Reggio Calabria celebra la solennitā di San Giorgio
CULTURA

Partecipata cerimonia presso la Chiesa degli Artisti intitolata al Santo Patrono della Cittā

Reggio Calabria celebra la solennitā di San Giorgio

di Antonio Marino (chiesadegliartistirc.it). Caro lettore, chi c’era, testimonierà e magari integrerà, coi propri racconti e le proprie emozioni. Noi, orologio alla mano, cercheremo di ragguagliarti su quel paio d’orette vissute sotto le vetuste volte di “San Giorgio della Vittoria”, a sera del 23 aprile, solennità, per Reggio e i reggini, di San Giorgio Martire, Patrono della comunità parrocchiale e della Città tutta.
Ore 18,03: manca poco meno di mezz’ora all’inizio della Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Metropolita di Reggio Calabria – Bova Mons. Giuseppe Fiorini Morosini. Lo affiancheranno il parroco di “San Giorgio della Vittoria” don Nuccio Cannizzaro, il Decano del Capitolo Metropolitano della Basilica Cattedrale il Canonico Mons. Antonino Denisi, il seminarista Michele D’Agostino, il cui innamoramento totale per Cristo nasce proprio all’ombra del campanile di San Giorgio sul Corso Garibaldi, e don Francesco Siclari, segretario particolare episcopale.
Ore 18,08: i Ministranti, ancora con abiti borghesi, compiono, all’Altare, le ultimissime prove, perfezionando quei movimenti che renderanno ancor più preziosa e indimenticabile la Santa Messa. Li segue, con quello stesso occhio con cui la mamma accompagna i passi del proprio piccolo, Giada Plutino, giovane professionista nonché punto fermo e dinamico nella e della pastorale parrocchiale.
Ore 18,11: gli strumentisti affilano le armi. Giuseppe Delfino alla tromba, Carmen Pegna all’organo, Maria Teresa Surace al flauto, il baritono Pierluigi Maria Romeo e le coriste: ecco quel Coro Parrocchiale che consentirà, nel corso del Solenne Pontificale, di congiungere Cielo e Terra…! E si, perché nel momento in cui le melodie, magistralmente e magnificamente eseguite, raggiungeranno i cuori e le menti dei tantissimi che riempiono il Tempio della Vittoria, i corpi dei fedeli … quasi per divin volere … si ritroveranno attorno a quella tavola e in quel Cenacolo ove tutto ebbe inizio.
Ore 18,15: l’arrivo delle autorità. Alla spicciolata raggiungono i posti a loro assegnati, ai piedi dell’Altare, il Sindaco Giuseppe Falcomatà, il Consigliere Metropolitano Eduardo Lamberti Castronuovo, il Consigliere Comunale Rocco Albanese.
Ore 18,17: le signore, che, assieme alle Suore, giorno dopo giorno, badano la Chiesa come fosse – e d’altronde lo è! – casa loro, ultimano gli ultimi accorgimenti. È meticoloso e faticoso e laborioso il servizio svolto da quelle donne che, magari senza orari, stanno lì, col sorriso sulle labbra, a render bello ogni angolo del Tempio, con addobbi e pulizie, raddrizzando candele e cambiando tovaglie e posizionando nel posto giusto tappeti e suppellettili. Delle signore ci piacerebbe raccontare del loro retrobottega, scoperto da chi scrive nella notte del Giovedì Santo… Ma, mica proprio di tutto ‘sta mano e ‘sta penna possono scrivere…!!!
Ore 18,21: la Chiesa è oramai piena! C’è addirittura gente in piedi! Insomma, lo sanno proprio tutti che San Giorgio è patrono di tutti i reggini…!!! Presiede le celebrazioni, come detto, l’Arcivescovo. All’omelia, Mons. Morosini tratta una tematica che, sostiene, dovrebbe essere al centro del “dibattito culturale, morale, sociale, politico”. Il presule, insomma, parla della “identità cristiana” e del fatto che “se io nella e con la mia vita annuncio la morte e la risurrezione del Signore, io, oltre a dare un taglio molto particolare alla mia esistenza, sono tenuto ad esortare gli altri ad innamorarsi del Signore”. E l’annuncio del Cristo, puntualizza l’Arcivescovo, deve avvenire anche a costo di venire emarginati o addirittura uccisi. E se Maria di Màgdala, sottolinea Mons. Morosini, “è esempio di cosa significhi esser discepoli di Gesù. Lei, che in Cristo aveva trovato l’Uomo capace di ridar vita alla sua spenta esistenza, alla tomba piange amaramente. Riconosciutolo risorto, corre ad annunciarlo agli altri: non lo tiene per se, corre…” San Giorgio, invece, prosegue l’Arcivescovo, “esorta ciascuno di noi a rialzarci dalle cadute, a sconfiggere il drago diabolico, a ritrovare proprio in noi stessi la forza per reagire, ricordandoci che noi che abbiamo conosciuto il Cristo non possiamo ripiegarci su noi stessi, inermi. Dobbiamo correre, urlarlo agli altri, viverlo nella nostra giornata”.
Ore 19,29: tocca al parroco rivolgere, pochi istanti prima della solenne e finale Benedizione, parole di filiale gratitudine verso il Padre Arcivescovo, e di paterna gratitudine nei riguardi del coro, degli strumentisti, della comunità tutta. Ora, immaginandolo, cerchiamo di prevenire quanto sta via via materializzandosi nella testolina del lettore: chissà ora cosa scriverà su don Nuccio… Beh, caro lettore, spiacente, ma, nulla scriveremo. E sai perché? Perché per scoprir l’autenticità ministeriale di un prete non servono particolari alchimie cerebrali: guarda il suo sorriso, e se ti fa venir voglia di Tabernacolo, hai beccato il prete vero che ti porta a Gesù…E don Nuccio … basta guardarlo…
Ore 19,43: in una gremita piazza, antistante la Chiesa e illuminata dalla famosa luminaria, ecco il concerto della Mediterranea Wind Orchestra con l’alternanza, alla bacchetta del direttore, dei Maestri Cettina Nicolosi e Roberto Caridi. Le aree che vivificano entusiasmano ed emozionano, poiché spesso richiamano squarci di vita privata legati ora a quel brano, ora a quell’altro…
Ore 20,42: è tutto finito! O meglio: tutto sta per cominciare! Anche perché, in questo 23 aprile 2019, anche San Giorgio, un po’ stanchino a dire il vero, sorrideva sornione.




