Intrufolati tra i portatori durante la processione della Madonna di Polsi, foglio di via per 4 bagnaresi: 2 parenti di un boss
CRONACA

Il provvedimento emesso dal Questore è stato notificato dai Carabinieri del Comando Provinciale

Intrufolati tra i portatori durante la processione della Madonna di Polsi, foglio di via per 4 bagnaresi: 2 parenti di un boss

San Luca (Reggio Calabria). I Carabinieri della Compagnia di Bianco(RC) hanno proposto ed ottenuto il rimpatrio con foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Reggio Calabria, per quattro persone originari di Bagnara Calabra (RC), i quali, lo scorso 2 settembre, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna di Polsi, si erano intrufolati tra i portatori della statua della Madonna, venendo sorpresi e allontanati. Due di loro erano figlio e nipote di un uomo arrestato nell’operazione “Crimine” e ritenuto elemento di spicco della ‘ndrangheta di Bagnara.
Anche quest’anno, come di consueto, la confraternita di Bagnara Calabra (RC) si era offerta di portare la statua mariana, fornendo un elenco dei portatori al Rettore del Santuario, Don Tonino Saraco. Peccato, però, che il giorno della processione fossero presenti numerosi portatori non inseriti nell’elenco. Tra questi, approfittando della confusione della folla, si era aggiunto un 27enne bagnarese, incensurato ma nipote di un pluripregiudicato arrestato nell’operazione Crimine, ritenuto elemento di spicco delle cosche della piana di Gioia Tauro. Il ragazzo si è aggiunto verso la fine, quando alla conclusione della processione mancavano pochi metri, sperando di farla franca. Grazie alla sempre massima attenzione dei carabinieri nell’evitare intromissioni nelle manifestazioni e funzioni religione, è stato, però, immediatamente avvistato e allontanato. I militari a questo punto hanno ricontrollato tutti i portatori, scoprendo che ce n’erano alcuni non inseriti nell’elenco. Tutti di Bagnara Calabra. Tra loro anche il padre del ragazzo fermato poco prima (un 59enne pregiudicato), ma anche un 37enne pregiudicato per stupefacenti e, infine, un 38enne con precedenti sempre per droga.
Per tutti questi motivi, ed in particolare per le modalità di partecipazione alla cerimonia, che sono sembrate ai carabinieri del tutto estranee al sentimento religioso, è stato notificato il rimpatrio con foglio di via obbligatorio. I quattro, ora, per tre anni non potranno presentarsi a San Luca (RC), né potranno partecipare alla cerimonia della Madonna della Montagna. All’indomani dell’intervento dei militari dell’Arma, il Rettore del Santuario di Polsi, Don Tonino Saraco, anche a nome di Sua Eccellenza il Vescovo della diocesi di Locri-Gerace, Mons. Francesco Oliva, ha ringraziato i comandanti ed i militari dell’Arma per il tempestivo intervento effettuato al Santuario. Don Tonino ha anche ribadito di sentirsi offeso dalla presenza, tra i portatori, di persone estranee all’elenco ricevuto e di voler, in futuro, dettare nuove disposizioni sulla figura del portatore, che deve essere persona moralmente integra e di comprovata fede.
I festeggiamenti della Madonna di Polsi, come noto, attirano ogni anno turisti e fedeli da tutta la Calabria, dall’Italia e dall’estero. Molti emigrati, in particolare, approfittano della ricorrenza per tornare nella regione d’origine ed esprimere devozione alla Madonna. Ogni anno la riproduzione della statua mariana viene portata in processione dai pellegrini di Bagnara Calabra, i quali, per l’occasione, vestono una tunica di colore celeste e bianco con foulard al collo. Già Corrado Alvaro, nel 1912, così diceva: “…si fa processione e si tira fuori il simulacro portatile. Hanno il privilegio di portarlo gli uomini di Bagnara, gente di mare, audaci e ricchi migratori, pescatori accaniti di pescespada e di tonni. Sono loro i più abili a far correre, come se volasse, l’immagine della Madonna sul suo pesante piedistallo, mentre le buttano intorno grano, confetti e fiori”. Ogni 25 anni, invece, la statua originale viene portata in processione dai pellegrini di San Luca.
Il Santuario di Polsi, solo qualche anno fa, era salito alla ribalta delle cronache nazionali per il significato simbolico che alcuni appartenenti alla ‘ndrangheta gli attribuiscono. L’indagine “Crimine”, in particolare, condotta dai Carabinieri, ha dimostrato che in occasione di alcuni festeggiamenti della Madonna della Montagna il santuario diveniva meta di numerosi appartenenti alla criminalità organizzata, dei quali sono stati documentati anche i riti di affiliazione. L’intervento dei Carabinieri si inquadra nel desiderio – anche a riprova di quanto dichiarato dal Vescovo Oliva proprio in occasione dell’omelia tenuta a Polsi lo scorso 2 settembre – di ricordare il Santuario come luogo di fede, grazia e devozione, allontanando da esso ogni altro significato profano, strumentale e criminale, non compatibile con i valori cristiani.
06-12-2019 08:03
Questa notizia è stata letta 2166 volte

