Emigrazione Sanitaria. Somme non dovute a Regioni del Nord, Guccione:
POLITICA

Sulla questione, il Consigliere regionale PD presenta un'interrogazione al Presidente Oliverio

Emigrazione Sanitaria. Somme non dovute a Regioni del Nord, Guccione: "roba da non crederci"

Catanzaro. "Roba da non crederci. In questi quattro anni e mezzo di legislatura abbiamo pagato decine di milioni di euro per non aver contestato, nella Conferenza dei presidenti sul riparto del Fondo sanitario, il dato dell'emigrazione passiva che in questi anni ha raggiunto 320 milioni di euro". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd, Carlo Guccione che sulla questione ha presentato un'interrogazione al presidente della Regione, Mario Oliverio.
"Un dato incredibile - prosegue Guccione - come quello di aver pagato 4 milioni e 699 mila euro per prestazioni di pazienti che alla fine si è scoperto non residenti in Calabria. O ancora il non aver contestato, per quanto riguarda i ricoveri 'flusso A' pari a 222 milioni di mobilità passiva nel 2017 che avrebbe potuto farci risparmiare 36 milioni di euro.
Potrebbero essere decine gli esempi, come evidenziato nella riunione della Terza Commissione 'Sanità, attività sociali, culturali e formative' della Regione dello scorso 14 febbraio, dal dirigente generale del Dipartimento sanità della Regione Calabria, Antonio Belcastro: di fatto, per gli anni passati, siamo stati condannati in contumacia per non aver sollevato il problema anche perché gli esercizi finanziari risultavano ormai definiti con un danno di almeno duecento milioni di euro per la nostra regione.
Il dirigente generale ci ha informato di aver inviato nel mese di febbraio una relazione dettagliata alla Conferenza dei Presidenti, al coordinatore e al coordinatore vicario, che sono rispettivamente l'assessore del Piemonte e l'assessore dell'Emilia-Romagna, confutando una serie di dati sull'emigrazione passiva. Tutto questo ha permesso di verificare inesattezze, inappropriatezze e veri e propri errori che alla Calabria sono costati milioni di euro e che solo oggi si è avuto la possibilità, attraverso un'iniziativa del direttore generale Belcastro, di far emergere.
"Si è voluto intraprendere un corpo a corpo - sostiene ancora Guccione - con il commissario per il Piano di rientro ma nello stesso tempo si è smantellato il dipartimento Salute, dove mancano 83 dipendenti e 6 dirigenti. Si è preferito fare scena muta nella Conferenza dei presidenti delle Regioni nel momento in cui si trattava di contestare e far valere gli interessi della Calabria. Quella emersa è una situazione gravissima che non può passare sotto silenzio e qualcuno deve prendersi delle responsabilità, per molto meno qualcuno si è dimesso. Una classe dirigente non può presentarsi a Roma con il cappello in mano, ma deve avere schiena dritta nelle sedi istituzionali e far valere gli interessi della nostra regione. Fino ad oggi questo non è accaduto".
02-03-2019 10:24

NOTIZIE CORRELATE


25-06-2019 - ATTUALITA'

Reggio, recinzioni pericolanti sulla SS106

recinzione in legno con del filo spinato
25-06-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Formiche nei corridoi dell'Ospedale Morelli, avviata la bonifica

tra la sala mortuaria e l'ambulatorio dove si effettua la risonanza magnetica
25-06-2019 - POLITICA

Reggio, la Fiamma Tricolore in campo con una propria coalizione e un proprio candidato sindaco

"Oggi alla nostra città serve un governo di unità"

ULTIME NEWS

CRONACA

Contrasto al parassita 'Aethina tumida': 6 apicoltori denunciati e multati dai Carabinieri forestali

Una grave minaccia si profila ai danni del settore apistico italiano, potenzialmente in grado di azzerare la produzione dell’apicoltura nazionale. ...
ATTUALITA'

26 Giugno: XXXII Giornata Mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga: serve una riforma profonda per le tossicodipendenze

