Reggio Calabria. Attimi di paura sul Viale Aldo Moro: a fuoco serbatoi in PVC nel cortile di un'azienda
CRONACA

Intervento risolutivo dei Vigili del Fuoco

Reggio Calabria. Attimi di paura sul Viale Aldo Moro: a fuoco serbatoi in PVC nel cortile di un'azienda

Reggio Calabria. Attimi di paura sabato pomeriggio in città, nei pressi del Viale Aldo Moro, per un incendio che ha interessato alcuni serbatoi in PVC, solitamente utilizzati per le autoclavi, di grossa capacità, che hanno preso fuoco per cause accidentali. Erano stoccati nel cortile di un'azienda che li commercializza. I serbatoi sono andati tutti completamente distrutti. Intervenute prontamente due squadre di Vigli del Fuoco con due autobotti (10 uomini). Momenti di paura per i condomini dello stabile che sono stati tranquillizzati dall'arrivo dei pompieri.
11-01-2020 18:16

NOTIZIE CORRELATE


20-01-2020 - CRONACA

Seminara. I Vigili del Fuoco salvano due cani caduti in un dirupo

Consegnati ai proprietari
18-01-2020 - CRONACA

Vendeva abiti di note griffe nazionali e internazionali al mercato del venerdì: arrestato ambulante catanese di 40 anni FOTO

La scoperta a Reggio Calabria. Indagini in corso per risalire ad altri presunti responsabili
15-01-2020 - CRONACA

5 auto distrutte dalle fiamme sul viale della Libertà

Si indaga sulle cause. Intervenuti polizia e vigili del fuoco
11-01-2020 - CRONACA

Tragedia sfiorata a Reggio Calabria. Ignoti mettono fuoco a macelleria: i vigili del fuoco evitano l'esplosione di una bombola

Tempestivo l'intervento degli uomini del comando provinciale
08-01-2020 - CRONACA

Incendio in via Andiloro. Auto avvolta dalle fiamme

Sul posto i vigili del fuoco e la polizia di stato

ULTIME NEWS

SPORT

La Virtus Francavilla riapre il campionato: battuta la Reggina. Al Granillo finisce 1-2 per gli ospiti VIDEO

...
CRONACA

Durante l'orario di lavoro facevano spese o giocavano alle slot: 13 misure cautelari per alcuni dipendenti dell'ASP di Reggio Calabria VIDEO

I Finanzieri della Compagnia di Palmi, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale dell’obbligo di presentazione alla P.G., emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale nei confronti di 13 dipendenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, in servizio presso il “polo sanitario” di Taurianova. Il provvedimento eseguito costituisce l’epilogo di una complessa indagine, eseguita dalle Fiamme Gialle palmesi sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, diretta dal Dott. Ottavio Sferlazza, che ha consentito di individuare plurime e reiterate condotte fraudolente poste in essere da numerosi dipendenti dell’ASP di Reggio Calabria, in servizio presso il citato Polo Sanitario di Taurianova, i quali, pur facendo risultare la regolare presenza in servizio, erano soliti assentarsi dal posto di lavoro in maniera del tutto ingiustificata e con carattere di allarmante sistematicità, per dedicarsi alle più disparate esigenze di carattere personale. Nel corso delle investigazioni, eseguite mediante l’ausilio di attività tecnica di intercettazione, riprese video, mirati servizi di osservazione, pedinamento e controllo e riscontri documentali, è stato rilevato che gli indagati, approfittando, tra l’altro, della mancanza di controllo da parte dei rispettivi Dirigenti, dopo aver timbrato il badge o firmato il foglio di presenza, pur essendo preposti a rendere servizi essenziali per la collettività, anziché dedicarsi alle mansioni demandate, si allontanavano dal luogo di lavoro in maniera sistematica e consuetudinaria, per dedicarsi ad attività private e ludiche di ogni genere, ovvero giocare alle slot-machine, girovagare per le vie cittadine e sostare all’interno dei diversi esercizi commerciali per leggere i quotidiani, recarsi al supermercato per fare la spesa. In taluni casi gli indagati si assentavano inoltre per prendere parte ad eventi religiosi e funerari. Oltre all’assenza ingiustificata e reiterata nel tempo dal posto di lavoro, è stata rilevata anche l’inoperosità quotidiana di buona parte dei dipendenti che, in svariate occasioni, dopo aver timbrato, stazionavano per ore nell’atrio esterno del citato plesso dell’ASP. L’attività d’indagine ha permesso inoltre di riscontrare che gli indagati, non solo non effettuavano le ore di servizio previste, ma addirittura attestavano falsamente l’effettuazione di straordinario, fino ad oltre 30 ore mensili. E’ il caso ad esempio di un indagato che, in orario pomeridiano, era solito giungere in tuta ginnica presso la struttura ASP, ove consegnava il proprio badge ad un collega compiacente che timbrava in sua vece, per poi dedicarsi ad attività sportiva. Un ulteriore caso emerso nel corso delle indagini ha riguardato un indagato che durante la stagione estiva riusciva a farsi certificare, con la compiacenza del medico di base, una condizione di malattia, assentandosi in tal modo dal lavoro ufficialmente per motivi di salute, quando, in realtà, si trovava presso un lido balneare di una nota località ionica del basso reggino a godersi una giornata di relax. Le condotte illecite sono risultate peraltro agevolate da modalità di gestione e certificazione della presenza quotidiana a lavoro presso detta struttura, del tutto inadeguate e connotate da allarmante superficialità. Difatti, dalla disamina della copiosa documentazione acquisita presso gli Uffici preposti alla liquidazione degli stipendi dei dipendenti nonché dalle dichiarazioni rese in atti dai Responsabili degli uffici in questione, venivano riscontrate gravi inefficienze organizzative e gestionali rispetto alle modalità di controllo e rendicontazione delle presenze del personale impiegato presso la struttura ASP in questione, tali da consentire la possibilità, di adottare all’interno dei singoli Uffici, in maniera arbitraria, variegate modalità di rendicontazione, in alcun modo rispondenti alle Disposizioni previste. In propositoè emerso che in una delle Articolazioni della struttura, non era adottato addirittura alcun sistema di rendicontazione e controllo delle presenze lavorative dei dipendenti. Le odierne misure cautelari hanno riguardato ben 13 dipendenti della citata struttura dell’ASP. Nel corso dell’operazione sono state altresì notificate n. 38 informazioni di garanzia, che hanno riguardato i destinatari del suddetto provvedimento, nonché ulteriori 25 indagati. Il servizio concluso testimonia il costante impegno dell’Autorità Giudiziaria e della Guardia di Finanza, nel contrasto al fenomeno dell’assenteismo e alle condotte che, incidendo negativamente sul buon andamento della Pubblica Amministrazione, si pongono in contrasto con i valori, normativi ed etici, naturalmente insiti nel lavoro prestato alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, che assumono particolare rilevanza, anche in considerazione del detrimento che tali attività illecite ...
CRONACA

