Sanità & Commissariamento in Calabria, botta e risposta Lorenzin-Oliverio
POLITICA

I dubbi del Governatore: "quali interessi e quali forze si frappongono all'atto, dovuto per legge, di sostituire l'attuale Commissario?"

Sanità & Commissariamento in Calabria, botta e risposta Lorenzin-Oliverio

CATANZARO. "I presidenti della Regione devono fare una cosa molto semplice: devono fare in modo di attuare le leggi che noi abbiamo fatto, attraverso i loro direttori generali, i direttori amministrativi, i Primari che, tra l’altro, si scelgono loro, poiché anche l’OCSE ieri ci ha detto che, purtroppo, il punto focale dei limiti dell’Italia per essere uno dei più importanti e grandissimo servizio sanitario al mondo, è proprio quello dell’uniformità dell’applicazione delle linee sanitarie guida nazionali sui territori regionali”. Così il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervistata, a margine della conferenza programmatica di Alternativa Popolare, da una nota emittente televisiva calabrese, risponde alle affermazioni del Governatore Mario Oliverio, nei giorni scorsi a lanciare una sorta di ultimatum al Premier Gentiloni e alla stessa Ministra perché ponga al più presto fine alla gestione commissariale della sanità calabrese. Oliverio che ha minacciato anche, qualora non sarà dato seguito a quanto richiesto, entro la fine di questo mese, un’azione eclatante: si incatenerà dinnanzi Palazzo Chigi, a Roma, sede del Governo Nazionale.
“Le ultime affermazioni della Lorenzin confermano la giustezza della mia protesta”. La controreplica dello stesso Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, che non si è fatta attendere. “La Ministra – a detta di Oliverio – farfuglia argomenti inesistenti per sfuggire alle proprie responsabilità. Come ben sa, deve prima di tutto decidere sulla richiesta formulata dal Tavolo Interministeriale di sanzionare il Commissario che non ha adempiuto al mandato che il Governo gli ha conferito".
"La Regione - prosegue il Governatore - ha fatto in questi due anni e dieci mesi, sotto la mia guida, fino in fondo il proprio dovere per le competenze che esercita. È lo Stato centrale che, per la responsabilità del Commissario di emanazione governativa, si prende gioco dei calabresi. I nostri cittadini, infatti, pagano le tasse più alte d'Italia per sanare il disavanzo finanziario del peggior servizio sanitario. E tutto ciò a fronte di un aumento di almeno un terzo del debito, di un elevato incremento dei viaggi della speranza fuori dalla Calabria e della mancata realizzazione dei Livelli Essenziali di Assistenza in vaste aree della nostra regione”.
“La posizione della Lorenzin -conclude il Presidente della Regione- mi induce ad insistere: quali interessi e quali forze si frappongono all'atto, dovuto per legge, di sostituire l'attuale Commissario? La Lorenzin dovrebbe saperlo. Allora, invece di rispondere “Dove vai? Porto pesci”, dicesse la verità che motiva queste resistenze sulla pelle della salute dei calabresi”.
12-11-2017 08:00

NOTIZIE CORRELATE


23-06-2018 - ATTUALITA'

Reggio, l'area 'Gallico-Camping' ritorna balneabile

Lo comunica l'Arpacal
22-06-2018 - ATTUALITA'

Sanità convenzionata. In attesa di importanti novità, resta compatto il fronte della battaglia

Già prima dell'udienza del Tar del 29 giugno, Roma potrebbe pronunciarsi
22-06-2018 - CRONACA

Falsi disabili tra i dipendenti per ottenere finanziamenti europei, scoperta truffa milionaria in Calabria

Coinvolti vertici di call center e dirigenti regionali
22-06-2018 - CRONACA

Reggio. Operazione Emme 3, Francesco Malara chiarisce: "dimostrerò la mia estraneità ai fatti"

"intendo prestare piena ed incondizionata collaborazione all'Autorità procedente"

ULTIME NEWS

CRONACA

Gioia Tauro. Paura per una presunta bomba, in realtà potrebbe essere un dispositivo di segnalazione per navi con immigrati clandestini

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Una sospetta apparecchiatura illegale, di quelle utilizzate ...
CRONACA

Aveva aggredito un giocatore del Gallico Catona: Daspo ad un dirigente dell'ASD Siderno

Ferma l’azione del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo il deprecabile episodio del 22 aprile scorso, relativo all’aggressione subita da un giocatore della ...
ATTUALITA'

"La strada provinciale Palmi-Seminara-Melicuccà è in stato di abbandono totale, intervenite urgentemente"

Riceviamo e pubblichiamo: "La strada provinciale Palmi-Seminara–Melicuccà nella città Metropolitana di Reggio Calabria ...
CRONACA