24-04-2019 07:55

NOTIZIE CORRELATE


20-08-2019 - ATTUALITA'

Camioncino Anas sversa rifiuti nella fiumara: "Provvedimenti disciplinari nei confronti dei due dipendenti"

Rifiuti erano costituiti esclusivamente da materiale organico risultante dalle attivitā di sfalcio dell'erba
20-08-2019 - CRONACA

Reggio Calabria. Auto in fiamme vicino la via del passeggio: episodio poco chiaro

Rischioso intervento per i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme
19-08-2019 - ATTUALITA'

Dispersione scolastica, Calabria lontana dagli obiettivi europei

La nota di Guido Leone
19-08-2019 - ATTUALITA'

Polistena. La pista dell'elisoccorso dell'Ospedale intitolata alla memoria del piccolo Flavio Scutellā

il bimbo di appena 12 anni originario di Scido deceduto il 29 ottobre del 2007 a seguito di un caso di malasanitā

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Scilla. Ritrovamento del giovane disperso in mare, le precisazioni della Guardia Costiera

Con riferimento alla notizia pubblicata in data odierna su alcuni organi di stampa e siti web, in merito ai fatti accaduti ad un giovane reggino che, al tramonto della giornata del ...
ATTUALITA'

Codacons: 'Il Garante del silenzio'. Sulla squallida vicenda degli insulti al bambino in spiaggia 'deve' calare il silenzio

Il miglior alleato dell’inciviltà è il silenzio: il silenzio di chi ne è vittima, e ...
ATTUALITA'

Il camioncino che sversa nella fiumara e le scuse giā formalizzate nei giorni scorsi dall'ANAS

Reggio Calabria. I fatti sono stati ufficialmente resi noti lunedì nel corso di un video messaggio, postato sui loro profili social, a firma di Sindaco e Vice ...
POLITICA

Riace. Il papā sta morendo ma Mimmo Lucano non puō fargli visita: l'appello a Mattarella

Reggio Calabria. Un appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per consentire all'ex sindaco Domenico Lucano di poter tornare nel comune di Riace a far visita ed ...
CULTURA

Reggio Calabria. Alla Dante Alighieri, presto una scuola di formazione in giornalismo

Reggio Calabria. In un settore, come quello dell’informazione e della comunicazione, in profonda, costante e ancora oggi tumultuosa evoluzione - grazie anche a un’innovazione ...
CRONACA

Camioncino ANAS sorpreso a sversare rifiuti nella fiumara di Mortara VIDEO

Reggio Calabria. Un camioncino dell'ANAS sorpreso a ...
CRONACA

Reggio Calabria. Vandali in azione al Lido Comunale: "sfondata" protezione in cartongesso VIDEO

Reggio Calabria. ...
ATTUALITA'

Codacons. Una 'taglia' per individuare chi ha offeso un disabile a Bovalino. L'appello a chi era in spiaggia: denunciatelo

“Gli handicappati dovete tenerli a casa”. Non ci sono commenti su quanto accaduto a Bovalino, dove un ...
ATTUALITA'

Paolo Pellegrin firma il Calendario Polizia di Stato 2020

La Polizia di Stato inizia a svelare il progetto del calendario istituzionale edizione 2020. Quest’anno, la realizzazione dei 12 scatti che hanno il compito di ritrarre il delicato ruolo degli uomini e delle donne della Polizia di Stato, ...
CULTURA

"Sintiti sta vuci". A Bagnara Calabra appuntamento con la poesia dialettale

Bagnara Calabra. Tutto pronto per la terza edizione della manifestazione "Sentiti sta Vuci", evento dedicato alla valorizzazione del dialetto bagnarese, in programma domani, 20 agosto, a partire ...
SPORT

Reggina, Rolando firma un triennale

Il presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver raggiunto un accordo con Gabriele Rolando. Il calciatore firma un contratto triennale. Genovese di nascita, l’esterno classe ’95 viene fuori calcisticamente dal settore giovanile della Sampdoria. I blucerchiati lo ...
CRONACA

Scontro tra auto a Roccella Jonica

Roccella Jonica (Reggio Calabria). +++AGGIORNAMENTO+++ TRAFFICO SBLOCCATO SULLA SS 106 JONICA A ROCCELLA JONICA, IN PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Un tratto della strada statale 106 'Ionica' e' temporaneamente chiuso al traffico in entrambe le direzioni, a causa di un incidente ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

I BASTALDI
A PRESCINDERE
Di Pino Toscano
EUREKA
Quiz Show
SUONAVA L'ANNO
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

21.15

Pillole di... Medicina in Diretta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
  • Totale abbandono
  • Strade colabrodo
  • Dissesto stradale
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
idomotica
Italpress