Polistena. Rocambolesco tentativo di fuga durante un controllo: 22enne sperona l'auto della Polizia e colpisce gli agenti

Le attività poste in essere dalla Polizia di Stato per garantire la sicurezza della collettività si ...
CRONACA

Reggio Calabria. "Targa System" in azione: automobilisti sanzionati per un totale di 6 mila euro

Reggio Calabria. Il servizio di polizia stradale ha organizzato un controllo straordinario del territorio che ha consentito di elevare oltre trenta verbali su ...
CRONACA

Reggio Calabria. Offende sui social il Corpo della Polizia Municipale: denunciato per diffamazione aggravata

Reggio Calabria. Nell'ambito di diverse attività avviate dalla polizia locale nei servizi di specifica competenza, negli ultimi due ...
CRONACA

Pellaro. La Polizia Locale chiude un negozio gestito da cittadini cinesi sprovvisto di autorizzazione

Reggio Calabria. Nell'ambito di un servizio effettuato nella giornata odierna, la Polizia locale ha scovato nel quartiere Pellaro una media struttura di ...
ATTUALITA'

Ennesima giovane vita bruciata sulla S.S.106: "Alessandro non rimane nella morte, ma vive per sempre in Dio"

L'omelia del Vescovo di Locri-Gerace Mons. Oliva per le esequie di Alessandro Luppino: Cari fratelli e sorelle, carissimi genitori di ...
ATTUALITA'

Canile di Mortara. Il grido d'aiuto di volontari e veterinari: "Siamo al collasso, adesso non ce la facciamo più" VIDEO

...
ATTUALITA'

Miracolo, a Reggio c'è qualcuno che "cammina sull'acqua" VIDEO

ATTUALITA'

Sorical. L'assemblea dei soci approva i bilanci relativi agli anni 2017 e 2018

L’Assemblea dei soci di Sorical ha approvato i bilanci 2017 e 2018 della società regionale che gestisce gli acquedotti regionali. L’approvazione è avvenuta a seguito della ...
ATTUALITA'

Il Rotary Club Reggio Calabria Nord conferisce la Paul Harris Fellow al Questore Vallone e presenta i nuovi soci

Sabato 18 gennaio, in una piacevole serata conviviale, alla presenza dell’ avv. Gina Scordo e della dott.ssa Maria Pia Porcino, ...
ATTUALITA'

Villa San Giovanni. Fondi F.N.A.: Interventi di aiuto e sostegno in favore di famiglie numerose o in difficoltà

Villa San Giovanni. Riaperti i termini per l’individuazione di esercizi commerciali per l’erogazione alle famiglie di beni ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
ASPETTANDO IL TG
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

FuoriGioco
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • All’Amministrazione di Reggio Calabria
  • Fogna a cielo aperto
  • spazzatura non raccolta da tempo
  • Copiosa perdita idrica
  • U paisi i Giufa
  • spazzatura non raccolta
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
Basta vittime 106
idomotica