Scommesse on-line: scoperta maxi-evasione da 4 miliardi di euro
CRONACA

Nel mirino della Guardia di Finanza di Reggio Calabria una società maltese operante in Italia

Scommesse on-line: scoperta maxi-evasione da 4 miliardi di euro

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria, congiuntamente al Nucleo Speciale Entrate ed al Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche ha concluso una verifica fiscale nei confronti di una società maltese con stabile organizzazione in Italia, operante nel settore del gioco on-line, relativamente agli anni d’imposta 2015 e 2016, in esito alla quale è stato possibile accertare che quest’ultima ha omesso di dichiarare ricavi per quasi 4 miliardi di euro ed una base imponibile ai fini della Imposta Unica sulle Scommesse pari ad oltre 1 miliardo di euro.
La verifica fiscale appena conclusa è scaturita dalle risultanze dell’Operazione “GALASSIA”, condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Reggio Calabria in collaborazione con lo SCICO e conclusa nel novembre del 2018 con l’esecuzione di 18 provvedimenti di fermo e con il sequestro di società nazionali ed estere, siti di scommesse on line e altri beni per un valore pari ad oltre 723 milioni di euro, disposti dalla locale Procura Distrettuale, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri.
In tale sede era stata accertata l’esistenza di un’associazione per delinquere di tipo mafioso con proiezione transnazionale, costituita da soggetti appartenenti alla ‘ndrangheta, che, avvalendosi di società estere – tra le quali la società verificata – ha esercitato abusivamente l’attività di gioco in Italia, riciclando ingenti proventi illeciti.
La raccolta di scommesse, in effetti, attuata dagli allibratori anche al di fuori del proprio Paese di stabilimento, ha conosciuto un notevole sviluppo con la diffusione della tecnologia informatica che permette il rapido scambio di dati attraverso le reti telematiche.
L’azione di vigilanza e controllo a tutela del monopolio statale sui giochi, sulle scommesse e sui concorsi pronostici – orientata a prevenire e reprimere tutti gli illeciti legati al gioco irregolare e clandestino – ha evidenziato che in Italia, negli ultimi anni, si è registrata una proliferazione di agenzie che effettuano la raccolta di scommesse via internet, affiliate a bookmaker esteri il più delle volte privi delle previste concessioni rilasciate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
Invero, è stato rilevato che alcuni bookmaker transnazionali operano sul territorio italiano attraverso reti di agenzie perfettamente organizzate che rappresentano l’interfaccia della “casa madre” e alle quali è riconosciuta dal bookmaker una provvigione commisurata alle giocate raccolte.
Nel corso delle operazioni complessivamente condotte dalla Fiamme Gialle è emerso che la società verificata, sebbene avesse aderito alla procedura di emersione prevista dalla Legge di Stabilità 2015 (cd. “Sanatoria”) e fosse munita di apposita autorizzazione a svolgere sul territorio nazionale attività di raccolta di scommesse, con vincita in denaro, attraverso una rete fisica (cd. “gaming a terra”), costituita da una pluralità di “Punti di Raccolta”, ha continuato abusivamente a proporre scommesse in parallelo rispetto alla autorizzazione ufficiale, così integrando il reato di cui all’art. 4 della L. 13/12/1989 nr. 401 nonché sottraendo rilevante materia imponibile all’Imposta Unica, all’IRES ed all’IRAP, conseguente al riciclaggio dei relativi proventi illeciti.
I Finanzieri hanno così proceduto alla dettagliata analisi della documentazione contabile acquisita, oltre che delle risultanze investigative emerse nell’ambito delle pregresse indagini, verificando, sulla base dei riscontri tecnici posti in essere dalla componente specialistica del Corpo coinvolta, l’effettivo volume delle scommesse illegali complessivamente poste in essere sia in ambito sportivo via internet che sui Casinò virtuali ovvero nel Poker on-line.
I 4 miliardi di euro deve intendersi quale valore corrispondente ai complessivi maggiori ricavi constatati rispetto a quelli riportati nelle dichiarazioni annuali presentate dalla Società verificata.
A seguito dello scomputo dei correlati costi, sono state quindi rideterminate le Imposte dovute e non versate con riferimento all’IRAP per oltre 6 milioni di euro e all’IRES per oltre 47 milioni di euro.
Relativamente alla Imposta Unica sulle Scommesse, rideterminata in oltre 71 milioni di euro, si conferma che il predetto importo scaturisce dall’applicazione delle previste aliquote alla maggior base imponibile constatata, pari ad oltre 1 miliardo di euro.
La verifica appena conclusa dà prova della costante attenzione che la Guardia di Finanza rivolge al delicato settore della Tutela delle Entrate e, in particolar modo, dei complessi fenomeni di evasione fiscale transnazionale, anche a contrasto delle sue forme più subdole e difficilmente perseguibili, posti in essere attraverso le nuove frontiere dell’economia digitale.
08-08-2019 06:31

