Regione. Il Consiglio approva a maggioranza il bilancio di previsione, al centro del dibattito finisce però il caso Oliverio
POLITICA

Lavori senza il Governatore, colpito dall'obbligo di dimora nell'ambito dell'inchiesta "Lande Desolate"

Regione. Il Consiglio approva a maggioranza il bilancio di previsione, al centro del dibattito finisce però il caso Oliverio

Reggio Calabria. Il Consiglio regionale della Calabria ha approvato il provvedimento amministrativo relativo al 'Bilancio di previsione del Consiglio regionale per gli esercizi 2019-2021', illustrato in aula dal consigliere regionale Giuseppe Neri (Moderati per la Calabria).
Il documento gia' passato al vaglio delle commissioni consiliari di competenza e dell'ufficio di presidenza non ha registrato un particolare dibattito in aula. Non fosse altro perché i riflettori si sono inevitabilmente accesi su un altro fronte, più squisitamente giudiziario.
La seduta ha infatti assunto un particolare significato perché si è svolta all’indomani dell’inchiesta della Dda di Catanzaro, “Lande Desolate”, che ha coinvolto, con l’accusa di abuso d’ufficio, il presidente della Giunta Mario Oliverio, nei cui confronti è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza, San Giovanni in Fiore. Motivo per il quale oggi il Governatore in aula non c'è stato.
La vicenda che ha coinvolto il governatore Mario Oliverio, è stata al centro dunque del dibattito iniziale dei lavori, aperti da un minuto di raccoglimento in memoria di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano, di origini calabresi, ucciso nell'attacco terroristico dell'11 dicembre a Strasburgo.
Il presidente dell’assemblea, Nicola Irto, in apertura lavori del Consiglio regionale, ha letto un messaggio: “All’esito delle valutazioni condivise con la conferenza dei capigruppo allargata all’Ufficio di presidenza, abbiamo il dovere verso i calabresi – ha esordito Irto – di fare una breve riflessione su questa vicenda. Ribadiamo il pieno e assoluto rispetto lavoro magistratura, verso la quale nutriamo la massima fiducia, nello svolgimento delle doverose attività di indagine auspichiamo un celere accertamento della verità, attesa anche la delicatezza della funzione istituzionale del presidente Oliverio, la cui storia è sempre stata chiara e che è stato democraticamente chiamato a svolgere la massima funzione di governo della Regione”. Irto ha quindi augurato presidente Oliverio di poter chiarire nel più breve tempo possibile, davanti alla magistratura, la propria posizione”.
Dopo una riflessione del presidente dell’Assemblea, Nicola Irto, sulla vicenda Oliverio si sono registrati gli interventi di vari consiglieri. Tra i primi a prendere la parola è stato Carlo Guccione: “Non sono qui per chiedere le dimissioni del presidente Oliverio, perché ero e resto garantista anche se in quest’aula si sono utilizzati avvisi di garanzia per azzerare una giunta. C’è una questione politica: oggi vengono al pettine i nodi di un fallimento dell’azione di governo regionale in questi quattro anni. Il rischio – ha sostenuto Guccione – è la chiusura anticipata di questa legislatura non solo per vicende giudiziarie ma per incapacità politica”.
Secondo Vincenzo Pasqua, del Gruppo Misto, “la politica deve tornare centrale e riappropriarsi di un ruolo anche ha smarrito. Non siamo qui per sostenere le ragioni di maggioranza o minoranza, siamo qui per rivendicare la centralità dell’azione politica”.
Particolarmente duro l’intervento del capogruppo del Pd, Sebi Romeo: “Inizialmente ero perplesso all’idea di parlare della vicenda relativa al presidente, ma invece oggi segniamo un punto di grande maturità di tutta l’istituzione calabrese, a partire dalla minoranza. Oggi il Consiglio regionale si riunisce per discutere documenti fondamentali in assenza del presidente della Giunta, la cui sedia – ha sostenuto Romeo – è scandalosamente vuota. E’ stato impedito a un uomo innocente, trasparente, con una storia indiscutibilmente prestigiosa, di esercitare il suo mandato, coinvolto in un’operazione senza capire il perché, ed è un fatto molto grave: si faccia chiarezza su un provvedimento abnorme e infondato”.
Romeo ha poi proseguito: “Si dovrà fare piena chiarezza anche sul perchè l’ordinanza di quell’inchiesta era già nelle mani di media e organi di stampa molto prima della conferenza stampa del procuratore di Catanzaro, sul perchè ben prima della conferenza stampa il presidente della commissione antimafia Morra già chiedeva le dimissioni di Oliverio. Su questo presenterò un esposto. E perché Morra e l’europarlamentare dei 5 Stelle Ferrara chiedono le dimissioni di Oliverio che ha la stessa imputazione della sindaca di Roma e della sindaca di Torino che militano nello stesso loro partito? Questa è doppia morale. E cosa dire del ministro Salvini, che tra una foto con pregiudicati e un banchetto con un imputato per mafia strumentalizza il fatto e dice che la mafia sarà presto sconfitta: povera Italia.
Colpire Oliverio significa fare un regalo alla ‘ndrangheta, basti pensare alla bonifica che il governatore ha fatto con gli enti strumentali della Regione. Il governatore – ha concluso il capogruppo del Pd in Consiglio regionale – uscirà presto da questa vicenda, perché è un uomo perbene, ma non rinuncerà, e noi come lui, a difendere la giustizia e la dignità dei diritti delle persone. Su questi temi diremo la nostra e faremo le nostre battaglie”.
19-12-2018 21:50

