Ostentare il Rosario è un messaggio in codice alla 'ndrangheta, Cannizzaro:
POLITICA

L'intervento del Presidente della Commissione antimafia non manca di provocare dure reazioni

Ostentare il Rosario è un messaggio in codice alla 'ndrangheta, Cannizzaro: "da Morra scomposte offese a Calabria e calabresi"

Roma. Crisi di Governo, il dibattito in aula e quelle frasi del senatore M5S che proprio non vanno giù, a risuonare come una pesante offesa. Durante il dibattito sulla crisi di governo, Nicola Morra presidente della Commissione parlamentare antimafia, è tornato sull'ostentazione dei simboli religiosi da parte di Salvini, soffermandosi sul rosario mostrato nei giorni scorsi dal leader leghista nel corso delle sue recenti tappe calabresi di Isola Capo Rizzuto e Soverato. “Ostentare il rosario e votarsi alla Madonna in terra di Calabria, dove c'è il santuario della Madonna di Polsi al quale la 'ndrangheta è legata, significa - secondo il senatore calabrese pentastellato - inviare messaggi in codice che uomini di Stato, soprattutto ministri dell'Interno devono ben guardarsi dal mandare". Poi Morra ha aggiunto: "Sicuramente è stato per ignoranza, quindi: Padre perdonalo perché non sapeva quello che faceva".
Non si è fatta attendere la pronta replica del diretto interessato, Matteo Salvini.Io parlo da cittadino, affidando il futuro del popolo italiano a Maria e al buon Dio, ma secondo il presidente dell'antimafia Morra (M5S) ho mandato un messaggio alla 'ndrangheta. E' una offesa a tutti i calabresi e i cattolici. In Calabria, stando a Morra, non si può tirar fuori il Rosario, nè pregare, nè affidarsi alla Madonna: alla faccia della libertà e della democrazia". Le parole del Ministro dell’Interno parlando in diretta Facebook.
Dichiarazioni, quelle di Morra, che non hanno mancato di avere una eco anche fuori dall’aula di Palazzo Madama e non mosse certamente alla difesa di Matteo Salvini. La prima reazione è del deputato reggino di Forza Italia Francesco Cannizzaro. “Troviamo assolutamente surreale e fuori luogo - le parole dell’esponente azzurro - che che in un momento così delicato per il Paese e nel bel mezzo di una grave crisi di Governo, si possano dedicare anche solo pochi minuti di intervento in Senato su crocifissi, madonne, rosari e quant’altro, così come ha fatto, evidentemente irritato per la caduta del suo Governo, il senatore Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia, in piena esaltazione grillina”.
Per il deputato di Forza Italia eletto in Calabria, “le parole di Morra, che ha attaccato Salvini sull’esibizione di simboli sacri in Calabria che equivarrebbe ad un messaggio alla ‘ndragheta, sono inqualificabili, un’offesa alla mia regione e a tutti i calabresi, alle nostre tradizioni culturali millenarie, agli uomini e donne che in quei simboli credono fermamente e ritengono il santuario un luogo di fede, cultura e storia”. “In modo particolare - ancora Cannizzaro - il Santuario della Madonna di Polsi è una meta di pellegrinaggio in cui ogni anno si ritrovano migliaia di fedeli, calabresi e non, assolutamente onesti e genuini che nulla hanno a che fare con le dinamiche della criminalità organizzata”.
Un’offesa troppo grave. “Il senatore Morra, che farebbe bene a dimettersi, ci ragguagli su quanto fatto dalla Commissione da lui presieduta finora e quali misure abbia messo in campo per contrastare le mafie. È tempo di bilanci per il governo Conte, aspettiamo il suo, augurandoci - conclude Cannizzaro - che anche i suoi colleghi deputati 5 stelle Calabresi prendano le distanze da queste offese così pesanti nei confronti dei cittadini della Calabria”.


Francesco Chindemi
20-08-2019 21:40

NOTIZIE CORRELATE


12-09-2019 - ATTUALITA'

Centro Dialisi di Taurianova: è il Dr. Rosario D'Amore l'atteso 'nuovo' medico

va ad aggiungersi agli altri tre medici dell'Unità di Dialisi
29-08-2019 - ATTUALITA'

Cittadini Rosario Valanidi: "La poca acqua indirizzata verso case e zone di amici e compari"

Ci si attende non più una risposta tramite mezzi di informazione, ma azioni definitive e risolutive
22-08-2019 - POLITICA

Scherza coi fanti, ma lascia stare i Santi

Quando Religione e Politica diventano una cosa sola
02-08-2019 - ATTUALITA'

