Regione. Il Consiglio approva a maggioranza il bilancio di previsione, al centro del dibattito finisce però il caso Oliverio
POLITICA

Lavori senza il Governatore, colpito dall'obbligo di dimora nell'ambito dell'inchiesta "Lande Desolate"

Regione. Il Consiglio approva a maggioranza il bilancio di previsione, al centro del dibattito finisce però il caso Oliverio

Reggio Calabria. Il Consiglio regionale della Calabria ha approvato il provvedimento amministrativo relativo al 'Bilancio di previsione del Consiglio regionale per gli esercizi 2019-2021', illustrato in aula dal consigliere regionale Giuseppe Neri (Moderati per la Calabria).
Il documento gia' passato al vaglio delle commissioni consiliari di competenza e dell'ufficio di presidenza non ha registrato un particolare dibattito in aula. Non fosse altro perché i riflettori si sono inevitabilmente accesi su un altro fronte, più squisitamente giudiziario.
La seduta ha infatti assunto un particolare significato perché si è svolta all’indomani dell’inchiesta della Dda di Catanzaro, “Lande Desolate”, che ha coinvolto, con l’accusa di abuso d’ufficio, il presidente della Giunta Mario Oliverio, nei cui confronti è stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza, San Giovanni in Fiore. Motivo per il quale oggi il Governatore in aula non c'è stato.
La vicenda che ha coinvolto il governatore Mario Oliverio, è stata al centro dunque del dibattito iniziale dei lavori, aperti da un minuto di raccoglimento in memoria di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano, di origini calabresi, ucciso nell'attacco terroristico dell'11 dicembre a Strasburgo.
Il presidente dell’assemblea, Nicola Irto, in apertura lavori del Consiglio regionale, ha letto un messaggio: “All’esito delle valutazioni condivise con la conferenza dei capigruppo allargata all’Ufficio di presidenza, abbiamo il dovere verso i calabresi – ha esordito Irto – di fare una breve riflessione su questa vicenda. Ribadiamo il pieno e assoluto rispetto lavoro magistratura, verso la quale nutriamo la massima fiducia, nello svolgimento delle doverose attività di indagine auspichiamo un celere accertamento della verità, attesa anche la delicatezza della funzione istituzionale del presidente Oliverio, la cui storia è sempre stata chiara e che è stato democraticamente chiamato a svolgere la massima funzione di governo della Regione”. Irto ha quindi augurato presidente Oliverio di poter chiarire nel più breve tempo possibile, davanti alla magistratura, la propria posizione”.
Dopo una riflessione del presidente dell’Assemblea, Nicola Irto, sulla vicenda Oliverio si sono registrati gli interventi di vari consiglieri. Tra i primi a prendere la parola è stato Carlo Guccione: “Non sono qui per chiedere le dimissioni del presidente Oliverio, perché ero e resto garantista anche se in quest’aula si sono utilizzati avvisi di garanzia per azzerare una giunta. C’è una questione politica: oggi vengono al pettine i nodi di un fallimento dell’azione di governo regionale in questi quattro anni. Il rischio – ha sostenuto Guccione – è la chiusura anticipata di questa legislatura non solo per vicende giudiziarie ma per incapacità politica”.
Secondo Vincenzo Pasqua, del Gruppo Misto, “la politica deve tornare centrale e riappropriarsi di un ruolo anche ha smarrito. Non siamo qui per sostenere le ragioni di maggioranza o minoranza, siamo qui per rivendicare la centralità dell’azione politica”.
Particolarmente duro l’intervento del capogruppo del Pd, Sebi Romeo: “Inizialmente ero perplesso all’idea di parlare della vicenda relativa al presidente, ma invece oggi segniamo un punto di grande maturità di tutta l’istituzione calabrese, a partire dalla minoranza. Oggi il Consiglio regionale si riunisce per discutere documenti fondamentali in assenza del presidente della Giunta, la cui sedia – ha sostenuto Romeo – è scandalosamente vuota. E’ stato impedito a un uomo innocente, trasparente, con una storia indiscutibilmente prestigiosa, di esercitare il suo mandato, coinvolto in un’operazione senza capire il perché, ed è un fatto molto grave: si faccia chiarezza su un provvedimento abnorme e infondato”.
Romeo ha poi proseguito: “Si dovrà fare piena chiarezza anche sul perchè l’ordinanza di quell’inchiesta era già nelle mani di media e organi di stampa molto prima della conferenza stampa del procuratore di Catanzaro, sul perchè ben prima della conferenza stampa il presidente della commissione antimafia Morra già chiedeva le dimissioni di Oliverio. Su questo presenterò un esposto. E perché Morra e l’europarlamentare dei 5 Stelle Ferrara chiedono le dimissioni di Oliverio che ha la stessa imputazione della sindaca di Roma e della sindaca di Torino che militano nello stesso loro partito? Questa è doppia morale. E cosa dire del ministro Salvini, che tra una foto con pregiudicati e un banchetto con un imputato per mafia strumentalizza il fatto e dice che la mafia sarà presto sconfitta: povera Italia.
Colpire Oliverio significa fare un regalo alla ‘ndrangheta, basti pensare alla bonifica che il governatore ha fatto con gli enti strumentali della Regione. Il governatore – ha concluso il capogruppo del Pd in Consiglio regionale – uscirà presto da questa vicenda, perché è un uomo perbene, ma non rinuncerà, e noi come lui, a difendere la giustizia e la dignità dei diritti delle persone. Su questi temi diremo la nostra e faremo le nostre battaglie”.
19-12-2018 21:50