NOTIZIE CORRELATE


20-09-2020 - ATTUALITA'

Referendum e Comunali, in Calabria operazioni di voto regolari

72 in comuni chiamati a eleggere nuovi sindaco e consiglio
20-09-2020 - ATTUALITA'

Continua il dramma dei tirocinanti calabresi

'Reclamiamo il sacrosanto diritto al lavoro'
20-09-2020 - ATTUALITA'

Elezioni. Dopo la rinuncia di alcuni presidenti, rientrano i disagi a Reggio: operazioni di voto regolari

Ieri una settantina di rinunce aveva causato ritardi nella costituzione dei seggi
20-09-2020 - SANITA'

Covid: ieri 6 nuovi casi di positività in città

Ieri, dal laboratorio ASP di via Williermin, sono stati identificati 6 nuovi casi di positività
19-09-2020 - ATTUALITA'

Certificati anagrafici in tabaccheria grazie all'accordo tra comune e federazione tabaccai

In tabaccheria i certificati anagrafici

ULTIME NEWS

POLITICA

Amministrative e referendum, alle ore 12 all'11.63%

Reggio Calabria. Tanta la gente fuori dai seggi, che si concretizza in un dato abbastanza buono nella provincia con un picco nel comune capoluogo. Il dato totale alle ore 12 é del 11,63 totale mentre a Reggio un buon 12,72 soprattutto se si pensa che ...
ATTUALITA'

Il multimiliardario Bruce Grossman con la sua barca da 55m oggi nello stretto

Reggio Calabria. Oggi nelle acque dello stretto lo yacht "Forever one" del multimiliardario messicano Bruce Grossman. La barca,L o pertper meglio doreidire lapla nave, é lungarlunga 55 ...
CRONACA

Cavallo di ritorno. Un arresto a Melito Porto Salvo

Il 19 settembre, i Carabinieri della Compagnia di Melito di Porto Salvo (RC) hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della ...
POLITICA

Reggio Calabria. Problemi ai seggi, mancano scrutatori e presidenti: ritardi nell'apertura delle "stanze"

Reggio Calabria. Inizia male la tornata elettorale per le amministrative e il referendum. Infatti i seggi hanno avuto grossi problemi ad essere ...
CRONACA

Reggio Calabria. Sequestri e denunce da parte della Polizia Locale

Reggio Calabria. Polizia Locale, sequestri e 7 denunce. A seguito di specifiche attività poste in essere nell'ambito dei servizi d'istituto, nei giorni scorsi la polizia locale ha denunciato ...
ATTUALITA'

Coronavirus. 25 nuovi casi positivi in Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 181.949 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.810 (+25 rispetto a ieri), quelle negative sono 180.139. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: - Catanzaro: 11 in reparto; ...
AMBIENTE

Locri. Tanta preoccupazione per l'impianto di trattamento di rifiuti di San Leo

Locri. In merito alla spiacevole e seria problematica dell’impianto di trattamento di rifiuti di San Leo, che potrebbe essere soggetto ad un ampliamento, convinti di poter risolvere le ...
CRONACA

Reggio Calabria e Melito di Porto Salvo: sequestri e sanzioni per 10.000 euro dei Carabinieri del NAS

Reggio Calabria. I Carabinieri del NAS di Reggio Calabria, in due distinte operazioni, nel capoluogo reggino ed a Melito di Porto Salvo, hanno ...
AMBIENTE

Calabria, pubblicato il report annuale sui reati venatori

Calabria. Pubblicato l'annuale rapporto del CABS sui reati venatori. Lo studio prende in esame le comunicazioni istituzionali delle forze dell'ordine, stampa accreditata, interventi delle Guardie venatorie volontarie e trae un bilancio a ...
CRONACA

Taurianova, i carabinieri salvano una donna che stava tentando il suicidio

Reggio Calabria. Una concitata telefonata al “112” di una donna in lacrime, che preannuncia di essere in procinto di togliersi la vita lanciandosi da un dirupo, forse un ultimo tentativo di cercare ...
ATTUALITA'

'Numerosi errori nella graduatoria dei medici di medicina generale'

“Numerosi errori nella stesura della graduatoria provvisoria dei medici di medicina generale”. E’ quanto denunciano in una lettera aperta indirizzata al direttore generale del Dipartimento Tutela della ...
ATTUALITA'

Scilla. Sottoscritti i contratti a tempo indeterminato dai lavoratori ex lpu ed lsu del Comune

Scilla. Si è concluso oggi l'iter di stabilizzazione dei lavoratori ex lpu ed lsu in forza dal 1998 al Comune di Scilla. Entusiasti i lavoratori, dopo ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

I BASTALDI
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
PIANETA DILETTANTI
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress