Polistena e Taurianova. Furto di generi alimentari e detenzione illegale di armi: due arresti
CRONACA

In poche ore dai Carabinieri della compagnia di Taurianova

Polistena e Taurianova. Furto di generi alimentari e detenzione illegale di armi: due arresti

Nella giornata di giovedì, i carabinieri della compagnia di Taurianova sono stati impegnati su più fronti nella repressione dei reati predatori e in materia di armi nel territorio. Due interventi in flagranza di reato quasi contestuali, in differenti circostanze e modalità, che hanno consentito di arrestare a Polistena una donna rumena pluripregiudicata per furto aggravato di generi alimentari e un uomo a San Martino di Taurianova perché trovato in possesso illegalmente di fucili e munizioni.
In particolare, i carabinieri della stazione di Polistena, allertati dal personale di vigilanza, sono intervenuti ad un noto supermercato della zona, poiché una donna rumena, poco prima, aveva tentato di asportare oltre 30 confezioni e barattoli di dolciumi, occultandoli in borse e sacchetti, per un valore complessivo di diverse centinaia di euro. Non certo beni di prima necessità e, nonostante due rocamboleschi tentativi di fuga, la donna, poi identificata in DOBRE Valentina Lucia, 47 enne, è stata bloccata e ristretta in camera di sicurezza. Dopo il giudizio di convalida, è stata nuovamente sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Reggio Calabria. La merce, subito recuperata, è stata immediatamente restituita. La 47enne, residente a Reggio Calabria, più volte tratta in arresto e pluripregiudicata per reati contro il patrimonio, era già nota ai carabinieri della Stazione poiché sorpresa, pochi mesi fa, di analoga condotta sempre colpendo i supermercati di Polistena. In quella circostanza, insieme ad altre complici, tutte arrestate in flagranza dai carabinieri della Compagnia di Taurianova, aveva rubato oltre mille euro di generi alimentari. La presunta golosità della donna, asseritamente usata come giustificazione anche in questa occasione, non è certamente una motivazione credibile di queste azioni ed è sicuramente più probabile che questi continui e sistematici furti nei supermercati alimentino un florido “mercato nero” parallelo, con rischi connessi anche alla salubrità degli alimenti e quindi per la salute delle persone.



Nelle stesse ora dell’arresto della DOBRE, i carabinieri della Stazione di San Martino di Taurianova, insieme ai colleghi “Cacciatori” dello Squadrone Eliportato di Vibo Valentia, hanno svolto una perquisizione in un terreno agricolo in zona rurale, dove si sospettava fossero nascoste armi. Una volta entrati all’interno di un casolare chiuso a chiave, infatti, i carabinieri si sono insospettiti da un anomalo “attaccapanni” che, una volta tolti i vestiti che lo ricoprivano, si è scoperto in realtà essere un fucile a doppietta Cal. 16, con matricola parzialmente abrasa. Il proprietario del terreno, DE MARCO Rocco, 86enne, già gravato da condanne, lì presente, ne riconosceva subito la proprietà, così come delle 16 cartucce cal. 16 rinvenute in alcuni vasi di plastica. Le operazioni di perquisizione sono state estese all’abitazione di residenza dell’uomo ove, in una rustica mansarda, nascosto tra i vestiti in una intercapedine, i carabinieri hanno trovato un altro fucile cal. 12 e altre 62 cartucce, il tutto illegalmente detenuto. Le due armi e le 78 cartucce sono state sequestrate e saranno trasmesse al RIS per le analisi tecniche e balistiche, anche al fine di verificare l’eventuale precedente utilizzo in eventi criminosi nel territorio. L’uomo è stato quindi arrestato in flagranza per i reati di detenzione illegale di armi clandestine e di munizionamento e ricettazione, e ristretto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.



Reprimere e prevenire i reati in materia di armi rappresenta una delle priorità dei carabinieri della provincia reggina. L’operazione si inserisce infatti in una più ampia e coordinata azione di controllo svolta dai carabinieri della Compagnia di Taurianova e di tutto il Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro, grazie soprattutto alla costante attività informativa e di aderenza col territorio delle stazioni carabinieri, volta a contrastare la circolazione di armi clandestine, molto spesso occultate sotto terra o all’interno di muri o in incavi naturali, per renderne difficoltoso il rinvenimento da parte delle forze dell’ordine. Nelle ultime settimane mirati servizi nei terreni agricoli e perquisizioni a soggetti di interesse operativo hanno portato a Taurianova al sequestro anche di altra arma da fuoco, una pistola cal. 6,35 con matricola abrasa, e 37 cartucce di vario calibro, nascoste in aperture di alcuni alberi, e a Molochio all’arresto in flagranza di un 68enne, trovato in possesso illegalmente di una pistola cal. 7,65 e di 72 munizioni, il tutto occultato nelle fessure di un casolare rurale.



Dall’inizio della stagione venatoria, inoltre, i carabinieri sono costantemente impegnati in mirati servizi nelle aree di caccia, al fine di prevenire le rapine dei fucili ai cacciatori e controllare il regolare e ordinato svolgimento dell’attività venatoria.