NOTIZIE CORRELATE


24-06-2019 - ATTUALITA'

Alloggi popolari, le associazioni ancora una volta in protesta a Palazzo San Giorgio VIDEO

"Anche la gestione economica del settore ERP sembra fuori controllo"
24-06-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria: 'Home Therapy diritto negato. Gli atti caritatevoli lasciamoli alla chiesa!'

La nota di Nicola Foti, del direttivo Eracle FDI Rc
24-06-2019 - ATTUALITA'

Treni. Nuova livrea per le carrozze Unitalsi: saranno tutte ristrutturate a Reggio Calabria

da oltre un secolo collegano l'Italia con Lourdes
24-06-2019 - CRONACA

Anche minorenni indotti a spacciare droga. 24 fermi tra Calabria e Lombardia

Agli indagati viene contestato il metodo mafioso

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

"Continuano le aggressioni negli istituti penitenziari, Di Giacomo: cosa dobbiamo aspettarci ancora?"

L’incendio appiccato nel carcere di Rieti con gli atti di violenza compiuti da un detenuto egiziano e l’aggressione subita da un agente ...
ATTUALITA'

"La Manifestazione sindacale del 22 giugno? Una grande farsa"

Sabato 22.06.2019 è andata in onda a Reggio "la grande farsa", una kermesse multicolore organizzata da sindacati e sindacalisti che, solo oggi, dopo anni di macelleria sociale fatta dalla sinistra, si accorgono di ...
CRONACA

Camper finisce fuori strada sulla Jonio-Tirreno e precipita in un terreno: feriti due coniugi FOTO

La squadra dei ...
CRONACA

Reggio. Rapina a mano armata al Mc Drive. I poliziotti motociclisti Nibbio arrestano in flagranza un rapinatore

Reggio Calabria. Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio realizzata dall’Ufficio Prevenzione ...
CRONACA

'Ndrangheta. Giallo in Uruguay. Evade dal carcere il boss Rocco Morabito "Tamunga"

Il super boss della ‘ndrangheta Rocco Morabito sarebbe evaso dal carcere “Central” di Montevideo in Uruguay dove era in attesa di estradizione in Italia. E’ quanto scrive ...
CRONACA

Sub disperso nel reggino, ma si era solo allontanato dall'amico: ritrovato sano e salvo

Plami (Reggio Calabria). Si sono concluse con un lieto fine le ricerche di un sub disperso nell'area di Palmi. Ricerche scattate dopo che a lanciare l'allarme era stato il ...
CRONACA

Reggio, minaccia arbitro ad una partita di basket: Daspo per un 54enne

Ferma risposta del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo i disordini occorsi durante l’incontro di basket disputato il giorno 27.03.19 presso il Centro Sportivo Viola, tra la squadra della “A. ...
CRONACA

'Ndrangheta. Boss Morabito fuggito? Klaus Davi: "sapeva troppi segreti di potenti milanesi"

Reggio Calabria. “Si sapeva che sarebbe andata a finire cosi. Quando intervistai suo cugino Leo Morabito ( u scassa porte di Africo) suocero di Francesco Pelle, anni fa lo ...
CRONACA

Frecciargento Reggio Calabria-Roma travolge un uomo sui binari a Praia a Mare, ipotesi suicidio

Disagi nella circolazione ferroviaria lungo la linea tirrenica tra le stazioni di Paola e Sapri (Salerno) dopo che un treno ha travolto un uomo sui binari. ...
CRONACA

Gioia Tauro. Morte operaio. La lettera del Commissario straordinario Andrea Agostinelli: "E' il momento del dolore e del cordoglio"

Gioia Tauro. E’ il momento del dolore e del cordoglio di tutta la comunità portuale ...
ATTUALITA'

Affido. Forum famiglie e Centro Agape: "la Regione riunisca al più presto il Tavolo"

Reggio Calabria. "In Calabria, nonostante la disponibilità di tante famiglie ad aprirsi all'accoglienza di bambini che vivono uno stato di disagio e spesso di grave abbandono ...
CRONACA

Reggio Calabria. Detenuto tenta di uccidere agente penitenziario nel carcere di San Pietro

Reggio Calabria. Si è consumato nella serata di ieri l'aggressione ai danni di un agente della penitenziaria in servizio all’Istituto carcerario di via San ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS EDIZIONE SERALE
RASSEGNA STAMPA
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
RTV NEWS EDIZIONE NOTTURNA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Fontana a secco
  • Totale abbandono
  • Strade colabrodo
  • Dissesto stradale
  • CONCORSO COSENZA - BLOCCO ASSUNZIONI
  • Strada dissestata mancanza di illuminazione stradale in totale abbandono
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
idomotica
Italpress