'Basta con gli abusi e le ingiustizie. Proponiamo un'equa gestione del Sistema Energetico in Calabria'
POLITICA

La nota del Movimento 10 Idee per la Calabria

'Basta con gli abusi e le ingiustizie. Proponiamo un'equa gestione del Sistema Energetico in Calabria'

Da una ricerca approfondita relativa alla situazione energetica calabrese si possono trarre alcune considerazioni di carattere valutativo e propositivo sul futuro energetico della nostra regione.
La Calabria si trova in una condizione di assoluto vantaggio in termini di produzione energetica ed in particolare di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
La produzione complessiva è pari a 16.235 GWh (GigaWatt-ora) nel 2016, a fronte di un consumo di 6.319 GWh, un valore più che doppio. L’energia proveniente da fonti rinnovabili ammonta già a circa 5.246 GWh, pari a circa l’83% dei 6.319 GWh richiesti.
Il fabbisogno energetico soddisfatto con fonti energetiche alternative risulta pari al 37,6% del totale, per cui risulta già ampiamente superata la quota del 30%, obiettivo fissato per il 2030 dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima presentato alla Commissione europea nel gennaio 2019.



Anche la produzione di gas dai giacimenti (area di Crotone) è tale da garantire un surplus rispetto il fabbisogno regionale; a fronte di una considerevole quantità estratta dal sottosuolo, pari a 556 ktep (kilotonnellate equivalenti di petrolio); essendo i consumi nel 2015, pari a 271 ktep, ne scaturisce un rapporto produzione/consumo più che doppio.
Il settore dei trasporti contribuisce per circa il 50% ai consumi complessivi, risultando il settore più energivoro ed inquinante; al secondo posto rientrano i consumi del settore civile calabrese (42%), al terzo i consumi per fini industriali (6%), ultima l’agricoltura (3%).
Il consumo energetico medio di un cittadino calabrese si attesta su 0,9 tep contro un valore nazionale di oltre 2,0 tep.
Nel complesso, quindi, la Regione è caratterizzata da un surplus di produzione consistente e da consumi modesti, se confrontati con la media nazionale.
In un tale quadro sarebbe naturale credere che i calabresi sianoavvantaggiati, invece il costo dell'energia elettrica è il più alto d'Italia e questo svantaggio è ancor più evidente per il settore industriale che nella nostra regione è praticamente inesistente in termini di consumi energetici. Persiste un perverso meccanismo del mercato, basato sul cosiddetto “parametro omega”, ovvero un’aliquota riconosciuta ai gestori dell’energia per coprire il costo del rischio di erogare energia elettrica a potenziali cattivi pagatori.
Per il biennio 2017-2018 alla società Hera (gestore che si è aggiudicato l’asta) un calabrese sottoposto a questa praticainaccettbile ha pagato 84,79 € a Megawattora (MWh) contro i 16€ di un cittadino residente in Lombardia. Il servizio è rimasto comunque il più caro d’Italia.
Bisogna porre fine a una tale ingiustizia al più presto.



Se la produzione di energia da fonti rinnovabili è effettivamente notevole, è anche vero che essa non si è sviluppata in modo diffuso ed ha privilegiato il fotovoltaico e l'eolico, sfruttando le centrali idroelettriche esistenti e tralasciando il solare termodinamico.
Nel dicembre 2018 è stata pubblicata la Direttiva Europea 2018/2001 sulla promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili. Gli articoli 21 e 22 della Direttiva definiscono principi e regole per gli auto-consumatori e le comunità energetiche di energia da fonti rinnovabili.



