Dobbiamo lavorare per migliorarci tutti: Reggio non può essere questa
POLITICA

Turista arriva per la prima volta in Città: la drammatica testimonianza

Dobbiamo lavorare per migliorarci tutti: Reggio non può essere questa

Reggio Calabria, la testimonianza di un turista venuto in città per la prima volta



Un lettore di StrettoWeb ci ha inviato una testimonianza riguardo la esperienza da turista per la prima volta all’aeroporto di Reggio Calabria. Ecco il testo integrale: “Quest’anno ho deciso di trascorrere le vacanze in Calabria. Non ero mai stato in questa regione, avevo avuto degli amici che mi invitavano a scoprirla ed ero anche rimasto colpito dallo spot (quello che ha sollevato alcune polemiche) in cui si parlava di “cultura del rispetto del suolo e del distanziamento sociale”.



Sono arrivato qualche giorno fa all’aeroporto di Reggio con un volo da Roma atterrato alle 14:10 (in anticipo sullo schedulato). Avevo prenotato un alloggio in un paese della costa Ionica, i proprietari mi avevano informato dell’esistenza di un bus che dall’aeroporto mi avrebbe condotto a destinazione. La partenza prevista era per le 16:10. Dopo aver ritirato il bagaglio e uscito dalla zona arrivi, faccio una rapida ricognizione per capire dove poter attendere il bus. In questo periodo è proibito accedere all’aerostazione se non si è muniti di una carta d’imbarco per un volo in partenza, cerco quindi una sistemazione all’esterno. Realizzo, dopo qualche tempo, che non c’è nulla se non una panchina mezza rotta sistemata in pieno sole (la temperatura si aggira intorno ai 30 gradi). Non mi scoraggio e provo a cercare un bar. Google maps me ne indica uno a circa 300 metri. Trascinando il mio bagaglio abbastanza pesante mi incammino. Appena uscito dall’area dell’aeroporto mi ritrovo su strade e marciapiedi molto dissestati e tra cumuli di rifiuti sparsi ovunque in una situazione di incredibile degrado urbano. L’odore dei rifiuti è molto forte anche a causa del caldo. Raggiungo a fatica il bar che purtroppo è chiuso Le strade sono deserte, impossibile chiedere informazioni. Mi affido nuovamente a Google che mi indica un altro bar questa volta a 400 metri. Nuovo slalom tra odori nauseabondi e caldo. Inutile dire che anche il secondo bar è chiuso. Non mi resta che tentare di tornare verso l’aeroporto anche perché, a questo punto, avrei bisogno di trovare una toilette. Poco distante dall’aeroporto ricordo di aver visto un’agenzia di car rental Europcar. Arrivato all’agenzia trovo due dipendenti ai quali chiedo se posso cortesemente usare il loro bagno. I signori visibilmente infastiditi rispondono che il bagno è rotto. Chiedo allora se possono indicarmi un bar aperto. Non conoscono bar nella zona (vengono da un altro pianeta?). Un po’ esasperato chiedo se devo noleggiare un’auto per cercare un bagno, la risposta è “ecco bravo, ha capito”, un altro aggiunge ridacchiando che, in alternativa, sarei potuto andare in bagno dietro al palazzo vicino. Mi domando dove Europcar assuma il suo personale, davvero un bel modo di rappresentare la compagnia!



Inizio seriamente a pensare: dove sono finito?



Provo a tornare in aeroporto per cercare un qualche tipo di aiuto, il problema del bagno inizia a essere serio e, non essendo più un ragazzo (ho superato i 60), la passeggiata sotto il sole con un caldo soffocante mi aveva messo alla prova. Tento quindi di rivolgermi al dipendente che controlla gli accessi in aeroporto. Mostro la mia carta d’imbarco del volo in arrivo, spiego che ho vagato per quasi un chilometro senza trovare un bagno e chiedo se fosse possibile darmi una mano. Il signore, visibilmente fiero della posizione di potere raggiunta, mi fa capire con sufficienza che questo non è un suo problema e che comunque da li non si entra (puntualizzo che non stavo intralciando il suo lavoro, ero l’unico in quel momento a interagire con lui). Ero ormai alla quasi disperazione, mi rivolgo a un taxi, chiedo se può accompagnarmi a un bar nelle vicinanze, la sua risposta è “certamente, il costo della corsa è 12 euro”. Chiedo se viene usato il tassametro, la risposta è che questa è la tariffa da e per l’aeroporto. Andare e tornare sono dunque 24 euro più l’attesa (mi sembra davvero un po’ caro per poter usare una toilette). Mi guardo intorno, la sensazione è di essere finito tra degli avvoltoi pronti a spennare il malcapitato. Sto per cedere a questo ricatto quando arriva il mio bus. L’autista, prima persona cortese che incontro, mi permette di lasciare il bagaglio sul bus e mi indica un bar aperto a circa 10 minuti di distanza nella direzione opposta a dove ero andato in precedenza. Mi incammino, fortunatamente più leggero, ma sempre tra cumuli di rifiuti e strade dissestate e alla fine riesco a trovare il sospirato bar.



Dopo questa esperienza che ha messo alla prova il mio ottimismo e il mio cercare sempre il buono e il bello che c’è nelle cose, vorrei permettermi di dare qualche consiglio a chi gestisce l’aeroporto e, più in generale a chi si occupa di promuovere il turismo in Calabria. Per iniziare credo sia indispensabile offrire un minimo di servizi all’esterno dell’aerostazione se non per cortesia, almeno per evitare che un turista si allontani: se la gente del luogo accetta quella situazione di degrado, ed è disposta ad urinare all’aperto dietro ai palazzi, per un turista l’impatto è terribilmente negativo.



Suggerirei poi di far fare un corso di assertività al personale che controlla gli accessi in aeroporto o almeno insegnare loro che esistono frasi come “comprendo il suo problema ma purtroppo non posso farla entrare” oppure “se ha un attimo di pazienza provo a chiedere all’interno se qualcuno conosce un bar aperto”. Per finire, l’ultimo consiglio è di evitare di fare slogan che sbandierano la cultura del rispetto del suolo, quello che ho visto tutto aveva tranne che una forma di cultura in tal senso e la gente non ama essere presa in giro (ho avuto modo di constatare che non solo a Reggio ma su gran parte della costa Ionica la situazione urbanistica è molto degradata).



40 anni di viaggi in tutto il mondo per lavoro e per diletto (sono un ex membro d’equipaggio di compagnia aerea ora in pensione), mi hanno insegnato a non giudicare i luoghi troppo in fretta. Questo mi ha permesso di scoprire l’altra faccia della Calabria che, per fortuna, ho trovato splendida. Purtroppo sono convinto che molti turisti, di fronte ad una simile esperienza avrebbero acquistato un biglietto per il primo volo in partenza e sarebbero fuggiti senza mai più fare ritorno, raccontando a tutti quello che avevano vissuto e dando così un’immagine sbagliata di questa bellissima terra.



Cordialmente



Francesco Giordano

http://www.strettoweb.com/2020/07/reggio-calabria-turista-arriva-per-la-prima-volta-in-citta-la-testimonianza-e-drammatica-messo-alla-prova-il-mio-cercare-sempre-il-buono-e-il-bello-che-ce-nelle-cose/1040741/


25-07-2020 22:54

NOTIZIE CORRELATE


07-08-2020 - ATTUALITA'

Reggio Calabria. Poco dopo il passaggio dell'autobus, cede il tratto di strada: paura a Sala di Mosorrofa

Il segretario della sezione dei Repubblicani: più volte abbiamo segnalato eventuali rischi all'attuale amministrazione comunale
07-08-2020 - ATTUALITA'

Reggio, procedono i lavori per i nuovi collettori fognari sul torrente Caserta

Tra la zona di via Cardinale Portanova e l'area del lido comunale di Reggio Calabria
07-08-2020 - ATTUALITA'

Aeroporti calabresi. Uil Trasporti: "Garantiti i salari ed i livelli occupazionali'

La replica della segreteria regionale alle affermazioni delle altre sigle sindacali
07-08-2020 - POLITICA

A Reggio Calabria le famiglie più tartassate dal fisco in Italia

A Reggio Calabria mediamente si pagano 7.684 euro di balzelli vari. Nonostante riceva meno risorse per il fabbisogno standard dallo Stato.
06-08-2020 - ATTUALITA'

Coronavirus. Un nuovo caso positivo per l'ASP di Reggio Calabria

Il bollettino del 5 agosto

ULTIME NEWS

CRONACA

Rosarno. Gambiano tratto in arresto su un treno diretto a Firenze: nello zaino 3 kg di marijuana

Mercoledì scorso, nell’ambito di un servizio di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri della stazione di San ...
CRONACA

Scavano nei rovi per realizzare una piantagione di marijuana: arrestati a Melicucco zio e nipote

Reggio Calabria. Ritenevano che fosse impenetrabile e non individuabile dalle forze dell’ordine, ma le false speranze di due melicucchesi sono state infrante ...
CRONACA

Crollo tetto auditorium Calipari. Interrotti i servizi informatici del Consiglio regionale

Reggio Calabria. Sono state interrotte stamattina le attività dei servizi informatici centralizzati del Consiglio regionale e pertanto anche del sito istituzionale che ...
CRONACA