NOTIZIE CORRELATE


11-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Lavori e restringimenti simultanei su Autostrada e Raccordo: un città paralizzata

Rallentamenti e traffico bloccato con lunghe e interminabili code lungo le principali vie di collegamento in entrata e uscita
11-12-2019 - ATTUALITA'

Anas: al via il bando da 80 milioni per lavori di nuova segnaletica su strade ed autostrade

Il bando è suddiviso in 16 lotti, da 5 milioni ciascuno
11-12-2019 - ATTUALITA'

Lazzaro. Ancadic: "Finalmente rimosso il manufatto abusivo pericolante"

​​​​​​​La vicenda ebbe inizio il 14 luglio 2015
11-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio, completato il nuovo manto stradale su via Montevergine Petti

strada completamente rinnovata

ULTIME NEWS

CRONACA

Reggio Calabria. Colpisce alla testa la moglie con un manico d'ascia: arrestato 73enne

Reggio Calabria. Sabato sera, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia del capoluogo collaborati dai colleghi della stazione di Archi, hanno arrestato un 73enne reggino, ...
CRONACA

A fuoco la cabina elettrica della tendopoli di San Ferdinando

Stamattina la cabina elettrica della tendopoli di San Ferdinando è andata a fuoco. L'intervento immediato dei Vigili del Fuoco ha evitato che l'incendio si propagasse con conseguenze ben più gravi. È da mesi ...
CRONACA

Denuncia e sequestro per un commerciante di preziosi evasore totale

Reggio Calabria. Continua senza sosta l’azione di contrasto all’evasione da parte dei militari della Seconda Compagnia della Guardia di Finanza di Gioia Tauro, i quali hanno dato esecuzione ad un provvedimento ...
ATTUALITA'

"Quel giorno, quell'anno... ricordo di Italo Falcomatà"

Esistono avvenimenti, felici e tristi, che legano indissolubilmente a sé una data. Nella vita di ciascuno vi sono giorni particolari che si stagliano come riferimento fondamentale nello scorrere del tempo. Quel giorno 11 di dicembre di ...
ATTUALITA'

"Cari genitori, ai vostri figli insegnate ad avere meno like ed a fare più sacrifici" VIDEO

"Faccio un lavoro che mi ...
ATTUALITA'

Restyling per il Porto di Gioia Tauro: 6 milioni di euro in tre anni

Tempi di restyling per il Porto di Gioia Tauro. Con un emendamento alla Manovra 2020, a prima firma del senatore del M5S Giuseppe Fabio Auddino, saranno stanziati 6 milioni di euro in tre anni dal 2020 per consentire ...
CRONACA

Revocati gli arresti domiciliari a Seby Romeo: sostituiti con il divieto di dimora in Calabria

Il Tribunale della Libertà di Reggio Calabria ha revocato gli arresti domiciliari sostituendoli con il divieto di dimora in Calabria nei confronti del consigliere ...
CRONACA

Operazione "Arma Cunctis": assolto Antonio Filippone

Assolto da tutti i reati ascritti Filippone Antonio, imputato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e di plurimi episodi di traffico di stupefacenti. La Pubblica Accusa aveva chiesto una condanna a 15 anni di ...
ATTUALITA'

"Rilascio delle idoneità alla guida per gli utenti speciali, nominato finalmente il Presidente della Commissione medica"

Dopo la nostra segnalazione dell’Ottobre scorso l’ASP ha finalmente provveduto alla nomina del presidente ...
CRONACA

'Ndrangheta. Clan Bellocco: 27 indagati a Brescia

Reggio Calabria. La procura distrettuale antimafia di Brescia ha iscritto 27 persone nel registro degli indagati nell'ambito di un'inchiesta parallela a quella di Reggio Calabria, inchiesta che nelle scorse settimane aveva portato all'arresto di 40 ...
ATTUALITA'

Reggio, nuovi arredi e attrezzi sportivi per le palestre scolastiche

Reggio Calabria. Procede con successo a Reggio Calabria l’operazione “Scuole sicure e belle” promosso dell’amministrazione Falcomatà. Grazie al finanziamento programmato nell'ambito del ...
ATTUALITA'

Gallico. I cittadini denunciano ritardi nella raccolta della differenziata porta a porta

Reggio Calabria. Alcuni residenti di Gallico ci segnalano l'ennesimo "scempio legato al servizio di raccolta differenziata" e ai ritardi accumulati in qesti ultimi ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

PIANETA DILETTANTI
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
Camera di Commercio Dicembre 2019
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.25

Strettamente Personale Stracult

Ore 21.45

Film

ITALPRESSWEB ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • U paisi i Giufa
    • La colpa? sempre di qualcun altro
    • Sicurezza bretelle
    • SEGNALETICA STRADALE
    • Rintracciare evasori
    • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Basta vittime 106
    idomotica
    Italpress