La Calabria & il Rosatellum 2.0: tremano tanti parlamentari calabresi e si prospettano sfide affascinanti
POLITICA

molti degli attuali parlamentari rischiano di fare le valigie

La Calabria & il Rosatellum 2.0: tremano tanti parlamentari calabresi e si prospettano sfide affascinanti

ROMA. Si respira un’aria di forte tensione tra i parlamentari calabresi, dopo l’approvazione della seconda versione del Rosatellum. Malumori che potrebbero essere accentuati quando si conoscerà ufficialmente, ma già si vocifera che le circoscrizioni saranno due: una a Nord e l’altra a Sud. Alla fine verranno eletti trenta parlamentari. Per la Camera dei deputati, 7 saranno eletti con l’uninominale e 13 con il proporzionale nei listini bloccati.



Rebus sic stantibus, fatte salve le poltrone di pochissimi big che non dovrebbero essere messe in discussione, la situazione si presenta quantomeno variegata. Nel Pd appare scontata la rielezione di Marco Minniti, come in Forza Italia quella di Jole Santelli e Roberto Occhiuto. Ma per il resto, molto rimane in alto mare. Tutto da capire nel Movimento Cinquestelle, che nel 2013, con il sistema proporzionale risultò il primo partito eletto alla Camera dei Deputati con oltre 24,6% dei consensi. Molto dipenderà dagli ordini di priorità che daranno le forze in campo all’interno dei listini.



Grillini a parte. Gli aspiranti sono molti. L’area centrale della Calabria dovrebbe vedere in corsa, tra gli altri, Mimmo Tallini con Forza Italia e non si esclude neppure una candidatura di Mario Magno. Quanto all’area bruzia, invece, nel Partito democratico, figurerà tra i candidati quasi certamente il segretario regionale Ernesto Magorno, mentre dovrà essere valutata la posizione di Enza Bruno Bossio.



Brunello Censore, per quel che concerne il Vibonese, potrebbe puntare alla sua rielezione con l’uninominale. Difficile immaginare chi nel centrodestra potrebbe fermare la sua corsa. Tra i suoi avversari ci sarà quasi certamente l’uscente Dalila Nesci del Movimento Cinquestelle. Forza Italia potrebbe invece, candidare il coordinatore provinciale ed ex consigliere regionale Giuseppe Mangialavori. Mdp andrebbe a scommettere su Antonio Loschiavo, fedelissimo di Roberto Speranza alla punta dello Stivale sia all’uninominale che in una buona posizione del listino proporzionale. Ma nulla è definito e molto ancora potrebbe cambiare.



LA LEGGE ELETTORALE



In sintesi, con la nuova legge elettorale, ammesso che non venga affossata in Senato, vi sarà una quota del 64% di collegi plurinominali proporzionali e del 36% di collegi uninominali maggioritari. Saranno 20, in tutta Italia, le circoscrizioni per il Senato, una per ogni regione, mentre sono 28 quelle della Camera.



Alla Camera i 630 seggi sono così assegnati: 232 in collegi uninominali, di cui 6 per il Trentino Alto Adige, 2 per il Molise, 1 per la Valle d’Aosta; i restanti deputati saranno eletti in collegi plurinominali (circa 65 in tutto), 12 nella circoscrizione Estero. Al Senato i 315 seggi saranno assegnati 102 in collegi uninominali, di cui 1 per il Molise, 1 per la Valle d’Aosta. I restanti senatori saranno eletti in 207 collegi plurinominali, 6 nella circoscrizione Estero. Il Rosatellum bis assegna al governo la delega per ridisegnare i collegi. Durante l’esame in commissione è stato deciso di ampliare l’ampiezza dei collegi plurinominali diminuendone il numero, che scende da circa 70-75 previsti inizialmente a circa 65. Il governo ha 30 giorni di tempo.



Le soglie. I partiti e le singole liste che vogliono accedere in Parlamento devono ottenere almeno il 3% dei voti validi su base nazionale, sia alla Camera che al Senato. Per le coalizioni la soglia di sbarramento sale al 10%, sempre su base nazionale. C’è poi la soglia dell’1% valida per i partiti in coalizione che consente di ripartire i voti ottenuti dalla lista alla coalizione stessa. Sotto questa soglia i voti vanno dispersi. Sono consentite fino a un massimo di 5 pluricandidature nei listini proporzionali, non sono invece consentite pluricandidature nei collegi uninominali. E’ invece consentita la candidatura dello stesso candidato in un collegio uninominale e nei collegi plurinominali, anche in questo caso fino a un massimo di cinque.
Proporzionale. I listini per il proporzionale sono molto corti: non possono contenere un numero di candidati inferiori a 2 e superiori a 4.



