Scavano nei rovi per realizzare una piantagione di marijuana: arrestati a Melicucco zio e nipote
CRONACA

Devono rispondere del reato di coltivazione di sostanza stupefacente

Scavano nei rovi per realizzare una piantagione di marijuana: arrestati a Melicucco zio e nipote

Reggio Calabria. Ritenevano che fosse impenetrabile e non individuabile dalle forze dell’ordine, ma le false speranze di due melicucchesi sono state infrante dal loro arresto e dal sequestro della piantagione di marijuana realizzata, operato dai Carabinieri della Compagnia di Taurianova nei giorni scorsi.

Nel corso di specifico servizio volto alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, infatti, i carabinieri della dipendente Stazione di Cinquefrondi, insieme ai colleghi Cacciatori dello Squadrone Eliportato di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto FOSSARI Pasquale, 51enne pregiudicato di Melicucco e il nipote FOSSARI Francesco, 26enne incensurato, per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

In particolare, i militari durante i regolari servizi di perlustrazione del territorio rurale e aspromontano, hanno sentito in una zona molto impervia tra Anoia e Melicucco, degli anomali rumori e movimenti, nonché odore di marijuana. Avvicinandosi al luogo si sono trovati di fronte un vero e proprio muro di rovi e sterpaglie impenetrabile, e solo un attenta ricerca ha permesso di intravedere una sorta di “porta” naturale, creata con piante e legna, dalla quale si accedeva ad un tunnel scavato nei rovi per circa 30 metri, il quale portava in uno spiazzale aperto, ma sempre ben protetto da pareti naturali.

Una volta giunti nell’area, e dopo aver bloccato e circondato l’uscita, i Carabinieri si sono trovati davanti vari filari con tubi di irrigazione del tipo “a goccia” per la coltivazioni di numerose piante di marijuana, di piccola e media dimensione. I due sfortunati coltivatori hanno tentato di nascondersi tra le sterpaglie, senza riuscire però a fuggire, essendo l’unica uscita da loro realizzata già bloccata. Gli stessi hanno però tentato di raccogliere tutte le piante dentro a sacchetti in plastica, per poi gettarli il più lontano possibile.

L’attenta ispezione dei luoghi ha consentito in ogni caso di ritrovare tutte le 211 piante di canapa indiana in stato di crescita, di altezza variabile tra i 0, 30 e 1,70 metri, che, una volta cresciute, estirpate e vendute al dettaglio, avrebbero fruttato diverse decine di migliaia di euro. Oltre la sostanza stupefacente i carabinieri hanno rinvenuto numerosi strumenti, attrezzi e prodotti, compresi medicine e fertilizzanti, per la coltivazione e cura delle piante.

L’ingegno e la scaltrezza dimostrate nella realizzazione della piantagione nonchè un sistema di annaffiamento “automatico” che non necessitava una costante presenza, non è bastato ai due parenti per evitare l’arresto in flagranza dei Carabinieri della Compagnia di Taurianova e sono stati tradotti in carcere in atteso del giudizio di convalida.

L’ennesimo intervento rientra nella più ampia e diffusa azione dei carabinieri della Piana di Gioia Tauro nel contrasto alla coltivazione di cannabis nel territorio, che ha già consentito pochi giorni fa di sequestrare a Taurianova oltre 7.000 piante di marijuana contenute in un essiccatoio, a conferma di una sempre incisiva e pervasiva azione di contrasto al fenomeno disposta e coordinata dal Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro.
08-08-2020 08:45
Questa notizia è stata letta 2203 volte

NOTIZIE CORRELATE


25-11-2020 - ATTUALITA'

Giornata Internazionale sulla Violenza di Genere. L'impegno della Polizia di Stato

I numeri dell'attività svolta a Reggio Calabria
24-11-2020 - ATTUALITA'

Camera di commercio di Reggio Calabria: nuova edizione del progetto 'Eccellenze in digitale'

