Sgominata banda dedita al traffico di stupefacenti nel reggino [NOMI]
CRONACA

4 in carcere e 3 ai domiciliari

Sgominata banda dedita al traffico di stupefacenti nel reggino NOMI

Nelle prime ore di oggi, nelle province di Reggio Calabria e Messina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, con il supporto dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e dei Comandi Arma competenti per territorio, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di 7 persone (di cui 4 in carcere e 3 agli arresti domiciliari) ritenute responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, di detenzione, vendita, acquisto e cessione di sostanze stupefacenti, del tipo marijuana, hashish e cocaina. I destinatari della misura cautelare, quasi tutti già gravati da precedenti di polizia, sono:


1. GERACE Pietro, 39enne di Varapodio;
2. RANIERI Giuseppe, 59enne di Varapodio;
3. RANIERI Rosaria, 22enne di Varapodio, sottoposta agli arresti domiciliari;
4. MANGANO Francesco, 31enne di Oppido Mamertina;
5. MAIORANA Giovanni, 48enne di Messina;
6. MAZZA Pietro, 26enne di Messina, sottoposto agli arresti domiciliari;
7. SPIZZICA Antonio, 43enne di Gioia Tauro, sottoposto agli arresti domiciliari.

L’odierna operazione giunge all’esito di una attività investigativa condotta dalla Compagnia Carabinieri di Taurianova, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi, P.M. dott. Giorgio Panucci, tra il gennaio e il luglio 2019 e supportata da attività di intercettazione telefonica e ambientale, nonché metodologie d’indagine tradizionali.



La genesi dell’attività è rappresentata da una serie di danneggiamenti con arma da fuoco che hanno interessato il Comune di Varapodio negli ultimi mesi del 2018 e che hanno catalizzato l’attenzione degli investigatori nel territorio. Gli sviluppi delle attività investigative hanno permesso, in breve tempo, di far luce sull’esistenza di un gruppo criminale, essenzialmente di Varapodio, dedito in modo sistematico e professionale alla compravendita di sostanze stupefacenti del tipo hashish, marijuana e cocaina, ceduta anche al dettaglio proprio nella “piazza” del piccolo paese della Piana di Gioia Tauro. Diversi gli acquirenti identificati, anche appena maggiorenni, che si rivolgevano ad alcuni degli indagati per comprare la singola dose di marijuana o cocaina da consumare. Il Ranieri Giuseppe, in particolare, è stato individuato come il principale protagonista di tali vendite, avvalendosi spesso per le materiali cessioni di Gerace Pietro, ma anche, soprattutto per i traffici verso il messinese, dell’intermediazione della figlia Ranieri Rosaria, del genero Mangano Francesco, nonché dello Spizzica Antonio. Proprio Messina era infatti un'altra importante “piazza” di spaccio per il gruppo criminale, grazie a Maiorana Giovanni, il quale, avvalendosi dell’aiuto e intermediazione del genero Mazza Pietro, ha acquistato frequentemente cospicui quantità di marijuana e hashish di varia qualità dal Ranieri, nell’ordine di diversi kg per cessione, per poi procedere alla vendita al dettaglio nella provincia siciliana.



Gli indagati hanno adoperato particolari modalità organizzative per la vendita e il trasporto della sostanza, al fine di eludere eventuali controlli. In particolare, nel corso delle conversazioniintercettate, non facevano mai riferimenti alla compravendita di sostanza, ma le quantità e i relativi prezzi venivano individuati attraverso parole in codice, come “i minuti” o riferimento ad “animali” o altra merce da vendere, proprio per distogliere l’attenzione degli eventuali inquirenti. Massiccio è stato poi l’uso di servizi di messaggistica on-line, al fine di evitare chiamate tradizionali.
Nelle compravendite più cospicue verso il messinese, inoltre, frequente era l’abitudine di inviare prima dei campioni di sostanza, anche di pochi grammi, al fine di far testare la qualità della droga, che aveva diversi prezzi, per poi procedere alla vendita del quantitativo richiesto.



Spesso la sostanza stupefacente veniva nascosta in intercapedini della carrozzeria o nelle plastiche di allestimento interno delle vetture in uso per i trasporti, in modo da rendere molto più difficoltoso il ritrovamento della droga, in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine.
Nonostante i numerosi accorgimenti e strategie adoperate, gli investigatori sono riusciti a ricostruire un grave e solido quadro indiziario a loro carico, che ha permesso al Tribunale di Palmi di emettere l’ordinanza di applicazione di misura cautelare per tutti i soggetti a vario titolo coinvolti.



Tra l’altro, alcuni degli indagati sono legati tra di loro da strettissimi legami di parentela a conferma dell’esistenza di una struttura fondata su forti ed impermeabili vincoli di sangue e di una gestione delle singole attività illecite a vocazione principalmente familiare.
L’indagine ha quindi colpito in particolare il fenomeno dello spaccio al dettaglio che interessa anche il territorio della Piana di Gioia Tauro, parallelamente alla grande produzione e distribuzione di sostanza stupefacente, altrettanto duramente colpita con importanti operazioni che frequentemente consentono la distruzione di grandi piantagioni e l’arresto di numerose persone.