La scheda. l’elettore avrà un’unica scheda per il maggioritario e il proprozionale, una per la Camera e una per il Senato, che conterranno le “istruzioni per l’uso” sul frontespizio, ovvero verrà spiegato come si vota e come saranno redistribuiti i voti. Non è consentito il voto disgiunto. Ogni elettore dispone di un voto da esprimere sulla scheda che reca il nome del candidato nel collegio uninominale ed il contrassegno della lista o delle liste collegate, corredate dei nomi dei candidati (listino) nel collegio plurinominale. L’elettore vota il contrassegno della lista prescelta ed il voto è attribuito anche al candidato nel collegio uninominale. Nei collegi uninominali il seggio è assegnato al candidato che consegue il maggior numero dei voti. Per i seggi da assegnare alle liste nei collegi plurinominali, il riparto avviene a livello nazionale, con metodo proporzionale, tra le coalizioni di liste e le liste che abbiano superato le soglie di sbarramento. Per le coalizioni non vengono comunque computati i voti dei partiti che non hanno superato la soglia dell’1 per cento. Nel caso il candidato nel collegio uninominale venga eletto sia nel maggioritario che nel proporzionale, prevale il collegio uninominale. Al candidato in più collegi plurinominali che dovesse essere eletto in diversi listini, sarà assegnato il collegio plurinominale in cui la lista a lui collegata ha ottenuto il minor numero di voti. In caso di pareggio tra due candidati, sarà eletto il candidato più giovane.



Quote rosa. il testo del Rosatellum bis riconosce una quota di genere nella proporzione di 60-40%. Dispone infatti che nei collegi uninominali e in quelli plurinominali nessuno dei due generi può essere rappresentato in misura su
periore al 60%. Le future senatrici avranno più chance: il testo dispone infatti che la ripartizione della quota di genere per il Senato, sia nell’uninominale che nel proprozionale, venga rispettata a livello regionale e non più nazionale.



tratto da Zoom24.it


14-10-2017 09:12

NOTIZIE CORRELATE


23-06-2018 - ATTUALITA'

Reggio, l'area 'Gallico-Camping' ritorna balneabile

Lo comunica l'Arpacal
22-06-2018 - ATTUALITA'

Sanità convenzionata. In attesa di importanti novità, resta compatto il fronte della battaglia

Già prima dell'udienza del Tar del 29 giugno, Roma potrebbe pronunciarsi
22-06-2018 - CRONACA

Falsi disabili tra i dipendenti per ottenere finanziamenti europei, scoperta truffa milionaria in Calabria

Coinvolti vertici di call center e dirigenti regionali
22-06-2018 - CRONACA

Reggio. Operazione Emme 3, Francesco Malara chiarisce: "dimostrerò la mia estraneità ai fatti"

"intendo prestare piena ed incondizionata collaborazione all'Autorità procedente"

ULTIME NEWS

CRONACA

Gioia Tauro. Paura per una presunta bomba, in realtà potrebbe essere un dispositivo di segnalazione per navi con immigrati clandestini

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Una sospetta apparecchiatura illegale, di quelle utilizzate ...
CRONACA

Aveva aggredito un giocatore del Gallico Catona: Daspo ad un dirigente dell'ASD Siderno

Ferma l’azione del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo il deprecabile episodio del 22 aprile scorso, relativo all’aggressione subita da un giocatore della ...
ATTUALITA'

"La strada provinciale Palmi-Seminara-Melicuccà è in stato di abbandono totale, intervenite urgentemente"

Riceviamo e pubblichiamo: "La strada provinciale Palmi-Seminara–Melicuccà nella città Metropolitana di Reggio Calabria ...
CRONACA

Incidente nella notte a Catanzaro, muore un 20enne

Catanzaro. Tragico incidente stradale questa notte a Catanzaro. In Via stretto Antico, una Ford Fiesta, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo, impattando violentemente contro il guardrail. Nell'incidente sono rimasti coinvolti ...
CRONACA

Reggio, arrestato il nipote del boss di 'ndrangheta Giovanni Tegano

Reggio Calabria. Nella mattina odierna, al culmine di accurate indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore della Repubblica dr. Giovanni Bombardieri, gli investigatori ...
ATTUALITA'

