Csi, Lo scudetto è dei ragazzi rom. Vittoria su illegalità e pregiudizi!
SPORT

Un 'Lavoro di Squadra' nato grazie all'intuizione di Action Aid, Csi e consorzio Macramè

Csi, Lo scudetto è dei ragazzi rom. Vittoria su illegalità e pregiudizi!

Reggio Calabria. «Lo sport è strumento per promuovere l’accoglienza, la salute, l’occupazione, le pari opportunità, la salvaguardia dell’ambiente, la tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, la coesione e l’integrazione sociale». Queste parole di Papa Francesco, pronunciate lo scorso 10 Maggio all’udienza per i 75 anni del Csi, sintetizzano il valore dello sport e la responsabilità degli adulti impegnati nello sport e con i ragazzi. Ripensando al “miracolo del pallone ad Arghillà”, tornano in mente gli sguardi e le voci di alcuni ragazzi del posto quando, due anni fa, abbiamo iniziato a ripulire il campetto del rione Nord di Arghillà, diventato discarica e luogo di traffici illeciti. Ad Arghillà, quartiere ghetto della Città di Reggio Calabria, dove regna l’anarchia, il disordine sociale, l’abbandono e dove, purtroppo, la criminalità condiziona sempre più la vita di tantissimi giovani e ragazzi, venti mesi fa è nata l’esperienza sportiva ed educativa nata grazie all’intuizione di Action Aid, del Consorzio Macramè e del Csi Reggio Calabria all’interno del progetto “Lavoro di Squadra”.
Non esisteva, ad Arghillà, uno spazio ludico o sportivo dove far vivere qualche ora all’aria aperta ai tantissimi bambini e ragazzi del territorio. L’unica piazza del quartiere, è diventata, nel tempo, cimitero per carcasse di automobili e spazio dove abbandonare tonnellate di rifiuti. Arghillà, è terra dello spaccio a cielo aperto, delle case occupate, territorio dove per settimane intere manca l’acqua, dove i bambini e i ragazzi già all’età di undici anni fanno uso di sostanze e vengono coinvolti nei traffici degli adulti. Ai ragazzi da sempre è negato il diritto fondamentale: il diritto al GIOCO. Proprio l’assenza degli spazi - gioco, del divertimento e dello stare insieme, proietta i giovani di questa fetta di territorio reggino, nel limbo del disagio e della criminalità. L’80% dei ragazzi abbandona la scuola a 14 anni, l’88% dei bambini non partecipa ad attività ludiche, sportive e culturali, il 70% dei ragazzi ha come unico e solo divertimento quello di girare senza meta in motorino o smontare auto e moto
Mentre iniziavamo a ripulire il campo – discarica, tanti ragazzi stavano a bordo campo a ridere, alcuni a chiedere se ci pagavano per fare tutto questo e altri rassegnati dicevano; «Tanto ritornerà discarica, lasciate stare». Solo pochi, all’inizio, erano i ragazzi in campo con noi a pulire, spianare e sognare quel campetto nuovamente utilizzabile. Con il passare delle giornate, il gruppo aumentava e, soprattutto i ragazzi della squadra “Arghillà a Colori” ogni giorno sono stati con noi a ripulire e sistemare il campetto. Le immagini simbolo, che racchiudono la bellezza e la magia di questa grande storia, sono tre. La partita amichevole con i magistrati, simbolo della rinascita del campetto, spazio e segno concreto del lavoro di squadra e della rete creata, ha segnato l’inizio di un percorso di partecipazione e responsabilità, soprattutto della collaborazione e sintonia tra il Coordinamento di quartiere e i ragazzi della squadra “Arghillà a Colori”. Con un grande grazie ai magistrati, in particolare al dott. Stefano Musolino, per la disponibilità a scendere in campo con noi, anche nei mesi successivi con i campi d’animazione in strada promossi grazie alla preziosa collaborazione della parrocchia Sant’Aurelio di Don Nino Iannò. Da questa collaborazione, a Novembre, i ragazzi della squadra Arghillà a Colori sono entrati a far parte della Polisportiva Fortunato Quattrone, guidata da Natale Martorano e dai volontari del territorio. Un’altra immagine di questo percorso è la finale vinta Venerdì sera nel Campionato Calcio a 5 Social League Csi. Un successo storico e carico di significato per una squadra nata dalla strada, un gruppo sportivo che, all’inizio del suo percorso, faticava pure a stare in campo e ad accettare le decisioni dell’arbitro. Le esperienze, il gioco, le relazioni e l’incontro con l’altro sono diventati strumenti di un percorso fatto di legalità, protagonismo giovanile e scoperta di sé. Ecco gli elementi sui cui è ruotato il percorso educativo della polisportiva. L’ultima immagine da condividere è la benedizione della maglia della squadra da parte di Papa Francesco. Un gesto che racchiude mille significati. <> dichiara Paolo Cicciù, presidente del Csi Reggio Calabria. Prendersi cura dei ragazzi partendo da un pallone e da un campo–discarica è la verità più profonda dell’educare e dell’educare con lo sport. Non servono tante parole o importanti convegni sull’educazione o riflessioni sociologiche sui fenomeni devianti dei giovani a Reggio. Il nostro territorio ha necessità di educatori sognatori formati, appassionati e motivati, capaci di far vivere ai ragazzi esperienze di senso e significato. Un grande grazie va ad Eleonora Scrivo di Action Aid, a Giulia Serranò di Macramè e ai tanti volontari incontrati in questi anni. Gli strumenti non mancano: lo sport, il gioco, l’animazione, il teatro e tutto quello che può generare una relazione significativa. Aver giocato, parlato, spalato, sudato e sognato con loro, averli abbracciati e a volte rimproverati uno ad uno, ha generato nel nostro gruppo un clima di condivisione, voglia di cambiamento e fiducia che ci porterà a mete inimmaginabili
28-05-2019 13:45