02-03-2021 07:08
Questa notizia è stata letta 3128 volte

NOTIZIE CORRELATE


12-04-2021 - CRONACA

Droga: blitz in 6 regioni, collegamenti con la 'ndrangheta

Gruppo di 11 persone, alcune di origine calabrese
12-04-2021 - CRONACA

Mammola. Trovato in possesso di droga durante un controllo, arrestato 31enne

Carabinieri insospettiti dall'atteggiamento assunto dall'uomo
06-04-2021 - CRONACA

Sinopoli e San Procopio: sequestrati oltre 14 kg di stupefacenti, armi e munizioni

A Palmi notificato un avviso orale
25-03-2021 - CRONACA

Joy's Seaside: traffico internazionale di droga, 17 arresti. Summit mafiosi sul lungomare di Gioia Tauro VIDEO/NOMI

Gli incontri si tenevano presso il chiosco di rivendita di bibite ed alimenti della famiglia De Maio sul lungomare di Gioia

ULTIME NEWS

CRONACA

Delianuova. Organizzano grigliata di carne in "zona rossa", sanzionati tutti gli invitati

Aveva organizzato un pranzo, a Delianuova, sabato scorso, un 46enne del posto, rifugiandosi in un casolare, in località montana, insieme a diversi ospiti, pensando di passare ...
ATTUALITA'

'Calabria in zona arancione, ma la situazione di contagi e decessi è preoccupante. Ma Spirlì preferisce andare allo stadio'

“La Calabria torna in ‘zona arancione’ ma la situazione è decisamente preoccupante: ...
ATTUALITA'

Rifiuti, ordinanza di Spirlì: assicurati i conferimenti nelle discariche pubbliche

La Regione assicura la prosecuzione dei conferimenti di rifiuti nelle discariche pubbliche della Calabria. Il presidente della Giunta, Nino Spirlì, ha firmato una nuova ordinanza (la n. ...
ATTUALITA'

Klaus Davi: "Falcomatà al Granillo? Le regole non valgono per lui..."

“Falcomatà ha steso la reputazione della città di Reggio immergendola nell'immondizia, ha precipitato con il suo terrorismo amministrativo i commercianti nella crisi più nera, si è ...
ATTUALITA'

"Sanità, situazione gravissima al limite della tragedia"

Quello che la Calabria sta vivendo in queste ore è un dramma di proporzioni immani, una tragedia che sta costando cara alle cittadine e ai cittadini. L’incapacità e l’inefficienza con cui Regione e governance ...
ATTUALITA'

Gotha. Favoreggiamento del terrorista Freda, in Consiglio Metropolitano ferma condanna di Falcomatà

«Non può passare inosservato – ha detto - un passaggio che, nel corso del processo “Gotha”, storicizza, quasi banalizzandolo, il ...
ATTUALITA'

Spirlì al contrattacco su Facebook: "Io al Granillo? Non mi vergogno"

Il Presidente facente funzioni della Regione Calabria si difende e contrattacca dalla propria pagina facebook rispondendo alle polemiche che lo hanno visto protagonista nelle ultime ore: "Offende la Calabria Tutta e ...
ATTUALITA'

Coronavirus. Reggio Calabria, il Gom comunica: un decesso e 9 contagiati

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che, nella giornata di oggi, si è registrato un decesso. Si tratta di una donna di 85 anni affetta da ...
ATTUALITA'

Ponte sullo Stretto. Musumeci: "Il Governo prenda una decisione coraggiosa"

Catania. "Dire no al Ponte sullo Stretto significa negare alla Sicilia un futuro di sviluppo, ma noi faremo tutto quello che è umanante possibile per fare assumere al governo delle larghe intese ...
CRONACA

Cronaca. Morti nel torrente: il Gup dispone rinvii a giudizio

Catnzaro. Per la tragedia delle gole del Raganello, dove a causa di una improvvisa ondata di piena il 20 agosto 2018, morirono dieci persone (nove escursionisti e una guida), sono stati rinviati a giudizio il sindaco di Civita Alessandro ...
ATTUALITA'

Catanzaro. Inaugurato l'hub vaccinale allestito nell'Ente Fiera Magna Grecia

«Continuiamo ad essere impegnati a 360 gradi in questa fase della campagna vaccinale con l’apertura di nuovi hub e centri di distretto. Abbiamo ingranato la marcia giusta». È ...
ATTUALITA'

E' iniziato il 140° corso formativo alla Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria

Reggio Calabria. Sono giunti alla Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria 435 ragazzi e ragazze da tutta Italia, vincitori del concorso per il 140° Corso formativo, che ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
RASSEGNA STAMPA
AEROPLANI DI CARTA
SU IL SIPARIO!
Liquore Tedesco
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 15.45/21.30

Medicina in Diretta

Ore 22.30

Pianeta Dilettanti
TEDESCO LIQUORI SHOP
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Spazzatura
  • Servizio zero
  • La dimenticata utilita’  dell’acqua
  • Rifiuti
  • La strafottenza dell’amministrazione comunale
  • disservizio idrico
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Italpress
idomotica
ISTITUTO DE BLASI