NOTIZIE CORRELATE


25-03-2019 - CRONACA

Reggio Calabria. Terzo Settore sul piede di guerra, assediato il Palazzo del Comune

Dopo la protesta convocato vertice presieduto dal vice sindaco Neri
25-03-2019 - SPORT

Pellaro, inaugurata l'area «streetball» attesa da diversi decenni

sorge sul Lungomare "Paolo Latella" di Pellaro
24-03-2019 - CRONACA

Reggio, omicidio in Via del Gelsomino: figlio uccide il padre a coltellate

Sull'episodio indaga la Polizia
23-03-2019 - CRONACA

Reggio Calabria. Scontro frontale sulla Jonio-Tirreno, nei pressi dello svincolo di Melicucco: morti due 18enni

Nell'incidente avvenuto poco prima della mezzanotte sono rimasti coinvolte altre quattro persone
23-03-2019 - ATTUALITA'

Reggio, Imbalzano: 'Sulla Tari 2019 ennesima presa in giro nei confronti dei cittadini: nessuno sconto fiscale"

nonostante la raccolta differenziata sia dichiarata oltre il 50%

ULTIME NEWS

CRONACA

Palmi. 40enne dà in escandescenze e viene arrestato con l'accusa di resistenza, minacce e violenza a pubblico ufficiale

Palmi. Ieri pomeriggio, grazie ad un’operazione congiunta dei Carabinieri Compagnia di Palmi, ai colleghi del ...
CRONACA

'Ndrangheta. Nuovo sequestro di beni al gruppo imprenditoriale Bagalà di Gioia Tauro

Gioia Tauro (Reggio Calabria). Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata, con il ...
ATTUALITA'

Processionaria a Scuola. Dopo la denuncia, arriva l'intervento di disinfestazione

Reggio Calabria. "Finalmente! Dopo la segnalazione di qualche settimana fa, stamattina presso la scuola materna-elementare Artuso di San Sperato hanno preso il via i lavori per la ...
SPORT

È una Reggina da applausi. Catania asfaltato

Reggio Calabria. Una Reggina d’altri tempi umilia il Catania con un secco 3 a 0 e si rilancia in chiave play off. In un “Granillo” pieno come ai vecchi tempi, gli amaranto danno una vera e propria lezione di calcio agli etnei dell’ex Novellino. ...
ATTUALITA'

Reggio, presentato il piano dei concorsi pubblici per le assunzioni al Comune ed alla Città Metropolitana VIDEO

...
ATTUALITA'

Villa San Giovanni. Siclari tuona: "Basta polemiche, necessaria una verifica"

Villa San Giovanni. «Non esistono motivazioni tali da immaginare di dover riconsegnare nuovamente la città in mano ai commissari. La mia sicurezza nasce da questa consapevolezza, ...
CRONACA

Brevi di cronaca nel reggino FOTO

Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, col supporto del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori ...
ATTUALITA'

Cooperative sociali per servizi ai disabili in protesta a Reggio Calabria: "In questa città lavoriamo e siamo poveri" VIDEO

...
SPORT

L'Archi Calcio tornerà a giocare nel proprio campo. L'impegno del Comune dopo l'interessamento di Klaus Davi VIDEO

...
ATTUALITA'

La storia del Colonnello Calcagni, contaminato da uranio impoverito: "La mia è una vita fatta di sfide, mai arrendersi" VIDEO

...
ATTUALITA'

Coldiretti, Cosentini: "Al porto di Gioia Tauro gli agrumi arrivano anche dal Pakistan"

Ripetutamente Coldiretti evidenzia l’ingresso di prodotti agricoli che creano concorrenza sleale alle nostre produzioni Non è stato un blitz quello di Coldiretti al porto ...
CRONACA

'Ndrangheta. Primo accesso antimafia in Valle d'Aosta

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha autorizzato il presidente della Regione Valle D'Aosta, nell'esercizio delle funzioni prefettizie riconosciute dall'ordinamento speciale, all'accesso antimafia nei comuni di Aosta e Saint ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS EDIZIONE SERALE
ASPETTANDO IL TG
SUONAVA L'ANNO
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

Fuorigioco

ADNKRONOS ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • Strada dissestata mancanza di illuminazione stradale in totale abbandono
    • Agnana Calabra - Una eterna campagna elettorale in una europa saggia
    • Le agevolazioni per gli invalidi per tasse comunali
    • Nuova piscina comunale.
    • Schifo in piazza zerbi
    • Mancata pulizia caditoia
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Italpress
    Basta vittime 106
    idomotica