Reggio Calabria. Mercoledì 26 giugno si celebra la XXXII Giornata Mondiale ...
AMBIENTE

Reggio Calabria. Incivili in azione a Terreti: cumuli di spazzatura invadono la principale via di collegamento FOTO

Reggio Calabria. Nonostante la stretta annunciata dall'Amministrazione comunale, gli incivili colpiscono ancora. E' diventata ormai insostenibile la situazione che si registra a Terreti, frazione collinare di Reggio Calabria. Cumuli di spazzatura accantonati a bordo strada ad invadere ormai metà della carreggiata, con grave rischio per gli automobilisti e danni all'ambiente circostante. Nulla può, sembra, l'annuncio di pesanti sanzioni, alcune delle quali già elevate, contro chi continua ad abbandonare i propri rifiuti ovunque. Alla fine chi ...
ATTUALITA'

Report Rifiuti: il 62% dei Comuni calabresi ha inviato le schede all'Arpacal

Sono 251 su 404 i Comuni Calabresi, pari al 62,12 % sul totale, che hanno trasmesso al Catasto regionale rifiuti presso l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della ...
CRONACA

Sub disperso nel reggino, ma si era solo allontanato dall'amico: ritrovato sano e salvo

Plami (Reggio Calabria). Si sono concluse con un lieto fine le ricerche di un sub disperso nell'area di Palmi. Ricerche scattate dopo che a lanciare l'allarme era stato il ...
ATTUALITA'

Reggio, parte il piano di pulizia delle spiagge cittadine: si lavorerà in notturna dalle 22:00 alle 4:00

Reggio Calabria. Parte il piano di pulizia delle spiagge ed igienizzazione del litorale reggino predisposto dal vicesindaco con delega ...
ATTUALITA'

Treni. Nuova livrea per le carrozze Unitalsi: saranno tutte ristrutturate a Reggio Calabria

Come anticipato nella serata di ieri con un post di lancio sulla nostra pagina associativa, il "colpo di grazia" alla livrea XMPR, che negli ultimi 20 anni ha ...
ATTUALITA'

"Continuano le aggressioni negli istituti penitenziari, Di Giacomo: cosa dobbiamo aspettarci ancora?"

L’incendio appiccato nel carcere di Rieti con gli atti di violenza compiuti da un detenuto egiziano e l’aggressione subita da un agente ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria: 'Home Therapy diritto negato. Gli atti caritatevoli lasciamoli alla chiesa!'

La salute, come ben sappiamo è un diritto fondamentale riconosciuto dall’art 32 della nostra costituzione che troppo spesso viene calpestato. Tutti hanno il ...
ATTUALITA'

"La Manifestazione sindacale del 22 giugno? Una grande farsa"

Sabato 22.06.2019 è andata in onda a Reggio "la grande farsa", una kermesse multicolore organizzata da sindacati e sindacalisti che, solo oggi, dopo anni di macelleria sociale fatta dalla sinistra, si accorgono di ...
CRONACA

Anche minorenni indotti a spacciare droga. 24 fermi tra Calabria e Lombardia

Catanzaro. Un'operazione dei carabinieri è in corso per l'esecuzione di un provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Catanzaro nei confronti di 24 persone. I reati contestati sono quelli di ...
CRONACA

'Ndrangheta. Boss Morabito fuggito? Klaus Davi: "sapeva troppi segreti di potenti milanesi"

Reggio Calabria. “Si sapeva che sarebbe andata a finire cosi. Quando intervistai suo cugino Leo Morabito ( u scassa porte di Africo) suocero di Francesco Pelle, anni fa lo ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
SU IL SIPARIO!
RASSEGNA STAMPA
E' TUTTO CINEMA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

15.30/21.15

Medicina in Diretta

Ore 22.20

Pianeta Dilettanti
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • Fontana a secco
  • Totale abbandono
  • Strade colabrodo
  • Dissesto stradale
  • CONCORSO COSENZA - BLOCCO ASSUNZIONI
  • Strada dissestata mancanza di illuminazione stradale in totale abbandono
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress
Basta vittime 106