01-12-2019 10:34

NOTIZIE CORRELATE


22-05-2020 - CRONACA

Taurianova. 22enne arrestato per atti persecutori ai danni dell'ex compagna

Trovato in possesso di un'arma
21-05-2020 - ATTUALITA'

Polistena. Falso positivo all'Ospedale, Tripodi: "Bene la smentita ma l'ASP chiarisca"

La sanità pubblica ha bisogno di certezze, di credibilità e di sicurezza
13-05-2020 - ATTUALITA'

Dario Loison dona prodotti dolciari alle mense per i poveri di Locri, Polistena e Reggio Calabria

Tra le più prestigiose aziende pasticcere del vicentino e attiva dal 1938
11-05-2020 - CRONACA

Reggio Calabria. Donna picchiata violentemente dal marito e dal figlio: arrestati entrambi

La donna aveva trovato rifugio dietro un'automobile parcheggiata

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Coronavirus. Zero positivi per l'ASP di Reggio Calabria IL BOLLETTINO

Reggio Calabria. La Direzione Sanitaria dell'ASP di Reggio Calabria ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Nessun caso positivo al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria IL BOLLETTINO

Reggio ...
ATTUALITA'

L'Istituto Nazionale Azzurro e il Vespa Club di Motta San Giovanni donano presidi medici e pacchi alimentari al Comune

“Quando l’emergenza sarà finita, quando tutta questa situazione apparirà quasi surreale, proprio ...
ATTUALITA'

Covid-19, il Distretto 2100 del Rotary dona strumenti ad alta tecnologia al GOM di Reggio Calabria

Il Rotary International, Distretto 2100, ha scelto il Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria come beneficiario di una donazione di strumenti ad alta ...
ATTUALITA'

Sala di Mosorrofa, i cittadini denunciano: "Non possiamo neanche aprire la finestra per prendere aria"

Reggio Calabria. Sala di Mosorrofa, questa è la drammatica situazione. Emergenza su Emergenza. Il fabbricato di lato di colore giallo è la ...
CRONACA

Redditi di cittadinanza "fantasiosi". Dalla moglie del boss al 41 bis, alla residenza in un rudere abbandonato: 18 denunce

Reggio Calabria. Oltre ai furbetti del cartellino, dei falsi invalidi e dei falsi braccianti, negli ultimi mesi ...
ATTUALITA'

Domenica con tanto sole ma niente Lido Comunale

𝖫’𝖺𝗇𝗀𝗈𝗅𝗈 𝗌𝗎𝗀𝗀𝖾𝗌𝗍𝗂𝗏𝗈 𝖽𝖾𝗅𝗅𝖺 𝗏𝗂𝖺 ...
CRONACA

Reggio Calabria. Multate due persone per il mancato rispetto del distanziamento sociale e chiuso un bar per 5 giorni

Reggio Calabria. Per la “Fase 2” dell’emergenza da Covid – 19, è indispensabile che alla ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Emesso un francobollo dedicato a Bruno Ielo, tabaccaio ucciso nel 2017 dalla 'ndrangheta VIDEO

E' stato emesso oggi il francobollo, valido per la posta ordinaria, dedicato all'anniversario dell'uccisione di Bruno Ielo, il tabaccaio (ed ex carabiniere) trucidato dalla 'ndrangheta il 25 maggio 2017 a Reggio Calabria. Il valore postale reca un ritratto di Bruno Ielo; sullo sfondo compaiono alcuni francobolli italiani in cui spiccano quattro emissioni dedicate a vittime della mafia; in alto a sinistra, campeggia la caratteristica insegna delle rivendite dei Tabaccai contrassegnata dal n.92 che contraddistingueva la tabaccheria di Ielo e, in basso a destra, è riprodotta la bandiera italiana. Il testo del bollettino illustrativo dell'emissione e' firmato dalla figlia Daniela e dalla famiglia: ''Bruno per la sua grande onestà e per il suo continuo combattere per i valori in cui aveva sempre creduto - vi si legge - non ha voluto abbassare la testa. Uomo disponibile verso tutti, grande lavoratore con un grande cuore, capace di dimostrare il suo amore. La famiglia ha dei ricordi che non si potranno mai cancellare, anzi dal momento che lui non c'è più, i suoi modi di fare, di agire, di essere sono ancora più presenti perché ha lasciato un vuoto ...
ATTUALITA'

Reggio, 3 milioni di euro per l'edilizia scolastica per rigenerare le strutture in vista della ripresa di Settembre

Reggio Calabria. Un Piano da oltre 3 milioni di euro dedicato all’edilizia scolastica e destinato a rigenerare le ...
ATTUALITA'

Coronavirus. In Calabria zero casi positivi IL BOLLETTINO REGIONALE

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 61.249 tamponi. Le persone ...
ATTUALITA'

Autismo. Gallo: "Pronti a finanziare centri diurni ed a sostenere progetto di legge"

Più d’un milione d’euro sul tavolo per finanziare la nascita di centri diurni e semiresidenziali. E poi sostegno alla proposta di legge che punta a dotare anche la Calabria ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RASSEGNA STAMPA
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Teatro
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress
Basta vittime 106