NOTIZIE CORRELATE


24-08-2019 - CRONACA

Evade dagli arresti domiciliari. Arrestato un reggino di 33 anni

L'uomo è stato sorpreso dalla Polizia nel corso di un controllo
23-08-2019 - ATTUALITA'

"Perdita d'acqua a Bocale II da oltre venti giorni, nessuno interviene"

ho trascorso gli ultimi cinque giorni a rincorrere fantomatici uffici con ancora più fantomatici Dirigenti
23-08-2019 - ATTUALITA'

"Reggio mia amata città... ti trovo sempre peggio"

Riceviamo e pubblichiamo
23-08-2019 - ATTUALITA'

Festa di compleanno al Castello Aragonese. In rete circolano le immagini dell'allestimento: sembra un ricevimento

Dal Comune era arrivato il chiarimento: "ci è stato detto che si trattava di un evento culturale"

ULTIME NEWS

CRONACA

Campo Calabro. Allaccio abusivo alla rete idrica comunale per uso privato e per irrigare un terreno: arrestato 83enne

Nella serata del 21 agosto, a conclusione di specifico servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e ...
ATTUALITA'

Frecce Tricolori a Reggio, illustrato a Palazzo Alvaro il programma dell'evento VIDEO

Reggio Calabria. Si terrà domenica ...
ATTUALITA'

Scomparsa dello scultore Domenico Fera: "Reggio perde uno dei suoi artisti più talentuosi"

Reggio Calabria. «La nostra comunità adesso è più povera: Reggio Calabria perde uno dei suoi artisti più estrosi e talentuosi. La nostra ...
ATTUALITA'

Eventi al Castello Aragonese. Cosa prevede il regolamento

Reggio Calabria. Il regolamento sulla gestione del Castello (facilmente reperibile sul sito del Comune), recentemente approvato e ratificato dall’aula del consiglio comunale, parla chiaro sulle iniziative che possono essere ospitate nei ...
SPORT

Stadio Granillo. Prende forma la scritta "Reggio Calabria": arrivano i nuovi seggiolini FOTO

Reggio Calabria. Prende ...
SPETTACOLO

Grande attesa per Bungaro 4et ed Ornella Vanoni al Parco Ecolandia

Si avvicina l'attesissima conclusione della 28^edizione di EcoJazz festival, in memoria del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la Giustizia. Il parco Ecolandia di Arghillà a Reggio Calabria, nello ...
ATTUALITA'

Home restaurant hotel, Campolo lancia la sfida politica sulla Sharing Economy

Il giovane imprenditore di Reggio Calabria, Gaetano Campolo, Amministratore Unico della GC restaurant & management srl, Ceo e Founder di Home restaurant Hotel, marchio brevettato al Mise nel 2016, ...
CRONACA

Cittanova. Sorpresi a coltivare una piantagione di canapa indiana, arrestati 3 giovani

Ieri pomeriggio, in località Castagnara di Cittanova, i carabinieri della Compagnia di Taurianova, assieme ai colleghi Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato DANTI Diego, ...
SPORT

Reggina, colpo Denis: "Ho ricevuto la chiamata dalla Reggina e ho deciso di accettare"

Colpo grosso in casa Reggina, l'ex attaccante di Napoli e Atalanta è pronto a tornare in Italia e a ripartire dalla Serie C. L'argentino in forza all'Universitario in ...
SPETTACOLO

Porto Bolaro, tutto pronto per il concerto de Le Vibrazioni

Quest’anno l’attesa per l’evento clou della stagione estiva organizzata dallo shopping center reggino è altissima. Il tradizionale concerto di fine estate vedrà sul palco una band tra le più importanti ...
SPORT

Reggina, preso "El Tanque" German Denis VIDEO

Il presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver acquisito le prestazioni sportive di Germán Gustavo ...
ATTUALITA'

"Ostentare i simboli sacri è irrispettoso. E' solo mera strumentalizzazione"

Locri (Reggio Calabria). Il monito del vescovo di Locri-Gerace, Mons. Francesco Oliva: “Continuare ad associare il Santuario della Madonna di Polsi alla ‘ndrangheta non solo non è corretto ...

PROGRAMMI IN EVIDENZA

RTV NEWS EDIZIONE SERALE
ASPETTANDO IL TG
RASSEGNA STAMPA
EUREKA
Quiz Show
DIRETTA STREAMING
Guarda la diretta

OGGI SU RTV

Ore 21.20

Film
LINK UTILI
Seguici su Facebook
Guardaci su Youtube
Seguici su Twitter
Riceviamo e Pubblichiamo
Segnalazioni, proposte, commenti
  • spazzatura
  • LETTERA APERTA (UN SALUTO PIU' CHE ALTRO) SU ODIERNO REGGIO CALABRIA PRIDE
  • Spiagge di serie A. Spiaggie di serie C
  • Situazione antigienica per presenza di rifiuti.
  • Chiedere aiuto e' un diritto!!
  • Fontana a secco
IL
METEO
Previsioni meteo per la settimana
Richiedi la copia di un video
Compila il form
ADV
Basta vittime 106
Italpress
idomotica