Incidente nella notte a Catanzaro, muore un 20enne

Catanzaro. Tragico incidente stradale questa notte a Catanzaro. In Via stretto Antico, una Ford Fiesta, per cause ancora in corso di accertamento, ha perso il controllo, impattando violentemente contro il guardrail. Nell'incidente sono rimasti coinvolti ...
CRONACA

Reggio, arrestato il nipote del boss di 'ndrangheta Giovanni Tegano

Reggio Calabria. Nella mattina odierna, al culmine di accurate indagini coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore della Repubblica dr. Giovanni Bombardieri, gli investigatori ...
ATTUALITA'

Votata all'unanimità dalla Conferenza Nazionale delle Presidenti delle CRPO la proposta di modifica alla legge 4/2018. La soddisfazione di Cinzia Nava

Reggio Calabria. La proposta di modifica alla legge 4/2018 ...
ATTUALITA'

Reggio, torna l'Assemblea itinerante del Laboratorio politico Patto Civico

Reggio Calabria. Prosegue il percorso itinerante del Laboratorio politico Patto Civico, iniziato con l’incontro tenutosi lo scorso mese nel salone della Chiesa dell’Itria. La prossima assemblea si ...
CRONACA

Rosarno, 32enne investe con l'auto un uomo che lo aveva filmato mentre gettava rifiuti in un corso d'acqua: arrestato FOTO/VIDEO

Nella notte del 22 Giugno 2018, a Rosarno (RC), su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno dato esecuzione ad un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso nella giornata di ieri 21 giugno 2018 nei confronti di cittadino rosarnese, ANDREACCHIO Alessandro, di 32 anni, poiché ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina e tentato omicidio ai danni di un turista di nazionalità svizzera, D. A. di anni 54. I fatti che hanno portato al fermo di indiziato di delitto a carico di ANDREACCHIO risalgono al pomeriggio di ieri 21 giugno quando i militari della Compagnia di Gioia Tauro, a seguito di una telefonata giunta all’utenza di pronto intervento 112, apprendevano che presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile era stato trasportato, in codice giallo, un cittadino svizzero che riferiva di essere stato poco prima investito da un giovane italiano mentre si trovava in località Marina di Rosarno. Le immediate attività info – investigative, svolte sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, e sviluppate attraverso l’escussione della vittima e dei testimoni nonché mediante l’analisi tecnica dei dati informativi acquisiti nei momenti successivi ai fatti, consentivano in poco di tempo di accertare che, alle 14.30 circa di ieri, l’ANDREACCHIO, dopo aver minacciato e colpito violentemente il cittadino svizzero allo scopo di sottrargli il telefono cellulare con cui quest’ultimo lo aveva poco prima ripreso mentre scaricava illecitamente rifiuti lungo il margine di un limitrofo corso d’acqua, lo aveva intenzionalmente investito con la sua autovettura, dandosi poi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce. La vittima, che era riuscita comunque a riprendere in un video le fasi salienti dell’aggressione e dell’investimento, immagini poi rivelatesi utili ai fini investigativi, a seguito dell’impatto era stata trasportata presso il Nosocomio Civile di Gioia Tauro per le cure del caso, riportando gravi lesioni agli arti superiori. Il fermo, emesso dalla Procura della Repubblica all’esito del grave quadro indiziario delineatosi a carico dell’indagato, è stato eseguito dopo poche ore dall’evento tanto che l’arrestato, a formalità di rito espletate, è stato associato presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria ...
SPORT

Reggina, ecco l'attaccante: preso Piergiuseppe Maritato

Reggio Calabria. La Reggina di Cevoli inizia lentamente a prendere forma. Dopo gli arrivi di Salandria e Navas, ieri è stata la volta di Piergiuseppe Maritato. L’attaccante, nato a Cetraro, ha firmato un contratto annuale. Maritato, 29 ...
POLITICA

Tilde Minasi: "Le critiche nei confronti di Salvini sono strumentali"

Reggio Calabria. "Fa piacere registrare da più parti (o meglio da un unico lato a voler essere precisi!) critiche, più che costruttive, distruttive, all'indirizzo di Matteo Salvini. Siamo, infatti, ...
CRONACA

Gioia Tauro, arrestato 16enne responsabile di una rapina aggravata ai danni del negozio Splendidi & Splendenti

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla ...
CRONACA

Gioia Tauro, sorpreso dai Carabinieri con 1,5 kg di canapa indiana: arrestato 29enne

Gioia Tauro. Nel pomeriggio di mercoledì, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di sostanze ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

VIOLA A2.0
CHISTI SIMU
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
10 DOMANDE
Mobili Catalano
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15 Film

Antonio - Il Santo dei miracoli

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • Degrado di una citta’
    • problema orti
    • Rassicurazioni circa il servizio porta a porta
    • Perdita d’acqua in via sbarre inferiori
    • incivili analfabeti
    • Reggio Calabria impegnata per europa e il lavoro
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Basta vittime 106
    idomotica
    viola
    Italpress