Si potrebbe avviare, nel prossimo futuro, una nuova fase di sviluppo per la nostra regione, coinvolgendo un sempre maggior numero di cittadini ed istituzioni per una produzione e gestione diretta e locale delle risorse energetiche, delle quali siamo particolarmente ricchi, evitando che queste siano gestite solo da pochi pseudo-imprenditori in regime speculativo e,paradossalmente, senza che i calabresi ne conseguano utilità.
Come sottolinea la Direttiva le norme nazionali devono eliminare barriere e discriminazioni, ostacoli finanziari o normativi ingiustificati, per chi autoproduce, accumula, vende energia da rinnovabili e favorire la partecipazione dei cittadini, delle imprese, delle autorità locali. 
Un’azione significativa di governo potrebbe essere finalizzata anche al contenimento dei consumi nel comparto dei trasporti. La comunità calabrese sconta l'inadeguatezza delle infrastrutture e l'assoluta carenza di un servizio efficiente di trasporti pubblici e di trasporto ferroviario, alternativo al trasporto su gomma; una politica di riequilibrio in questo campo permetterebbe di incidere positivamente sul settore energetico a maggior impatto ambientale ed economico.
Occorre inoltre che la Calabria si riappropri delle proprie risorse produttive.
E’ inaccettabile, ad esempio, che gli impianti idroelettrici, molti dei quali costruiti con fondi pubblici e operanti dagli inizi del secolo passato, siano gestiti solo da operatori privati senza evidenti concreti vantaggi per i calabresi.
Un governo regionale serio dovrebbe porre fine a ogni tipo di speculazione.
Domenico Gattuso, Antonino De Benedetto
Movimento 10 Idee per la Calabria


18-11-2019 19:45

NOTIZIE CORRELATE


05-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio, l'Osservatorio sul disagio abitativo continua la protesta per il diritto alla casa VIDEO

"per superare il disinteresse di questa Amministrazione comunale verso la politica della casa"
05-12-2019 - SPORT

"La Calabria che non ti aspetti"

2°Posto al Torneo Delle Regioni FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali)
05-12-2019 - ECONOMIA

Giornata del suolo, Coldiretti: "Continua l'emorragia di suolo agricolo. In 30 anni in Calabria ne è scomparso ¼"

è come se fosse sparita in Calabria l'equivalente superficie territoriale dell'intera provincia di Crotone
04-12-2019 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Arrivati i primi nuovi mezzi destinati al Corpo della Polizia Municipale FOTO

Contribuiranno al rinnovo totale dell'attuale parco auto

ULTIME NEWS

ATTUALITA'

Porto di Gioia Tauro, Toninelli: "Pronto a competere a livello mondiale"

E' stata per me un'emozione e motivo di soddisfazione essere oggi a Gioia Tauro e vedere dal vivo le tre nuove gru del tipo 'gantry cranes', appena arrivate dalla Cina, che consentiranno di ...
ATTUALITA'

Porto di Gioia Tauro: la prima volta del numero uno di MSC Gianluigi Aponte VIDEO

Gioia Tauro. Su invito personale del commissario ...
ATTUALITA'

Questione abitativa. Casa Mia ed Ania incontrano il sottosegretario Margiotta al Ministero Infrastrutture e Trasporti

Il 3 Dicembre 2019 le OO.SS. dell'inquilinato ANIA e della proprietà CASA MIA hanno incontrato il ...
ECONOMIA

Camera di Commercio. Giornata della Trasparenza: premiate le innovazioni di 6 imprese reggine

Si è svolta oggi presso la sede della Camera di commercio di Reggio Calabria la Giornata della Trasparenza, durante la quale il Presidente dell’Ente Camerale ...
CRONACA

Bovalino. Si finge appartenente alle forze dell'ordine e pretende foto hard da una ragazza: denunciato 20enne

I Carabinieri di Bovalino hanno denunciato un 20enne, riconosciuto responsabile di una tentata estorsione e di sostituzione di persona a ...
CRONACA

Nonostante il sequestro controllava le attività commerciali: arrestato imprenditore reggino Carmelo Cartisano VIDEO