Votata all'unanimità dalla Conferenza Nazionale delle Presidenti delle CRPO la proposta di modifica alla legge 4/2018. La soddisfazione di Cinzia Nava

Reggio Calabria. La proposta di modifica alla legge 4/2018 ...
ATTUALITA'

Reggio, torna l'Assemblea itinerante del Laboratorio politico Patto Civico

Reggio Calabria. Prosegue il percorso itinerante del Laboratorio politico Patto Civico, iniziato con l’incontro tenutosi lo scorso mese nel salone della Chiesa dell’Itria. La prossima assemblea si ...
CRONACA

Rosarno, 32enne investe con l'auto un uomo che lo aveva filmato mentre gettava rifiuti in un corso d'acqua: arrestato FOTO/VIDEO

Nella notte del 22 Giugno 2018, a Rosarno (RC), su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso nella giornata di ieri 21 giugno 2018 nei confronti di cittadino rosarnese, ANDREACCHIO Alessandro, di 32 anni, poiché ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina e tentato omicidio ai danni di un turista di nazionalità svizzera, D. A. di anni 54. I fatti che hanno portato al fermo di indiziato di delitto a carico di ANDREACCHIO risalgono al pomeriggio di ieri 21 giugno quando i militari della Compagnia di Gioia Tauro, a seguito di una telefonata giunta all’utenza di pronto intervento 112, apprendevano che presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile era stato trasportato, in codice giallo, un cittadino svizzero che riferiva di essere stato poco prima investito da un giovane italiano mentre si trovava in località Marina di Rosarno. Le immediate attività info – investigative, svolte sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, e sviluppate attraverso l’escussione della vittima e dei testimoni nonché mediante l’analisi tecnica dei dati informativi acquisiti nei momenti successivi ai fatti, consentivano in poco di tempo di accertare che, alle 14.30 circa di ieri, l’ANDREACCHIO, dopo aver minacciato e colpito violentemente il cittadino svizzero allo scopo di sottrargli il telefono cellulare con cui quest’ultimo lo aveva poco prima ripreso mentre scaricava illecitamente rifiuti lungo il margine di un limitrofo corso d’acqua, lo aveva intenzionalmente investito con la sua autovettura, dandosi poi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce. La vittima, che era riuscita comunque a riprendere in un video le fasi salienti dell’aggressione e dell’investimento, immagini poi rivelatesi utili ai fini investigativi, a seguito dell’impatto era stata trasportata presso il Nosocomio Civile di Gioia Tauro per le cure del caso, riportando gravi lesioni agli arti superiori. Il fermo, emesso dalla Procura della Repubblica all’esito del grave quadro indiziario delineatosi a carico dell’indagato, è stato eseguito dopo poche ore dall’evento tanto che l’arrestato, a formalità di rito espletate, è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria ...
SPORT

Reggina, ecco l'attaccante: preso Piergiuseppe Maritato

Reggio Calabria. La Reggina di Cevoli inizia lentamente a prendere forma. Dopo gli arrivi di Salandria e Navas, ieri è stata la volta di Piergiuseppe Maritato. L’attaccante, nato a Cetraro, ha firmato un contratto annuale. Maritato, 29 ...
POLITICA

Tilde Minasi: "Le critiche nei confronti di Salvini sono strumentali"

Reggio Calabria. "Fa piacere registrare da più parti (o meglio da un unico lato a voler essere precisi!) critiche, più che costruttive, distruttive, all'indirizzo di Matteo Salvini. Siamo, infatti, ...
CRONACA

Gioia Tauro, arrestato 16enne responsabile di una rapina aggravata ai danni del negozio Splendidi & Splendenti

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla ...
CRONACA

Gioia Tauro, sorpreso dai Carabinieri con 1,5 kg di canapa indiana: arrestato 29enne

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di mercoledì, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di sostanze ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SU IL SIPARIO!
RASSEGNA STAMPA
RTV NEWS EDIZIONE SERALE
ATLETI
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15 Film

Antonio - Il Santo dei miracoli

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • Degrado di una citta’
    • problema orti
    • Rassicurazioni circa il servizio porta a porta
    • Perdita d’acqua in via sbarre inferiori
    • incivili analfabeti
    • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    idomotica
    Italpress
    Basta vittime 106
    viola