Viola esclusa dal campionato, la nota dei Total Kaos:
SPORT

Noi TOTAL KAOS 1990 non siamo stati della partita! ma siamo rimasti sempre nel vivo dell'azione

Viola esclusa dal campionato, la nota dei Total Kaos: "Noi non festeggiamo. Troppi sciacalli nel nome della Viola"

Qui non si stappano bottiglie di spumante, né si brinda con birra o vino. Non c’è una festa a Reggio.
Forse, adesso che l’hanno uccisa nuovamente, faranno riposare in pace quel che resta di quella che fu la Viola. Che, sotto mentite spoglie, in estate, dopo un mirabolante finale di stagione segnato dal fuggi fuggi generale della dirigenza dei traditori, avevano provato a travestire, mettendogli addosso una canotta già stuprata, un nome non suo, e finte società uscite dal paese delle meraviglie con le solite opacità di personaggi che non si sa bene ancora per quale motivo hanno deciso di assumerne il timone.
Noi TOTAL KAOS 1990 non siamo stati della partita! ma siamo rimasti sempre nel vivo dell’azione. Coerentemente con la nostra visione, che non ci ha visto al seguito di una squadra che non sentivamo nostra ma che, nostro malgrado, continuava a portare erroneamente il nome di Reggio Calabria sui campi di serie B, siamo rimasti ai margini, a guardia di una identità tradita forse solo dalla pressante necessità di alcuni di andare a vedere una palla che entra o esce da un canestro.
Forse oggi sarà più chiara la nostra linea di pensiero, la nostra a volte ossessiva richiesta di chiarezza dai vari personaggi che si sono succeduti. Non ci interessano i loro nomi o il loro curriculum. La creatura che stavano mantenendo in vita non era la nostra Viola, e non lo sarebbe mai più stata. Ma portava il nome di REGGIO CALABRIA. E quello del giudice Viola. Non ci interessa insultarli oggi, a babbo morto. Con loro siamo stati chiari, controcorrente rispetto al resto della tifoseria, accecata dalla luce di un mito, che non era il nostro MITO.
Il concetto principale, quello non capito da troppi, ma a cui teniamo ancora di più oggi - e che fa sì che il TOTAL KAOS sia oggi più che mai un gruppo ultras vivo e vegeto, ma soprattutto lucido -, è quello dell’appartenenza. Ad una storia, ad una identità, a dei valori che nessun finto salvatore della patria può attribuirsi.
Quella parte di tifoseria che, probabilmente in buona fede, ha continuato a vedere il MITO in queste società di vigliacchi e persone sleali, ha ahinoi contribuito a gettare ombre sul nome della Viola e della città. Accettando tutto e tutti, si è resa complice – nonostante le buone intenzioni mostrate con alcune iniziative lodevoli – dello sfascio totale. Ha permesso ai profittatori di turno di continuare a ricoprire di merda la città e il nome della Viola.
La vera Reggio Calabria, quella di cui andiamo fieri, dal punto di vista sportivo, è quella che si rimbocca le maniche e mette su una maxi colletta per la squadra. La solidarietà, la lealtà, il rispetto, la gratitudine, fanno parte del bagaglio della Reggio sportiva che conosciamo Noi e che più ci piace.

Reggio e la Viola non meritavano questa ennesima beffa. NOI non gliel’abbiamo legittimata questa porcata con la nostra presenza al palazzetto. Noi non abbiamo voluto mettere la firma all’ennesimo abuso e stupro nei confronti della Viola. E fin quando abbiamo potuto, abbiamo continuato a dire la nostra, tra mille mugugni, smorfie e prese in giro. Sopportando anche la stupida gara messa in piedi dai “veri tifosi” su chi fosse più affezionato ai colori neroarancio. Ma tant’è… su nani e vonnu a tutti nani!
Oggi, a caldo, si sentono tutti traditi. Si dicono arrabbiati, e amareggiati. Addirittura vogliono ripartire da "0" offrendo soluzioni a buon mercato, senza rendersi veramente conto del danno che hanno provocato, allungando l’agonia di una società a cui non importava niente di Reggio, della sua storia e della sua tradizione cestistica.
A questi “veri tifosi”, diciamo di farsi da parte, di lasciar perdere, di fare largo, perché la loro occasione per fare qualcosa di buono l’hanno sprecata dando credito prima al trio delle meraviglie, e dopo ai loro burattini.
E a chi parla oggi di “fulmine a ciel sereno”, beh, vogliamo solo ricordare che i risultati si ottengono con la personalità, il coraggio e qualche “no” in più.
All’uomo venuto dal nord, desideroso di insegnare ai reggini come si fanno le cose, diciamo invece – persa anche la serie B – di lasciar perdere anche l’adozione di un eventuale piano C. Non ne avete le competenze, e soprattutto il diritto! Piuttosto, se vuole sgombrare le ombre sulla sua figura e sulla sua condotta faccia e concretizzi almeno una delle cose che ha annunciato: Vada in procura e dica come sono andate le cose, il verminaio che si è trovato tra le mani, e faccia i nomi e i cognomi dei soliti impuniti!
Insomma, oggi non si festeggia! Il TOTAL KAOS non festeggia. Ma va a recuperare il cadavere del MITO, sperando di poter ripartire più forti di prima! Con i valori e l’identità che ci appartengono. Gli stessi che abbiamo ritrovato nella nostra nuova avventura col basket popolare, dove siamo stati “costretti” a rifugiarci per ritrovare un minimo di romanticismo in uno sport che ormai è allo sbando, dalla Federazione, passando per la Lega e finendo nelle società, sempre più proiettate sul business che sui valori puri. Domenica 19 maggio, a Pellaro, giocheremo il nostro play off con la Rhegion nel campionato CSI free. Fatevi un bagno di umiltà tutti. Venite a trovarci. Confrontiamoci. Venite a tifare con noi per i colori neroarancio. Rilanciamo il movimento dal basso.
Perché NOI siamo REGGIO CALABRIA. NOI SIAMO LA VIOLA!
TOTAL KAOS VIOLA RC 1990
09-05-2019 10:54

NOTIZIE CORRELATE


23-08-2019 - ATTUALITA'

"Perdita d'acqua a Bocale II da oltre venti giorni, nessuno interviene"

ho trascorso gli ultimi cinque giorni a rincorrere fantomatici uffici con ancora più fantomatici Dirigenti
23-08-2019 - ATTUALITA'

"Reggio mia amata città... ti trovo sempre peggio"

Riceviamo e pubblichiamo
23-08-2019 - ATTUALITA'

Festa di compleanno al Castello Aragonese. In rete circolano le immagini dell'allestimento: sembra un ricevimento

Dal Comune era arrivato il chiarimento: "ci è stato detto che si trattava di un evento culturale"
23-08-2019 - ATTUALITA'

Eventi al Castello Aragonese. Cosa prevede il regolamento

Una serie di restrizioni in cui non figurano feste di compleanno o ricevimenti

ULTIME NEWS

CRONACA

Campo Calabro. Allaccio abusivo alla rete idrica comunale per uso privato e per irrigare un terreno: arrestato 83enne

Nella serata del 21 agosto, a conclusione di specifico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e ...
ATTUALITA'

Frecce Tricolori a Reggio, illustrato a Palazzo Alvaro il programma dell'evento VIDEO

Reggio Calabria. Si terrà domenica ...
ATTUALITA'

Scomparsa dello scultore Domenico Fera: "Reggio perde uno dei suoi artisti più talentuosi"

Reggio Calabria. «La nostra comunità adesso è più povera: Reggio Calabria perde uno dei suoi artisti più estrosi e talentuosi. La nostra ...
SPORT

Stadio Granillo. Prende forma la scritta "Reggio Calabria": arrivano i nuovi seggiolini FOTO

Reggio Calabria. Prende ...
SPETTACOLO

Grande attesa per Bungaro 4et ed Ornella Vanoni al Parco Ecolandia

Si avvicina l'attesissima conclusione della 28^edizione di EcoJazz festival, in memoria del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la Giustizia. Il parco Ecolandia di Arghillà a Reggio Calabria, nello ...
ATTUALITA'

Home restaurant hotel, Campolo lancia la sfida politica sulla Sharing Economy

Il giovane imprenditore di Reggio Calabria, Gaetano Campolo, Amministratore Unico della GC restaurant & management srl, Ceo e Founder di Home restaurant Hotel, marchio brevettato al Mise nel 2016, ...
CRONACA

Cittanova. Sorpresi a coltivare una piantagione di canapa indiana, arrestati 3 giovani

Ieri pomeriggio, in località Castagnara di Cittanova, i carabinieri della Compagnia di Taurianova, assieme ai colleghi Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato DANTI Diego, ...
SPORT

Reggina, colpo Denis: "Ho ricevuto la chiamata dalla Reggina e ho deciso di accettare"

Colpo grosso in casa Reggina, l'ex attaccante di Napoli e Atalanta è pronto a tornare in Italia e a ripartire dalla Serie C. L'argentino in forza all'Universitario in ...
SPETTACOLO

Porto Bolaro, tutto pronto per il concerto de Le Vibrazioni

Quest’anno l’attesa per l’evento clou della stagione estiva organizzata dallo shopping center reggino è altissima. Il tradizionale concerto di fine estate vedrà sul palco una band tra le più importanti ...
SPORT

Reggina, preso "El Tanque" German Denis VIDEO

Il presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver acquisito le prestazioni sportive di Germán Gustavo ...
ATTUALITA'

"Ostentare i simboli sacri è irrispettoso. E' solo mera strumentalizzazione"

Locri (Reggio Calabria). Il monito del vescovo di Locri-Gerace, Mons. Francesco Oliva: “Continuare ad associare il Santuario della Madonna di Polsi alla ‘ndrangheta non solo non è corretto ...
POLITICA

Festa di compleanno al Castello Aragonese. Si profila un altro "caso" Miramare?

Reggio Calabria. “È inaccettabile quanto accaduto al Castello Aragonese la scorsa notte. L’uso improprio di uno dei beni simbolo della nostra Città ha creato un danno ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

CIVITAS
Manuale di Convivenza Civile
CHISTI SIMU
MEDICINA IN DIRETTA
L'appuntamento settimanale con la salute
RASSEGNA STAMPA
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
idomotica
Italpress
Basta vittime 106