Reggio Calabria. Avrebbe continuato a mantenere il controllo di alcune attività commerciali, nonostante fossero state sequestrate. I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria – Ufficio G.I.P., su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti dell'imprenditore reggino Carmelo Giuseppe Cartisano, di 47 anni. E' accusato di estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso e trasferimento fraudolento di beni. Nel corso dell'operazione, è stato eseguito il sequestro preventivo di tre imprese individuali, per gli inquirenti, ritenute ancora nella piena disponibilità dell’indagato. Si tratta dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Marilyn Club, che di fatto svolgeva l’attività di ristorante a Villa San Giovanni, alla frazione Santa Trada; dell'impresa individuale “Naos di Petre Olimpia Mihaela” che gestiva il ristorante-Pizzeria Naos sul lungomare di Gallico e dell'impresa individuale Zlatan Costel che gestiva attività di impresa edile nel comune di Reggio Calabria, con sede sempre a Gallico. L’attività di indagine, coordinata dal Sostituto procuratore distrettuale dott. Stefano Musolino, è scaturita da un approfondimento investigativo sugli interessi economici ed imprenditoriali dell’arrestato, già coinvolto nel procedimento Reghion, (parzialmente confluito in Gotha), in quanto ritenuto uno degli imprenditori gallicesi più strettamente legato a Paolo Romeo. Secondo gli inquirenti, Cartisano avrebbe mantenuto di fatto il controllo di attività commerciali già a lui sequestrate nelle vicende penali che lo hanno visto coinvolto, attraverso una coindagata (O.M.P.), sua storica e fidata dipendente. E da qui che sono scattati gli approfondimenti del Nucleo Investigativo dei Carabinieri, i quali avrebbero disvelato i reali rapporti tra i due: Carmelo Giuseppe Cartisano avrebbe continuato a gestire le attività commerciali sequestrate, in modo occulto, rendendosi inoltre responsabile - ancora secondo l'accusa - "della commissione di reiterate condotte delittuose, di appropriazione indebita, di forniture e prestazioni mai contabilizzate, estorsioni ai danni dei dipendenti, tutte verificatisi nel periodo di gestione dell’attività da parte dell’amministrazione giudiziaria". Insomma, è la conclusione a cui sono giunti gli inquirenti, l'amministrazione giudiziaria sarebbe stata esautorata nei fatti dalla "regia occulta" facente capo ...
CRONACA

Palmi. Catturato Francesco Trefiletti, ricercato per furto aggravato

Nel corso di un’operazione congiunta dei Carabinieri della Compagnia di Palmi e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, scattata alle prime ore di stanotte, è stato tratto in arresto ...
CRONACA

Ardore. I Carabinieri trovano una pistola nascosta in un'intercapedine

Proseguono incessantemente i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati in genere. In tale ambito, i Carabinieri sono ...
ATTUALITA'

Prosa, pittura e poesia: tre incontri organizzati dalla Fondazione Italo Falcomatà

La Fondazione Italo Falcomatà, nel ricordare Italo a diciotto anni dalla sua scomparsa, ha organizzato tre incontri culturali con la prosa, con la pittura e con la poesia. Il primo ...
ATTUALITA'

Meteo: pubblicati dall'Arpacal i Rapporti di Evento delle allerte rosse di novembre 2019

Pubblicati dal Centro Funzionale Multirischi Arpacal due rapporti sugli eventi meteo-pluviometrici rispettivamente dell’11-13 novembre 2019, per il quale fu diramata una allerta ...
SPORT

Palestra di Archi, lavori in fase di completamento

Reggio Calabria. Buone notizie gli sportivi e gli studenti di Reggio Calabria riguardo il completamento di un’opera particolarmente attesa in città. La Palestra di Archi è in fase di completamento in queste ore ed è ormai ...
ATTUALITA'

Era finita in un dirupo la scorsa estate, il commosso omaggio ai vigili del fuoco della giovane escursionista salvata a San Luca

I vigili del fuoco e la guardia costiera hanno celebrato anche a Reggio Calabria la festa della loro ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

STRETTAMENTE PERSONALE
Stracult Edition
ASPETTANDO IL TG
SMASHITS
I migliori videoclip musicali del momento con il brio del Vj Filippo Lopresti
E' TUTTO CINEMA
Camera di Commercio Dicembre 2019
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.15

E' tutto Cinema

Ore 22.30

Strettamente Personale Stracult

ITALPRESSWEB ULTIM'ORA


    LINK UTILI
    Seguici su Facebook
    Guardaci su Youtube
    Seguici su Twitter
    Riceviamo e Pubblichiamo
    Segnalazioni, proposte, commenti
    • U paisi i Giufa
    • La colpa? sempre di qualcun altro
    • Sicurezza bretelle
    • SEGNALETICA STRADALE
    • Rintracciare evasori
    • L’acqua e’ un bene prezioso, l’acqua e’ vita
    IL
    METEO
    Previsioni meteo per la settimana
    Richiedi la copia di un video
    Compila il form
    ADV
    Basta vittime 106
    Italpress
    idomotica