Vicenda Maria Antonietta Rositani, Cannizzaro e Carfagna depositano interpellanza parlamentare

L'intento è quello di fare luce sui tanti aspetti che hanno permesso il realizzarsi di un gesto omicida

ULTIME NEWS

CRONACA

Reggio Calabria. Tre arresti per furto di energia elettrica e carburante

Reggio Calabria. La Polizia di Stato, nell’ambito del progetto Athena che ha quale obiettivo di garantire il controllo del territorio e la sicurezza nella zona centrale della città con ...
CRONACA

Roccella Jonica. Sbarco di 74 extracomunitari, arrestati due scafisti

Tempestivo e risolutivo l’intervento degli Agenti della Polizia di Stato della Sezione Criminalità straniera e prostituzione della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Siderno, che in poche ore hanno ...
ATTUALITA'

Venerdì 20 settembre dalle 18 alle 20 tutti i bambini alle giostre del Tempietto in un ambiente protetto

Reggio Calabria. Luci e suoni off per consentire ai bambini che soffrono delle sindromi dello spettro autistico di poter accedere al Luna Park e godere ...
CRONACA

Rosarno. Operazione Mauser: confiscati beni per un milione di euro a 55enne

Ieri mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di confisca di beni immobili, imprese e prodotti finanziari riconducibili al patrimonio di ...
ATTUALITA'

Documenti stracciati, ma con dati in vista tra la differenziata fuori dagli uffici dell'anagrafe. Il vice sindaco Neri: "sarà avviata indagine interna per accertare eventuali responsabilità"

Reggio Calabria. Carte d'Identità e documenti stracciati, ma con dati sensibili ben evidenti. Alla mercé di chiunque si trovi di passaggio davanti al Palazzo comunale che ospita gli uffici dell'anagrafe. Documenti depositati in buste trasparenti della differenziata e in traboccanti cassonetti per la raccolta carta. La denuncia arriva da alcuni cittadini e le immagini condivise sui social sono diventate virali. "Alla faccia della privacy" è il commento di quanti hanno segnalato tale situazione che, se fosse confermata, avrebbe davvero del paradossale. Da noi contattato sulla questione, così ha detto il vice Sindaco con delega sia ai servizi demografici che all'ambiente: "Chiederò una relazione e spiegazioni formali sull’accadimento al responsabile del servizio. Pertanto, sarà avviato accertamento interno" "Qualora dovessero emergere delle responsabilità - ancora Neri - potrebbero scaturire provvedimenti disciplinari nei confronti di chi ha operato ...
ATTUALITA'

Attivazione servizio assistenti educativi, Lucia Nucera: 'Massimo sforzo per garantire avvio del servizio in tempi brevi'

Reggio Calabria. L’attivazione del servizio di assistenza educativa nelle scuole reggine è in cima alle ...
CRONACA

'Ndrangheta. Giuseppe Pelle è tornato libero

Giuseppe Pelle, classe ’81, fratello del ben più noto Francesco Pelle detto ‘Ciccio Pakistan’, è tornato libero. Lo ha rivelato Klaus Davi nel corso del programma di Tgcom24 “Fatti e Misfatti”, condotto da Paolo Liguori. ...
CRONACA

Oppido Mamertina. Deteneva illegalmente esemplari di ghiro: deferito 73enne

Continuano i controlli di settore della specialità forestale dell’Arma. Ieri mattina, i militari della stazione carabinieri parco di Oppido Mamertina, coordinati dal reparto carabinieri ...
CRONACA

Rosarno. Arrestato Ispettore Capo della Municipale: riscuoteva denaro e beni dai commercianti abusivi del mercato

Sabato scorso, a Rosarno, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dalla compagnia di Gioia Tauro e ...
ATTUALITA'

Reggio Calabria. Urbanistica comunale, approvato schema di convenzione per l'accrescimento delle competenze dei giovani professionisti

Reggio Calabria. Prosegue l’intensa attività di collaborazione avviata dalla ...
ATTUALITA'

"Forte Batteria Siacci". La storia delle fortificazioni umbertine rivive nel documentario "Senza colpo ferire"

Reggio Calabria. Sulle colline di Campo Calabro, a strapiombo sullo Stretto, la “sentinella” riapre i suoi occhi dopo un sonno ...
ATTUALITA'

"Esternalizzato il CUP del Grande Ospedale Metropolitano, un altro pezzo della sanità pubblica reggina in mano ai privati'

“L’esternalizzazione di un servizio pubblico non è mai una bella notizia, tuttavia questa ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

SU IL SIPARIO!
PIANETA DILETTANTI
EUREKA
Quiz Show
I BASTALDI
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Aeroplani di Carta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Basta vittime 106
Italpress