Dedicata alla formazione gratuita per imprese e lavoratori
24-11-2020 - ATTUALITA'

Pellaro, la denuncia dell'ANCADIC: "Carenze igienico sanitarie nella postazione della Guardia Medica"

Appartamento fatiscente, arredi vetusti e frigorifero e condizionatore non funzionante

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Donna uccisa in Calabria, c'è un uomo sospettato del delitto

Stalettì (Catanzaro). Una donna di 51 anni - riporta una nota dell'Agenzia ANSA - è stata uccisa con numerose coltellate a Stalettì, sulla costa ionica catanzarese. Il corpo è stato trovato nella tarda ...
ATTUALITA'

Gratteri: 'Gente capace non accetterà più il rischio di fare il commissario per la sanità in Calabria'

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare una ...
ATTUALITA'

Un decesso al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nelle ultime ventiquattro ore si è registrato un decesso. Si tratta di una donna di 74 anni affetta da ...
ATTUALITA'

Consigliere comunale positivo al Covid, tutti negativi i tamponi effettuati a Palazzo San Giorgio

Reggio Calabria. Sono risultati tutti negativi i tamponi effettuati questa mattina a Palazzo San Giorgio a consiglieri comunali, assessori, sindaco e dipendenti non ...
ATTUALITA'

Finalmente Maria Antonietta Rositani esce dall'ospedale

Reggio Calabria. Grande commozione al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. Dopo un lungo soggiorno vissuto tra le corsie e i reparti del policlinico di Bari e dei Riuniti di Reggio Calabria, Maria Antonietta Rositani torna finalmente a ...
POLITICA

Commissario Sanità. Ricomincia la girandola dei nomi: spunta anche quello dell'ex prefetto di Reggio Varratta

Roma. C'è anche il nome del prefetto Luigi Varratta sul tavolo del Consiglio dei ministri, come possibile commissario alla ...
ATTUALITA'

Sanità. E' Mostarda il nuovo Commissario ad acta della Calabria?

Catanzaro. Il nuovo commissario della sanità in Calabria sarà Narciso Mostarda. Dopo le rinunce di Cotticelli a Gaudio, passando per Zuccatelli, il premier Giuseppe Conte e il ministro della Salute Roberto Speranza ...
ATTUALITA'

Scuola. Il Tar boccia l'ordinanza di Spirlì, l'Ufficio Scolastico Regionale: "pronti a tornare alla didattica in presenza"

Reggio Calabria. Può riprendere l'attività in presenza per scuole dell'infanzia, primarie e ...
CRONACA

'Ndrangheta. Tallini davanti al gip ha negato ogni accusa

Catanzaro. Quattro ore di interrogatorio davanti al gip per Domenico Tallini, ex presidente del consiglio regionale, finito ai domiciliari lo scorso 19 novembre con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale ...
ATTUALITA'

Dopo ordinanza del TAR, da giovedì 26 potranno riaprire le scuole dell'infanzia a Reggio. Lunedì anche primaria e prima media

Reggio Calabria. "Esprimiamo soddisfazione per la precisazione del TAR che di fatto rende nuovamente ...
ATTUALITA'

Motta San Giovanni. Scuole chiuse fino al 28 novembre

Motta San Giovanni. Con ordinanza sindacale è stata disposta la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado, scuole paritarie e/o private, ricadenti nel territorio di Motta San ...
ATTUALITA'

Alloggi popolari, "servono le assegnazioni alle famiglie che ne hanno diritto e non la vendita"

Reggio Calabria. In questo periodo di pandemia e di grave crisi economica, il patrimonio degli alloggi popolari per le famiglie a basso reddito e senza una casa ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SU IL SIPARIO!
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
FUORI GIOCO
90 minuti di gioco e fuori... gioco
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.30

Strettamente Personale

Ore 21.40

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
  • L’invidia radice di ogni male
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress