Reggio Calabria. Fata Morgana: confiscato il patrimonio di Giuseppe Chirico, vicino alle cosche Tegano e Condello [VIDEO]
CRONACA

Operazione della guardia di finanza

Reggio Calabria. Fata Morgana: confiscato il patrimonio di Giuseppe Chirico, vicino alle cosche Tegano e Condello VIDEO

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, con il coordinamento della locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal Procuratore Capo, Dott. Giovanni Bombardieri, hanno dato esecuzione alla confisca di un ingente patrimonio, per un valore complessivo di oltre 26 milioni di euro, nonché la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di P.S. nei confronti di Giuseppe Chirico, imprenditore affermatosi nel settore della grande distribuzione alimentare con pratiche illecite e operante in stretti rapporti con le cosche di ’Ndrangheta “Tegano” e “Condello”, influenti nel mandamento “Reggio Calabria città”.
Il provvedimento conferma quanto precedentemente disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale reggino – presieduta dalla Dott.ssa Ornella Pastore – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica – D.D.A., Dott. Stefano Musolino, con cui erano state applicate la misura di prevenzione patrimoniale del sequestro di beni, nonché quella personale nei confronti del medesimo soggetto.

Più in particolare, il Chirico era emerso nel corso delleindagini condotte nell’ambito dell’operazione “Fata Morgana” (i cui sviluppi sono poi confluiti nel più vasto processo “Gotha”), in quanto, con il costante appoggio assicuratogli dalle potenti cosche del quartiere “Gallico”di Reggio Calabria, lo stesso aveva posto in essere tutta una serie di gravi condotte delittuose che gli avevano consentito di imporre e interporre illecitamente le proprie attività commerciali (in particolare quelle della società “So.R.Al. – Società Reggina Alimentari di Chirico Giuseppe & C. S.a.s.”) nel settore della grande distribuzione alimentare, anche all’interno del centro commerciale “Perla dello Stretto” di Villa San Giovanni (RC).
Per quanto sopra, il G.I.C.O. e la Compagnia Reggio Calabria erano stati delegati dalla locale D.D.A. all’effettuazione di indagini patrimoniali e di contesto finalizzate a individuare l’intero patrimonio del proposto e del suo nucleo familiare, i cui esiti avevano consentito all’A.G. inquirente di avanzare alla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale reggino una proposta di applicazione di misure di prevenzione personali e patrimoniali nei confronti dello stesso.



In tal modo, le investigazioni economico-patrimoniali avevano consentito di accertare la sussistenza di una significativa sproporzione tra il profilo reddituale e il profilo patrimoniale del nucleo familiare del soggetto d’interesse anche a cagione della derivazione illecita dei redditi accumulati in qualità di “imprenditore mafioso”ricoperto da quest’ultimo, motivo per cui si era potuto sostenere come l’intero patrimonio accumulato dal Chirico derivasse dalle attività illecite dallo stesso perpetrate sotto il manto di due delle più potenti cosche reggine.



Alla luce di tali risultanze, in aderenza alle ipotesi investigative delle Fiamme Gialle e della locale D.D.A., nel corso del 2017, erano state applicate nei confronti del proposto la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di P.S. e la misura di prevenzione patrimoniale del sequestro di un terreno, di un veicolo, di 17 rapporti finanziari e della società “So.R.Al. – Società Reggina Alimentari di Chirico Giuseppe & C. S.a.s.”, incluse la totalità delle partecipazioni sociali e la totalità del complesso aziendale di quest’ultima, comprendente 28 tra terreni e fabbricati, 2 veicoli e 5 rapporti finanziari, per un valore complessivo di oltre 26 milioni di euro.
Con l’odierno provvedimento sono intervenute la conferma dell’applicazione del provvedimento personale in questione, nonché la confisca dei beni precedentemente sequestrati, i quali sono stati così acquisiti al patrimonio dello Stato in via definitiva, con conseguente sottrazione degli stessi alla disponibilità di ambienti della criminalità organizzata reggina.
Il servizio in parola testimonia ancora una volta l’elevata attenzione mantenuta dai militari in forza al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, che, nel solco delle precise indicazioni dell’Autorità Giudiziaria reggina, continua a essere rivolta all’individuazione e alla conseguente aggressione dei patrimoni e delle disponibilità finanziarie illecitamenteaccumulati dalle consorterie criminali di stampo mafioso, allo scopo di arginare l’inquinamento del mercato e della sana imprenditoria, con l’intento di ripristinare adeguati livelli di legalità, trasparenza e sicurezza pubblica.




27-10-2020 08:30
Questa notizia è stata letta 2993 volte

NOTIZIE CORRELATE


24-11-2020 - ATTUALITA'

Pellaro, la denuncia dell'ANCADIC: "Carenze igienico sanitarie nella postazione della Guardia Medica"

Appartamento fatiscente, arredi vetusti e frigorifero e condizionatore non funzionante
13-11-2020 - CRONACA

Reggio Calabria. Sequestrati centinaia di piccoli esemplari di pesce spada catturati illegalmente VIDEO

L'intervento ha portato al recupero di circa 26.500 metri di palangari e di 118 piccoli esemplari di pesce spada
04-11-2020 - CRONACA

Cronaca. Gdf scopre un centro scommesse in un negozio di articoli da pesca

Denunciato il titolare dell'esercizio commerciale
29-10-2020 - CRONACA

Assenteismo. Calabria, coppia di avvocati denunciati

Ottiene la cattedra, ma si assenta per continuare ad esercitare la professione forense

ULTIME NEWS

CRONACA

Lavori di ammodernamento della ferrovia ionica. Muore operaio di 64 anni a Condofuri

Condofuri (Reggio Calabria). Era impegnato, con la sua ditta privata, nei lavori di ammodernamento della linea ferroviaria Jonica. Un operaio di 64 anni, di cui non sono state ancora rese ...
ECONOMIA

Coronavirus. A Palazzo San Giorgio si riunisce la task force economia

Reggio Calabria. Si è tenuta nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio la riunione di insediamento della nuova task force cittadina dedicata ai temi economici ed agli effetti delle misure di contenimento ...
CRONACA

Reggio Calabria. Sventati tentativi di suicidio di due detenuti nel carcere di Arghillà

Reggio Calabria. Sventati due tentativi di suicidio nel carcere di Arghillà; è quanto rende noto il Sinappe: "E’ il primo pomeriggio di lunedì 23 ...
CRONACA

Reggio Calabria. Continuano i controlli della Polizia locale: denunce e sequestri

Reggio Calabria. Nell'ambito di mirata attività la polizia locale di Reggio Calabria ha denunciato tre persone per abuso edilizio e occupazione abusiva di sullo comunale. Il personale ...
CRONACA

Caso Trovato Mazza. Il Gip riapre le indagini sulla misteriosa morte dell'agente Sissy, il commento del generale Garofano VIDEO

Non saranno per il momento chiuse le indagini sulla drammatica vicenda di Sissy Trovato Mazza, l’agente di polizia penitenziaria morta il 12 gennaio 2019, dopo un’agonia di due anni, per un colpo di pistola alla testa esploso misteriosamente il 1 novembre 2016, in un ascensore dell’ospedale di Venezia mentre stava lavorando. E’ quanto ha deciso il Gip Barbara Lancieri, che ha chiesto degli approfondimenti, dopo che per la seconda volta nel luglio scorso i genitori di Sissy, Salvatore e Caterina si erano opposti all’archiviazione per suicidio. Sono molte le zone d’ombra e i punti oscuri di questa vicenda che lasciano pensare ad un delitto, che potrebbe nascere dalle denunce di Sissy sull’ingresso di droga nel carcere della Giudecca e su rapporti ambigui tra agenti e detenute. Adesso, il Gip, in accoglimento parziale delle richieste di approfondimento dell’avvocato della famiglia Trovato Mazza, Girolamo Albanese, ha chiesto due particolari verifiche ovvero l’audizione di una collega con cui Sissy aveva avuto un pesante litigio e le ipotesi avanzate nelle perizie dei consulenti Anna Barbaro, Angelo La Marca e dell’ex comandante dei Ris, il generale Luciano Garofano, secondo il quale non è possibile che Sissy si sia sparata da sola perché mancano le tracce di sangue “da retroproiezione” sulla divisa, sulle maniche, sul braccio e sulla ...
ATTUALITA'

Tre decessi al Gom di Reggio Calabria

Reggio Calabria. La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati tre decessi. Si tratta di tre uomini, due di 83 anni ed uno di 82 anni, tutti con gravi patologie concomitanti ...
ATTUALITA'

Commissario per la sanità in Calabria, prende quota il nome di Miozzo

E' congelata la partita della nomina del commissario alla sanità calabrese dopo la fumata nera, in parte inattesa, del Cdm prolungatosi fino a tarda notte. Dopo i veti incrociati di Pd e M5S sui due nomi in ...
ATTUALITA'

Continua il dramma reale dei 7.000 tirocinanti calabresi

Non ci sono parole per descrivere il calvario che quotidianamente ha come protagonisti i circa 7.000 tirocinanti calabresi che operano presso Enti Pubblici e Privati e presso Ministeri (Miur, Mibact, Giustizia). Si tratta di persone che ...
ATTUALITA'

"Covid hotel" in Calabria, pubblicata la manifestazione di interesse

La Regione Calabria ha pubblicato lo scorso 20 novembre 2020 una manifestazione di interesse volta a creare una short list di strutture ricettive alberghiere per assicurare l’ospitalità a soggetti positivi al ...
ATTUALITA'

Santelli, il dietrofront di Morra: "Chiedo scusa"

"Chiedo scusa a tutte quelle persone che avendo sperimentato sulla loro carne la sofferenza di una malattia imponderabile e lancinante hanno avvertito in quelle parole un'offesa alla loro condizione. E a quelle persone devo chiedere scusa". ...
CRONACA

Omicidio tabaccaio a Reggio, concluse le indagini della DDA

Reggio Calabria. Concluse le indagini preliminari da parte della Dda di Reggio Calabria sull'omicidio, avvenuto 25 maggio del 2017, di Bruno Ielo, l'ex carabiniere che da pensionato gestiva una tabaccheria a Gallico. Il procuratore ...
ATTUALITA'

Alluvioni in Calabria, istituita l'unità di crisi per la tutela dei beni archeologici

È stata istituita questa mattina, dal ministero dei Beni culturali, l’unità di crisi per la tutela dei beni archeologici presenti nelle aree del Crotonese e di ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

EUREKA
Quiz Show
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
SU IL SIPARIO!
Unirc 2020
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta

Ore 22.30

Sport Heroes
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
  • L’invidia radice di ogni male
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica