. Altra attività congiunta è stata svolta tra i militari della Delegazione di Spiaggia - Guardia Costiera di Melito Porto Salvo, della locale Stazione dei Carabinieri Forestali e della Polizia Locale del Comune di San Lorenzo, su una struttura ricettiva in località Marina di San Lorenzo, nell’ambito della quale venivano posti sotto sequestro n° 80 ombrelloni e n° 134 sdraio/lettini da mare, che occupavano abusivamente un arenile demaniale di 1.540,00 mq. Tale area è ritornata pertanto fruibile ai bagnanti, poiché trattasi arenile destinato al pubblico uso. Veniva accertato altresì una superficie di oltre 2.000 mq sulla quale insistevano opere edili consistenti in fabbricati destinati ad uso commerciale e a civile abitazione nonché un chiosco in legno utilizzato per la somministrazione di cibi e bevande. Alla luce delle violazioni urbanistiche riscontrate e in mancanza della regolare concessione demaniale marittima la PG operante procedeva al sequestro preventivo dell’intera area demaniale e di tutti i manufatti insistenti sulla stessa. Sentito per le vie brevi il PM di turno della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, il responsabile, è stato anche tratto in arresto per furto di energia elettrica poiché aveva realizzato un allaccio abusivo ad una cassetta di derivazione di Enel – Distribuzione, come accertato dalle verifiche tecniche del personale specializzato Enel intervenuto sul posto. Nella medesima attività veniva scoperta una cella frigo alimentata con energia elettrica proveniente dall’allaccio abusivo, contenente circa 335 Kg. di prodotto ittico privo di tracciabilità. Il trasgressore veniva quindi sanzionato per l’illecito amministrativo previsto dalla normativa vigente ed il predetto materiale alimentare veniva posto sequestro ammnistrativo, in attesa del successivo smaltimento presso ditta specializzata. Sempre nei giorni scorsi, nell’ambito dei controlli demaniali sul litorale melitese, gli uomini della Guardia Costiera hanno deferito all’A.G. competente un altro concessionario di stabilimento balneare per aver eseguito innovazioni non autorizzate sul demanio marittimo. Su precise direttive del Ministro per le Infrastrutture e dei Trasporti, sono state altresì disposte attività di controllo ancora più mirate e accurate sull’uso corretto degli arenili e degli specchi acquei, contrastando le ...
ATTUALITA'

"Quartiere di Ciccarello, dove regnano degrado e abbandono"

Riceviamo e pubblichiamo: "Buongiorno, sono un cittadino di Reggio Calabria, contatto la redazione del vostro giornale per cercare di mettere alla luce uno dei problemi che riguarda la nostra citta' che viene sottaciuto e ...
CRONACA

Operazione "Riscatto". Il Sindaco di Locri Calabrese: "E' un dovere denunciare"

Locri (Reggio Calabria). Il Sindaco Giovanni Calabrese sugli sviluppi dell'inchiesta di Guardia di Finanza e Carabinieri sulle ingerenze della 'ndrangheta nella gestione dei servizi cimiteriali ...
CRONACA

Reggio Calabria. 93 sanzioni elevate durante l'ultima uscita dello "street-control"

Reggio Calabria. 93 in tutto le sanzioni elevate nella mattinata di giovedì con il nuovo dispositivo "street control" da giorni in dotazione alle pattuglie della Polizia ...
ATTUALITA'

Via Abate Sant'Elia, i residenti denunciano: "Da gennaio una tubatura rotta sta creando problemi di viabilità"

Riceviamo e pubblichiamo: "Buonasera, sono la Sig.ra Lucia T.,questa mattina ho contattato la vostra redazione per segnalare un ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
PIANETA DILETTANTI
SUONAVA L'ANNO
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
Italpress
idomotica