Omicidio di Rosarno. Bersano ammette le proprie responsabilità, ma dice di essere stato minacciato

Rosarno (Reggio Calabria). Ha ammesso le proprie responsabilità davanti al gip ed ha parlato di minacce ricevute Carmelo Bersano, il 45enne arrestato per ...
ATTUALITA'

Autorità di Sistema Portuale dello Stretto: approvato il Piano Operativo Triennale 2020/2022

Dopo il consenso fornito all’unanimità dall’Organismo di Partenariato della Risorsa mare nella seduta del 5 agosto il Comitato di Gestione ...
ATTUALITA'

Anas, al via il fine settimana da bollino nero

Nel terzo fine settimana di mobilità estiva scatta il bollino nero per la mattinata di sabato, mentre per il pomeriggio di oggi, nella seconda parte della giornata di domani e per domenica, previsto bollino rosso su tutte le strade e autostrade italiane. ...
ATTUALITA'

Famiglie disagiate non in regola con il pagamento dei tributi, il Comune non concede l'assegno per il trasporto dei figli disabili

Reggio Calabria. Per il Comune di Reggio Calabria, se non sei in regola con il pagamento dei ...
ATTUALITA'

Coronavirus. 7 nuovi casi positivi accertati in Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 124.400 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.283 (+7 rispetto a ieri), quelle negative sono 123.117. 1.041 sono invece i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Territorialmente, i ...
ATTUALITA'

Nuovi mezzi manutentivi per 'Calabria Verde', presentato il nuovo parco macchine

Una giornata di festa per “Calabria Verde”, l’Azienda regionale per la forestazione e la politica per le montagne. Nella sede del distretto territoriale Calabria Verde a Santo ...
AMBIENTE

Raccolta rifiuti a Marina di Gioiosa Jonica. Locride Ambiente: inaccettabili le pretese del Sindaco

Raccolta rifiuti a Marina di Gioiosa Jonica. La nota di Locride Ambiente: Locride Ambiente Spa e l’Amministrazione comunale di Marina di Gioiosa Jonica si ...
CRONACA

Bovalino e Ardore Marina: i Carabinieri rinvengono 1.200 piante di canapa e arrestano quattro persone VIDEO

Nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati in genere, nei giorni scorsi, i militari della Compagnia di Locri sono stati impiegati in numerosi rastrellamenti, anche in orari serali e alle prime luci del giorno, nelle aree rurali dell’entroterra della locride. In particolare, nell’ultima settimana, quattro persone sono state arrestate con l’accusa di coltivazione continuata ed aggravata di un’ingente quantità di marijuana. I Carabinieri della Locride supportati dallo squadrone eliportato cacciatori Calabria di Vibo Valentia hanno arrestato GIORGI Giuseppe cl. 60, GIORGI Sebastiano cl. 65, TODARELLO Marco cl. 88, GIANPAOLO Giuseppe cl. 73. I provvedimenti restrittivi rappresentano l’epilogo di due complesse attività d’indagine effettuate dai carabinieri della stazione di Bovalino e di Ardore Marina, coordinati dalla Procura della Repubblica di Locri, a seguito del rinvenimento di due piantagioni di marijuana dello scorso giugno. I militari dell’Arma, nel corso di un rastrellamento, all’interno di due diverse aree demaniali, site una in località “Maso Lombardo”di Bovalino e l’altra in località “Vallone Salice” di Ardore Marina, hanno scoperto due piantagioni di marijuana, ben occultate fra la vegetazione, per un totale 1.200 piante irrigate mediante un sistema di tubi in polietilene con rubinetti del tipo “goccia a goccia”. Le indagini effettuate capillarmente dai militari dell’Arma, hanno permesso di documentare e accertare che gli uomini in questionesi prendessero cura delle piantagioni provvedendo, alla concimazione, all’irrigazione, ed alla coltivazione delle piantine lì messe in ...
ATTUALITA'

Antitrust sui prezzi alti dei traghetti, Caronte&Tourist: "noi agito sempre con correttezza"

Messina. “Abbiamo letto la delibera con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti della Caronte ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
EUREKA
Quiz Show
RTV NEWS PRIMA EDIZIONE
REGGIOTV SALUTE
Ogni giorno al TG
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.25

Film

Ore 22.45

Touchè
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • La dialisi e i dializzati al tempo del covid 19
  • NARCISISMO DEL SINDACO
  • Marchiatura prodotti alimentari 100% italiani
  • Carenza idrica
  • Perdita d’acqua nel tombino in via vico petrellinna n9
  • FUORIUSCITE DI FOGNA
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress